La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Verso la città sostenibile: dal Progetto Lumière alla Smart City Risparmio ed efficienza energetica nellIlluminazione Pubblica verso una città intelligente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Verso la città sostenibile: dal Progetto Lumière alla Smart City Risparmio ed efficienza energetica nellIlluminazione Pubblica verso una città intelligente."— Transcript della presentazione:

1 Verso la città sostenibile: dal Progetto Lumière alla Smart City Risparmio ed efficienza energetica nellIlluminazione Pubblica verso una città intelligente al servizio dei cittadini PIETRASANTA (LU) Sala dellAnnunziata Chiostro di SantAgostino Via SantAgostino, 1 Pietrasanta 22 novembre 2011 Ing. Fabrizio Bucci - ENEA

2 1. Analisi del database Lumière 1. Sviluppo di una metodologia per lanalisi delle anomalie e ideazione di uno strumento di diagnosi nella I.P. per piccoli e medi Comuni 1. Modifiche al modello di Audit Energetico 1. Analisi tecnico-economica su un caso reale 1. Risultati e conclusioni Tematiche affrontate

3 Analisi del database Lumière Analisi dei dati raccolti in ambito del progetto Lumiére al fine di sviluppare metodologie di valutazione ed indicatori di efficienza per lilluminazione pubblica per piccoli e medi Comuni. Stabilizzazione e regolazioneTipologie di lampade Stabilizzazione e regolazioneTipologie e potenze delle lampade

4 Analisi del database Lumière

5 Amatrice (RI) Pombia (NO) Bonassola (SP) San Gimignano (SI) Illuminazione adattiva Analisi del database Lumière Piombino (LI) Mercato San Severino (SA) Lignano Sabbiadoro (UD) Bassano del Grappa (VI)

6 Metodologia per lanalisi di anomalie Dati anomaliDensità effettivakW/km2 effettiviPL/km2 effettiviDati normalikm2 effettivi Nuova metodolgia

7 haccensione>>4000 h/anno? Altre utenze collegate alla rete I.P.? Prelievi abusivi? haccensione>4000 h/anno? Perdite/dispersioni di rete? Errori di contabilizzazione? Difetto nella regolazione? Situazione normale Errore nei dati? Parte dellimpianto spenta? Strumento di diagnosi Lindice si rivela quindi uno strumento di diagnosi molto efficace

8 Analisi su parametri economici Situazione nella media Potenza impegnata troppo grande Errore nei dati Costo del kWh alto Alti costi potenza impegnata Errore nei dati

9 Analisi sul dimensionamento dellimpianto Impianto sovradimensionato? Situazione nella media Impianto sottodimensionato?

10 Per evitare diverse interpretazioni da parte di chi realizza gli Audit 1) Organizzazione del modello 3) Chiarire meglio alcuni punti del modello 2) Interventi strutturali vs Interventi per il risparmio energetico Modifiche al Modello di Audit Energetico

11 1) Organizzazione del modello Dati generali Una sezione dedicata ad ogni Q.E.Una sezione con i dati cumulatiAnalisi economica Modifiche al Modello di Audit Energetico

12 Interventi strutturali Per la sicurezza Interventi di risparmio energetico Sostituzione:Di messa a norma Per infrastrutture alimentatorilampade Gestione del flusso: accensione/spegnimentostabilizzazioneregolazione Per il riscatto dellimpianto Modifiche al Modello di Audit Energetico 2) Interventi strutturali vs Interventi per il risparmio energetico: chiarire bene le differenze tra i due tipi e la necessità di integrarli tra loro

13 Castelnuovo Magra (SP) Abitanti: ab Estensione: 14,93 km2 Densità: 533 ab/km2 Informazioni % proprietà ENEL: 68 % Punti luce: 868 PL PL HG: 615 (71 %) PL SAP: 141 (16 %) PL FLO: 15 (1 %) % potenza HG: 69 % Costi Spesa potenza impegnata: /y + Spesa componente energia: /y + Spesa manutenzione: /y = Spesa totale: /y Potenza e energia Potenza totale: 134 kW Ore anno: 4200 h/y Energia: 562 MWh/y 105 TEP/y 332 tCO2/y Comune scelto e situazione pre-intervento Analisi tecnico-economica su un caso reale

14 Parametri economici SIP: s. totale; SEN.tot: s. componente en.; SMAN: s. man.; SEN: s. en.; SPOT: s. pot. impegnata; E:en. annua CEN:c.u. en.; Pc: pot. controllata; hen.eq: o. eq. per len.; Pnc: pot. non controllata; h: o. accensione; Pen.s:risp.% sulla pot. grazie alla st.; Pen.r:risp.% sulla pot. grazie alla reg.; hr+s :o. in reg. e stab.; hs :o. in stab.; P :pot. Installata; CP: c.u. per potenza impegata; i: tipo i-esimo di PL k: numero di tipi di PL Nsost:numero di sost.; Csost:c.u. a sost.; hman.eq: o. eq. per la man.; PLc :numero di PL controllati; d: duata della vita; PLnc: numero di PL non controllati; Pman.s: risp.% sulla man. grazie alla st.; Pman.r:risp.% sulla man. grazie alla reg.; Cmano : c.u. per manodopera; Cmat: c.u. per materiale. s.:spesa; en.:energia; man.:manutenzione; pot.: potenza; c.u.: costo unitario; eq.:equivalenti; risp.: risparmio; st.: stabilizzazione; reg.:regolazione; PL: punto luce; sost.: sostituzioni.

15 Le strategie di intervento 4 - Illuminazione di tipo adattivo (Smart Lighting) Stabilizzazione: -10% - Regolazione: -45% - Ore regolazione: 93% 3 - Telegestione punto-punto basata sulla PLC Stabilizzazione: -10% - Regolazione: -33% - Ore regolazione: 45% 1 - Sostituzione delle lampade al mercurio con le SAP 2 - Controllo di linea Stabilizzazione: -10% - Regolazione: -20% - Ore regolazione: 45% Non abilitanti (non portano segnale digitale al palo) È uno smart service Abilitante

16 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO Basato sulla integrazione del sistema della mobilità con quello della illuminazione pubblica; Attraverso un sistema di acquisizione immagini si ricava lentità del flusso del traffico; Il sistema in fase di sviluppo consente di predire l'evoluzione a breve del flusso di traffico; Questo indice permette di regolare limpianto IP. funzionalità smart implementabili Gestione di reti di edifici Infomobilità urbana Gestione della flotta di mezzi pubblici Rilevamento qualità dellaria Servizi informativi per turisti Videosorveglianza Lilluminazione adattiva VANTAGGI Maggior efficienza energetica e maggior qualità del servizio; Possibilità di adattarsi punto punto alle condizioni di fruizione in modo da massimizzare sicurezza e risparmio energetico; Energy on demand - consumare energia soltanto nella misura in cui è effettivamente richiesta.

17 Logiche di gestione P/Pnominale in funzione di T/Tnominale P: potenza; T: flusso di traffico. La normativa di riferimento e la declassificazione delle strade NORMATIVA SMART LIGHTING

18 4 - Illuminazione di tipo adattivo (Smart Lighting) Predizione del traffico Logiche di gestione 3 - Telegestione punto-punto basata sulla PLC 2 - Controllo di linea

19 Analisi tecnico-economica su un caso reale ConvenzionaleStartVariazioneVariazione % Potenza119 kW134 kW-15 kW-11 % Energia499 MWh/y562 MWh/y-63 MWh/y -11 % Emissioni295 tCO2332 tCO2 -37 tCO2/y Spesa manutenzione /y25.225/y-4.077/y-16 % Spesa totale95.346/y /y /y -12 % 1 – Sostituzione lampade HG Costo voce [] Sostituzione armature HG con SAP Costo di investimento Situazione normale Situazione anomala Potenza installata (P) Durata lampade (di)

20 Analisi tecnico-economica su un caso reale 2 – Controllo di linea Costo voce [] Sostituzione armature HG con SAP Orologio astronomico2.550 Regolatore quadro 15 kW9.624 Regolatore quadro 75 kW Costo di investimento PropostaStartVariazioneVariazione % Potenza119 kW134 kW-15 kW-11 % Ore annue4.000 h/y4200 h/y-200 h/y-5 % Risparmio stabilizzazione10 %- Risparmio regolazione20 %- Energia389 MWh/y562 MWh/y-154 MWh/y -27 % Emissioni230 tCO2332 tCO2 -91 tCO2/y Spesa manutenzione /y /y /y-36 % Spesa totale /y /y /y -29 % Situazione normale Situazione anomala Controllo di linea Potenza installata (P) Ore accensione (h) Durata lampade (di) Ore equivalenti (heq)

21 Analisi tecnico-economica su un caso reale AvanzataStartVariazioneVariazione % Potenza119 kW134 kW-15 kW-11 % Ore annue4.000 h/y4.200 h/y-200 h/y-5 % Risparmio stabilizzazione10 %- Risparmio regolazione30 %- Energia364 MWh/y562 MWh/y-176 MWh/y -31 % Emissioni215 tCO2332 tCO tCO2/y Spesa manutenzione /y /y /y-44 % Spesa totale /y /y /y -33% 3 – Telecontrollo punto-punto Costo voce [] Sostituzione armature HG con SAP Orologio astronomico2.550 Regolatore punto luce Regolatore quadro per telegestione600 Software telegestione4.000 Costo di investimento Situazione normale Situazione anomala Telecontrollo punto-punto Potenza installata (P) Ore accensione (h) Durata lampade (di) Ore equivalenti (heq) Costo ricerca guasti (Cmano)

22 InnovativaStartVariazioneVariazione % Potenza119 kW134 kW-15 kW-11 % Ore annue4000 h/y4200 h/y-200 h/y-5 % Risparmio stabilizzazione10- Risparmio regolazione40- Energia331 MWh/y562 MWh/y-231 MWh/y-41 % Spesa manutenzione12963 /y25225 /y /y-49 % Spesa totale68827 /y /y /y-37 % Analisi tecnico-economica su un caso reale Costo voce [] Sostituzione armature HG con SAP Orologio astronomico2.550 Regolatore adattivo punto luce Regolatore quadro per telegestione5.000 Software per telegestione adattiva6.000 Telecamera da esterno4.000 Costo di investimento InnovativaStartVariazioneVariazione % Potenza119 kW134 kW-15 kW-11 % Ore annue4.000 h/y4.200 h/y-200 h/y-5 % Risparmio stabilizzazione10 %- Risparmio regolazione40 %- Energia331 MWh/y562 MWh/y-274 MWh/y -49 % Emissioni196 tCO2 332 tCO tCO2/y Spesa manutenzione /y /y /y-51 % Spesa totale /y /y /y -48 % Situazione normale Situazione anomala Illuminazione adattiva Potenza installata (P) Ore accensione (h) Durata lampade (di) Ore equivalenti (heq) Costo ricerca guasti (Cmano) 4 – Illuminazione Adattiva

23 Sostituzione HG I0 = 121 kTRA = 11 y 6 m Controllo di linea I0 = 148 kTRA = 5 y 5 m Controllo pto-pto I0 = 231 kTRA = 7 y 6 m Illuminazione adattiva I0 = 308 k TRA = 6 y 11 mLivello sicurezza = 3 Livello sicurezza = 1 E = - 27% Livello sicurezza = 2 E = - 31% Livello sicurezza = 3 E = - 49% VAN = 27 k VAN = 199 k VAN = 172 kVAN = 267 k E = - 11% TRA alto VAN basso 150 – 300 k 5 – 8 anni k 270 k Risultati e conclusioni

24 E basso Non abilitante Rischio alto E alto Abilita Smart E molto alto È smart Sicurezza alta Sostituzione HG I0 = 121 kTRA = 11 y 6 m Controllo di linea I0 = 148 kTRA = 5 y 5 m Controllo pto-pto I0 = 231 kTRA = 7 y 6 m Illuminazione adattiva I0 = 308 k TRA = 6 y 11 mLivello sicurezza = 3 Livello sicurezza = 1 E = - 27% Livello sicurezza = 2 E = - 31% Livello sicurezza = 3 E = - 49% VAN = 27 k VAN = 199 k VAN = 172 kVAN = 267 k E = - 11%

25 Ore accensione: 4200 h/y Potenza SAP rispetto HG: 25% Potenza telegestita: 76% Ipotesi Lampade HG: 40 % Proiezione Italia Comuni: 8092Costo investimento: 2,8 MLD Spesa energetica: -413 MLN Emissioni: tCO2/anno Energia: GWh/anno Energia: -48 % Energia: 6100 GWh/annoOre accensione: h/anno Potenza installata: -148 MW Potenza installata: MWSuperficie: km2Abitanti: Potenza SAP rispetto HG: 25% Potenza telegestita: 76% Ipotesi Comuni del Network Lumière Comuni: 68 Abitanti: Superficie: km2 Potenza installata: 14 MWLampade HG: 40 % Potenza installata: -1,5 MW Ore accensione: h/anno Energia: 61,7 GWh/anno Energia: -48 % Energia: -29 GWh/anno Emissioni: tCO2/anno Spesa energetica: -4,0 MLN Costo investimento: 29,5 MLN Ripercussioni della Smart Lighting sul sistema paese

26 Illuminazione adattiva Sfrutta ICT Trasmette dati digitali Ripercussioni molto positive sul sistema paese e per tutte le PA Altissimi E Notevoli vantaggi economici Riduzione delle emissioni di CO2 Indotto di tecnologie Porta di ingresso per la SMART CITY Illuminazione adattiva Sfrutta tecnologie ICT Trasmette dati digitali tramite PLC Integra IP con il sistema di mobilità Altissimi E Notevoli vantaggi economici (alto VAN e basso TRA) Miglioramento della sicurezza Riduzione delle emissioni di CO2 Riduzione inquinamento luminoso Ripercussioni molto positive sul sistema paese e per le PA Porta di ingresso per la SMART CITY Conclusioni

27 Grazie per lattenzione! Ing. Fabrizio Bucci


Scaricare ppt "Verso la città sostenibile: dal Progetto Lumière alla Smart City Risparmio ed efficienza energetica nellIlluminazione Pubblica verso una città intelligente."

Presentazioni simili


Annunci Google