La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo status di Esportatore Autorizzato. Chi è lesportatore autorizzato E un soggetto che può rilasciare dichiarazioni su fattura e prescindere dal valore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo status di Esportatore Autorizzato. Chi è lesportatore autorizzato E un soggetto che può rilasciare dichiarazioni su fattura e prescindere dal valore."— Transcript della presentazione:

1 Lo status di Esportatore Autorizzato

2 Chi è lesportatore autorizzato E un soggetto che può rilasciare dichiarazioni su fattura e prescindere dal valore della merce esportata. Dette dichiarazioni sostituiscono i certificati di origine preferenziale. Competente al rilascio del suddetto Status è la Direzione dellUfficio delle Dogane nella quale la Ditta ha la propria sede amministrativa.

3 Chi è lesportatore autorizzato Dopo che l'azienda ha presentato l'istanza, l'Ufficio delle Dogane competente per territorio effettua una verifica presso l'azienda per accertare:.

4 Riferimenti normativi - Art. 27 del Reg. CEE 2913/ Artt. 90 e 117 del Reg. CEE 2454/ Protocolli origine allegati agli accordi - Normativa comunitaria specifica - Circ. 97/D del 29/04/ Circ. 227/D del 07/12/ Circ. 54/D del 01/10/2004

5 Lesportatore delle merci contemplate nel presente documento [autorizzazione doganale n. IT/001/MN/13] dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di origine preferenziale CE. Luigi Bianchi (firma leggibile autografa) La dichiarazione su fattura di esportatore autorizzato

6 Caratteristiche Può essere rilasciata da un esportatore che sia stato preventivamente autorizzato dallautorità doganale. Viene rilasciata indipendentemente dal valore di fattura. Viene rilasciata sulla fattura, o su un documento riferibile alla stessa.

7 Caratteristiche Deve contenere, nel corpo della dichiarazione, il numero di autorizzazione attribuito dallautorità doganale. Lesportatore può omettere la firma. Lesportatore deve essere pronto a presentare, in qualsiasi momento, a richiesta delle autorità doganali, tutti i documenti comprovanti il carattere originario delle merci.

8 La dichiarazione su fattura di esportatore NON autorizzato Lesportatore delle merci contemplate nel presente documento dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di origine preferenziale CE. Luigi Bianchi (firma leggibile autografa)

9 Caratteristiche Può essere rilasciata su fatture fino a di valore. Non è necessaria alcuna autorizzazione preventiva da parte dellautorità doganale. Può essere rilasciata da qualsiasi esportatore sulla fattura o su un documento riferibile alla stessa.

10 Caratteristiche Deve contenere la firma originale manoscritta dellesportatore. Lesportatore deve essere pronto a presentare, in qualsiasi momento, a richiesta delle autorità doganali, tutti i documenti comprovanti il carattere originario delle merci.

11 Procedura per lattribuzione dello status di esportatore autorizzato

12 La concessione dello status di esportatore autorizzato e'condizionata alla presentazione di una domanda scritta dell'esportatore. Le autorizzazioni di cui trattasi, saranno rilasciate dagli Uffici delle Dogane competenti per territorio, i quali, nell'esaminare la domanda, dovranno verificare i seguenti requisiti: l'esportatore effettua esportazioni a carattere regolare (non e' rilevante illoro numero ma la cadenza regolare) nell'accordo siglato tra Unione Europea e Corea del sud, il requisito non è richiesto.

13 l'esportatore deve essere in grado di provare, in qualsiasi momento, il carattere originario della merce da esportare (conoscenza delle regole di origine, essere in possesso di tutti i documenti giustificativi dell'origine, tenuta della contabilità materie, tenuta delle dichiarazioni del fornitore) l'esportatore deve fornire garanzie sufficienti sul carattere originario delle merci che riguardano le sue attività passate e presenti in tema di esportazione nonché la possibilità' di sottoporsi a qualsiasi obbligazione conseguente.

14 Nel momento del rilascio dell'autorizzazione, l'esportatore deve: 1) impegnarsi a rilasciare dichiarazioni su fattura solo per le merci per le quali possieda le prove o gli elementi contabili al momento dell'operazione 2) assumersi la responsabilità totale, in caso di uso improprio della dichiarazione di origine o dell'autorizzazione 3) assumersi la responsabilità che la persona rappresentante dell'impresa conosca le regole di origine per soddisfare la normativa in materia

15 Nel momento del rilascio dell'autorizzazione, l'esportatore deve: 4) impegnarsi a conservare qualsiasi documento giustificativo per un periodo di almeno tre anni a partire dalla data della dichiarazione 5) impegnarsi a presentare alla Dogana, in qualsiasi momento, ogni elemento di prova ed accettare di essere controllato in qualsiasi momento dalla stessa autorità.

16 Fac simile della domanda per lattribuzione dello status di esportatore autorizzato

17 AllUfficio delle Dogane di Mantova Via C. Colombo – Mantova Il sottoscrittoC.F.in qualità di Legale Rappresentantedella (ragione sociale) con sede ain Viatel/faxP.IVA CHIEDE di usufruire dello status di esportatore autorizzato e di poter quindi emettere dichiarazione di origine su fattura indipendentemente dal valore delle merci; a tal fine dichiara: 1) di effettuare esportazioni a carattere regolare nei confronti dei seguenti Paesi per i quali si richiede il riconoscimento dello status di esportatore autorizzato che nel corso dell'ultimo biennio si sono effettuate n° esportazioni verso i Paesi interessati dalla presente istanza. che le merci da esportare sono le seguenti: di essere in grado di provare in qualsiasi momento il carattere originario della merce da esportare; di conoscere le regole dell'origine applicabili e di essere in possesso di tutti i documenti giustificativi dell 'origine della merce.

18 Fac simile della domanda per lattribuzione dello status di esportatore autorizzato Si impegna inoltre a: rilasciare dichiarazioni su fattura solo per le merci per le quali possieda le prove o gli elementi contabili al momento dell'operazione; assumersi la responsabilità totale, in caso di uso improprio della dichiarazione di origine qualora incorretta o usata impropriamente; assumersi la responsabilità che la persona rappresentante dell'impresa conosca le regole di origine per soddisfare la normativa in materia; conservare qualsiasi documento giustificativo per un periodo di almeno tre anni a partire dalla data della dichiarazione; tenere la contabilità per materie e a conservarla per almeno tre anni; presentare, in ogni memento, alla, dogana, ogni elemento di prova e ad accettare di essere controllato in qualsiasi momento dalle stesse autorità. accettare la piena responsabilità di qualsiasi dichiarazione su fattura che lo identifichi come se questa recasse effettivamente la sua firma manoscritta intendendo avvalersi della facoltà di non firmare le dichiarazioni

19 Fac simile della domanda per lattribuzione dello status di esportatore autorizzato Comunica che le persone abilitate a sottoscrivere le dichiarazioni su fattura (se non ci si avvale della facoltà di cui al punto precedente) sono: Nome e CognomeLuogo e data di nascitaFirma per estesoSigla LUOGO E DATAFIRMA N.B. La sottoscrizione deve avvenire davanti al funzionario delegato a ricevere I'istanza altrimenti la stessa deve essere munita di fotocopia, ancorchè non autenticata, di valido documento di identità del sottoscrittore

20 Il grado di compliance in tema di origine preferenziale

21 Fac simile della domanda per lattribuzione dello status di esportatore autorizzato Valutazione effettuata riguarda la procedura che l'azienda ha istituito per la determinazione dell'origine preferenziale dei prodotti In particolare: la corretta classificazione ai fini doganali dei prodotti oggetto di valutazione (assegnazione della voce doganale) la verifica della regola di origine relativa al prodotto cosi come classificato al punto 1 all'interno dei protocolli di origine degli accordi di commercio preferenziale la richiesta e conservazione delle dichiarazioni di origine preferenziale rilasciate dai fornitori ai sensi del regolamento 1207/2001 la corretta applicazione della regola di origine di cui al punto 2 alla contabilità industriale dell'azienda la verifica dell'effettuazione di lavorazioni superiori alle c.d. lavorazioni minime sempre insufficienti a conferire l'origine.

22 La frequenza delle operazioni

23 Fac simile della domanda per lattribuzione dello status di esportatore autorizzato Verifica delle fatture attive emesse verso la destinazione per la quale è richiesto lo status e delle dichiarazioni doganali ad esse associate Qualora dalla verifica risulti che la società rispetta i requisiti richiesti dalla normativa, l'Agenzia delle Dogane conferisce alla stessa lo Status di esportatore autorizzato, assegnando un codice di autorizzazione alfanumerico, che dovrà essere apposto sulle fatture nelle quali si attesta l'origine preferenziale delle merci ivi riportate. Come precisato dall'Agenzia delle Dogane, con la circolare 54/D del 01/10/2004 tale codice sarà cosi composto: IT (codice iso alpha 2 dell'Italia) / 001 (numero di autorizzazione con numerazione progressiva dell'Ufficio) / MN(provincia ove ha luogo la Direzione Regionale competente territorialmente) / 13 (anno di rilascio).

24 Lo status di Esportatore Autorizzato Dott.ssa Maria Alessandra Santillo Dott. Gianluca Perniola Per informazioni e contatti Tel. 0376/343514


Scaricare ppt "Lo status di Esportatore Autorizzato. Chi è lesportatore autorizzato E un soggetto che può rilasciare dichiarazioni su fattura e prescindere dal valore."

Presentazioni simili


Annunci Google