La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Monitoraggio Qualità dellaria anno 2006 Dati forniti dal Dipartimento Provinciale dellARPAL Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Monitoraggio Qualità dellaria anno 2006 Dati forniti dal Dipartimento Provinciale dellARPAL Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera."— Transcript della presentazione:

1 Monitoraggio Qualità dellaria anno 2006 Dati forniti dal Dipartimento Provinciale dellARPAL Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

2 Nel 2006 le 13 postazioni fisse e il laboratorio mobile della Provincia della Spezia hanno raccolto dati sullinquinamento atmosferico che sono stati analizzati dallARPAL Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

3 Questi i RISULTATI … Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

4 SO 2 - Biossido di Zolfo I valori limite stabiliti dal D.M. 60/2002 sono: Valore limite Orario: 350 g/mc Valore limite 24 ore: 125 g/mc Soglia di allarme: 500 g/mc Postazioni monitorate: oFollo oBolano oS. Venerio oLe Grazie oPitelli oMaggiolina oFossamastra oSarzana oSanto Stefano Magra Risultati: Durante lanno 2006, nella postazione monitorate non si sono verificati superamenti dei limiti previsti. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

5 I valori limite stabiliti dal D.M.60/2002 sono: Valore limite orario: 250 g/mc Valore limite anno: 48 g/mc Soglia di allarme: 400 g/mc (3 ore consec.) Postazioni monitorate: o Bolano o Follo oS. Stefano Magra oSarzana oLe Grazie oSpallanzani oS. Cipriano oV.le Amendola oMaggiolina oFossamastra oS. Venerio oPitelli oChiappa NO 2 – Biossido di Azoto Risultati: Relativamente alla Soglia di Allarme, nel 2006, non si sono verificati superamenti del limite previsto. Il Valore Limite Orario non risulta essere mai stato superato. Per quanto riguarda il Valore Limite Anno Civile, in quattro postazioni, S. Cipriano, S. Stefano Magra, Sarzana e Viale Amendola, risulta una media annua rispettivamente di 60 g/mc, 50 g/mc, 64 g/mc e 51 g/mc superando il limite ammesso dal D.M 60/02 (48 g/mc). La postazione della Maggiolina ha un valore pari al limite anno civile (48 g/mc ) Le altre stazioni hanno dei valori medi annui inferiori ai limiti di legge. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

6 I valori limite stabiliti dal D.M. 60/2002 sono: Valore limite 24 ore: 10 mg/mc (media su 8 ore) Postazioni monitorate: oSarzana oSpallanzani oV.le Amendola oS. Cipriano oMaggiolina CO – Monossido di Carbonio Risultati: Nessuna stazione di rilevamento ha superato il limite sopraccitato. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

7 Benzene I valori limite stabiliti dal D.M. 60/2002 sono: Valore limite anno: 9 g/mc Postazioni monitorate Valore g/mc g/mc Chiappa Alta 2,13Rebocco Basso 2,50 Loc. Borzonasca 2,75Ventunesimo 3,75 Loc. Castellazzo 2,88Stazione FS 3,88 Quaresina 3,63Colli 3,88 Loc. Antoniana 3,38Cattedrale 3,88 Area ex IP 3,13Pegazzano 3,13 Area Tanca 3,63Stadio 4,25 Migliarina 4,25Mercatino 5,38 Rebocco Alto 2,25Centro – Cavour 5 Fossitermi – Gaggiola 3Via Veneto-via Crispi 11,17 VFossitermi – Vicci 3,13 V. XXIV Maggio-V. Pieve 7,61 Colli – Isolabella 3,88Cinema Smeraldo 10,71 Valdellora 4 P.zza Battisti 6,12 Mazzetta 3,63Via Redipuglia 4,7 Tribunale 4,13 Vle Amendola-P.zza Chiodo 5,36 Canaletto 4,38Via Fiume ,41 Chiesa Migliarina 8,5 Risultati: Come si nota dalla tabella, i valori misurati si collocano in gran parte al di sotto del valore limite annuo ad eccezione dei punti Via Veneto – Via Crispi ( 11,17 g/mc), Cinema Smeraldo – Via XX Settembre (10,71 g/mc) e Via Fiume 132 (13,41 g/mc) Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

8 PM10- Particolato fine I valori limite stabiliti dal D.M. 60/2002 sono: Valore limite nelle 24 ore: 50 g/mc Valore limite anno: 40 g/mc Numero di superamenti per anno: 35 Postazioni monitorate Valori g/mc oSpallanzani (SP) 30 oFossamastra (SP) 39 oV.le Amendola (SP) 35 oSarzana 38 Risultati: La concentrazione annua di PM10 non è mai stata superata in nessuna delle quattro postazioni monitorate, i superamenti di PM10 nelle 24 ore (50 g/mc) sono stati, 52 nella postazione di Fossamastra, 9 nella postazione di via Spallanzani, 35 nella postazione di Viale Amendola e 41 nella postazione di Sarzana. A partire da Novembre 2006, il parametro PM10 è monitorato anche nella stazione della Maggiolina. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

9 Laboratorio Mobile I valori limite stabiliti dal D.M. 60/2002 sono: SO 2 Valore limite Orario: 350 g/mc Valore limite 24 ore: 125 g/mc Soglia di allarme: 500 g/mc NO 2 Valore limite Orario: 250 g/mc Valore limite anno: 48 g/mc Soglia di allarme:400 g/mc (3 ore consec.) CO Valore limite 24 ore:10 mg/mc (media su 8 ore) Benzene Valore limite anno: 9 g/mc PM10 Valore limite nelle 24 ore: 50 g/mc Valore limite anno: 40 g/mc Località monitorate: o Ameglia o Arcola Romito Magra o Sarzana Villa Ollandini oSarzana Piazza San Giorgio o Lerici – San Terenzo o La Spezia –Viale Amendola o La Spezia –viale Italia o La Spezia – Viale San Bartolomeo o La Spezia – Via Milano o La Spezia – Via Nino Bixio Risultati: Con il Laboratorio Mobile sono state effettuate cinque campagne nel territorio della Provincia della Spezia e cinque nel territorio comunale della Spezia; La concentrazione massima di PM10 è stata registrata a Romito Magra con un valore massimo giornaliero di 88 g/mc, la concentrazione media del periodo di NO 2 registrata a Romito M. (53 g/mc), Sarzana Piazza San Giorgio ( 72 g/mc) in Viale San Bartolomeo (66 g/mc), in Viale Italia (82 g/mc) e Viale Amendola (63 g/mc) è stata superiore al limite anno di 48 g/mc; Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

10 Valutazione dati PM10 La rete di monitoraggio provinciale della Qualità dellaria prevede la rilevazione del parametro PM10 nel Comune della Spezia nelle tre centraline di Viale Amendola, Fossamastra e Spallanzani (centralina non più attiva dal 12/06/06). Il PM10 è monitorato anche attraverso il laboratorio mobile che viene impiegato in campagne mensili sul territorio provinciale. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera

11 Unattenta valutazione dei dati rilevati, evidenzia nelle centraline di Fossamastra e Viale Amendola, un sistematico susseguirsi di superamenti del valore limite giornaliero (50 g/mc) dal giorno 19 Giugno fino ai primi giorni di Luglio, fenomeno anomalo, in quanto non caratteristico dei mesi estivi e comunque non verificatosi negli anni precedenti. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera Valutazione dati PM10

12 Inoltre le rilevazioni effettuate nello stesso periodo dal Laboratorio mobile nel Comune di Ameglia, nonché quelle effettuate attraverso la centralina sita presso lex area IP, evidenziano unanaloga, anomala, tendenza. Il Dipartimento Provinciale di ARPAL, ha effettuato indagini sulle condizioni meteo del periodo e ne è risultato che nel periodo in questione, i dati meteo evidenziavano un assenza di pioggia e il perdurare di condizioni di alta Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera Valutazione dati PM10

13 pressione, inoltre è stato rilevata la presenza di correnti di origine africana che hanno interessato stabilmente il Nord Italia ed in particolare la nostra Regione. Queste condizioni meteo hanno comportato un trasporto eolico di polveri fini di origine africana che hanno fatto salire i valori di PM10 per cause naturali in diverse località del Nord Italia. Si è ritenuto pertanto opportuno dichiarare non validi i dati del periodo per le cause sopra esposte ed alla contestuale revisione delle medie generali e dei superamenti giornalieri per ogni stazione. Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera Valutazione dati PM10


Scaricare ppt "Monitoraggio Qualità dellaria anno 2006 Dati forniti dal Dipartimento Provinciale dellARPAL Settore Ambiente Servizio Tutela dellatmosfera."

Presentazioni simili


Annunci Google