La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tecnologie dell'Informazione Broadband Forum La banda larga nellItalia delle Regioni 17 Maggio 2012 Ing. P. Pacini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tecnologie dell'Informazione Broadband Forum La banda larga nellItalia delle Regioni 17 Maggio 2012 Ing. P. Pacini."— Transcript della presentazione:

1 Tecnologie dell'Informazione Broadband Forum La banda larga nellItalia delle Regioni 17 Maggio 2012 Ing. P. Pacini

2 Tecnologie dellInformazione Performance Finanziarie dei Principali competitor Fatturato ed EBIT K K K K K 551 K K 373 K -375 K K (*) Fonte dati Bilancio 2010 degli Operatori Poste Italiane ha riportato utili superiori ai principali competitor e paragonabili a quelli del Gruppo Deutsche Post (che comprende anche DHL) presente in oltre 200 paesi nel mondo. 5° rank nella classifica di Fortune Worlds most admired companies 2011 nellindustry delivery Ricavi 2010 Servizi Assicurativi 11,2mln/ (51,32%) Altri Servizi 0,6 mln/ (2,84%) Servizi Postali 5 mln/ (23,19%) Servizi Finanziari 5 mln/ (22,65%) 21,8 mln/

3 Tecnologie dellInformazione Linfrastruttura di Posteitaliane 3 Posteitaliane dispone di una infrastruttura potente, sicura e stabile, che si compone di una rete ICT che offre supporto e connettività alla rete fisica e logistica di Poste e garantisce la possibilità di accedere in multicanalità a tutti i servizi Uffici postali Uffici di recapito 22 centri meccanizzati mezzi corrieri 320 articolati 5 aerei (10 voli giornalieri) 3 hub logistici automatizzati postazioni di lavoro Contact Center con 900 operatori Canale web con oltre 70 milioni di pagine visitate ogni mese 6100 ATM (distributori di monete) 700 chioschi multimediali Telefonia cellulare (3 mln SIM) uffici postali collegati in banda larga ad oltre 2Gbps Rete di trasmissione IP ad elevata capacità 5 Data Center che garantiscono anche il Disaster Recovery e la Business Continuity Datawarehouse con 30 mln di clienti retail e quasi 2 mln business Monitoraggio in tempo reale h24 RETE FISICA RETE DI ACCESSO MULTICANALE RETE LOGISTICA INFRASTRUTTURA ICT

4 Tecnologie dellInformazione Infrastruttura Data Center sul territorio nazionale BackBone 4 Service Control Room Security Operative Center Network Operative Center Gestione Elettronica Documentale Data Center &BackBone Servizi Monitoraggio Architettura Rete Territoriale Architettura IT Virtualizzata ed Orientata ai Servizi Service Control Room Security Operative Center Network Operative Center Strumenti di Pagamento Servizi per la Pubblica Amministrazione (Pensioni, SIN, Immigrati) Gestione Elettronica Documentale Gli asset distintivi di Poste Italiane Portalettere (18.000) ASI (800) Interoperabilità rete fisica territoriale e digitale ATM, Chioschi (6.800) Uffici Postali (14.000)

5 Tecnologie dellInformazione 5 Servizi di utilità generale (Finanziari, Comunicazione,…) Sistemi di storage e Capacità di elaborazione dati Connettività Servizi in Cloud Il Cloud Computing di Posteitaliane per una piattaforma integrata di servizi

6 Tecnologie dellInformazione 6 6 Connettività Internet 800 Mps 612 extranet per Partner Fornitori Clienti Connettività extranet 2520 Mps BackBone / Distribuzione BackBone 2 Backbone Ottici Nazionali ridondati con banda fino a 10 Gbps 5 Reti MPLS Regionali in Disaster Recovery e Business Continuity a livello di raccolta Infrastrutture LAN / WAN Porte switch Router Porte SAN7.500 Firewall150 Km fibra125 Km rame9.300 Post. di Lavoro c,a, Infrastrutture Fonia / Video Fonia / VoIP > terminali 2 sistemi SoftSwitch ridondati ed in Business Continuity IPTV > 500 Sedi (previs. 1000) Regia Centrale Content Delivery Network Sedi in Larga Banda Sedi di Canale c.a Sedi Industriali c.a La rete ICT di Poste Italiane è riconosciuta come la più evoluta a livello internazionale: tra 500 aziende valutate, è stata premiata con il Cisco Networkers Innovation Awards 2007 per la categoria Best Corporate IP Network of the Year Linfrastruttura di rete TLC di Posteitaliane

7 Tecnologie dellInformazione 7 Situazione DD 2011(*) (*) Considerando tutte le tecnologie ad almeno 2 Mbps Fonte Osservatorio Banda Larga, Obiettivo Ultrabroadband – Between, 2012 Si riporta la diffusione del Digital Divide nel 2011 in Italia con il dettaglio per ogni singola regione: Copertura broadband multi-tecnologia (*) Copertura BB (*) (wired+wireless) 96% (*) Almeno 2 Mega Digital Divide e Broadband Segue lo stato di copertura BB in Italia: In Poste Italiane circa 1960 uffici sono in Digital Divide (pari al 14%). Di questi circa il 50% sono collocati in aree in cui Telecom Italia ha recentemente portato la connessione a larga banda; mentre i restanti uffici saranno oggetto di un Piano di copertura ad hoc.

8 8 Tecnologie dell'Informazione 8 Il progetto è finalizzato alla realizzazione di una piattaforma infrastrutturale che consenta il raggiungimento dei seguenti obiettivi: PERSEIDI Collegamentodi Uffici Postali in aree di Digital Divide, realizzando una rete di distribuzione rete di distribuzione e di accesso a larga banda utilizzando la tecnologia WiMAX / Hyperlan o LTE (Long Term Evolution) Sviluppo di una piattaforma per lerogazione di servizi ad elevato assorbimento di banda a supporto degli Uffici Postali, dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni che si trovano in aree di digital divide Integrazione della rete e della piattaforma di erogazione dei servizi nelle infrastrutture preesistenti di Poste Italiane Larchitettura si basa su tre componenti: 1.Infrastruttura di accesso a larga banda realizzata utilizzando un mix di tecnologie wireless avanzate; i 100 uffici oggetto del programma saranno collegati in tecnologia WiMAX/Hyperlan. Le CPE saranno collocate negli UP ed nei siti della PA. Le BST saranno collocate in sedi postali fornite di larga banda ed opportunamente potenziate per aumentare capacità ed affidabilità. 2.Piattaforma per lerogazione dei servizi. La piattaforma multi-tecnologica, basata sulla CDN (Content Delivery Network), consente la distribuzione di contenuti multimediali direttamente presso le sedi periferiche ottimizzando la banda trasmissiva necessaria. Allinterno della stessa soluzione sono integrabili anche funzioni di accelerazione delle applicazioni e di securezza tramite firewalling e VPN. 3.Servizi a valore aggiunto. Piattaforme e sistemi multimediali allinterno degli uffici postali, per creare valore aggiunto attraverso lerogazione di nuovi servizi VAS (IPTV, E-learning, Video on Demand, Dematerializzazione, Trasferimento immagini ad esempio per i passaporti, etc).


Scaricare ppt "Tecnologie dell'Informazione Broadband Forum La banda larga nellItalia delle Regioni 17 Maggio 2012 Ing. P. Pacini."

Presentazioni simili


Annunci Google