La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“Modello di E-LEARNING e FORMAZIONE A DISTANZA

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“Modello di E-LEARNING e FORMAZIONE A DISTANZA"— Transcript della presentazione:

1 “Modello di E-LEARNING e FORMAZIONE A DISTANZA
11/10/2004 Medicina ed e-learning nella formazione del medico “Modello di E-LEARNING e FORMAZIONE A DISTANZA della Clinica di Malattie dell'Apparato Respiratorio” Thanks to the chairmen and to the colleagues tha have choosen to participate to this Course and a share with us the interest on new technologies in medicine. I ame a pneumologist working in a Respiratory Institute of the University of Modena, Italy I’ m not a technician but a utilizer othe ICT, so in my presentation I will treat the practical aspects of telemedicine referring to the experience of the institute where I work. Lorenzo Corbetta Eleonora Pradella Nicola Marazzi

2 “Modello di E-LEARNING e FORMAZIONE A DISTANZA
della Clinica di Malattie dell'Apparato Respiratorio di Modena” 1. INTRO 2. GLI STRUMENTI: il sistema di authoring la piattaforma per la FAD aula virtuale e videoconferenza servizi per la teledidattica hosting e streaming server sala multimediale staff dedicato 3. I PROGETTI DELLA CLINICA: siti e portali i webseminars le animazioni didattico-divulgative FAD: il 1° programma formativo la teledidattica I will discuss thees aspects of telemedicine: Telemedicine and e-health: a schematic view of the tools of telemedicine and the new terms of e-health. First of all I will present 2 strictly medical aspects and han the use of telemedicine in educational and training programs. Teleconsultation and Telespirometry: experiences of teleconsultation and transmission of instrumental data between Specialist and GP, specialist and excellence centres, patients and doctors. Internet use in disease management for home care patients: presentation of home care systems to bring the doctor and care givers nearer without move the patient and to prevent fatal event and admission in hospital. Use of the World Wide Web to Implement Clinical Practice Guidelines: to spread to the scientific community medical informations of quality and evidence based” E-learning Program in a University Hospital: how to use the ICT technologies for the teaching such as Learning Management system and the virtual class using easy and “user’s friendly” applications

3 La Clinica di Malattie dell’Apparato Respiratorio di Modena oltre all’attività didattica per il Corso di Laurea e di Specializzazione ha avviato un’intensa attività congressuale e formativa a livello Nazionale ed Internazionale. E’ Provider registrato presso la Commissione Ministeriale dal 1/1/2002; da allora a tuttora ha accreditato 24 eventi residenziali ottenendo un totale di 138 crediti formativi. E’ referente per la Facoltà di Medicina dell’Università di Modena e Reggio Emilia per l’attività ECM.

4 Per una maggior diffusione delle informazioni scientifiche utilizzando gli strumenti informatici e’ stato promosso all’interno della Clinica un programma di sviluppo delle tecnologie informatiche e telematiche (ICT: Information and Comunication Technology) per la diffusione in rete delle iniziative didattiche e scientifiche svolte dalla Clinica in preparazione alla fase FAD (Formazione a Distanza) del programma di ECM ministeriale

5 L’Informazione scientifica
Riviste elettroniche Siti di informazione e scientifici Siti delle società scientifiche Comunicazione elettronica via e Newsgroup Videoconferenza e FaD

6 LE RIVISTE SCIENTIFICHE ON LINE – Pro
Aggiornamento continuo del materiale.: alcuni siti vengono infatti aggiornati quotidianamente o settimanalmente e le pubblicazioni elettroniche sono disponibili in tempo reale rispetto alle edizioni cartacee. Multimedialità: possibilità di disporre immediatamente di materiale audio e video Comunicazione: tramite le liste di discussione e’ possibile scambiare in tempi rapidi idee ed informazioni con altri utenti Apprendimento interattivo: aggiornamento continuo on-line tramite moduli di CME Rapidità di collegamento tra ipertesti, pagine e siti diversi

7 L’attrezzatura informatica
Per sfruttare al massimo i benefici della ricerca bibliografica in rete è necessario un’ adeguata attrezzatura informatica in grado di gestire le varie applicazioni: computer con almeno di memoria RAM, LAN o Modem con una velocità di almeno 56 kpbs ma e’ preferibile una linea telefonica ISDN o ADSL “browser” programmi “plug in” generalmente scaricabili gratuitamente da Internet, che permettano di visualizzare file multimediali Adobe Acrobat Reader permette di riprodurre fedelmente gli articoli su formato PDF. Realizzazione di un network informatico/telematico con postazioni in ogni studio/ambulatorio

8 AUTORE Acquisizione di un applicativo (“Autore”) per l’acquisizione e la pubblicazione live e in differita dell’attivita’ seminariale e Congressuale organizzata nella Clinica e/o dalla Clinica e di un applicativo per la videoconferenza su PC e la realizzazione di progetti formativi in modalita’ sincrona con importante componente interattiva (Aula virtuale).

9

10

11

12

13 Websites 1. Portale della Clinica di Malattie dell’Apparato Respiratorio di Modena (www.pneumologiamo.it) 2. Sito Nazionale per la divulgazione delle Linee Guida GOLD per la Broncopneumopatia cronica ostruttiva (www.goldcopd.it) 3. Sito Nazionale per la divulgazione delle Linee Guida GINA per l’Asma bronchiale (www.ginasma.it ) 4. Sito della Scuola di Perfezionamento in Tecnologie applicate alla Pneumologia (www.pneumotech.it ) 5. Hosting su Server streaming per la gestione dei siti e di Courseware e webseminars

14 Challenges: Quality control Accessibility in technical and communication terms (CHEST 2002; 121:1301–1307)

15 The Institute have a portal to enter to the hospital resources and to the learning and educational resources addressed to students and the health operators, speciaists and GPs with enpasys for the CME program.

16

17

18

19 Modello organizzativo ICT in Clinica Malattie Apparato Respiratorio
Allestimento di un’Aula didattica dotata di banda larga attraverso connessione CDN con banda garantita di 512 Kbit e di una Sala Multimediale per la realizzazione e la fruizione di progetti formativi in modalita’ FAD. Addestramento di personale medico e tecnico con compiti di “Instructional Design”, “Content Manager” e “Web designer” per la formazione a distanza

20 And with a similar system is possible to transmit a live session of endoscopy with the simultaneous visualization of the operator and the endoscopic image ina virtual class.

21 Teledidattica multivideo per la formazione medica con procedure endoscopiche e chirurgiche
Descrizione Caso Clinico più video intervento; Multivideo da diverse prospettive: interventi di broncoscopia diagnostica con l’immagine broncoscopia; Multivideo da diverse prospettive: interventi di broncoscopia operativa con l’immagine broncoscopica.

22

23 La formazione a distanza attraverso Internet
Al momento del ricovero non erano disponibili i documenti del precedente episodio

24 Unified Database Users
ARCHITECTURE Authoring Tool Learning Management System Webseminars Virtual class Unified Database Users The resources are stored in a unified database that authorized the users with the same password

25 The resources can be orginezed in a Learning Management System

26

27 Multimedia resources

28 Cosa viene accreditato
Attività formative residenziali Attività formative sul campo Attività formative a distanza

29 COMMISSIONE NAZIONALE ECM SEZIONI (I E II)
23 Marzo 2003 DOCUMENTO SUI CRITERI E LE NORME PER L’ACCREDITAMENTO DEI PROVIDERS E L’INTRODUZIONE DELLA FORMAZIONE A DISTANZA Pubblicato il 11 Aprile 2003 sul sito

30 COMMISSIONE NAZIONALE ECM Documento sui criteri e le norme per l’accreditamento dei providers e l’introduzione della formazione a distanza CREDITI FORMATIVI (1 ora = 1 Credito) 150 CF dal 2001 al 2006 150 CF/triennio dal 2007

31 COMMISSIONE NAZIONALE ECM Documento sui criteri e le norme per l’accreditamento dei providers e l’introduzione della formazione a distanza CREDITI FORMATIVI D: Formazione a distanza (max 80%) R: Obiettivi regionali (max 30%) C: Residenziali (max 10%) B: Materie affini (25%, ie 75% specialistici) A: Autoformazione: max 5%

32 C Centro Servizi FaD Aula Multimediale Editoriale-tecnologico postazioni individuali Tutor ASL Responsabile progetto System Administrator Medico-scientifico-pedagogico (Server e piattaforma di fruizione) Segreteria Didattica System Administrator Direzione didattica Tutor FaD UNIVERSITA’/AZIENDA SANITARIA: Modello organizzativo di E-Learning all'interno di una rete locale

33 Ostacoli nel processo di informatizzazione della formazione
Economico Culturali Comunicazionali fra diverse discipline Infrastrutturale

34 I Partners 1) E-Works S.r.l.: www.e-works.it
2) Link-Italia: 3) Progetto Sinergia:

35 Grazie!


Scaricare ppt "“Modello di E-LEARNING e FORMAZIONE A DISTANZA"

Presentazioni simili


Annunci Google