La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO V.MUZIO DI BERGAMO www.icmuzio.it ANNO SCOLASTICO 2008/09 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO V.MUZIO DI BERGAMO www.icmuzio.it ANNO SCOLASTICO 2008/09 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI."— Transcript della presentazione:

1 1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO V.MUZIO DI BERGAMO ANNO SCOLASTICO 2008/09 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME

2 2 SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO Colognola Grumello Villaggio Calvino Don Milani Manzoni Colognola Villaggio SCUOLA PRIMARIA SCUOLA DELLINFANZIA

3 3 Dirigente 1° Collaboratore 7 Responsabili di plesso 118 docenti di cui Scuola Media: insegnanti di sostegno + 3 assistenti educatori Scuola Elementare: insegnanti di sostegno Scuola Infanzia: 16 1 Direttore servizi generali amministrativi 7 Assistenti amministrativi 27 Collaboratori scolastici

4 /2,5 Esame di stato 14/13, /5,

5 5 Primo ciclo di istruzione scuola Secondaria di primo grado biennio3° anno Esame di stato Consolidamento percorsi disciplinari Azione di orientamento Raccordo col secondo ciclo di istruzione Diritto di accesso Secondaria di 2°gr. Formazione professionale

6 6 Lorganizzazione Scuola di primo grado Scuola di primo grado 990 ore annue attività obbligatorie 990 ore annue attività obbligatorie 99 ore attività facoltative ed opzionali 99 ore attività facoltative ed opzionali (Le opzioni delle famiglie vanno rese compatibili con i piani dellofferta formativa, con il Profilo, nonché con le soluzioni organizzative e didattiche delle scuole, da ricomprendere nellambito delle risorse di organico assegnate alle medesime, c.m. 29 del 5/3/04) (Le opzioni delle famiglie vanno rese compatibili con i piani dellofferta formativa, con il Profilo, nonché con le soluzioni organizzative e didattiche delle scuole, da ricomprendere nellambito delle risorse di organico assegnate alle medesime, c.m. 29 del 5/3/04)

7 7 Distribuzione per disciplina della quota oraria obbligatoria (29 ore sett.) settimanale Italiano6 Storia2 Geografia2 Matematica4 Scienze2 Tecnologia2 Inglese3 2^lingua2 Arte e immagine 2 Musica2 Sc.motorie2 IRC1 Totale 30 ore

8 8 Attività opzionali e facoltative (4 ore) durata Classe Prima Classe Seconda Classe Terza 2 ore Pallavolo Laboratorio scientifico Laboratorio linguistico 1 ora InformaticaInformaticaInformatica

9 9 N. 1 ora dedicata allo svolgimento di attività di informatica N. 1 ora dedicata allo svolgimento di attività di informatica Unora gestita da un insegnante di ed. tecnica in compresenza con un insegnante di lettere. Unora gestita da un insegnante di ed. tecnica in compresenza con un insegnante di lettere. Conoscere i componenti principali e secondari dellhardware Conoscere i componenti principali e secondari dellhardware Saper utilizzare le periferiche di nuova generazione Saper utilizzare le periferiche di nuova generazione Saper utilizzare in maniere approfondita programmi di videoscrittura, fogli di calcolo, disegno Saper utilizzare in maniere approfondita programmi di videoscrittura, fogli di calcolo, disegno Realizzare ipertesti Realizzare ipertesti

10 10 N. 2 ore dedicate all avviamento della pratica della pallavolo N. 2 ore dedicate all avviamento della pratica della pallavolo

11 11 Piacere della lettura, teatro, analisi del linguaggio cinematografico, introduzione alla lingua latina, Laboratorio artistico-espressivo Visite sul territorio Ampliamento dellofferta formativa

12 12 Preparazione e partecipazione giochi matematici Esperienze in laboratori esterni Potenziamento inglese

13 13 Visite a mostre Esposizione elaborati Attività di strumento musicale

14 La formazione musicale

15 Il corso ad indirizzo musicale Il corso ad indirizzo musicale è presente da 5 anni nellattività didattica del nostro istituto, e risponde in tutte le sue caratteristiche al Decreto Ministeriale n. 201 del 6 Agosto 1999, è finalizzato: - A promuovere lo sviluppo della musicalità intesa come insostituibile dimensione espressivo-comunicativa di quella dotazione linguistica universale che è la musica, attraverso la pratica finalizzata allapprendimento dello strumento musicale. - A promuovere lo sviluppo della musicalità intesa come insostituibile dimensione espressivo-comunicativa di quella dotazione linguistica universale che è la musica, attraverso la pratica finalizzata allapprendimento dello strumento musicale. - A promuovere la crescita artistico-culturale attraverso lesperienza diretta della musica dinsieme (lezione settimanale di orchestra, concerti e concorsi musicali nazionali). - A promuovere la crescita artistico-culturale attraverso lesperienza diretta della musica dinsieme (lezione settimanale di orchestra, concerti e concorsi musicali nazionali). - Alla divulgazione sul territorio dellesperienza didattico-artistica (con rappresentazioni pubbliche, in collaborazione con enti e associazioni del territorio). - Alla divulgazione sul territorio dellesperienza didattico-artistica (con rappresentazioni pubbliche, in collaborazione con enti e associazioni del territorio). - Ad incentivare una collaborazione sempre più produttiva tra la realtà musicale della scuola primaria e quella secondaria (coro e orchestra ed orchestra allargata ai flauti dolci della scuola media). - Ad incentivare una collaborazione sempre più produttiva tra la realtà musicale della scuola primaria e quella secondaria (coro e orchestra ed orchestra allargata ai flauti dolci della scuola media).

16 Gli strumenti Violino 19 allievi Violino 19 allievi Flauto 16 allievi Flauto 16 allievi Chitarra 21 allievi Chitarra 21 allievi Pianoforte 21 allievi Pianoforte 21 allievi

17 17 Lorganico docente Dal 2005/2006 Dal 2005/ cattedre a 18 ore 4 cattedre a 18 ore 4 docenti di ruolo 4 docenti di ruolo

18 18 Lorganizzazione Classi per ciascuno strumento (selezione tramite prova attitudinale) Classi per ciascuno strumento (selezione tramite prova attitudinale) Lezioni individuali di 45 e musica di insieme 1h Lezioni individuali di 45 e musica di insieme 1h Solfeggio 45 Solfeggio 45

19 19 Il coro di voci bianche Circa cento alunni dalla terza primaria alla terza secondaria Circa cento alunni dalla terza primaria alla terza secondaria Laboratorio preparatorio Laboratorio preparatorio Formazione da concerto (40 elementi) Formazione da concerto (40 elementi) Continuità con laboratorio strumentale della secondaria: Continuità con laboratorio strumentale della secondaria: Dal sett la formazione corale da concerto si esibisce con unorchestra di 20 ragazzi della secondaria Dal sett la formazione corale da concerto si esibisce con unorchestra di 20 ragazzi della secondaria Associato allUSCI Associato allUSCI

20 20 Le esibizioni più recenti (2004/2005) Concorso Arisi di Vescovato Concorso Arisi di Vescovato Concorso di Cene (primi e secondi classificati) Concorso di Cene (primi e secondi classificati) Fase finale della rassegna nazionale Ragazzi in gamba Fase finale della rassegna nazionale Ragazzi in gamba Rassegna internazionale Il centro e la circonferenza Rassegna internazionale Il centro e la circonferenza Rassegna nazionale per cori di voci bianche di Genova Rassegna nazionale per cori di voci bianche di Genova Rassegna Montagna Incantata Rassegna Montagna Incantata Edizione 2005 di Musiche di Natale Edizione 2005 di Musiche di Natale Rassegna Maggio in 7 note Rassegna Maggio in 7 note

21 21

22 22

23 23

24 24

25 25

26 26

27 27 accoglienza alfabetizzazione Intercultura agenzie del territorio Individualizzazione insegnamento-apprendimento Attività di recupero, sostegno Lintegrazione

28 28 La valutazione Viene introdotto il principio del limite minimo di frequenza per rendere valido lanno scolastico per gli alunni. Tale limite è uguale ai tre quarti dellorario personalizzato. Viene introdotto il principio del limite minimo di frequenza per rendere valido lanno scolastico per gli alunni. Tale limite è uguale ai tre quarti dellorario personalizzato. Pertanto un alunno che si avvalga del solo curricolo obbligatorio dovrà frequentare per almeno tre quarti di 957 ore, ossia per non meno di 717 ore allanno. Pertanto un alunno che si avvalga del solo curricolo obbligatorio dovrà frequentare per almeno tre quarti di 957 ore, ossia per non meno di 717 ore allanno. Un alunno che invece richiede il curricolo facoltativo intero di 132 ore annue, pari ad un totale di orario personalizzato di ore dovrà frequentare per non meno di 816 ore annue. Un alunno che invece richiede il curricolo facoltativo intero di 132 ore annue, pari ad un totale di orario personalizzato di ore dovrà frequentare per non meno di 816 ore annue. Viene confermata lattuale valutazione periodica ed annuale da parte dei docenti. Viene confermata lattuale valutazione periodica ed annuale da parte dei docenti. Viene confermato che il primo ciclo di istruzione si conclude con lesame di stato che è il titolo per lammissione al secondo ciclo di istruzione. Viene confermato che il primo ciclo di istruzione si conclude con lesame di stato che è il titolo per lammissione al secondo ciclo di istruzione.

29 29 La formazione delle classi Commissione continuità Commissione continuità Passaggio informazioni Passaggio informazioni Attività di raccordo Attività di raccordo Equieterogeneità Equieterogeneità Sorteggio delle sezioni Sorteggio delle sezioni

30 30 Orario settimanale LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìsabato 08,00 09,00 09,00 10,00 10,00 11,00 11,00 12,00 12,00 13,00 13,00 14,00

31 31


Scaricare ppt "1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO V.MUZIO DI BERGAMO www.icmuzio.it ANNO SCOLASTICO 2008/09 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI."

Presentazioni simili


Annunci Google