La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dottorato di Ricerca in Medicina Materno – Infantile Pediatria dello Sviluppo e dellEducazione, Perinatologia XX ciclo Dott. Antonio Leccese Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dottorato di Ricerca in Medicina Materno – Infantile Pediatria dello Sviluppo e dellEducazione, Perinatologia XX ciclo Dott. Antonio Leccese Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1 Dottorato di Ricerca in Medicina Materno – Infantile Pediatria dello Sviluppo e dellEducazione, Perinatologia XX ciclo Dott. Antonio Leccese Dipartimento di Scienze Pediatriche e dellAdolescenza Neuropsichiatria Infantile Università degli Studi di Torino Anoressia Nervosa in adolescenza: aspetti psicopatologici e dimensioni di personalità

2 Il protocollo della ricerca rivolta a identificare gli: Aspetti psicopatologici e le dimensioni di personalità dellAnoressia Nervosa in adolescenza si inserisce allinterno dellintervento di prevenzione attuato presso il Centro Amenorree-Anoressia della Azienda Ospedaliera S.Anna – OIRM di Torino

3 Centro Anoressia-Amenorrea dellASO Centro Anoressia-Amenorrea dellASO OIRM-Sant'Anna Il Centro nasce dal coordinamento tra lASO OIRM S. Anna di Torino ed il Centro Pilota Regionale Universitario per Diagnosi e Cura dei DCA Obiettivi: prevenzione secondaria e terziaria, valutazione quadro clinico e danno osseo, assessment psicologico-clinico Equipe multidisciplinare: neuropsichiatri infantili, psichiatri, ginecologi, nutrizionisti

4 STUDIO - STUDIO - Obiettivi - 1) Individuare gli elementi emergenti dal percorso diagnostico utili per la programmazione di un intervento terapeutico mirato e non generico 2) Individuare i profili di personalità e psicopatologici, derivati dalle diverse scale utilizzate nelliter diagnostico, utili ai fini di una proposta terapeutica individualizzata 3) Verificare nel tempo il decorso della malattia e il percorso terapeutico

5 Metodi (1) 1. Indagine anamnestico-clinica con la paziente e con i genitori 2. Valutazione delle condizioni nutrizionali e fisiche 3. Somministrazione alla paziente delle scale psicometriche self- report: EDI ( Eating Disorders Inventory, YSR (Youth Self Report), TCI (Temperament and Character Inventory) 4. Somministrazione ai genitori della scala CBCL (Child Behaviour CheckList) 5. Valutazione psicodiagnostica, ad impronta psicodinamica, consistente di 4 colloqui con la paziente e 2 colloqui i genitori 6. Impostazione del progetto terapeutico individualizzato 7. Follow-up a 12 e 24 mesi

6 Metodi (2) Follow-up: Colloqui psichiatrici con la paziente ed i genitori: – 3 mesi – 6 mesi – 12 mesi + DS + scale psicometriche – 18 mesi – 24 mesi + DS + scale psicometriche

7 Campione Un gruppo di circa 30 pazienti con diagnosi di AN- R e EDNOS con riduzione di peso, secondo i criteri del DSM IV, di età inferiore ai 18 anni, alla prima valutazione psichiatrica, e in assenza di altre condizioni patologiche associate Un campione di confronto di pari numerosità, con caratteristiche demografiche omogenee, costituito da soggetti normali

8 Indicatori del processo di cura Ripresa spontanea delle mestruazioni è il miglior segno clinico di guarigione Body Mass Index: misura oggettiva di outcome Misure psicometriche standardizzate

9 Pazienti in età evolutiva giunte allosservazione Neuropsichiatrica Infantile (periodo gennaio 05-settembre 06): 83 Incluse nella ricerca: 60 (72%)

10 Diagnosi di DCA secondo il DSM IV-TR

11 GruppiControlli saniED-NOSAN-R Numero totale Età media (anni)15,616,115.3 Età anni12 (39%)10 (30%)13 (45%) Età >15 anni19 (61%)23 (70%)14 (55%) BMI21,618,616,2 Durata malattia (mesi) =11,515,6 T0 : Risultati

12

13 EDNOS: comorbilità in Asse I

14

15

16 T0: YSR confronto pazienti - sani

17 T0 : AN-R: confronto YSR - CBCL

18 T0 : EDNOS confronto YSR- CBCL

19 T12: CBCL confronto ANR - EDNOS

20 T12: YSR confronto ANR - EDNOS

21 T0 : EDI-2 confronto tra pazienti e sani

22 T12 : EDI confronto EDNOS – ANR

23 T0 : TCI confronto tra pazienti e controlli ControlliED-NOSAN-R NS 24 (75%)17 (35%)16.5 (30%) HA 20 (85%)18 (75%)16.5 (68%) RD 14 (35%)16 (50%) P 4 (15%)5 (35%)6 (55%) S 25 (20%)28 (35%)25.5 (23%) C 31 (40%)36 (65%)34 (55%) ST 14 (20%)12 (10%)

24 T0 : TCI confronto tra pazienti e controlli

25 AN-R : TCI confronto T0-T12

26 EDNOS : TCI confronto T0-T12

27 T12 : TCI confronto ED-NOS - ANR

28 Campione a T-12 GruppiED-NOSAN-R Numero totale (T 0)3327 Numero totale (T 12)3120 Ricovero09 Drop out27 Amenorrea9 (30%)10 (39%) BMI (T 12)19,218

29 Follow-up a 24 mesi (T 24) GruppiED-NOSAN-R Numero totale (T 0)3327 Numero totale (T 12)3120 Numero totale (T 24)94 Amenorrea (T 24)1 (11%)1 (25%) BMI (T 24)19,518,9

30 CBCL: EDNOS confronto T12-T24

31 CBCL: AN-R confronto T12-T24

32 YSR: EDNOS confronto T12-T24

33 YSR: AN-R confronto T12-T24

34 EDI: EDNOS confronto T12-T24

35 EDI: AN-R confronto T12-T24

36 TCI: EDNOS confronto T12-T24

37 TCI: AN-R confronto T12-T24 TCI: AN-R confronto T12-T24

38 PAZIENTI AN-R RICOVERATE Età media più bassa (15,2 anni vs 15,4) Minore durata del sintomo alimentare prima della presa in carico (12,2 mesi vs 17,3) Maggiore perdita di peso prima della presa in carico: 17,1 Kg vs 7,8 Kg BMI inferiore (15,5 vs 16,3)

39 CBCL: confronto tra pazienti AN-R

40 YSR: confronto tra pazienti AN-R

41 EDI: confronto tra pazienti AN-R

42 TCI: confronto tra pazienti AN-R

43 AN-R: Comorbilità in ASSE I

44 AN-R comorbilità in ASSE II

45 Fattori prognostici (1 Fattori prognostici (1) 1) Lunga durata di malattia 2) Maggiore perdita di peso prima della presa in carico 3) Comorbilità psichiatrica in Asse I 4) Comorbilità psichiatrica in Asse II e con DP di Cluster B 5) Punteggio scala Tot Prob di CBCL e YSR > 60 : Nella scala CBCL ha identificato 11 paz: 8 delle 9 paz. sottoposte a ricovero ospedaliero; Nella scala YSR ha identificato 7 paz. tutte sottoposte a ricovero (delle 9 inviate al ricovero).

46 Fattori prognostici (2) 6) Punteggio superiore al cutoff di 14 nella scala IM dellEDI: soltanto 3 pazienti con diagnosi AN-R hanno presentato punteggi in IM superiori al cutoff di 14; tutte sono state inviate in ricovero 7) EDI: core psicopatologico: IN, IC, SI, CE, IS 8) AN-R vs ED-NOS: IN e SI 9) TCI: core personologico : bassa NS, alta HA, alta P, bassa auto-direttività (S) Le forme atipiche (EDNOS) hanno un outcome più favorevole delle tipiche e con un minor tasso di comorbilità psichiatrica Le forme atipiche (EDNOS) hanno un outcome più favorevole delle tipiche e con un minor tasso di comorbilità psichiatrica

47 CONCLUSIONI Le scale psicometriche CBCL (YSR), TCI e EDI si sono dimostrate utili strumenti per valutare la psicopatologia e gli aspetti di personalità nelle pazienti con disturbo del comportamento alimentare, per differenziare i diversi gruppi diagnostici (AN-R e ED-NOS) e monitorare nel tempo i cambiamenti e la continuità associati al processo di cura


Scaricare ppt "Dottorato di Ricerca in Medicina Materno – Infantile Pediatria dello Sviluppo e dellEducazione, Perinatologia XX ciclo Dott. Antonio Leccese Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google