La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI in PROVINCIA DI CUNEO Torino, 26 giugno 2007 Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI in PROVINCIA DI CUNEO Torino, 26 giugno 2007 Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI."— Transcript della presentazione:

1 Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI in PROVINCIA DI CUNEO Torino, 26 giugno 2007 Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI in PROVINCIA DI CUNEO Torino, 26 giugno 2007

2 In Italia ogni anno gli incidenti stradali causano in media: morti ricoveri e prestazioni di pronto soccorso invalidi permanenti Il Piemonte è tra le Regioni a più elevato rischio morte. Fonte: ISTAT e database CARE

3 Fonte: ISTAT

4

5 Mortalità per incidente stradale per Comune Uomini Fonte: Schede di morte ISTAT

6 Mortalità per incidente stradale per Comune Donne Fonte: Schede di morte ISTAT

7 ProvinciaPopolazione N. auto nuova immatricolazione IncidentiMorti Immatricolazione auto/ ab. Incidenti / ab. Morti / ab. Cuneo ,93335,8018,25 Vercelli ,22339,0116,36 Asti ,79338,3815,00 Alessandria ,90422,7613,75 VCO ,56382,4812,38 Novara ,68413,0112,16 Biella ,69267,808,50 Torino ,60316,198,05 Piemonte ,78339,6411,15 Incidenti stradali e morti per Provincia nel 2004 Fonte: ISTAT

8

9

10 ASL incidenti 21 morti 428 feriti ASL incidenti 20 morti 880 feriti ASL incidenti 40 morti 871 feriti ASL incidenti 23 morti 709 feriti Incidenti, morti e feriti per ASL Provincia di Cuneo- ISTAT 2004 Cuneo Savigliano Fossano Bra Alba Mondovì Ceva

11 INDICATORI DI INCIDENTALITA RAPPORTO DI MORTALITA STRADALE RM Numero medio di decessi verificatisi ogni 100 incidenti. RAPPORTO DI MORTALITA STRADALE RM Numero medio di decessi verificatisi ogni 100 incidenti. RAPPORTO DI LESIVITA STRADALE RF Numero medio di feriti verificatisi ogni 100 incidenti. RAPPORTO DI LESIVITA STRADALE RF Numero medio di feriti verificatisi ogni 100 incidenti.

12 ASL 18 RM: 4,6 RF: 142,9 ASL 17 RM: 7,5 RF: 164,0 ASL 15 RM: 3,4 RF: 148,6 INDICATORI DI INCIDENTALITA ASL Provincia Cuneo Cuneo Savigliano Fossano Bra Alba Mondovì Ceva ASL 16 RM: 7,1 RF: 144,1

13 CONFRONTO INDICI DI MORTALITA ASL Provincia Cuneo ISTAT CONFRONTO INDICI DI MORTALITA ASL Provincia Cuneo ISTAT 7,5 3,4 7,1 3,3 2,5 ASL17ASL17 ASL16ASL16 ASL15ASL15 ITALIAITALIA PIEMONTEPIEMONTE ASL18ASL18 4,6

14 Fonte ISTAT, 2004

15

16 EVENTI NEI PRINCIPALI CENTRI NEL TRIENNIO ISTAT Incidenti Morti Feriti Mondovì Fossano Bra Alba Saluzzo Savigliano Cherasco Cavallermaggiore Ceva Cuneo

17 LETALITA DEGLI EVENTI ISTAT Cavallermaggiore16,6 Ceva10,1 Savigliano9,6 Saluzzo 6,0 Alba 5,1 Fossano4,9 Bra 4,9 Mondovì1,7 Cherasco 1,6 RAPPORTO DI MORTALITA RM RAPPORTO DI MORTALITA STRADALE RM RAPPORTO DI MORTALITA STRADALE RM: NUMERO MEDIO DI MORTI OGNI 100 INCIDENTI Cuneo 2,4

18 AMBITO STRADALE - ISTAT % 7% 12% 3% 18% 20% 3% Strade urbane Provinciali entro abitato Statali entro abitato Comunali extraurbane Provinciali extraurbane Statali extraurbane AutostradaAltre Strade urbane Provinciali entro abitato Statali entro abitato Comunali extraurbane Provinciali extraurbane Statali extraurbane AutostradaAltre 17% 8% 7% 3% 31% 29% 3% 2% 1% MORTI INCIDENTI 55% in ambito urbano 68% in ambito extraurbano

19 SS 231 di Santa Vittoria Fossano Bra S. Vittoria dAlba S. Vittoria dAlba Alba Guarene Incidenti 68 Morti 3 Feriti 102 Incidenti 55 Morti 1 Feriti 100 Incidenti 31 Morti 7 Feriti 51 Incidenti 23 Morti 5 Feriti 33 Incidenti 16 Morti 1 Feriti 24 Cuneo Incidenti 17 Morti 1 Feriti 34 KM 68,7 INCIDENTI : 306 MORTI : 22 FERITI : 496

20 SS 231 di Santa Vittoria RM : 7,2 RF : 162 Alba RM 22,6 S. Vittoria dAlba S. Vittoria dAlba RM 21,7 Guarene RM 6,2 Cuneo RM 5,9 Fossano RM 4,4 Bra RM 1,8

21 LE STRAGI DEL SABATO SERA Incidenti della strada che avvengono nella fascia oraria compresa fra le 22 del venerdì e le 6 del sabato e tra le 22 del sabato e le 6 della domenica. IncidentiMortiFeritiRMRM complessivo ASL 15 di CUNEO ,04,8 ASL 16 di MONDOVI ,84,6 ASL 17 di SAVIGLIANO ,58,4 ASL 18 di ALBA ,27,0 PROVINCIA ,86,3 11% 13% 19% > 58% rispetto al totale settimanale Fonte: ISTAT

22 Indicatori provinciali di mortalità e di lesività per incidente - Anno 2004 (Morti in incidente età<=29/ popolaz<= 29)* (Feriti in incidente età<=29/ popolaz<= 29)* (Morti in incidente età>=65/ popolaz>= 65)* (Feriti in incidente età>=65/ popolaz>= 65)* Torino7,83693,9110,55170,86 Vercelli19,13665,3214,23239,51 Biella9,92517,579,14178,22 Verbano Cusio Ossola15,90826,625,83244,89 Novara12,94844,0516,91280,46 Cuneo20,96741,9021,49201,67 Asti10,76702,7217,73240,35 Alessandria13,73934,3213,92255,15 Piemonte11,61730,9713,21203,47 Italia9,79706,1510,69227,45

23

24 Uomini conducenti veicoli: rispetto alle donne muoiono più spesso 7 volte e si feriscono 2 volte/e mezzo in più per incidente stradale. Giovani: elevata frequenza di decessi per incidente stradale tra i anni. Anziani: elevata frequenza di decessi per incidenti stradali sopra i 65 anni. GRUPPI A RISCHIO E DISUGUAGLIANZE (DIFFERENZE RISCONTRATE PER ETÀ, GENERE, …)

25 87,4% delle persone (18-69 anni) intervistate riferisce di usare sempre la cintura anteriore di sicurezza Tra le persone che viaggiano sul sedile posteriore, luso della cintura è poco diffuso 31,6%. Tra i soggetti che vanno in moto o in motorino il 92% riferisce di usare il casco sempre. Si stima che il 12% degli intervistati (e il 18,3% di chi ha guidato) dichiara di avere guidato in stato di ebbrezza nel mese precedente allindagine. Questo comportamento è più diffuso tra i giovani, in particolare nella fascia di età anni e marcatamente nei maschi. Il 12% degli intervistati riferisce anche di esser stato trasportato da chi guidava in stato di ebbrezza. INDAGINE PASSI-2005 ASL18 ALBA-BRA

26 Cuneo: % patentati superiore alla media regionale (92,4%) quota più alta di cittadini con patente di tipo A % più bassa di non guidatori (11,2 %) La percentuale di cittadini che non utilizzano mai i mezzi pubblici è superiore al 60% INDAGINE SULLA SICUREZZA STRADALE REGIONE PIEMONTE La percentuale di cittadini che non è mai stata controllata alla guida, o non ha mai assistito a un controllo in qualità di passeggero, è sorprendentemente alta, pari al 93,6% del campione (in particolare, risultano irrisorie le percentuali di persone controllate per mancato uso del casco, del seggiolino o del cellulare, mentre sono più rilevanti - seppur bassi - i controlli per mancato uso delle cinture di sicurezza 14,7%, e per eccesso di velocità 13,6%).

27 STRATEGIE E SUGGERIMENTI PER I DECISORI POLITICI, AMMINISTRATORI, TECNICI E ALTRI ATTORI SOCIALI: Sicurezza stradale = Obiettivo salute Coinvolgimento attivo di tutti gli Attori sociali- istituzionali e professionali interessati al tema Sicurezza stradale Promozione di un lavoro interdisciplinare Sviluppo di sinergie nelle diverse realtà locali per concordare e sostenere interventi comuni ed efficaci Alleanze per la salute 1.Promuovere una cultura della sicurezza stradale 2.Prevenzione, controllo e repressione 3.Intervenire nel settore produttivo per ridurre gli infortuni stradali sul lavoro 4.Regole e controlli per i veicoli, utenti e servizi di trasporto 5.Miglioramento dell organizzazione del traffico e della rete infrastrutturale 6.Interventi sanitari


Scaricare ppt "Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI in PROVINCIA DI CUNEO Torino, 26 giugno 2007 Profili e Piani per la Salute GLI INCIDENTI STRADALI."

Presentazioni simili


Annunci Google