La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Federico Fontana – Facoltà di Economia – Polo Universitario di Imperia OLTRE LA CRISI IL SISTEMA SOCIO-ECONOMICO IMPERIESE TRADURRE LE DIFFICOLTÀ

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Federico Fontana – Facoltà di Economia – Polo Universitario di Imperia OLTRE LA CRISI IL SISTEMA SOCIO-ECONOMICO IMPERIESE TRADURRE LE DIFFICOLTÀ"— Transcript della presentazione:

1 Prof. Federico Fontana – Facoltà di Economia – Polo Universitario di Imperia OLTRE LA CRISI IL SISTEMA SOCIO-ECONOMICO IMPERIESE TRADURRE LE DIFFICOLTÀ IN OPPORTUNITÀ

2 slide 2 / 22 Alcuni dati su cui riflettere La popolazione La popolazione Leconomia Leconomia Lintervento pubblico locale Lintervento pubblico locale Il lavoro Il lavoro Il credito Il credito Le infrastrutture Le infrastrutture Le vocazioni (il turismo) Le vocazioni (il turismo)

3 slide 3 / 22 La situazione demografica Fonte: Elaborazione dati Istat + 6,5% in 5 a.

4 slide 4 / 22 La ricchezza delle famiglie Patrimonio delle famiglie Totale 44,3 G 44,3 G Medio 428 K 428 K 447 K 447 K Compon. N. 2,08 Reddito delle famiglie Totale 3,86 G 3,86 G 3,99 G 3,99 G Med.pf 38,2 K 38,2 K Med.pc 18,2 K 18,2 K 18,5 K 18,5 K Liguria: 19,2 K NO: 19,8 K Italia: 16,4 K Ranking IM:65ª Fonte: Elaborazione dati Unioncamere – Istituto Tagliacarne Liguria: 425 K NO: 430 K Italia: 362 K Ranking IM:23ª Liguria:12%

5 slide 5 / 22 Il PIL pro capite Fonte: Elaborazione dati Unioncamere – Istituto Tagliacarne [65ª]

6 slide 6 / 22 Il VA totale e per settore VA totale ,7 G Fonte: Elaborazione dati Unioncamere – Istituto Tagliacarne

7 slide 7 / 22 Landamento settoriale Agricoltura:– 3,0% Industria:– 0,6% Costruzioni:+ 2,9% Turismo:– 2,5% Commercio: Totale:– 0,6% Dettaglio:– 3,3% Altri servizi: Trasporti:– 6,1% Credito e Assicurazioni:– 4,6% Immobiliare:– 2,9% Attività professionali:– 0,5% Servizi privati:+ 0,1% Fonte: Elaborazione dati Unioncamere – Istituto Tagliacarne

8 slide 8 / 22 Il tessuto imprenditoriale N. imprese iscritte: [– 0,6%] N. imprese attive: [+ 0,2%] Donne imprenditrici: [– 1,2%] Imprenditori stranieri: [+ 6,2%] Forme giuridiche (2007) e Addetti (2005) : Ditte individuali:63%1-9:96% Società di persone:24%10-19:3% Società di capitali:10%20-49:1% Altre forme:2%50+:0% Fonte: Elaborazione dati Unioncamere

9 slide 9 / 22 Lintervento pubblico locale Entrate (Acc. 2007) Spese (Imp. 2007) Tributarie 231 M 231 MCorrenti 346 M 346 M Trasferite 80 M 80 MRimborsi 11 M 11 M Extra-trib. 56 M 56 M Correnti 367 M 367 MOrdinarie 357 M 357 M Alienazioni 75 M 75 MInvestimenti 101 M 101 M Prestiti 13 M 13 M C/Capitale 88 M 88 MC/Capitale 101 M 101 M Totali 455 M 455 MTotali 458 M 458 M NOTA: Sono escluse le entrate e spese dei servizi per conto di terzi Fonte: Elaborazione dati Ministero dellInterno Pr.Fin.: Pr.Trib.: 1.016

10 slide 10 / 22 Il lavoroTassi Occ.62,565,164,9 Dis.4,04,86,3 CIG: Totale+ 19% Ordin.+ 41% Fonte: Elaborazione dati Unioncamere – Istituto Tagliacarne Liguria:29% NO:25% Italia:26%

11 slide 11 / 22 Il creditoIMLIGITA imp. imp.3%13%3% dep. dep.8%11%8% 1,451,491,92 4,2%4,3%3,4% Fonte: Elaborazione dati Banca dItalia

12 slide 12 / 22 Le infrastrutture [dati 2007; Italia = 100] Fonte: Dati Istituto Tagliacarne Liguria:179 NO:108

13 slide 13 / 22 Le vocazioni – il turismo Presenze 2008: 3,3 milioni Rispetto al 2007: – 1,4% Presenze italiane: – 3,7% Presenze straniere: + 3,9%

14 slide 14 / 22 Le vocazioni – lagricoltura 6% VA provinciale (da 3 a 4 volte quello regionale e nazionale) Prodotto lordo vendibile 2008 = 343 M 85% settore florovivaistico 5% settore olivicolo 5% settore olivicolo Produzione olivicola ha in pdz: 6.460Florovivaistico (risposte delle imprese) Fatturato+28%–30% Volumi attività +23%–32% Occupazione+5%–28% Investimenti+25%–25% Previsione+19%–31% Fonte: Indagine CCIAA Imperia Fonte: dati Unioncamere

15 slide 15 / 22 Le vocazioni – le costruzioni 9% VA provinciale LL.PP.: 2000 – 2007 = 1,2 G 2000 – 2007 = 1,2 G 2000 – 2007 = 0,87% Italia 2000 – 2007 = 0,87% Italia 2007 = 55,9 M 2007 = 55,9 M 2008 = 44,8 M (– 20%) 2008 = 44,8 M (– 20%) Fonte: Osservatorio LL.PP. e Indagine Confindustria Imperia

16 slide 16 / 22 Una valutazione di sintesi Il sistema socio-economico imperiese è indubbiamente in affanno Il sistema socio-economico imperiese è indubbiamente in affanno Gli effetti della crisi globale sono meno evidenti che altrove a causa: Gli effetti della crisi globale sono meno evidenti che altrove a causa: della struttura delleconomia insediata della struttura delleconomia insediata ma anche delle difficoltà di più lungo periodo di alcuni settori-chiave ma anche delle difficoltà di più lungo periodo di alcuni settori-chiave Nondimeno, presenta in sé elementi utili per invertire la rotta e riavviarsi lungo un sentiero di sviluppo Nondimeno, presenta in sé elementi utili per invertire la rotta e riavviarsi lungo un sentiero di sviluppo

17 slide 17 / 22 I punti di debolezza Spopolamento aree più interne Difficoltà orografiche, scarsità e costo aree Insufficienza e congestione infrastrutturale Contrazione delle risorse pubbliche Criticità di settori tradizionalmente trainanti …

18 slide 18 / 22 I punti bivalenti Invecchiamento della popolazione Anziani portatori di bisogni v/ Risorsa Rilevanza flussi migratori Problemi di integrazione v/ Risorsa Rilevanza patrimoni familiari Conservatorismo v/ Solidità e possibile sviluppo Incidenza lavoratori indipendenti Possibile precarizzazione v/ Intraprendenza Incidenza piccole e micro imprese Freno allinnovazione v/ Imprenditorialità diffusa Dualismo costa / entroterra Problema da gestire v/ Opportunità

19 slide 19 / 22 I punti di forza Pregio naturalistico, paesistico, climatico Ricchezza delle tradizioni artistiche e culturali Vitalità dei moyen pays Aree dismesse disponibili progetti sviluppo Vocazioni territoriali con buone potenzialità …

20 slide 20 / 22 Le cose più grandi di noi Livello mondiale Superamento della crisi economica globale Ridefinizione delle regole del gioco Livello europeo Contrasto delle spinte centrifughe Affermazione di reali politiche di sviluppo Livello nazionale Modernizzazione del Paese Concreta attuazione delle riforme

21 slide 21 / 22 Le cose che dipendono da noi Chiara definizione del modello di sviluppo Fare sistema (sinergie pubblico / privato) Puntare su innovazione, qualità, distintività Valorizzare identità e vocazioni del territorio Investire nel marketing territoriale

22 slide 22 / 22 Due citazioni per concludere Le avversità possono essere delle formidabili occasioni. Paul Thomas Mann (Premio Nobel 1929) Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. Albert Einstein (Premio Nobel 1921)


Scaricare ppt "Prof. Federico Fontana – Facoltà di Economia – Polo Universitario di Imperia OLTRE LA CRISI IL SISTEMA SOCIO-ECONOMICO IMPERIESE TRADURRE LE DIFFICOLTÀ"

Presentazioni simili


Annunci Google