La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per un Economia Sociale Ipotesi di sistema e di buone prassi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per un Economia Sociale Ipotesi di sistema e di buone prassi."— Transcript della presentazione:

1 Per un Economia Sociale Ipotesi di sistema e di buone prassi

2 Elementi peculiari delle imprese sociali e delle cooperative sociali: Investimenti modesti Investimenti modesti Elevati costi del lavoro Elevati costi del lavoro Scarsa patrimonializzazione Scarsa patrimonializzazione Margini di tesoreria minimi Margini di tesoreria minimi Utenza poco abbiente e/o in condizione di disagio e a rischio di esclusione sociale Utenza poco abbiente e/o in condizione di disagio e a rischio di esclusione sociale

3 Stato patrimoniale sintetico Schema tipico di unimpresa in equilibrio patrimoniale ATTIVO CIRCOLANTE PASSIVO CIRCOLANTE PASSIVO CONSOLIDATO ATTIVO IMMOBILIZZATO PATRIMONIO NETTO Schema tipico di una cooperativa sociale ATTIVO CIRCOLANTE PASSIVO CIRCOLANTE ATTIVO IMMOBILIZZATO PASSIVO CONSOLIDATO PATRIMONIO NETTO

4 Condizioni per un corretto equilibrio finanziario 1) PATRIMONIO NETTO (capitale + riserve + utili) > / = ATTIVO IMMOBILIZZATO (immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie) e finanziarie) 2) ATTIVO CIRCOLANTE (disponibilità liquide + crediti + scorte) (disponibilità liquide + crediti + scorte) > / = PASSIVO CORRENTE (debiti a breve) 3) ATTIVO IMMOBILIZZATO (credito a lungo termine) > / = PASSIVO CONSOLIDATO (mutui o altri debiti a lungo termine)

5 Forme di intervento per la capitalizzazione ed il sostegno finanziario delle cooperative sociali per investimenti di lungo periodo A FINANZIAMENTO SOCI ORDINARI sottoscrizione di quote sociali a titolo gratuito BAUTOFINANZIAMENTO accantonamenti di utili a riserva indivisibile C FINANZIAMENTO DA SOCI SOVVENTORI a titolo oneroso D FINANZIAMENTO DA TERZI (mutui - leasing)

6 Forme di intervento per la capitalizzazione ed il sostegno finanziario delle cooperativa sociali per finanziamento di capitale circolante A CREDITO BANCARIO scoperto di c/c - sconto o anticipazione fatture a titolo oneroso con garanzie patrimoniali B CESSIONE DEL CREDITO factoring o altre forme di cessione C PRESTITO SOCIALE raccolta di risparmio tra i soci mediante rapporto di conto corrente a titolo oneroso

7 LAPE OBIETTIVI Promuovere attività, iniziative occupazionali e nuova imprenditorialità sociale con particolare riferimento al settore cooperativo; Attrarre investimenti e/o finanziamenti a favore dei progetti di imprenditorialità sociale; Stimolare lofferta e il soddisfacimento di nuovi servizi sociali e di welfare orientato al coinvolgimento degli utenti dei servizi, in termini di effettivo esercizio dei diritti, di occupabilità e di inclusione sociale della parte più debole della popolazione; Sviluppare sistemi locali e reti di imprese sociali; Fornire consulenze e sostegno alle amministrazioni pubbliche, centrali e locali, in materia di progettualità e sviluppo di sistemi locali di nuovo welfare, ricerca, gestione di incentivi e finanziamenti nazionali e comunitari; Aiuto al reperimento e alla dotazione del fabbisogno finanziario

8 I Fondi mutualistici: sono le società che gestiscono il fondo mutualistico alimentato dalle cooperative aderenti alle Associazioni Nazionali di cooperative (Legge 59/92) sono le società che gestiscono il fondo mutualistico alimentato dalle cooperative aderenti alle Associazioni Nazionali di cooperative (Legge 59/92) finanziano investimenti di lungo periodo e lo start- up: finanziano investimenti di lungo periodo e lo start- up: - sottoscrizione di capitale di rischio - prestiti partecipativi

9 BANCA ETICA ispirata da principi di sviluppo umano e sociale sostenibile ispirata da principi di sviluppo umano e sociale sostenibile finanzia i progetti con finalità sociali (servizi sociali, associazionismo, cooperazione, welfare, ambiente ed energie rinnovabili, microcredito) finanzia i progetti con finalità sociali (servizi sociali, associazionismo, cooperazione, welfare, ambiente ed energie rinnovabili, microcredito) prevalentemente finanzia attività e necessità di fabbisogni finanziari a breve periodo (capitale circolante) prevalentemente finanzia attività e necessità di fabbisogni finanziari a breve periodo (capitale circolante)

10 LA STORIA Anni 80: prime esperienze di finanza etica in Italia con le cooperative MAG (trasparenza e mutualità); Anni 80: prime esperienze di finanza etica in Italia con le cooperative MAG (trasparenza e mutualità); 1989: costituzione del Consorzio Etimos, con il nome di CTM-Mag; 1989: costituzione del Consorzio Etimos, con il nome di CTM-Mag; 1994: 22 organizzazioni non profit fondano LAssociazione Verso la Banca Etica; 1994: 22 organizzazioni non profit fondano LAssociazione Verso la Banca Etica; 1995: lassociazione è trasformata in Cooperativa Verso la Banca Etica; 1995: lassociazione è trasformata in Cooperativa Verso la Banca Etica; 1999: Banca Etica apre il suo primo sportello a Padova 1999: Banca Etica apre il suo primo sportello a Padova

11 4 Partecipazione dei soci 4 Sostegno ad iniziative economiche in 4 settori: 4 - Cooperazione Sociale 4 - Cooperazione Internazionale 4 - Ambiente 4 - Cultura e Società Civile 4 Risparmi indirizzati verso progetti ad alto contenuto sociale 4 Trasparenza I PRINCIPI FONDAMENTALI

12 NUMERO TOTALE SOCI : NUMERO TOTALE SOCI : di cui persone giuridiche: di cui persone giuridiche: CAPITALE SOCIALE : CAPITALE SOCIALE : RACCOLTA: RACCOLTA: FINANZIAMENTI : FINANZIAMENTI : FONDI di INVESTIMENTO : FONDI di INVESTIMENTO : Aggiornamento febbraio 2006 Aggiornamento febbraio 2006 I DATI: Banca Etica è una banca...

13 4 il cliente partecipa alle scelte di investimento, indicando il settore verso il quale indirizzare il proprio risparmio: è servizi socio-sanitari è cooperazione internazionale è tutela ambientale è qualità della vita IL RISPARMIO

14 I SERVIZI Conti correnti per persone fisiche e persone giuridiche, con i accessori: Bancomat, carte di credito, incassi mediante RIBA, RID, MAV, Bancalight, Internet Banking; certificati di deposito libretti di risparmio obbligazioni fondi di investimento Valori Responsabili di Etica Sgr servizi estero: conti correnti per non residenti e servizi collegati; fair money transfer, Brasil Rapido

15 4 capacità di rientro del prestito 4 impatto sullambiente e sulla società å la partecipazione å lo spirito mutualistico e solidaristico å il rispetto dellambiente å la trasparenza å le pari opportunità å la capacità di risposta ai bisogni å il rispetto delle condizioni di lavoro å il radicamento nel territorio å la valorizzazione del volontariato I FINANZIAMENTI: doppia valutazione

16 IL SISTEMA BANCA ETICA Etica SGR, la società di gestione del risparmio del gruppo Banca Etica; Etica SGR, la società di gestione del risparmio del gruppo Banca Etica; Etimos (Etica Microcredito Organizzazione e Solidarietà), per promuovere lo sviluppo di istituzioni di microfinanza e per sostenere piccoli produttori nella distribuzione del commercio equo nei paesi del Sud del Mondo; Etimos (Etica Microcredito Organizzazione e Solidarietà), per promuovere lo sviluppo di istituzioni di microfinanza e per sostenere piccoli produttori nella distribuzione del commercio equo nei paesi del Sud del Mondo; Fondazione Culturale Responsabilità Etica, creata per promuovere la finanza etica sul piano nazionale e internazionale. Fondazione Culturale Responsabilità Etica, creata per promuovere la finanza etica sul piano nazionale e internazionale.

17 y FEBEA, Féderation Européenne des Banques Ethiques et Altérnatives; y SEFEA, Société Européenne Finance Ethique et Alternative; y EOSF, European Office of Social Finance; y Commissione Europea: Banca Etica indicata come buona prassi finanziaria BANCA ETICA in EUROPA

18 Altre opportunità per le cooperative sociali: I Consorzi di garanzia Fidi - principali caratteristiche a) Costituito da almeno 50 cooperative b) Maggiore forza contrattuale con gli istituti di credito c) Stipula di convenzioni con istituti di credito d) Garanzie del 50% degli affidamenti bancari e) Abbattimento degli oneri finanziari

19 PROGETTO IMPRESA Un fondo di garanzia istituito dalla Provincia di Napoli con Banca Etica a copertura di finanziamenti alle imprese sociali e femminili per : - Nuove iniziative - Ampliamenti - Ammodernamenti

20 Obiettivi Favorire creazione dimpresa in ambiti ad imprenditorialità scarsamente visibile o svantaggiata Favorire creazione dimpresa in ambiti ad imprenditorialità scarsamente visibile o svantaggiata Incentivare leconomia sociale Incentivare leconomia sociale Promuovere opportunità di crescita per le PMI radicate nel territorio Promuovere opportunità di crescita per le PMI radicate nel territorio

21 La Sovvenzione Globale in Campania Un progetto per loccupazione di soggetti socialmente svantaggiati e lo sviluppo del Terzo settore La Regione Campania grazie al FSE finanzia progetti volti a: favorire laccesso al mercato del lavoro di soggetti svantaggiati favorire laccesso al mercato del lavoro di soggetti svantaggiati Colmare i gap tecnico-operativi e migliorare gli standard dei servizi erogati delle imprese sociali già esistenti Colmare i gap tecnico-operativi e migliorare gli standard dei servizi erogati delle imprese sociali già esistenti Sostenere la patrimonializzazione di imprese del Terzo Settore orientate alla diversificazione e allinnovazione Sostenere la patrimonializzazione di imprese del Terzo Settore orientate alla diversificazione e allinnovazione

22 La Sovvenzione Globale in Campania I progetti presentati: Progetti presentati per azioni e province AzioneAVBNCENASAtotali totali

23 La Sovvenzione Globale in Campania I progetti presentati: Progetti presentati per azioni e province in percentuale AzioneAVBNCENASAtotali 15,362,983,9722,829,3344,44 20,200,601,394,370,997,54 35,163,174,3720,6312,7046,03 40,201,190,6031,98 totali10,716,759,9249,0123,61100

24 La Sovvenzione Globale in Campania I progetti finanziati: Progetti finanziati per azioni e province AzioneAVBNCENASAtotali Totali

25 La Sovvenzione Globale in Campania I progetti finanziati: Progetti finanziati per azioni e province in percentuale AzioneAVBNCENASAtotali 12,710,781,5517,835,4328,29 20,390,392,336,201,1610,47 36,984,654,2629,0713,5758,53 42,330,392,71 Totali10,085,818,1455,4320,54100


Scaricare ppt "Per un Economia Sociale Ipotesi di sistema e di buone prassi."

Presentazioni simili


Annunci Google