La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UnIntroduzione allInteroperabilità di Impresa Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dellAutomazione Università Politecnica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UnIntroduzione allInteroperabilità di Impresa Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dellAutomazione Università Politecnica."— Transcript della presentazione:

1 UnIntroduzione allInteroperabilità di Impresa Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dellAutomazione Università Politecnica delle Marche

2 C. Diamantini, UNIVPM Interoperabilità Concetto complesso…. Ack.: Interop-vlab.eu

3 C. Diamantini, UNIVPM Interoperabilità – Definizione IEEE standard computer glossaries (1990) Capacità di due (o più) sistemi o componenti di scambiarsi informazioni e di usare linformazione che è stata scambiata.

4 C. Diamantini, UNIVPM Ostacoli allInteroperabilità Eterogeneità Fisica: il mezzo con cui viaggiano le informazioni S.O., protocolli di rete,…, Logica: il linguaggio usato per organizzare le informazioni Formato dei dati, DBMS, linguaggio di query Semantica: il significato attribuito ai simboli Es. calcio

5 C. Diamantini, UNIVPM Esempi di Eterogeneità ResponsabileIndirizzoRedditoDipendenti Rossi v. Po 16, S.Marcello Verdi ClienteViaCittàReddito Rossiv. Po 16San Marcello150 Verdi

6 C. Diamantini, UNIVPM Soluzioni per lInteroperabilità Due paradigmi Integrato (ambienti centralizzati/distribuiti) Federato (ambienti distribuiti) Possono coesistere in soluzioni reali

7 C. Diamantini, UNIVPM Sistemi Integrati Da una organizzazione a isole….. Unità Operativa 1Unità Operativa 2 Cercami il numero di dipendenti di Rossi Aggiorna il reddito di Rossi: il nuovo reddito è

8 C. Diamantini, UNIVPM Sistemi Integrati …Ad una Integrata Unità Operativa 1Unità Operativa 2 Leggi numero di dipendenti di Rossi Scrivi il nuovo reddito di Rossi: 135

9 C. Diamantini, UNIVPM Sistemi Integrati Controllo centralizzato, standardizzazione sistema operativo, rete, DBMS,…. organizzazione dei dati Ambito intra-aziendale, gerarchico Vantaggi: massima interoperabilità, massima efficienza ed efficacia Una situazione completamente standardizzata è difficilmente raggiungibile in pratica solo su sottosistemi

10 C. Diamantini, UNIVPM Sistemi Federati Mantenere linteroperabilità senza perdere lautonomia mantiene le corrispondenze tra le informazioni sulla stessa entità del mondo reale rimuove le ridondanze tra le diverse sorgenti risolve le inconsistenze tra le diverse sorgenti

11 C. Diamantini, UNIVPM Sistemi Federati Controllo parziale della situazione Ognuno i propri sistemi, i propri schemi di dati Schema globale + sistema di corrispondenze La situazione più comune Intra-aziendale: dimensioni medio/grandi Inter-aziendale: Sistemi di coordinamento, distretti, pubbliche amministrazioni,…. Vantaggi: bilanciamento tra autonomia e univocità dellinformazione Molti tipi di mediatori diversi

12 C. Diamantini, UNIVPM Il Futuro che cè oggi ovvero: attività di ricerca nellambito dellInteroperabilità Modelli, tecniche, sistemi per Semplificare limplementazione di sistemi federati Aumentare il grado autonomia delle componenti Internet, aziende e mercati virtuali,… Assoluta assenza di controllo: estrema dinamicità del sistema Nessuno schema globale è possibile

13 C. Diamantini, UNIVPM Il Futuro che cè oggi ovvero: attività di ricerca nellambito dellInteroperabilità

14 C. Diamantini, UNIVPM


Scaricare ppt "UnIntroduzione allInteroperabilità di Impresa Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dellAutomazione Università Politecnica."

Presentazioni simili


Annunci Google