La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stefano Casini Benvenuti IRPET. Il rallentamento della crescita in Italia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stefano Casini Benvenuti IRPET. Il rallentamento della crescita in Italia."— Transcript della presentazione:

1 Stefano Casini Benvenuti IRPET

2 Il rallentamento della crescita in Italia

3 Le due diverse fasi della crisi Tasso di variazione su anno precedente PIL Importazioni estere Spesa delle famiglie Spesa della PA Investimenti Esportazioni estere

4 Cala il valore aggiunto industriale Valore aggiunto a prezzi costanti Tasso di variazione su anno precedente Agricoltura Industria Costruzioni Servizi

5 La dinamiche occupazionali nella crisi IV trim II trim 2012 Tasso di variazione delloccupazione

6 … ma loccupazione torna a calare

7 … soprattutto in alcune categorie I sem 2008I sem 2012variazioni Totale occupati 1, , % maschi % femmine % autoctoni 1, , % stranieri % giovani (15-24) % giovani (15-29) % part-time % di cui part-time involontario %

8 Cala il lavoro autonomo I sem 2008I sem 2012variazioni Occupati dipendenti1,0961, % di cui a tempo determinato % di cui a tempo indeterminato % Occupati indipendenti % di cui cococo %

9 Cresce la disoccupazione I sem 2008I sem 2012variazioni Totale disoccupati % giovani (15-29) %

10 Calano i prestiti alle imprese Tasso di variazione rispetto periodo corrispondente

11 Le previsioni attuali PIL1.2%1.5% Importazioni dal resto Italia1.8%2.2% Importazioni estere4.5%4.8% Spesa delle famiglie0.7%1.2% Spesa della PA-0.3%0.4% Investimenti fissi lordi2.4%2.9% Esportazioni nel resto d'Italia1.8%2.2% Esportazioni estere3.7%5.2%

12

13 La più grave crisi degli ultimi decenni … I tassi di crescita del PIL italiano Declino?

14 Cè un problema di produttività … : Tasso medio annuo di variazione

15 … che si somma a quello del debito pubblico II guerra mondiale Crisi del 29 I guerra mondiale MaastrichtEuro ITALIA: IL PESO DEL DEBITO SUL PIL

16

17 La crescita regionale

18 La deindustrializzazione precoce LINDUSTRIA IN SENSO STRETTO Unità di lavoro per 100 ab.

19 Meno industrializzati ed aperti INDICI CARATTERISTICI IN ALCUNE REGIONI ITALIANE Lombardia Veneto Emilia Romagna Toscana ITALIA Peso % sul PIL Industria manifatturiera Esportazioni 25,3 31,7 25,2 32,9 25,3 34,0 18,0 25,5 18,3 22,9

20 Numero addetti in retrovia per ogni addetto al fronte LombardiaVenetoEmilia R.Toscana Fronte vs retrovia

21 Una crescita estensiva

22

23 Il problema occupazionale 3% 2% 1,5%

24 Uno scenario più pessimistico PIL0.43 Import estero0.53 Consumi famiglie0.26 Consumi PA-0.50 Investimenti0.50 Export estero1.49 Tasso di variazione medio annuo

25

26 Consumi vs investimenti

27 Esportazioni

28 Apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche82.0% Prodotti chimici71.4% Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici70.4% Articoli in pelle (escluso abbigliamento) e simili62.6% Vitivinicolo38.2% Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature31.7% Articoli in gomma e materie plastiche31.6% Prodotti alimentari27.7% Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)24.1% Prodotti tessili21.9% Carta e prodotti di carta20.5% Altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi14.9%


Scaricare ppt "Stefano Casini Benvenuti IRPET. Il rallentamento della crescita in Italia."

Presentazioni simili


Annunci Google