La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Funzioni In C++ le funzioni sono caratterizzate da un nome, dal tipo della variabile ritornata e da una lista di parametri (opzionali) La lista dei parametri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Funzioni In C++ le funzioni sono caratterizzate da un nome, dal tipo della variabile ritornata e da una lista di parametri (opzionali) La lista dei parametri."— Transcript della presentazione:

1 1 Funzioni In C++ le funzioni sono caratterizzate da un nome, dal tipo della variabile ritornata e da una lista di parametri (opzionali) La lista dei parametri (anche se vuota) deve essere esplicitata Il valore ritornato deve essere compatibile, a meno di conversione esplicita, con il tipo della funzione Valore di ritorno double max( double a, double b) { return (a>b) ? a : b; } Tipo ritornatoParametri Corpo della funzione

2 2 Funzioni (2) funzione double cube(double x) parametri passati { return x*x*x; } by value procedura void scrivi_quadrato(int i) subroutine, non si { cout<

3 3 Prototipi delle funzioni Prima di essere usata, una funzione deve essere dichiarata (nel file che la usa) I prototipi rendono le funzioni in C++ type safe, nel senso che i valori reali degli argomenti vengono alloccorrenza convertiti nei tipi formali specificati dal prototipo #include double max(double, double); int main() { double m = max(1, 3); cout<b) ? a : b; } double max (double a, double b) { return (a>b) ? a : b; } max.cc Prototipo di max (normalmente in max.h )

4 4 Chiamata per valore Con il passaggioper valore la funzione non può modificare il valore dei suoi argomenti –Es: int i = 5, j=7; –Dopo la chiamata di greater (i,j) –i vale sempre 5 e j vale sempre 7 bool greater(int i, int j) { // se i>j scambia i e j if (i>j) { int temp=i; i=j; j=temp; return true; } else return false; } Argomenti passati per valore sono scambiati nella funzione ma nel programma chiamante hanno i valori vecchi

5 5 Puntatori come parametri Luso dei puntatori permette ad una funzione di modificare il valore dei suoi argomenti –Es: int i = 5, j=7; –Dopo la chiamata di greater (&i,&j) –i varrà 7 e j 5 bool greater(int *p1, int *p2) { /* se il valore puntato da p1 > valore puntato da p2 scambia i due valori*/ if (*p1>*p2) { int temp=*p1; *p1=*p2; *p2=temp; return true; } else return false; } Se passo i puntatori le modifiche Hanno effetto sul programma chiamante

6 6 Chiamata per riferimento Luso dei riferimenti permette ad una funzione di modificare il valore dei suoi argomenti –Con i riferimenti è sufficiente chiamare greater (i, j); –Per ragioni di efficenza, oggetti di grandi dimensioni (in termini di memoria) vengono normalmente passati by reference. –Per evitare che possano essere modificati dalla funzione, il riferimento viene definito const bool greater(int& i, int& j) { // se i>j scambia i e j if (i>j) { int temp=i; i=j; j=temp; return true; } else return false; } Argomenti passati by reference possono essere modificati dalla funzione stessa

7 7 Funzioni inline La keyword inline suggerisce al compilatore che ogni chiamata alla funzione deve essere convertita in codice eseguibile (la definizione della funzione viene sostituita alla chiamata dovunque nell codice) Le funzioni inline vengono usate per ragioni di efficienza e (per non sovraccaricare il compilatore) devono essere semplici Il compilatore può decidere autonomamente (per esempio se la funzione è troppo lunga) di ignorare la direttiva inline

8 8 Argomenti di default Ad ogni parametro di una funzione può essere assegnato un valore di default. Questo permette di chiamare la funzione tralasciando quei parametri il cui valore di default risulta appropriato Solo ai parametri più a destra nella calling sequence può essere dato un default. int pow(int, int); int main() { int r=3; int a1=pow(3,3); // a1=27 int a2=pow(3); // a2=9 return 0; } int pow(int, int); int main() { int r=3; int a1=pow(3,3); // a1=27 int a2=pow(3); // a2=9 return 0; } main.cc int pow (int a, int k=2) { if (k==2) return a*a; else return a*pow(a, k-1); } int pow (int a, int k=2) { if (k==2) return a*a; else return a*pow(a, k-1); } pow.cc Argomento di default

9 9 Overloading Funzioni diverse possono avere lo stesso nome La funzione che viene chiamata è scelta dal compilatore in base al tipo di ritorno ed al numero e tipo degli argomenti double media_array(const int a[], int size) { int sum=0; for (int i=0;i

10 10 Overloading (2) La lista dei tipi degli argomenti di una funzione è chiamata signature Il tipo ritornato dalla funzione non fa parte della signature, mentre il numero e lordine degli argomenti è cruciale void print(int i=0) {...}// (1) void print(int i, double x) {...}// (2) void print(double y, int i) {...}// (3)... print(A); // A e` convertito a int, chiama (1) print(str[]); // errore! Non e` possibile una conversione print(15,9);// errore! Ambiguita` fra (2) e (3) print(15,9.);// OK, chiama (2) print();// OK, chiama (1) con il default

11 11 Lalgoritmo di selezione Lutente può sempre utilizzare una conversione forzata (type cast) per ottenere una corrispondenza Il compilatore segnala tutti i casi in cui esiste ambiguità Ricerca della corrispondenza esatta Promozioni standard degli argomenti Conversioni standard dei tipi Conversioni definite dallutente int long int float traccia int I tentativi del compilatore


Scaricare ppt "1 Funzioni In C++ le funzioni sono caratterizzate da un nome, dal tipo della variabile ritornata e da una lista di parametri (opzionali) La lista dei parametri."

Presentazioni simili


Annunci Google