La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO."— Transcript della presentazione:

1 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 1 Amministrazione Comunale di Cormano (MI) Progetto Centro per linfanzia a Cormano Summary Report dello Studio di fattibilità Roma 20 luglio 2006

2 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 2 Il programma dellAmministrazione Il bambino: sostenere il diritto a uninfanzia di qualità, attribuendo particolare attenzione ai servizi per la prima infanzia, al fine di riconoscere pieni diritti ai cittadini più piccoli volontà di assumere il bambino come parametro e come garante delle necessità di tutti i cittadini continuare in unottica di incentivo dellautonomia e sicurezza nel vivere la città per i bambini e per tutti i soggetti deboli, perché se una città è vivibile per i più piccoli, è migliore per tutti Il territorio: il territorio costituisce la prima ricchezza di un ente locale, ma si tratta di una risorsa scarsa, non illimitata il territorio cormanese è ormai saturo e si ritiene che sia tempo di dar spazio a politiche di espansione edilizia, e che si debba quanto più preservarlo, puntando al recupero più che alluso di nuove aree un particolare impegno sarà profuso per il recupero delle aree dismesse CENTRO PER LINFANZIA DI CORMANO Nel programma dellAmministrazione Comunale attuale vengono ampiamente trattati i temi-origine del progetto Centro per linfanzia: il bambino e il recupero del territorio. Si vuole sottolineare, quindi, limportanza data a questi due temi e la centralità che occupa la figura del bambino allinterno delle scelte politiche di questa Amministrazione. E da segnalare, inoltre, come le linee di attuazione di queste politiche ricalchino una struttura a sistema, andando ad agire in ambiti diversi tra loro. Riportiamo di seguito alcuni passi del Programma dellAmministrazione corrente.

3 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 3 ESIGENZE INDIVIDUATE: Far diventare Cormano un centro di interesse e di attrazione per larea milanese e per lintera Regione LombardIa Creare una città a misura di bambino Rafforzare lofferta di servizi socio- culturali Valorizzare e riqualificare le aree dismesse ed in particolare gli ex- impianti produttivi (allinterno del progetto di marketing territoriale) Il progetto del Centro per lInfanzia risponde a più esigenze della Amministrazione comunale, che possono essere semplificate in due macro-aree: Gli obiettivi primari del progetto OBIETTIVI: Creare un polo deccellenza di attrazione rivolto allinfanzia per larea metropolitana ed oltre Aumentare gli spazi di partecipazione dei più piccoli alla vita sociale Realizzare una struttura che sia centro propulsivo delle politiche per linfanzia in unottica sovracomunale Nel 1999 la città di Cormano viene insignita del riconoscimento di Città sostenibile delle bambine e dei bambini per lideazione e lattuazione di progetti tesi a migliorare la qualità di vita dei minori. Il Comune ottiene il premio nel 99 per aver promosso iniziative quali realizzazione di nuovi parchi, progetti di riconversione industriale di aree dismesse e collaborazioni con le scuole per interventi culturali ed educativi in tema ambientale. Il Comune, già attento al tema dellinfanzia, nel corso del 99 approva il programma La città a partire dai più piccoli per consentire lavvio di una programmazione e una pianificazione di intereventi politico/amministrativi che hanno le esigenze dei bambini come principio ispiratore. Negli anni successivi lAmministrazione si è adoperata per dare un seguito alle azioni volte al ripensamento della città secondo lottica del bambino.

4 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 4 Le tappe del progetto Nel 1999 Cormano riceve il riconoscimento nazionale di Città sostenibile delle bambine e dei bambini: da quel momento le Amministrazioni che si sono susseguite hanno dato sempre maggior importanza alle politiche di attenzione alle esigenze dei più piccoli. Nel programma amministrativo con cui si presenta alle elezioni del giugno 2004 lattuale sindaco, Roberto Cornelli, emergono due importanti volontà: ripensare alla città e ai suoi spazi dal punto di vista dei bambini e recuperare le aree dismesse (anche in base al progetto CAAM, vedi pag.25), come ledificio industriale di Via del Cotonificio. La proprietà dellex-cotonificio è stata ceduta a titolo gratuito al Comune di Cormano dagli ex-proprietari (la società Binda s.p.a.) il 2 ottobre Il Museo del Giocattolo e del Bambino, storico museo milanese, inizia la ricerca di una nuova sede: la sede attuale, dopo la scadenza del contratto di locazione, verrà destinata ad ospitare nuove strutture. Nel dicembre 2004 viene sottoscritto un accordo di massima tra il Comune di Cormano e il Museo del Giocattolo. La volontà dellAmministrazione di far diventare Cormano un grande laboratorio culturale per bambini,porta ad ampliare la visione del progetto e a trasformare la creazione del nuovo Museo nellideazione di un Centro per lInfanzia. Nel febbraio 2005 vengono organizzati dei tavoli di discussione che vedono come attori il Museo del Giocattolo e del Bambino, lAssociazione Culturale ProgettoQualeGioco, rappresentanti dei vari ambiti artistici chiamati dal Comune, alcune educatrici. Questi incontri hanno come obiettivo la progettazione partecipata del Centro. Inizia una trattativa con il Teatro del Buratto, Teatro Stabile di Innovazione di Milano, che portano alla sottoscrizione del secondo accordo di massima (12/05/2006). LAmministrazione Comunale decide di mostrare la propria presenza allinterno del Centro inserendo tra i soggetti partecipanti la Biblioteca Civica per ragazzi. Inizia la ricerca di un soggetto esterno che si occupi della ristorazione: nei casi presi in esame, il sistema di offerta non implica solo il servizio ristoro, ma fornisce unampia gamma di servizi (punto vendita gadgets, bookshop, organizzazione laboratori specifici..).

5 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 5 Il Teatro del Buratto La storia: Il Teatro del Buratto nasce nel 1975 a Milano e si specializza come compagnia di teatro per ragazzi, affiancando allattività produttiva momenti laboratoriali sui linguaggi figurativi e sonori. Il teatro viene inteso come teatro totale: da sempre, nelle loro produzioni, viene data grande attenzione al momento musicale, allaspetto grafico e pittorico. Da questa duplice attenzione è scaturita una poetica originale, unione e compresenza di tecniche e linguaggi diversi: recitazione, mimo, animazione di pupazzi, forme e oggetti, gesto, musicalità e immagine. Un modo di fare teatro vivace e innovatore, in cui la fusione del comico, del grottesco, del fantastico e del poetico, definisce il segno della compagnia. Oggi il teatro del Buratto è riconosciuto dal Ministero per i beni e le attività culturali come Teatro Stabile dInnovazione nel campo del Teatro per lInfanzia e la Gioventù e, attraverso il F.U.S., ottiene il finanziamento statale. Gli spazi: Attualmente il Teatro del Buratto suddivide la sua attività in più luoghi. Nella sede (Teatro del Buratto) vi sono gli uffici amministrativi e direzionali, le sale prova, le aule in cui viene svolta la formazione e la sala teatrale. Gli spettacoli vengono, però, proposti anche in altri luoghi: il Teatro Verdi- sala storica della Compagnia- e il Pime. Oltre a ciò, il Teatro organizza anche la stagione teatrale di Cinisiello Balsmo, altra cittadina dellarea nord milanese. Le produzioni: La storia trentennale del Teatro del Buratto è segnata da grandi successi e importantissime collaborazioni con i protagonisti della scena teatrale. Delle numerose produzioni, ne ricordiamo alcune tra le più significative: Lhistoire du soldat, Il viaggio di Astolfo, Hello George, Cappuccetto Bianco, Sotto la tavola, Babar il piccolo elefante, Paneblu, Fly Butterfly. Con riserva di approvazione dal Teatro del Buratto Fonte: sito internet Teatro del Buratto.

6 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 6 Il Museo del Giocattolo La storia: Il Museo del Giocattolo nasce dalla volontà di Paolo Franzini, Presidente dellomonima Fondazione, di aprire al pubblico la straordinaria collezione di balocchi di sua proprietà. Il giocattolo, oltre a ricoprire limportantissima funzione ludica, è testimone della storia: da questo ha origine la doppia valenza della collezione. Se da una parte è luogo dedicato ai bambini e al loro divertimento, dallaltro si configura anche come meta per appassionati e studiosi. La collezione: La collezione è composta da oggetti di straordinario valore (molti dei quali sono pezzi unici) che coprono un arco temporale di quasi trecento anni: tra i materiali esposti (circa duemila), infatti, si possono ammirare dalle opere antiche, che risalgono al Settecento, a quelle degli anni 60. Due sono le modalità proposte per scoprire il mondo dei giocattoli: il percorso storico e i quadri di civiltà. Nel primo caso gli oggetti sono esposti secondo un criterio cronologico che persegue l'individuazione di tappe fondamentali nell'evoluzione dell'oggetto "giocattolo" e dei significati ad esso correlati. Nei quadri di civiltà, invece, i giocattoli sono raggruppati per tematiche, scelte tra le tipologie ludiche di maggiore suggestione e interesse sociale: ad esempio "La Scienza divertente", "Circo e Teatro", "Bambole e Soldatini", "Pinocchio e il legno. Le opere sono collocate allinterno di 65 vetrine poste ad altezza bambino ed arricchite da informazioni storiche ed iconografiche. Gli spazi: Il Museo del Giocattolo trova sede allultimo piano di uno degli edifici dellex collegio dei Martinitt. Oltre alle sale in cui è allestita la collezione museale vi sono una sala di proiezione, una ludoteca, la ricostruzione di unaula scolastica di fine 800, le sale dei laboratori. La Fondazione Paolo Frattini ha aperto nellottobre 2005 una sede museale a Santo Stefano Lodigiano (Lo) in cui sono esposti circa mille pezzi. Fonte: sito internet del Museo del Giocattolo

7 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 7 La Biblioteca Comunale di Cormano fa parte del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest di Milano. Il Consorzio, nato nel 1997, raggruppa 34 Comuni e collega 40 biblioteche per una popolazione di abitanti. I prestiti annuali del Sistema sono circa per circa utenti abituali. La Biblioteca conta un patrimonio librario di più di volumi, dei quali una parte considerevole compone la Sezione Ragazzi. Fornisce servizi di consultazione e prestito dei volumi, consultazione del catalogo on-line di tutte le biblioteche del Consorzio, prestito compact-disc, cassette VHS, DVD, navigazione su internet. La sua offerta è arricchita da unampia gamma di laboratori ed attività soprattutto per i bambini e i ragazzi delle scuole di Cormano. Nel corso dellanno la biblioteca organizza diverse iniziative a carattere culturale. Tra le proposte consolidate, ricordiamo gli Incontri con lautore, Ragazzi in biblioteca, Incontri di letteratura e poesia, oltre a mostre e rassegne. La Biblioteca per Ragazzi di Cormano

8 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 8 Il contenitore Nellanno 1907 la Società Anonima Fraenkel & C. presentò allufficio comunale una domanda di concessione edilizia per ledificazione di una filatura: lattuale ex-cotonificio. In seguito alla costruzione degli immobili, si diede inizio allattività produttiva, che consisteva in operazioni di tessitura e ritorcitura. Dopo alcuni anni lopificio cambiò ragione sociale e diventò il Cotonificio di Cormano. Tra il 1920 e il 1923 venne rilevato dal Cotonificio di Solbiate Olona (Cartiere Sottrici Binda spa). Negli anni seguenti la struttura fu soggetta a modifiche e ampliamenti. Negli anni 70 la sua funzione duso venne nuovamente cambiata e trasformata in una fabbrica di confezionamento di uova pasquali e scatolaggio di prodotti finiti: lattività è continuata fino al 1982 e dallora larea non è più stata utilizzata. Ledificio è diventato di proprietà comunale nel 2004 in seguito alla sottoscrizione di una convenzione tra la società Cartiere Sottrici Binda e il Comune di Cormano. Lex-cotonificio di Cormano

9 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 9 Il progetto architettonico Fonte: Per cortese concessione RTI 5+1 architetti associati, area progetti, buonomo veglia, david palterer, studio professionale associato ferro cerrioni, sara traverso

10 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 10 La struttura degli spazi In questo spazio trova collocazione la sala teatrale, spazio gestito dal Teatro del Buratto. Il deposito del Teatro del Buratto. Lo spazio destinato alla caffetteria. Lo spazio di accoglienza. In questa zona trova sede la Biblioteca per Ragazzi. Questo spazio è destinato ad accogliere la sala espositiva del Museo del Giocattolo. Questa zona verrà occupata dai camerini teatrali. Lo spazio dei laboratori. scale e corridoi 356,3 mq servizi igienici 76,8 mq sala teatrale 286 mq deposito 19,5 mq biblioteca 245 mq sala museale 543 mq uffici30 mq zona accoglienza/ristoro 227 mq camerini60 mq laboratori 190 mq PRIMO PIANO PIANO TERRA SECONDO PIANO Fonte: Per cortese concessione RTI 5+1 architetti associati, area progetti, buonomo veglia, david palterer, studio professionale associato ferro cerrioni, sara traverso

11 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 11 ATTIVITA CORE DELLA SOCIETA DI GESTIONE CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA OBIETTIVI CARATTERISTICHE DISTINTIVE – CONTENUTI TARGET Gestione degli spazi; gestione diretta delle attività con la collaborazione tecnica di Agorà E una società caratterizzata da una mentalità imprenditoriale. Raggiungere gli obiettivi educativi seguendo criteri di imprenditorialità Centro educativo rivolto allinfanzia sul modello dei musei hands-on I bambini e i ragazzi dai 24 mesi ai 14 anni Gestione tecnico-operativa delle attività cultural-educative. Essendo unA.T.I. è caratterizzata da una valenza temporanea. Coinvolge soggetti radicati nel territorio. Gli obiettivi si sviluppano su tre filoni: educativo, culturale, sociale. Lofferta culturale rivolta allinfanzia e alladolescenza viene rielaborata per il raggiungimento di obiettivi sociali. I bambini e i ragazzi dai 4 ai 17 anni. I bambini e i ragazzi dai 3 ai 12 anni. Centro educativo rivolto allinfanzia sul modello dei musei hands.on. Si rifanno al concetto di edutainment, il divertimento educativo. Gestione degli spazi; attività direzionale; gestione tecnico- operativa delle attività. Segue i criteri dellamministrazione pubblica. Un benchmarking

12 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 12 Attività core Produzione artistica Produzione educativa culturale Promozione, sviluppo, gestione dellofferta culturale Pianificazione e gestione spazi artistici/culturali Gestione infrastrutture Contenuti Produzione artistica Produzione educativa culturale Promozione, sviluppo, gestione dellofferta culturale Pianificazione e gestione spazi artistici/culturali Gestione infrastrutture Contenuti +--+ Modello culturale Modello gestionale Il modello per Cormano CENTRO PER LINFANZIA CORMANO Rispetto ai casi analizzati per il benchmark e relativamente alle ipotesi allorigine della struttura, il Centro per lInfanzia di Cormano è collocabile tra i modelli culturali.

13 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 13 POLO In primo luogo esso per le peculiarità dellattività permanente e temporanea, la capacità di esprimere una multi offerta grazie ad una pluralità di qualificati soggetti, la stretta interrelazione con il territorio ed il forte coefficiente di specializzazione (in particolare rispetto al/ai target), si configura come un vero e proprio POLO. polo Con la parola polo si intende: un centro d'attrazione e di irradiazione. Questa attitudine dovrà essere esplicitata nelle proposte di offerta, nel marketing e nella costruzione dellaccreditamento verso lesterno. SISTEMA In secondo luogo la conduzione ed il successo del Centro in quanto Polo, con la missione di seguito illustrata, ma anche rispetto allimpostazione data al progetto dalla Committenza ed alle necessità di gestione di alcune complessità più avanti descritte, comporta la necessità inderogabile di strutturarsi e ragionare di conseguenza come un SISTEMA. Un sistema è: un insieme di elementi tra loro coordinati ed interconnessi gli uni con gli altri da relazioni comprensibili. Tali elementi interagiscono tra di loro in modo da raggiungere uno scopo comune. Le parole chiave quindi coordinamento, interconnessione, relazione, interazione, attrattività, scopo comune dovranno guidare non solo le strategie del Polo ma anche la costruzione delle formule di governo e di gestione. Questa opzione sembra pertanto quella più congeniale al Centro per lInfanzia di Cormano La logica di polo e sistema

14 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 14 Il Centro per LInfanzia di Cormano in quanto Polo dovrà assicurare il presidio di cinque processi fondamentali di creazione del valore Il Valore Economico Il Valore Simbolico (visibilità) (visibilità) Il Valore Artistico e Culturale Il Valore Sociale Il Valore Educativo Il valore del sistema espresso dal Centro

15 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 15 La missione e la visione del Centro Il Centro per lInfanzia di Cormano è un POLO, a vocazione pubblica, interamente dedicato al mondo dellinfanzia, ma aperto anche ai grandi, in grado di realizzare ed offrire progetti, servizi ed attività culturali, sociali, educative, artistiche e di intrattenimento, utili a generare nei bambini esperienza, conoscenza, apprendimento, oltre che a favorire negli adulti e nella collettività una maggiore sensibilità ai temi dellinfanzia stessa. Il centro nasce su azione del Comune di Cormano, già città dei bambini e coagula attorno al progetto due tra le realtà culturali nazionali più prestigiose e significative nel campo delle attività per i bambini, come il Museo del Giocattolo di Milano ed il Teatro del Buratto che sposteranno a Cormano le loro iniziative, oltre a realizzarne assieme di nuove. Le motivazioni alla base del progetto consistono nel ritenere fondamentale ed imprescindibile la responsabilità di una maggiore attenzione verso i più piccoli, in particolare verso la loro crescita, il ruolo e la partecipazione nella società civile, unitamente alla convinzione che lo strumento principale di questa cura sia costituito dallaccesso alla cultura. Divenire un riconosciuto ed apprezzato SPAZIO CULTURALE di eccellenza per i bambini sul territorio lombardo e più in generale per il nord Italia, con una identità nota a livello nazionale in grado di dare ulteriore visibilità allidentità dei soggetti che ne fanno parte. LA MISSIONE LA VISIONE

16 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 16 Il complesso valoriale di riferimento Contribuire al diritto dei bambini di crescere e formarsi in un ambito ed in un ambiente idoneo, a loro dedicato, responsabile e costruttivo Contribuire a stimolare nei bambini processi cognitivi e di educazione e stimolazione alla fantasia, al gioco, alla conoscenza Riconoscere limportanza ed il ruolo sociale della dimensione bambino nella comunità, nei territori e nei tempi/modi della vita civile Fare in modo, per quanto possibile, che i bambini possano concorrere al miglioramento ed alla responsabilizzazione degli adulti i principi guida

17 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 17 I fattori critici di successo del progetto FATTORI CRITICI DI SUCCESSO Progetto con elementi di unicità rispetto alla situazione di spazi dedicati ai bambini presenti sul territorio lombardo e nazionale Coinvolgimento nella missione di tre soggetti già affermati nei loro ambiti, con know how, identità, esperienza e rete di contatti Presenza di una forte adesione e motivazione al progetto da parte sia dei predetti soggetti che del Comune Capacità di operare in una logica sistemica con spazi morbidi di forte cooperazione e collaborazione su più livelli (offerta, servizi, organizzazione, promozione e marketing) Configurazione di un Polo in grado di esprimere attrattività per la compresenza dei soggetti aderenti ed una molteplicità di profili di offerta Grande valore del progetto architettonico di recupero dellex cotonificio e delle soluzioni escogitate Forte coerenza del progetto con le politiche attive dellAmministrazione rispetto allo sviluppo del territorio Validità della formula pubblico-privata in termini di efficienza ed efficacia economico gestionale Delocalizzazione del sito Localizzazione in una regione ed in un territorio provinciale caratterizzati da una forte presenza di popolazione con una percentuale di soggetti di età compresa tra 0-14 anni superiore alle medie nazionali. Capacità di attirare mix di finanziamenti esterni in quanto sistema e rispetto alla sua missione ed capacità di attirare investimenti. Possibilità di essere inserito tra i progetti destinatari di Accordo di Programma della Regione Lombardia. Capacità di collegarsi ad ambiti di network diversi ed a vario livello. Struttura situata nelle vicinanze con una realtà metropolitana importante come Milano e inserita in una ben articolata rete di infrastrutture di collegamento e viarie. Rapporto preferenziale con gli attori del territorio grazie al canale diretto del Comune.

18 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 18 Lofferta centrale (core) OFFERTA CENTRALE (CORE ) esposizione della collezione permanente organizzazione di mostre temporanee ideazione isole tematiche istallazioni e percorsi per gli spettatori produzione spettacoli ed eventi specifici ospitalità spettacoli teatrali, musicali e di danza e letture teatralizzate di testi eventi multidisciplinari Funzione/Offerta espositiva Funzione/Offerta spettacolare consultazione del patrimonio librario prestito del patrimonio librario assistenza e consulenza scientifica mostre temporanee creazione di zone tematiche Funzione/Offerta biblioteca Museo del Giocattolo Biblioteca di Cormano Teatro del Buratto Lofferta centrale del Polo è data dalla somma dellofferta caratteristica dei tre principali soggetti presenti,su tre funzioni guida di offerta, più una quarta sugli eventi ed avvenimenti speciali. Funzione guida di OffertaGamma dellOffertaPresidio Funzione/Offerta generale eventi ed avvenimenti speciali, tematici e/o monografici sulle altre funzioni offerta singole o integrate Il Centro Si avvale della collaborazione del Teatro del Buratto Museo del Giocattolo Biblioteca di Cormano

19 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 19 Lofferta accessoria (1) OFFERTA ACCESSORIA (ARRICCHITA) Lofferta accessoria del Polo integra quella dei tre soggetti principali presenti al suo interno, secondo una logica cooperativa e collaborativa. Funzione guida di OffertaGamma di OffertaPresidio Offerta funzione espositiva visite guidate laboratori rivolti a bambini e ragazzi (es. costruzione giocattoli, recupero materiali) programmazione speciale domenica al museo esperienze laboratoriali rivolte ad operatori e studenti di scuole superiori ed università organizzazione di convegni sullarte del giocattolo convegni corsi di formazione laboratori (es. teatrali, di scrittura creativa, corsi di aggiornamento per gli insegnanti interventi spettacolari a supporto delle attività del museo letture/promozione libro letture adulti installazione/concerto Museo del Giocattolo Teatro del Buratto Offerta funzione spettacolare Si avvale della collaborazione del Teatro del Buratto Biblioteca di Cormano altri Si avvale della collaborazione del Biblioteca di Cormano Museo del Giocattolo altri

20 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 20 Lofferta accessoria (2) OFFERTA ACCESSORIA (ARRICCHITA) Funzione guida di OffertaGamma di OffertaPresidio conferenze letture ad alta voce di narrativa per bambini e ragazzi laboratori (es. scrittura creativa) organizzazione di mostre temporanee distribuzione di materiale informativo relativo alla narrativa per linfanzia postazioni internet catalogo online Offerta funzione biblioteca Biblioteca di Cormano Si avvale della collaborazione del Teatro del Buratto Museo del Giocattolo altri merchandising dei tre soggetti merchandising con una linea specifica del Centro prodotti multimediali prodotti editoriali pubblicazione libretti teatrali vendita di audio/video cassette con la registrazione di letture/ spettacoli rassegna cinema/infanzia rassegna musica/infanzia Offerta funzione generale Il Centro Si avvale della collaborazione del Teatro del Buratto Museo del Giocattolo Biblioteca di Cormano Si aggiunge inoltre una funzione di offerta generale che include tutta la parte di produzione merchandising, multimediale ed editoriale, svolta dai singoli soggetti e/o dal Centro stesso.

21 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 21 Lofferta complementare Lofferta complementare del Polo unisce e razionalizza quelle dei tre soggetti ed è improntata sui servizi. Funzione guida di OffertaGamma di OffertaPresidio OFFERTA COMPLEMENTARE organizzazione di feste di compleanno catering baby parking servizio guardaroba servizio informazioni portale web biglietteria e prenotazioni locazione spazi per attività for profit (subordinate alla programmazione ed alla attività centrale) ristorazione progetto estivo/post scuola Offerta di servizi Soggetto preposto alla gestione del contenitore Si avvale della collaborazione del Museo del Giocattolo Teatro del Buratto Biblioteca di Cormano altri

22 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 22 MILANO Sensibilità al prezzo Provenienza Frequenza Interesse prevalente Livello di specializza zione Bambini Accompagn atori Appassiona ti Studiosi 3-6 anni 7-14 anni Non ci sono cluster di età prevalenti¹ Non si identificano cluster di età prevalenti anni² Nota ¹: nella tipologia di accompagnatori sono compresi genitori, nonni e maestri; questa differenziazione motiva lampia fascia detà del cluster. Nota²: nella tipologia studiosi rientrano sia gli studenti universitari che lavoratori come professori, educatori, operatori del settore. Bassa Alta Media Provinciale (Teatro) Provinciale e regionale (Museo) Regionale e extraregionale (Nord Italia) Provinciale, regionale, extraregionale (Nord Italia) Medio-alta Bassa Medio-alta Biblioteca Teatro e Museo Teatro, Museo ed eventi Biblioteca, Teatro, Museo Basso Medio Alto Target group e bacino di utenza Fascia detà Il bacino di attrazione verso cui il Centro dovrà indirizzare le maggiori strategie di promozione comprende la Lombardia e le zone prossimali con particolare riguardo a Liguria, Piemonte, Canton Ticino e Veneto.

23 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 23 Istituzioni pubbliche Giornalisti, opinion leaders soggetti il cui coinvolgimento risulta fondamentale in funzione di una efficace comunicazione su larga scala soggetti il cui coinvolgimento conferisce un valore istituzionale al progetto, ai partenariati ed alla ricerca di sussidi AziendeAziende soggetti che possono diventare partner del progetto o direttamente già coinvolti in esso in fase di fattibilità e fund raising FamiglieFamiglie categoria primaria che richiede una comunicazione mirata ed attenta I target della comunicazione Data la natura del contenitore e la tipologia dei destinatari principali (target group) i target della comunicazione non corrispondono esattamente a questultimi ma si arricchiscono di alcune categorie in grado di generare informazione, diffusione, passaparola, accreditamento. Mondo della scuola categoria di tipo istituzionale ma fondamentale per le attività di marketing operativo Opinione pubblica Riferita soprattutto alla collettività territoriale, a partire dagli abitanti del quartiere dove è posto il Centro

24 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 24 Ufficio Stampa Pubblicità Relazioni Istituzionali ed esterne Website Promozione diretta Conferenza stampa ed attività redazionale Gestione critici ed opinion leader Presentazioni/Road Show Annunci radio Affissioni/ Brochure/card Materiale documentativo Inviti personalizzati/ Newsletter Portale web/ Banner Editoria/Giornalino Co-marketing Eventi Merchandising ed editoria (carta/multimediale) Editoria Reportage e servizi Spazi sulla stampa ATTIVITA Attività e strumenti di comunicazione

25 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 25 COMUNE DI CORMANO TEATRO DEL BURATTOFONDAZIONE FRANZINI BOARD OF TRUST CONVENZIONE DELIBERA Proprietà asset Attività della Biblioteca Modello di gestione CONVENZIONE Governance del sistema Museo del giocattolo ed attività collegate Attività teatrali e di spettacolo DELIBERA STRUTTURA DI SERVIZI REGOLAMENTO SISTEMA + CONVENZIONE Gestione delle parti/servizi comuni Di seguito viene riportato lo schema esemplificativo del modello di gestione ritenuto più idoneo al per il Centro per lInfanzia di Cormano. GARA (LICITAZIONE PRIVATA) REGOLAMENTO B.o.T.

26 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 26 La buona causa che si intende affermare con il progetto Centro per lInfanzia di Cormano rispetto alla pluralità di potenziali soggetti pubblici e privati con i quali si andrà a stabilire una RELAZIONE finalizzata ad una forma di sostegno del progetto, è correlata ad una serie di elementi, che rappresentano VANTAGGI DIRETTI ed INDIRETTI per i diversi interlocutori. MISSIONE E VISIONE DELPROGETTO IMMAGINE SVILUPPO E MKTGRESPONSABILITÀ SOCIALE Posizionamento Finalità ed obiettivi primari Sviluppo del territorio Ritorni per la comunità Identità locale Visibilità Accostamento nome/marca Consenso Etica del fare Sostegno alla crescita intellettuale Target destinatari diretti ed indiretti Valore delle relazioni Consapevolezza Campagna di Comunicazione Essere conosciuti ed apprezzati Prestigio Valori Valore del brand Il fund raising La buona causa Centro per lInfanzia Cormano Valenza educativa Giovani generazioni Impegno

27 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 27 Miglioramento, rafforzamento della notorietà del nome e dell immagine corporate e dei propri prodotti, ampliamento dellefficacia comunicazionale e riduzione degli effetti di eventuale pubblicità o immagine negativa Miglioramento dei rapporti interni ed azione positiva verso il proprio capitale umano, con incremento della conoscenza profonda, degli aspetti motivazionali Miglioramento, rafforzamento delle relazioni con opinion leader, gruppi di consumatori, comunità, clienti/persone influenti, decisori politici, investitori e creazione di un rapporto di fiducia, identificazione con i propri stakeholders strumento rilevante di strategia sociale, culturale ed etica Tra le argomentazioni per il fund raising, il sostegno al Centro per l'Infanzia di Cormano costituirà uno strumento rilevante di strategia sociale, culturale ed etica per i potenziali soggetti pubblici e privati aderenti. Verso lesterno Verso linterno Rafforzamento della responsabilità sociale e delle risorse di fiducia e miglioramento del clima di coesione attraverso una percezione positiva dellimpegno dellimpresa XXI secolo Fund raising Centro per lInfanzia Cormano Il fund raising

28 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 28 Le risposte che il Centro per L'Infanzia di Cormano fornisce ai soggetti partner Perché Il progetto è giusto ed appetibile Il progetto costituisce una valida opportunità per la capacità di veicolare condivisione ed apprezzamento da parte della comunità locale e regionale, in seguito anche nazionale Un vero rapporto di partnership Non una mera sponsorship strumentale e funzionale ma la possibilità di costruire una relazione forte, proficua, un investimento fattivo Un progetto nuovo Una iniziativa che sistematizza il legame tra cultura, arte, infanzia e sviluppo del territorio Un approccio professionale Nella gestione del progetto vengono coinvolte professionalità e competenze come elemento determinante Una mirata visibilità Capacità di veicolare immagine e tratti distintivi dei partner in maniera mirata e non dispersiva su target preciso Una giusta appropriatezza e continuità delliniziativa Capacità di costruire link forti ed evidenti con le connotazioni socio-culturali ed etiche dei partner su un orizzonte temporale non limitato Relazione positiva tra costi e ritorno Linvestimento monetario non ingente produce effetti spalmati su un vasto arco temporale La natura e la missione del Centro per L'Infanzia di Cormano offriranno diverse risposte ai motivi di adesione e condivisione di questa sfida da parte dei soggetti sostenitori. Il fund raising

29 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 29 incidere sullimmagine dei soggetti aderenti Inoltre, sostenere il Centro per l'Infanzia di Cormano sarà unopportunità di incidere sullimmagine dei soggetti aderenti: Consente una forte comunicazione indirizzata a costruire, diffondere, consolidare … … consensi sociali che danno luogo a … … che facilita il compito delle attività di comunicazione istituzionale volte a generare … … identità reale, forte e nitida che convalida… … generatrice di tensioni costruttive allinterno sfocianti nella creazione di … … consensi commerciali, che danno luogo a … … che facilita il compito delle attività di comunicazione di prodotto volte a generare … … UNIMMAGINE FORTE ED ATTRATTIVA BASATA SUI VALORI E SULLETICA E LEGATA ALLA CONSIDERAZIONE, ALLIMPEGNO A FAVORE DELLA DIMENSIONE BAMBINO Fonte: nostra elaborazione da Le sponsorizzazioni sociali F.Manfredi, Etas MI 1997 Il fund raising

30 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 30 8 buone ragioni In sintesi ecco 8 buone ragioni per comunicare con il Centro per l'Infanzia di Cormano partecipando al suo sostegno/supporto. 1 Il target diretto ed indiretto del Centro è una fascia di potenziali interlocutori privilegiati verso cui svolgere azioni mirate e che trascina altri interlocutori (adulti) 2 Le iniziative culturali producono una quantità enorme di strumenti di comunicazione, con diffusione capillare, generando visibilità su target definiti con costi più vantaggiosi rispetto ad altre forme di pubblicità diretta 3 Investimento in cultura per rafforzare brand, correggere o risanare una immagine appannata, modificare un posizionamento attraverso laccostamento al prestigio delliniziativa, al merito sociale, alla contaminazione con stile/contenuti/messaggi. 4 Occasione per qualificare le relazioni con stakeholders diversi 5 Rapporti positivi con il territorio da cui si traggono risorse e con il quale cè accostamento con lidentità e lorigine 6 Strumento eccellente per puntualizzare le pubbliche relazioni e nuovi contatti con soggetti mirati 7 Miglioramento delle relazioni interne e con il personale 8 Possibilità di ampliare le attività aziendali Fonte: nostra elaborazione da Valore Cultura – Bondardo Comunicazione Il Sole 24 ore, Mi 1999 Il fund raising

31 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 31 Il bacino di riferimento nel quale identificare i differenti soggetti e le diverse forme che potenzialmente potranno diventare occasione/opportunità di sostegno e fund raising per il Centro per lInfanzia sarà localizzato in ragione della portata e dellimportanza del progetto. AMBITO TERRITORIALE E PROSSIMALE AMBITO NAZIONALE Enti pubblici statali Enti pubblici territoriali Fondazioni bancarie Istituzioni culturali Imprese Enti pubblici Aziende nei settori dellAbbigliamento, Alimentari, Arredamento e Casalinghi, Assicurativo, Credito e Finanza, Comunicazione ed Editoria, Edilizia, Energia, Elettronica, Informatica e Tecnologia, Motori, Servizi, Turismo e Trasporti Organismi no profit Organismi internazionali Singoli individui Persone fisiche singole o in gruppi Il fund raising Regione

32 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 32 sistema di accreditamento del progetto Sarà avviato il sistema di accreditamento del progetto nelle più ampie sedi istituzionali, attraverso il meccanismo del PATROCINIO e ALTO PATRONATO nazionale e sovranazionale. NAZIONALE SOVRANAZIONALE CONSIGLIO DI EUROPA COMMISSIONE EUROPEA UNICEF BANCA MONDIALE PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA PRESIDENZA REGIONALE I patrocini

33 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 33 sostenibilità MIX di forme e fonti di finanziamento diverse La sostenibilità del Centro per lInfanzia di Cormano, in considerazione della sua complessità, dellestensione temporale e del rilievo ed importanza delle attività, comporterà un MIX di forme e fonti di finanziamento diverse, che andranno ricercate in vari modi ed a vari livelli. La sostenibilità MIX FUND RAISING Nuovi prodotti e canali distributivi Finanziamenti privati Partecipazioni Entrate commerciali Co-marketing Finanziamenti pubblici La sostenibilità

34 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 34 FEE Adesione al Board of Trust come socio: - Erogazione di un contributo per avvio del Progetto da stabilirsi - Impegno a corrispondere un contributo annuale su investimenti o attività BENEFIT (in alternativa a seconda della adesione/partecipazione) CORPORATE MEMBERSHIP – logotipo su materiale istituzionale BOARD MEMBERSHIP – ingresso nel Consiglio Direttivo del BoT PARTNERSHIP – logotipo su materiale istituzionale ed ingresso nel Consiglio Direttivo del BoT GLOBAL PARTNERSHIP – logotipo su ogni printing della Centro ed ingresso nel Consiglio Direttivo del BoT SOSTEGNO ALLA GOVERNANCE DEL Board of Trust Sostegno alla governance

35 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 35 FUND RAISING PRIVATO STATUS DI MAIN SPONSOR DEL CENTRO FEE: non inferiore a , con possibilità per lo sponsor di spendere ulteriore cifra per budget di comunicazione su propria campagna autonoma BENEFIT Status di main sponsor unico del Centro in ogni sede Logotipo su ogni printing delle attività del Centro e su ogni materiale di comunicazione e promozione incluso merchandising Una o più pagine pubblicitarie su materiali editoriali Pagina in cartella stampa Conferenza stampa apposita per presentazione sponsorizzazione Intervento di un responsabile nelle conferenze stampa e negli incontri di presentazione del progetto Package-dotazione di biglietti omaggio su giornate specifiche Possibilità di eventi di PR nel Centro dedicati allo sponsor Corporate hospitality tramite spazi in cui si incontrare interlocutori dello sponsor Possibilità di distribuzione di prodotti aziendali Possibilità di impiego dellimmagine dellevento per la propria comunicazione istituzionale (budget a sé) Spazio autogestito nel portale web del Centro e collegamento con il proprio sito web Main sponsor del Centro

36 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 36 GOLD SPONSORSHIP o SOSTENITORE GOLD SILVER SPONSORSHIP o SOSTENITORE SILVER FEE da stabilirsi BENEFIT Status di co- sponsor in primo rilievo Logotipo su ogni printing e su ogni materiale di comunicazione e promozione Una pagina pubblicitaria sul catalogo e sulla brochure Pagina in cartella stampa Package di biglietti omaggio Possibilità di evento di PR presso la location Spazio nel portale web FEE da stabilirsi BENEFIT Status di co- sponsor in secondo rilievo Logotipo su ogni printing e sui principali materiali di comunicazione e promozione Una pagina pubblicitaria sul catalogo Citazione assieme ad altri sponsor in cartella stampa Package di biglietti omaggio Banner nel portale web FEE da stabilirsi BENEFIT Status di co- sponsor in terzo rilievo Logotipo sui principali printing e sui principali materiali di comunicazione Uno spazio pubblicitario con altri sul catalogo Citazione assieme ad altri sponsor in cartella stampa Package di biglietti omaggio Logotipo nel portale web FUND RAISING PRIVATO BRONZE SPONSORSHIP o SOSTENITORE BRONZE + - Co sponsor del Centro

37 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 37 FUND RAISING PRIVATO SPONSOR DEL CENTRO SPONSOR DI UN SETTORE DEL CENTRO (Museo, Teatro, Biblioteca) SPONSOR O CO SPONSOR DI UNA ATTIVITÀ SPONSOR O CO SPONSOR DI UNO O PIÙ SERVIZI DECLINAZIONE DELLA SPONSORSHIP finanziariatecnica SPONSOR O CO SPONSOR DI DOTAZIONI (esempio Call Center, Biglietteria, ecc…) Declinazione delle sponsorship

38 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 38 Invito conf stampa Visite guidate specifiche Benefit portale web Menzione Eventi specifici Oggetto merchandising Invito conferenze Biglietti ingresso Catalogo omaggio Tessera socio sostenitore enti for profitenti no profitindividualeBENEFITS FEE: Ad esempio: Sottoscrizione individuale 50 annua Sottoscrizione enti FOR PROFIT 200 annua Sottoscrizione enti NO PROFIT 100 una tantum GRUPPO SOSTENITORI Sostenitori del Centro

39 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 39 PARTENARIATO LA RETE DELLE PARTNERSHIP LA RETE DELLE COLLABORAZIONI CULTURALI Associazioni Culturali e pro loco per progetti specifici Musei ed ecomusei per progetti specifici, itinerari, percorsi Imprese locali per servizi e facilities Stampa e media locali e regionali per media partnership Festival e rassegne per agevolazioni e scambi informativi oltre che itinerari Uffici di promozione turistica, consorzi ed enti turistici per attività informazione e promozione Istituzioni per progetti integrati Alberghi Milano e provincia per informazioni Università e strutture di formazione per adulti per progetti specifici Associazioni di categoria per progetti specifici Associazioni Ambientali per progetti specifici, itinerarie e percorsi Associazioni, impianti e società sportive per progetti specifici Partecipazioni Soggetti della ristorazione per agevolazioni, benefit e progetti sul cibo Organismi scolastici di ogni ordine e grado per progetti specifici (es.) Il nuovo Museo di Sesto S.Giovanni Territorio della Provincia di Milano in particolare larea NORD e della Regione Lombardia (es.) Università del Gusto e slowfood (es.) la Conf artigianato lombarda (es.) il Corriere della Sera (es.) il sistema della Bit

40 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 40 Sistema fieristico Territorio della Provincia di Milano in particolare larea NORD e la Regione Lombardia LA RETE COMMERCIALE LA RETE DEI SERVIZI CARD, CONVENZIONI E SISTEMI DI ACCESSO Sistema intermediazione e servizi Sistema Fieristico Milano, Como, Lario Sistema dei trasporti e della mobilità Associazioni di categoria Sistema dellaccoglienza Sistema culturale, musicale e dello spettacolo Web provider Gestori della telefonia mobile e fissa Sistema bancario e carte di credito Sistema dellinformazione Co marketing COMARKETING COMMERCIALE E DEI SERVIZI

41 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 41 Capacità produttiva RATIONALI. capacità produttiva del Centro Come primo criterio di fondo è stata necessario simulare una capacità produttiva del Centro ovvero la determinazione dei flussi di attività e di clienti (spettatori, visitatori, ospiti) per il periodo 2009/2011. La stima è stata fatta sulla base delle osservazioni dei responsabili dei tre soggetti preposti alle attività del Centro e su loro proiezioni, con dei correttivi prudenziali, immaginando che dal 2009 al 2011 la crescita, specie dei flussi di persone, non sia esponenziale ma piuttosto fisiologica, in ragione anche del tempo necessario per laffermazione ed il consolidamento della struttura. Ad esempio la Biblioteca già alla data odierna raggiunge, in determinati periodi dellanno, punte di 20 fruitori di media a giorno e pertanto esprime un potenziale interessante nella logica del sistema mesi apertur agg apertura ore gg totale ore flussi ggflussi tot Museo del Giocattolo Teatro del Buratto Biblioteca totale mesi apertur agg apertura or e gg totale ore fluss i ggflussi tot Museo del Giocattolo Teatro del Buratto Biblioteca totale mesi apertur a gg apertur a or e gg total e ore fluss i ggflussi tot Museo del Giocattolo Teatro del Buratto Biblioteca totale

42 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 42 COSTI DI COMUNICAZIONE - LANCIO VoceDescrizione 2009 grafica campagnaonorario + ideazione ,00 carta intestatacarta + buste + cartelline + etc ufficio stampaonorario + spese + materiali campagna pubblicità dinamicaFerrovie Nord + Atm + altri (spazio + strumenti) campagna spazi giornaliRepubblica + CdS + altri (spazio) campagna mailingscuole + altri pubbliche relazioni e fund raisingrappresentanza distribuzionebrochure + pieghevole + cartoline campagna pubblicità esternaspazi Area Nord + Città Milano (spazio + strumenti) altri onerivarie ed eventuali BoT: costi di comunicazione RATIONALI: La comunicazione è stata calcolata in modo forfetario ipotizzando una pluralità di azioni (ideazione, strumenti, campagne, etc.). La somma indicata per il lancio contiene anche una previsione dei costi di fund raising ed è sovrastimata sebbene ritenuta più che ottimale, risorse permettendo, per promuovere ad ampio raggio il Centro. Si ritiene che non dovrebbe scendere al di sotto dei Per gli anni a seguire linvestimento ritenuto congruo è tra i ed i per la parte di immagine e comunicazione di tipo istituzionale (escluse quindi le attività a carico dei singoli soggetti). Gli importi sono netto Iva. COSTI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE VoceDescrizione anno 2010 anno 2011 ufficio stampaonorario + spese + materiali , ,00 campagna spazi giornaliRepubblica + CdS + altri campagna mailingscuole + altri pubbliche relazionirappreentanza distribuzionebrochure + pieghevole + cartoline editoria - diffusionegiornalino web siteaggiornamento - newsletter - banner marketingdirect - card campagna affissionespazi Area Nord + Città Milano altri onerivarie ed eventuali

43 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 43 Il piano di lavoro

44 Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO SUMMARY REPORT 44 ®ADHOC CULTURE srl Sede legale: Viale Volta, Firenze Uffici: Via Domenico Chelini, Roma tel fax Società certificata ISO 9001:2000 K:\Clienti-Progetti\GARE D'APPALTO\AGGIUDICATE IN CORSO DI SVOLGIMENTO\Comune di Cormano_Centro per l'infanzia\6 Progetto definitivo\IN CONSEGNA Studio di fattibilità economico -gestionale Centro per linfanzia Cormano, su incarico dellAmministrazione Comunale di Cormano (MI) è un progetto di consulenza realizzato da ®ADHOC CULTURE srl Pagine 44 – Documento 3 di 3. Stampato in Italia (Roma) in data 20 luglio 2006 Tutti i diritti riservati


Scaricare ppt "Documento confidenziale / Circolazione Riservata Cliente: Comune di Cormano (Mi) Comune_Cormano_06_03_Museo_Giocattolo_e_Centro_Infanzia COMUNE DI CORMANO."

Presentazioni simili


Annunci Google