La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Via Appia Nuova 669, Roma 00179 Tel &fax 06 7811759 PANNELLI SOLARI SENZA VETRO Riscaldamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Via Appia Nuova 669, Roma 00179 Tel &fax 06 7811759 PANNELLI SOLARI SENZA VETRO Riscaldamento."— Transcript della presentazione:

1

2 Via Appia Nuova 669, Roma Tel &fax PANNELLI SOLARI SENZA VETRO Riscaldamento piscine estive Docce calde presso stabilimenti balneari, camping, centri sportivi 10 ANNI GARANZIA

3 Il Sun Star è il collettore solare prodotto in centinaia di migliaia di mq e venduto in tutto il mondo. E stato istallato in diverse condizioni climatiche e presso svariate utenze quali piscine e stabilimenti balneari. La qualità del pannello Sun Star è garantita dalla attività di uno staff tecnico composto da chimici ed ingegneri della produzione che permettono di conseguire un elevatissimo standard di produzione. La garanzia del pannello è estesa a 10 anni!!! SUN STAR – PANNELLI SOLARI SENZA VETRO

4 Il collettore Sun Star è un pannello solare per piscine estive E composto da 156 tubicini indipendenti E insensibile allazione aerodinamica del vento risolvendo il problema del suo fissaggio;

5 Superficie solare lorda3,779 m 2 Lunghezza del collettore3,226 m Larghezza del collettore1,172 m Larghezza dellingombro1,226 m Peso del collettore8,6 kg Peso specifico2,15 kg/m 2 Contenuto in acqua12,5 litri E disponibile, su richiesta, anche nel formato 3,85 m x 1,172 m CARATTERISTICHE SUN STAR

6 Il Sun Star è realizzato in Polipropilene resistente ai raggi ultra violetti Densità1 kg/dm 3 Massima temperatura di lavoro93°C Minima temperatura-15°C Massima temperatura di ristagno50°C Pressione massima (a 93°C)207 kPa Pressione massima (a 50°C)600 kPa Coeff. Lineare despansione16 x m/°C Conducibilità termica0,22 Watt/°C m Calore specifico4,189 J/kg °C Assorbimento acqua0,05% E DISPONIBILE IN COLORE NERO E TERRACOTTA CARATTERISTICHE SUN STAR: IL MATERIALE

7 RESISTENZA AL GELO: il SUN STAR è usato senza scambiatore e deve essere evacuato dellacqua in inverno, per evitare i danni del ghiaccio. ESPANSIONE TERMICA: il SUN STAR si espande e contrae in funzione della temperatura e, quindi, deve essere fissato solo alla testata superiore tramite apposita piastra che ne consente anche lespansione laterale. RESISTENZA CHIMICA: questo pannello è compatibile con i più comuni liquidi antigelo e resiste ai comuni acidi, Sali, basi, e detergenti. CORROSIONE PER INVECCHIAMENTO ED EROSIONE: è immune ai più comuni tipi di corrosione. La bassa temperatura desercizio (50°C) impedisce la formazione di depositi di calcio. CERTIFICAZIONE PER USO COME ACQUA POTABILE: British National Wayter (n ); KTW German Federation Health Board.

8 USI DEL SUN STAR Riscaldamento piscine Si ottiene un riscaldamento della piscina pari a + 4°C installando una superficie solare individuata mltiplicando il volume della piscina (m 3 ) per i seguenti coefficienti (m 2 /m 3 ). PIANURA0,4 (m 2 pannelli )/ (m 3 piscina ) 0,5 (m 2 pannelli )/ (m 3 piscina )COLLINA 0,6 (m 2 pannelli )/ (m 3 piscina ) MONTAGNA Dopo il filtraggio lacqua viene spinta nei pannelli e poi ancora in piscina nelle bocchette senza dover ricorrere ad ulteriori pompe.

9 USI DEL SUN STAR Riscaldamento docce estive SISTEMI SOLARI CON ACCUMULO Sono consigliabili per le docce calde delle cabine presso gli stabilimenti balneari. Lintegrazione termica viene effettuata tramite una resistenza elettrica o con una caldaia a gas. Una resistenza elettrica integra il fabbisogno termico nelle giornate nuvolose; una caldaia può intervenire come integrazione. Lacqua è riscaldata allinterno del pannello ed accumulata in un serbatoio in acciaio coibentato privo di scambiatore. Il volume di accumulo consigliato è di 80 litri ogni metro quadro; è possibile ottenere così 200 litri al giorno di acqua calda a 38°C.

10 SISTEMI SOLARI SENZA ACCUMULO Sono consigliabili per le docce calde gratuite presso gli stabilimenti balneari e per le docce a bordo piscina. Si richiedono almeno due pannelli SUN STAR per ogni punto doccia libera. USI DEL SUN STARRiscaldamento docce estive

11 ACCESSORI MONTAGGIO PANNELLO SUN STAR

12 TERMINALI DI BATTERIA

13 SISTEMA DI MONTAGGIO SUN STAR PRIMA FASE SECONDA FASE TERZA FASE QUARTA FASE I pannelli vanno collegati fra loro con semifascette a collare. Eimportante fare attenzione nel sistemare la guarnizione senza rovinarla, per questo è consigliabile luso di un lubrificante come lo spray siliconico. Lubrificate le testate e la guarnizione e collegatele affiancandole.

14 SISTEMA DI MONTAGGIO SUN STAR QUINTA FASE SESTA FASE SETTIMA FASE OTTAVA FASE Completare il collegamento delle testate fissandole con le semifascette.

15 MONTAGGIO DEI COLLETTORI SU TETTI E STRUTTURE Il montaggio dei pannelli Sun Star è estremamente semplice e flessibile grazie al montaggio delle piastre di fissaggio su qualsiasi tipo di tetto. Tracciate con filo gessato la linea di posizionamento dei collettori; questa linea deve essere inclinata verso lalto nel tratto duscita superiore dai pannelli; circa 2-3 cm ogni 6 m per facilitare il drenaggio, contemporaneamente la linea di ritorno deve essere il più possibile corta per minimizzare le perdite termiche. E consigliabile lasciare 5 cm sopra la linea gessata per poter fissare le piastre di fissaggio. Posizionare le piastre di fissaggio nel binario di montaggio del lato superiore del pannello. Il numero delle piastre di fissaggio dipende dallinclinazione del tetto: Inclinazione 38°: 4 piastre di fissaggio

16 Sistemare i primi due collettori in modo da posizionarli sulla linea gessata e collegarli con le semifascette a collare. Ora è possibile fissare il primo collettore al tetto tramite la piastra con una vite di legno inox o acciaio zincato e del sigillante siliconico o del bitume liquido. Collegare, se necessario, un altro pannello alla fila, prima di fissarne un altro al tetto, questo vi permetterà di alzare la testata del collettore adiacente per facilitarvi le operazioni. Una volta collegati tutti i pannelli fra loro e fissati al tetto, basta completare le giunzioni a collare delle testate inferiori. MONTAGGIO DEI COLLETTORI SU TETTI E STRUTTURE

17 Testata di mandata Testata di ritorno Profilo di appoggio Il pannello solare SUN STAR può essere posizionato su una superficie orizzontale perché il sole è molto alto nel periodo estivo. Occorre allora creare un lieve dislivello tra le due testate del pannello solare per permettere unomogenea distribuzione dellacqua al suo interno e facilitare lespulsione dellaria. Lacqua fredda entrerà dal basso ed uscirà calda in alto dal lato opposto, in diagonale per facilitare lespulsione dellaria. Dove rimarrà aria non avverrà lo scambio termico! Se i collettori solari vanno istallati su un tetto orizzontale, la cosa migliore è non forare la superficie del tetto con viti e stop di fissaggio, ma fissare la piastra con collante siliconico nero. MONTAGGIO DEI COLLETTORI SU TETTI E STRUTTURE

18 CONFIGURAZIONE DEI PANNELLI La configurazione piu semplice dei pannelli e in ununica fila. Il numero consigliato massimo di pannelli che possono essere istallati in gruppo unico e circa 10pz per prevenire possibili tensioni nelle guarnizioni durante il raffreddamento notturno. Per impianti con più di 10 pannelli, è possibile suddividerli in più batterie in parallelo o in serie da massimo 10 pezzi ciascuna batteria.

19 Disposizione In Parallelo Talvolta, le dimensioni del tetto determinano la necessità di realizzare gruppi disposti in parallelo. Disposizione in parallelo con due batterie sovrapposte. CONFIGURAZIONE DEI PANNELLI

20 Operando su tetti orizzontali, cè lesigenza per lacqua sanitaria di realizzare anche 4 gruppi in serie fra loro per mantenere alta la velocità di flusso e lespulsione dellaria in essi contenuta. Per prevenire problemi, si potrebbe contare i gomiti e i raccordi a T dei singoli rami; affinché linee idrauliche risultino bilanciate accorre che siano in numero uguale. Disposizione in parallelo con due batterie affincate. Disposizione In Parallelo CONFIGURAZIONE DEI PANNELLI

21 POSIZIONAMENTO DEI PANNELLI Orientazione del tetto La configurazione ottimale in Italia per applicazioni utili a scaldare piscine è quella che vede i pannelli solari posizionati su un tetto rivolto verso: SUD ± 30° SUD-EST O SUD OVEST, nelle zone fino a 200 m slm; punta del fabbisogno termico verso aprile, maggio. SUD ± 20° SUD-EST O SUD OVEST, nelle zone fino a 500 m slm; punta del fabbisogno termico verso maggio, giugno. SUD ± 10° SUD-EST O SUD OVEST, nelle zone fino a 1500 m slm; punta del fabbisogno termico verso luglio, agosto.

22 POSIZIONAMENTO DEI PANNELLI Le tubazioni La portata consigliata per ogni singolo collettore è di 15 litri/minuto per il pannello Sun Star. Generalmente una pompa da 0,7 kW (1 cavallo) è sufficiente per impianti standard dove non cè una particolare lunghezza delle tubazioni. E importante che vengano impiegate le tubazioni di dimensione appropriata alla dimensione dellimpianto, un sotto dimensionamento determina perdite di carico troppo elevate che riducono il flusso dacqua attraverso il collettore Per flussi fino a 170 litri/minuto si consiglia un diametro ø = 50. Per flussi compresi fra 170 e 300 litri/minuto si consiglia un diametro ø = 63. Le tubazioni dovrebbero essere il più possibile corte, così come il ritorno della linea calda per ridurre le perdite termiche in questo tratto. I tubi devono essere ancorati tramite dei supporti a collare a forma di G ogni 2 metri, per prevenire flessioni. Questi collari a G devono essere 2-3 cm più grandi delle tubazioni per compensare le dilatazioni e le restrizioni. I collari a C devono essere impiegati su tubazioni disposte verticalmente o orizzontalmente sulla parete di un edificio e devono avere lo stesso diametro della tubazione.

23 POSIZIONAMENTO DEI PANNELLI Drenaggio automatico delle tubazioni I collettori e le tubazioni devono essere disposti in modo da permettere il drenaggio automatico dellacqua nei momenti in cui la pompa cessa di funzionare; questo è particolarmente importante in quelle aree in cui il gelo può provocare danni alle tubazioni e ai pannelli. Il pannello SUN STAR è garantito contro il gelo solo quando si garantiscono le condizioni di svuotamento automatico. Se per ragioni impiantistiche non è possibile eseguire lo svuotamento automatico dei pannelli e delle tubazioni, è necessario applicare dei rubinetti di svuotamento manuale posizionati ad esempio sulla parte bassa delle testate dei pannelli solari, ciò è possibile istallando un tappo filettato. Queste valvole devono essere aperto quando viene messo a riposo limpianto durante il periodo invernale.

24 Nuove tubazioni Vecchie tubazioni Mandata ai pannelli solari Ritorno dai pannelli solari Valvola di non ritorno Valvola a tre vie Valvola a due vie Valvola di non ritorno FILTRO Pompa filtraggio Dopo questo punto: - clorinatore - scambiatore caldaia - altri accessori DALLA PISCINA ALLA PISCINA Schema idraulico riscaldamento piscina con svuotamento automatico invernale antigelo La valvola di non ritorno impedisce allacqua di ritornare nel filtro quando la pompa è spenta e nei pannelli quando il sistema è disinserito. La valvola a tre vie permette di inviare lacqua o nei pannelli o direttamente in vasca. Questa valvola è del tipo non positivo quindi permette allacqua nei pannelli di ritornare in vasca quando la pompa è spenta.

25 INSTALLAZIONE DEL SUN STAR A SINISTRA: In basso si nota la linea fredda dadduzione. A DESTRA: In alto si nota la linea calda del ritorno In basso il tappo di chiusura..


Scaricare ppt "Via Appia Nuova 669, Roma 00179 Tel &fax 06 7811759 PANNELLI SOLARI SENZA VETRO Riscaldamento."

Presentazioni simili


Annunci Google