La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Confindustria Genova 18 Ottobre 2007 Project Financing - Case Study CORPORATE FINANCE ADVISORY.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Confindustria Genova 18 Ottobre 2007 Project Financing - Case Study CORPORATE FINANCE ADVISORY."— Transcript della presentazione:

1 Confindustria Genova 18 Ottobre 2007 Project Financing - Case Study CORPORATE FINANCE ADVISORY

2 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 2 Pagina Il contesto normativo3 Procedura di gara4 Case Study9 Conclusioni13 Indice

3 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 3 Strumenti Normativi Art.143 d lgs 163/06 (Ex Art. 19 comma 2 109/94) Art.153 d lgs 163/06 (Ex Art bis 109/94) ll Contesto Normativo La legislazione italiana regola la materia delle concessioni di costruzione e gestione tramite uno specifico strumento legislativo, la Legge 109/1994, cosìdetta Legge Merloni, confluita con Decreto Legislativo 12 Aprile 2006, n. 163, nel Nuovo Codice degli Appalti. Ai fini dellattribuzione ad un soggetto privato di una concessione per la costruzione e gestione di una determinata opera, il Nuovo Codice degli Appalti definisce due ipotesi: Art. 143 D.Lgs 163/06 (ex art. 19, comma 2) prevede che sia la Pubblica Amministrazione (PA) a mettere in gara il progetto – si realizza, cioè, una concessione attraverso la formula tradizionale, su iniziativa dellente concedente; Art. 153 D.Lgs 163/06 (ex art..37 bis) prevede che la progettazione e la proposta di realizzazione dellopera siano in capo ad un soggetto privato, definito Promotore. Il contesto normativo La legislazione italiana

4 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 4 Presentazione della Proposta Ai fini dellaggiudicazione della Concessione avente ad oggetto la progettazione, realizzazione e successiva gestione del singolo Progetto, gli Sponsor privati dovranno presentare una proposta ai sensi dellart. 153 e ss. Del D.Lgs 163/06 (Proposta); qualora liniziativa venisse sviluppata ai sensi dellart 143 D.Lgs 163/06, gli Sponsor privati non sarebbero chiamati a definire alcuna proposta progettuale, in quanto in tal caso sarà onere della Pubblica Amministrazione definire il Progetto sulla base del quale promuovere la gara. Valutazione delle proposte Le proposte pervenute dovranno essere analizzate e valutate dallEnte Concedente come previsto dallart. 154 del citato D.Lgs. LEnte Concedente, sulla base dei criteri individuati e comunicati nellavviso di gara, individuerà la proposta da dichiarare di pubblico interesse. Ai sensi dellart. 154, individuata la proposta di pubblico interesse e nominato il Promotore, ha inizio una fase di confronto tra la PA ed il Promotore stesso finalizzata alla definizione del Progetto preliminare da porre a base di gara. Licitazione Privata Ai fini dellindividuazione delle due migliori offerte da confrontare successivamente con quella del Promotore, lEnte Concedente procede ad indire una gara secondo il criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa ai sensi dellart. 83 D.Lgs 163/06; A base di gara è posto il Progetto Preliminare presentato dal Promotore eventualmente modificato sulla base delle determinazioni dellEnte Concedente. Il Piano Economico Finanziario allegato allofferta giudicata di Pubblico interesse è utilizzato come riferimento per lindividuazione dei criteri economico-finanziari necessari ai fini della valutazione delle offerte pervenute. Procedura Negoziata La procedura negoziata prevede il confronto tra la proposta del Promotore e le due risultate economicamente più vantaggiose in fase di Licitazione Privata. Recentemente una modifica agli art. 153 e 154 del D.Lgs 163/06 ha eliminato qualunque riferimento al diritto di prelazione, il diritto cioè del Promotore di adeguare la propria proposta a quella giudicata più conveniente dallAmministrazione. Procedura di gara Le fasi della Procedura

5 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 5 Procedura di gara ex art. 153 D.Lgs 163/06 INDIZIONE GARA (Licitazione privata) PROMOTORE A seguito della sollecitazione a presentare offerta, i soggetti Privati presentano alla PA la proposta ed i relativi documenti previsti dalla normativa. STUDIO DI FATTIBILITA PROCEDURA NEGOZIATA AGGIUDICAZIONE La pubblica Amministrazione deve procedere allindizione della gara finalizzata allindividuazione delle due migliori offerte che, nella fase successiva, saranno messe a gara con quella del promotore. Lo studio di fattibilità, redatto dalla pubblica Amministrazione (con leventuale collaborazione degli advisor) deve contenere gli studi e le analisi inerenti la fattibilità economico – finanziaria, tecnica ed ambientale del progetto che si intende realizzare. La procedura negoziata mette in gara lofferta formulata dal promotore con le due migliori offerte emerse in fase di licitazione privata. Procedura di gara Procedura di gara ex art. 153 D.Lgs 163/06

6 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 6 6/8 Mesi TIMETABLE FINANZA DI PROGETTO 1 Anno Studio di Fattibilità Valutazione delle proposte Individuazione del promotore Indizione gara Procedura negoziata Aggiudicazione Procedura di gara Timetable procedura di gara ex art. 153 D.Lgs 163/06

7 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 7 AGGIUDICAZIONEGARAPROGETTAZIONE La progettazione preliminare, diversamente dallart.153 D. Lgs. 163/2006, è completamente a carico della PA, la quale dovrà redigere il progetto su cui promuovere la gara. STUDIO DI FATTIBILITA La pubblica amministrazione procede allaffidamento della concessione mediante licitazione privata La PA concede in fase di aggiudicazione i lavori e la conseguente gestione al soggetto che ha presentato la migliore offerta economica, ovvero avrà presentato lofferta con un prezzo più basso. Lo studio di fattibilità, redatto dalla PA, deve contenere gli studi e le analisi inerenti la fattibilità economica e tecnica del progetto che si intende realizzare. Procedura di gara Procedura di gara ex art. 143 D.Lgs 163/06

8 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 8 1 Anno – 1,5 Anni TIMETABLE FINANZA DI PROGETTO 6 Mesi Studio di Fattibilità Progettazione Gara Aggiudicazione Procedura di gara Timetable procedura di gara ex art. 143 D.Lgs 163/06

9 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 9 Lo studio di Fattibilità in progetti di Residenza Popolare Convenzionata Al fine di incentivare la partecipazione dei capitali privati ad operazioni di Residenza Popolare Convenzionata, le Pubbliche Amministrazioni con sempre maggior frequenza fanno ricorso allo strumento del Project Financing. Limplementazione di simili progetti può concretizzarsi mediante lapplicazione di entrambe le procedure previste dal Nuovo Codice degli Appalti (art. 143 e 153 del D- Lgs 163/06); Lo Studio di Fattibilità nellambito di operazioni del genere rappresenta una fase fondamentale le cui principali attività sono di seguito descritte: Comprensione del Progetto; Definizione di differenti schemi progettuali (finanziari, legali e fiscali) finalizzati allimplementazione del Progetto; Analisi delle destinazioni duso attuali e prospettiche delle Aree coinvolte; Definizione delleventuale corrispettivo in favore dei soggetti privati. Ipotesi di schema concessorio Lo sfruttamento economico delle opere realizzate in Progetti similari genera cash flow non sufficienti a remunerare in misura congrua i capitali privati investiti. Tale caratteristica impone la previsione di ulteriori forme di incentivazione alla partecipazione di capitali privati ed in particolare: Contributo a fondo perduto; Cessione di aree a titolo di prezzo. Principali approfondimenti Disponibilità delle Aree. Diritto posto alla base delleventuale cessione delle Aree (proprietà, superficie, ecc.). Natura dei flussi di cassa generati dallo sfruttamento economico delle Aree. Case Study Residenza Popolare Convenzionata

10 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 10 Case Study Lo schema del Progetto – Flussi commerciali e finanziari Flussi finanziariFlussi commerciali Principali aspetti del Progetto La ristrutturazione dellarea A avviene in una fase iniziale del Progetto, in modo da consentire al soggetto privato di beneficiare il prima possibile di un flusso di cassa in entrata (derivante dalla locazione delle unità abitative); al termine della locazione, i locatari dispongono di una call option sulle unità abitative (prezzo definito in convenzione); in caso di mancato esercizio di tale facoltà, il soggetto privato può procedere allalienazione delle stesse (prezzo di mercato).

11 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 11 La struttura del Progetto Al fine di implementare alcuni interventi di Edilizia Popolare Convenzionata, lAmministrazione Pubblica richiede lintervento di un soggetto privato. Per incentivarne la partecipazione, vengono previste le seguenti forme di remunerazione: cessione a titolo di prezzo di unarea pubblica (Area C del grafico riportato nella slide precedente); cessione del diritto allo sfruttamento economico di unulteriore area pubblica (Area A). Il ruolo del soggetto privato allinterno dellOperazione Loperatore privato, costituito uno Special Purpose Vehicle (SPV), provvede ad effettuare i seguenti interventi: larea A viene ristrutturata e valorizzata con la costruzione di unità abitative destinate a locazione convenzionata; larea B viene ristrutturata in vista del trasferimento, in tale area, dei soggetti attualmente residenti nellarea C, ad oggi destinata a edilizia residenziale pubblica; le unità abitative dellarea B, adeguatamente ristrutturate, saranno immediatamente destinate a locazione calmierata; larea C viene ristrutturata e valorizzata al fine di alienare le unità abitative che insistono su di essa. Case Study La struttura del Progetto

12 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 12 Case Study I dati del Progetto

13 © 2007 KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved. 13 Conclusioni Elementi dinteresse per i soggetti coinvolti Nel caso di locazioni convenzionate delle unità abitative, i relativi canoni non sono erogati direttamente dai locatari al soggetto privato. Al fine di mitigare il rischio di contenziosi in capo alla SPV, infatti, il rapporto giuridico intercorre tra i locatari e lAmministrazione Pubblica, che riconosce un canone periodico al concessionario; tale aspetto può costituire una criticità per il soggetto pubblico, poiché comporta una assunzione di rischio da parte dellente concedente. Sulle aree eventualmente cedute dallAmministrazione Pubblica a titolo di prezzo, il concessionario è tenuto al pagamento dellimposta di registro, pari all11% del valore dellarea. La complessa strutturazione di simili operazioni può dare la possibilità, come avvenuto nel Case Study proposto, di conseguire ricavi da autofinanziamento, rendendo più sostenibile la struttura finanziaria del progetto e diminuendo ulteriormente lapporto di capitale richiesto. Più in generale, le strutture di partenariato pubblico-privato permettono agli operatori pubblici di raggiungere i propri obiettivi (in questo caso il perseguimento di un programma di Edilizia Popolare Convenzionata) e ai soggetti privati di partecipare a progetti ad elevata redditività con un profilo di rischio limitato dalla presenza dellente pubblico.


Scaricare ppt "Confindustria Genova 18 Ottobre 2007 Project Financing - Case Study CORPORATE FINANCE ADVISORY."

Presentazioni simili


Annunci Google