La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

, LINEE GUIDA PER LUBICAZIONE, IL PROGETTO E LA VALUTAZIONE FUNZIONALE DI UN NODO MULTIMODALE IN AMBITO URBANO I. U. A. V. FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CLAMARCH.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: ", LINEE GUIDA PER LUBICAZIONE, IL PROGETTO E LA VALUTAZIONE FUNZIONALE DI UN NODO MULTIMODALE IN AMBITO URBANO I. U. A. V. FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CLAMARCH."— Transcript della presentazione:

1 , LINEE GUIDA PER LUBICAZIONE, IL PROGETTO E LA VALUTAZIONE FUNZIONALE DI UN NODO MULTIMODALE IN AMBITO URBANO I. U. A. V. FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CLAMARCH CITTA

2 Origini del Lavoro MADRID Scelta del tema Documentazione Sopralluoghi su cantieri Visite guidate ad infrastrutture Consorcio Regional de Transportes de Madrid Congreso Nacional de Transportes Españoles FIRENZE Applicazione Scelta dei casi di studio Documentazione

3 Concetto di Intermodalità: Strategia che oggi si ritiene necessaria per risolvere i problemi di congestione delle città attraverso luso combinato di varie modalità di trasporto. Strategia che oggi si ritiene necessaria per risolvere i problemi di congestione delle città attraverso luso combinato di varie modalità di trasporto. (Trasporto passeggeri) Obiettivo : Favorire il trasporto pubblico. Strategia: integrare tra loro i mezzi a disposizione. Lintegrazione avviene su 3 livelli: Integrazione Fisica Integrazione Tariffaria Integrazione Amministrativa

4 Integrazione fisica Nodi di scambio Localizzazione Progetto Valutazione

5 Localizzazione STUDIO DELLA MOBILITÀ: Svolgere unIndagine Svolgere unIndagine - Individuare la domanda di trasporto - Rilevare zone isolate o mal connesse - Identificare il bisogno di un nodo - Individuare i punti di congestione Utilizzare Modelli Utilizzare Modelli - Descrivere la situazione attuale - Realizzare previsioni future - Pianificare gli interventi - Individuare le necessità di accesso Concetto di RETE

6 INTEGRAZIONE Gestione dellarea esterna al nodo - Individuazione dei flussi presenti - Interventi sul traffico - Regole sulle vie daccesso LImmagine Schema di circolazione con gerarchie definite Corsie preferenziali Fermate fuori dalle corsie di circolazione Evitare conflitti tra flussi Molte entrate Minimizzare e proteggere i percorsi pedonali Eliminare le barriere architettoniche Pedonali-Veicolari Accesso-Uscita Pubblico-Privato - Integrazione architettonica - Riqualificazione di unarea - Connotazione della Periferia - Punto di riferimento nella città Creare spazio pubblico di qualità (verde) Creare condizioni di sicurezza Attività importanti nei dintorni

7 Il caso di Madrid Espansione radiale Modi di Trasporto: Metropolitana Bus urbani Bus extraurbani Treno I nodi di scambio più importanti sono localizzati al termine delle grandi arterie e individuano la maglia principale della rete Altri nodi di scambio di dimensioni più ridotte Nodo di Aluche Nodo di Moncloa TP vs VP 52% vs 48%

8 Progetto Obiettivi Fattori condizionanti Favorire il Trasporto Pubblico Coordinare i modi Ridurre il costo di trasbordo Progetto flessibile Barriere Caratteristiche dei modi Posizione relativa Caratteristiche della domanda Risorse disponibili Costo percepito durante il trasbordo Distanze lunghe (più di 200 m) Il viaggio è concepito come uno spostamento unico attraverso un unico mezzo. Componenti relazionate al movimento. Componenti non relazionate al movimento. Componenti relazionate allintorno. Camminamenti stretti Assenza di posti per sedersi Banchine non riparate Toilette non adeguate

9 Fermate di Bus e Tram Park&Ride Kiss&Ride Area Taxi Parcheggio Biciclette Vestibolo Sale dattesa Camminamenti Binari Scale ed Ascensori Parcheggio Autobus Sistema di accesso METODOLOGIA Elementi Costitutivi Caratteristiche necessarie per favorire il raggiungimento degli obiettivi e diminuire il peso di barriere e fattori condizionanti. Elementi EsterniElementi Interni spazio flusso velocità Indicazioni di progetto fornite dal metodo HCM basato sul concetto di Livello di Servizio.

10 Applicazione: Studio dellInterscambio a Firenze Studio di due scenari Futuro Attuale Stazione A.V. SMN Analisi : il TEMPO DI TRASBORDO t T = t p + t a Il tempo impiegato da un passeggero che scende da un treno LP per prendere un altro mezzo di trasporto presente nella stazione intermodale. 2 Situazioni tipiche CriticaNon Critica

11 METODOLOGIA HCM Calcolo dei Flussi Passeggeri (ped/min x m) Livello di Servizio Velocità pedonale (camminamenti e scale) Camminamenti Camminamenti Scale Scale

12 Santa Maria Novella Parcheggio auto Autobus urbani K&R-Bici Treni regionali Bus Extraurbani Binario 9 Piattaforma Eurostar Flussi Trenitalia Savef Metroeurisko Ripartizione Flussi Indagine Campionaria (DIC) Taxi Flussi Veicolari Attr. non semaforico Attr. semaforico Dati

13 Risultati - Accessi facili e rapidi - Alta mobilità pedonale Limiti dellinterscambio Limiti dellinterscambio - Infrastruttura adeguata t m 5 ½ min t m 4 min Mancanza di una rete intermodale Conflitto tra flussi Punto critico: attraversamento semaforico su Via Valfonda Area K&R e bici insufficiente Congestione del sistema viario SMN Rifredi C. Marte Stazione A.V.

14 Stazione A.V. Belfiore (Progetto definitivo approvato alla Conferenza Servizi del 3 Marzo 99) Flussi Ripartizione Flussi - Studio dImpatto Ambientale (Italferr) - Relazione Tecnica (Italferr) Dati

15 Stazione A.V. Belfiore 790 m Ingresso principale Ingresso secondario Kiss&Ride Autobus, tramvia, taxi Treni regionali Parcheggio auto Piano Kiss&Ride. Quota Piano Atrio. Quota Piano People Mover. Quota Piano Mezzanino. Quota Piano Ferro. Quota (Quota 4.70) (Quota 0.00) (Quota –8.20) (Quota –13.30) (Quota –21.80)

16 Risultati Per SMN 9-12 min Percorsi tra m Cambi di Livello Scarsa Accessibilità pedonale Conflitto tra flussi t m 8 ½ min t m 6 min Livelli di Servizio A-B

17 Confronto TEMPI DI TRASBORDO: Belfiore > SMN LIVELLO DI SERVIZIO: Belfiore > SMN ACCESSIBILITÀ PEDONALE: SMN > Belfiore NUMERO DI LINEE DI TP: SMN > Belfiore AREA PARCHEGGIO: AREA KISS&RIDE: Equivalente Belfiore > SMN DISTANZE: Belfiore >> SMN CONTINUITÀ FISICA: SMN > Belfiore SMN-Belfiore

18 Lanalisi consente il confronto tra le due stazioni considerate: La stazione di Santa Maria Novella si rivela un nodo efficiente per ciò che riguarda i camminamenti e laccessibilità pedonale, risulta però critica la mobilità allesterno delledificio a causa del conflitto tra i flussi differenti. Si è rilevato, inoltre che le due stazioni distano troppo per essere ritenute un polo unico e troppo poco per costituire due nodi di una stessa rete. La stazione Belfiore, invece, dal punto di vista dellinterscambio presenta varie lacune dovute soprattutto alla sua forma allungata che costringe a camminamenti troppo lunghi e a cambi di livello. Conclusioni

19 Integrazione Amministrativa DIREZIONE INTERNA (locale) Servizi dappoggio Funzioni tecniche Funzioni strutturali Informazione Ritardi Regolarità Sicurezza Orari AMMINISTRAZIONE CENTRALE (coordinamento) Standard di servizio Interventi strutturali Sovvenzioni Appoggio Tecnico

20 Integrazione Tariffaria Pietra miliare della politica intermodale Viaggio più compatto Diminuisce il Costo di Trasbordo 2 Fattori Caratteristiche della domanda La politica dei Trasporti Operazione complessa Tecnologico Economico Amministrativo Interventi di portata ridotta Interventi di portata globale Accessibilità Flessibilità

21 Gestione ed Esercizio Costo di Trasbordo Costo di Trasbordo Informazione Gestione dei Mezzi Servizi complementari Illuminazione e Igiene Sicurezza, Controllo Informazione non in sede Informazione lungo la linea Informazione allinterno della stazione intermodale Informazione allesterno della stazione intermodale Informazione durante il viaggio

22 FOSTER & Over Arup

23

24

25

26

27

28

29

30 Linee guida per la progettazione Accessibilità nelle stazioni (.pdf 24,83 MB) Arredo pubblicitario per le stazioni (.pdf 12,80 MB) Illuminazione nei fabbricati viaggiatori (.pdf 13,14 MB) Illuminazione per esterni (.pdf 17,02 MB) Linee guida per la progettazione di piccole stazioni (.pdf 5,55 MB) Percorsi tattili per disabili visivi (.pdf 5,24 MB) Percorsi tattili, chiarimenti e integrazioni (.pdf 181,83 KB) Prescrizioni per la progettazione dei marciapiedi alti nelle stazioni (.pdf 5,53 MB) Riqualificazione dei fabbricati viaggiatori (.pdf 10,86 MB) Servizi igienici per il pubblico (.pdf 7,56 MB)

31 SCHEMI PICCOLE STAZIONI

32

33

34

35

36

37

38


Scaricare ppt ", LINEE GUIDA PER LUBICAZIONE, IL PROGETTO E LA VALUTAZIONE FUNZIONALE DI UN NODO MULTIMODALE IN AMBITO URBANO I. U. A. V. FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CLAMARCH."

Presentazioni simili


Annunci Google