La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Progetto: Consumatori Informati – cod. 310/2008 10 giugno 2009 ore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Progetto: Consumatori Informati – cod. 310/2008 10 giugno 2009 ore."— Transcript della presentazione:

1 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Progetto: Consumatori Informati – cod. 310/ giugno 2009 ore Presiede: Arch. Carmine Soricelli Presidente UISP Avellino UISP SOLIDARIETÀ IRPINIA Sede Provinciale di Avellino Comitato Territoriale di Avellino

2 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale ETICHETTATURA PRODOTTI ALIMENTARI Consumatori Informati Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Associazione consumatori e utenti

3 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari Elemento essenziale ed importante, nel momento in cui effettuiamo un acquisto di prodotti alimentari confezionati, è sicuramente la lettura delletichetta. Questa fornisce tutte le indicazioni relative al prodotto utile ad un acquisto consapevole e ragionato fornendo utili strumenti al fine della scelta di un prodotto. Letichetta può essere definita come la carta didentità degli alimenti confezionati.

4 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari Al fine di decidere in modo corretto e responsabile un acquisto occorre prestare attenzione a quanto riportato sulletichetta dedicando alcuni minuti a tale operazione che risulteranno essere preziosi nella definizione dellacquisto. Nellambito dei paesi dellUnione europea le norme attualmente vigenti concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari tendono ad essere analoghe.

5 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari In linea generale si può dire che una corretta etichettatura debba prevedere i seguenti principi : –Chiareza –Leggibilità –Indelebilità –Uso della lingua italiana

6 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari Vediamo quali sono le indicazioni obbligatorie in assoluto sulletichetta: - la denominazione di vendita; - il nome o la ragione sociale o il marchio depositato e la sede o del fabbricante o del confezionatore o di un venditore stabilito nella CEE; - la sede dello stabilimento di produzione o di confezionamento

7 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari obbligatorie, salvo i casi di deroga espressamente previsti (ad esempio lesenzione del termine minimo di conservazione per vini e liquori o del numero di lotto per quei prodotti per cui viene indicato il termine minimo di conservazione con lindicazione del giorno e del mese, ecc.: –- lelenco degli ingredienti; –- la quantità netta o, nel caso di prodotti preconfezionati in quantità unitarie costanti, la quantità nominale; –- il termine minimo di conservazione o, nel caso di prodotti molto deperibili dal punto di vista microbiologico, la data di scadenza; –- il titolo alcolometrico volumico effettivo per le bevande aventi un contenuto alcolico superiore a 1,2% in volume; –- una dicitura che consenta di identificare il lotto di appartenenza del prodotto.

8 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari Obbligatorie in relazione a determinate situazioni, per le quali è il produttore o il confezionatore a stabilire se la dicitura dovrà comparire o meno sulletichetta, come nel caso del luogo di origine o di provenienza la cui menzione è obbligatoria qualora lomissione possa indurre in errore il consumatore, oppure delle modalità di conservazione e delle istruzioni per luso, quando sono necessarie per un utilizzo appropriato del prodotto alimentare: - Le modalità di conservazione e di utilizzazione qualora sia necessaria ladozione di particolari accorgimenti in funzione della natura del prodotto; - Le istruzioni per luso, ove necessario; - Il luogo di origine o di provenienza, nel caso in cui lomissione possa indurre in errore lacquirente circa lorigine o la provenienza del prodotto.

9 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari I prodotti sfusi, per ovvii motivi non possono avere unetichetta, la quale però, deve essere apposta in maniera ben visibile sui recipienti che li contengono. In particolare sono obbligatorie le indicazioni relative a: –la denominazione di vendita; –gli ingredienti; –il prezzo; –la data di scadenza (per i prodotti freschi).

10 Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Etichettatura prodotti alimentari Leggi e regolamenti D.Lgs. 109/92, modificato dal D.Lgs. 181/2003 D.P.R. 391/80 Decreto 24 luglio 2003: tra laltro fissa nel sesto giorno successivo a quello del trattamento termico la curabilità del latte fresco pastorizzato e di quello fresco pastorizzato ad alta qualità, e nel decimo giorno la data di scadenza del nuovo tipo di latte microfiltrato fresco pastorizzato.


Scaricare ppt "Iniziativa realizzata nellambito delle attività di promozione del CSV Irpinia Solidale Progetto: Consumatori Informati – cod. 310/2008 10 giugno 2009 ore."

Presentazioni simili


Annunci Google