La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola per la polizia locale del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Direzione centrale cultura, sport e solidarietà e il Coordinamento regionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola per la polizia locale del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Direzione centrale cultura, sport e solidarietà e il Coordinamento regionale."— Transcript della presentazione:

1 Scuola per la polizia locale del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Direzione centrale cultura, sport e solidarietà e il Coordinamento regionale del progetto Il FVG in rete contro la tratta SEMINARIO Il Friuli Venezia Giulia in rete contro la tratta: traffico di esseri umani e accattonaggio. UDINE 4 ottobre 2013 Ore Auditorium Regione Friuli Venezia Giulia Via Sabbadini n.31

2 presentazione del progetto Il Friuli Venezia Giulia in rete contro la tratta. La storia di un progetto basato sullapproccio in difesa dei diritti umani. Daniela Mannu Coordinatrice Regionale del progetto.

3 CHI SIAMO: siamo una rete multiagenzia, composta da enti pubblici e dal privato sociale, che opera al fine di garantire il rispetto dei diritti umani, la tutela della dignità e la protezione sociale alle persone vittime del reato di tratta. IL FVG in rete contro la tratta

4 IL FVG in rete contro la tratta: emersione delle vittime: art 13 legge 228/ Avv.7 Enti attuatori: Provincia di Trieste Caritas diocesana di Pordenone Centro Caritas dellarcidiocesi di Udine Enti cofinanziatori: Comune di Udine Comune di Trieste Ambito sociosanitario 6.5 Pordenone IL FVG in rete contro la tratta: integrazione sociale delle vittime art. 18 T.U. d.lgs. 286/1998. Avv 13 Enti attuatori: Comune di Trieste Caritas diocesana di Pordenone Centro Caritas dellarcidiocesi di Udine Enti cofinanziatori: Provincia di Udine Provincia di Trieste Ambito sociosanitario 6.5 Pordenone Ambito sociosanitario 6.1 Sacile Il Comune e la Provincia di Trieste lavorano in convenzione, per loperatività del progetto, con il personale dellAssociazione Etnoblog e del CDCP ONLUS.

5 Offrire le opportunità che i programmi di protezione sociale ex art. 18 T.U. d.lgs. 286/1998 e ex art 13 legge 228/ 2003 propongono significa rispettare la volontà di persone a cui è stata negata ogni autonomia, vittime di un inganno ordito sfruttando la miseria e la disperazione di chi scappa da situazioni senza futuro, dalla guerra o da condizioni di totale indigenza. IL FVG in rete contro la tratta

6 Gli strumenti normativi: Art. 13 legge 228/ 2003 Art. 18 T.U. d.lgs. 286/1998 IL FVG in rete contro la tratta

7 Convenzione di Varsavia Convenzione del Consiglio dEuropa sulla lotta contro la tratta di esseri umani,. STCE n°197 – Lotta contro la tratta degli esseri umani, 16.V.2005 DIRETTIVA 2011/36/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 5 aprile 2011 concernente la prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani e la protezione delle vittime, e che sostituisce la decisione quadro del Consiglio 2002/629/GAI IL FVG in rete contro la tratta

8 Il progetto regionale attualmente dispone di 9 strutture di accoglienza, protette e autonome, dislocate in diversi luoghi della Regione FVG in grado di ospitare le persone, sia in pronta accoglienza, che per tutta la durata del percorso di protezione sociale. Il progetto dispone di un numero di telefono attivo 24 ore su 24 per la pronta accoglienza in emergenza, fornendo una soluzione immediata alle richieste di aiuto e costituendo un punto di riferimento sia per le donne in accoglienza che per chiunque ne abbia bisogno. In questo modo il progetto lavora in rete con i servizi socio- sanitari del territorio IL FVG in rete contro la tratta

9 Le modalità di accesso al servizio sono molteplici ed avvengono tramite: 1. gli sportelli di ascolto a bassa soglia attivati dagli enti attuatori 2. il Numero Verde Nazionale Antitratta il trasferimento 4. le Forze dellOrdine 5. i servizi socio-sanitari 6. associazioni del privato sociale 7. le segnalazioni dei clienti IL FVG in rete contro la tratta

10 I percorsi personalizzati riguardano: 1. Vittime di sfruttamento sessuale 2. Vittime di grave sfruttamento lavorativo 3. Donne obbligate a matrimoni forzati 4. Vittime di accattonaggio 5. Vittime di grave violenza IL FVG in rete contro la tratta

11 Servizio di emersione e di identificazione Servizio di pronta e prima accoglienza che include sia la sistemazione alloggiativa e di vitto sia un sistema integrato di tutela e sostegno Rafforzare la consapevolezza territoriale IL FVG in rete contro la tratta: emersione delle vittime: art 13 legge 228/ 2003

12 IL FVG in rete contro la tratta: emersione delle vittime: art 13 legge 228/ 2003 FIGURE PROFESSIONALIN° di risorse umaneN° ore cumulative a settimana COORDINATORE14 EDUCATORE568 OPERATORE PARI DI ORIGINE STRANIERA16 MEDIATORE LINGUISTICO/CULTURALE420 MEDIATORE SOCIALE210 PSICOLOGO414 ASSISTENTE SOCIALE570 OPERATORE UNITA TERRITORIALE OPERATIVA110 AMMINISTRATIVO525 note: avvocato su chiamata, psicologo su chiamata, supervisione, uds a chiamata

13 IL FVG in rete contro la tratta: emersione delle vittime. Dati al 21 settembre 2013 Art 13 sett.2013 Tipologia sfNazionalitàSessoNumero sNigeriaf7 sItaliaf2 e.ill.Egittom5 sAlbaniaf1 m. for.Maroccof1 l/sRomaniaf1 lGuinea Bissaum1 acc.Bulgaraf1 lMalim1 Tot 20

14 Nel momento in cui viene accertata la condizione di vittima di tratta, il progetto provvede alle pratiche per la regolarizzazione della persona. IL FVG in rete contro la tratta: integrazione sociale delle vittime art. 18 T.U. d.lgs. 286/1998.

15 Programma di assistenza volto al conseguimento di una serie di obiettivi : 1. Ricostruzione dei documenti di identificazione. 2. Alfabetizzazione e/o formazione professionale. 3. Inserimento lavorativo. 4. Costruzione di una rete sociale di supporto. 5. Ricerca di una soluzione abitativa autonoma. IL FVG in rete contro la tratta: integrazione sociale delle vittime art. 18 T.U. d.lgs. 286/1998.

16 IL FVG in rete contro la tratta: integrazione sociale delle vittime art. 18 T.U. d.lgs. 286/1998. FIGURE PROFESSIONALIN° di risorse umaneN° ore cumulative a settimana COORDINATORE15 EDUCATORE PROFESSIONALE545 OPERATORE PARI DI ORIGINE STRANIERA16 MEDIATORE LINGUISTICO/INTERCULTURALE445 MEDIATORE SOCIALE210 PSICOLOGO48 ASSISTENTE SOCIALE560 TUTOR DI INTERMEDIAZIONE LAVORATIVA312 AMMINISTRATIVO513

17 IL FVG in rete contro la tratta: inserimento sociale. Dati al 21 settembre 2013 Art 18 sett 2013Tipologia sfNazionalitàSessoNumero sNigeriaf22 lEgittom5 MFMaroccof1 l/sRomaniaf1 lGuinea Bissaum1 lMalim1 Tot 31

18 IL FVG in rete contro la tratta ATTIVITA INTEGRATIVE : CENTRI DI ASCOLTO CARITAS UNITA DI STRADA SPORTELLO BASSA SOGLIA Trieste ATTIVITÀ AL C.A.R.A. SENSIBILIZZAZIONE ED INFORMAZIONE DELLE COMUNITÀ:

19 IL FVG in rete contro la tratta CONTATTI: Progetto Stella Polare Cell : Caritas Diocesana di Udine- via Treppo Udine-Percorsi di Libertà Cell: Caritas Diocesana di Concordia-Pordenone-Area Donne e Diritti di Cittadinanza Cell: Coordinamento regionale del progetto dott.ssa Daniela Mannu REGIONE AUTONOMA FVG la Direzione centrale cultura, sport e solidarietà Coordinamento degli interventi in materia di promozione delle attività e dei servizi di accoglienza e integrazione sociale degli immigrati. Via Sabbadini, Udine dott.ssa Francesca Tessaro

20 Cordiali saluti dott.ssa Daniela Mannu coordinatrice regionale del progetto UDINE 4 ottobre 2013 Auditorium Regione Friuli Venezia Giulia Via Sabbadini n.31


Scaricare ppt "Scuola per la polizia locale del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Direzione centrale cultura, sport e solidarietà e il Coordinamento regionale."

Presentazioni simili


Annunci Google