La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Proposta ANP Contratto 2006\2009 Area V. Obiettivo primario: valorizzazione della dirigenza e dellautonomia delle istituzioni scolastiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Proposta ANP Contratto 2006\2009 Area V. Obiettivo primario: valorizzazione della dirigenza e dellautonomia delle istituzioni scolastiche."— Transcript della presentazione:

1 Proposta ANP Contratto 2006\2009 Area V

2 Obiettivo primario: valorizzazione della dirigenza e dellautonomia delle istituzioni scolastiche

3 Accordi Quadro 1 Riduzione del numero delle aree dirigenziali e aggregazione delle aree - I – V – VII (che afferiscono allo stesso datore di lavoro). 2 Disciplina della mobilità orizzontale dei dirigenti. ( in questi anni non sono mancati dirigenti che hanno assunto incarichi anche di prima fascia in Amministrazioni diverse da quelle di appartenenza ) 3 Previsione di un congruo numero di permessi e distacchi sindacali (condizione preliminare allapertura del tavolo negoziale).

4 Un nuovo soggetto datoriale: le Regioni 1 Inserimento di una clausola di salvaguardia che preveda la riconvocazione delle parti in caso di leggi nazionali o regionali applicative del Titolo V della Costituzione, da cui derivino sostanziali mutamenti che incidano sul rapporto di lavoro dei dirigenti in relazione ad una crescita dei compiti e delle responsabilità loro affidate. 2 Finanziamento del contratto di area da parte delle Regioni, in aggiunta alle risorse stabilite dallo Stato.

5 Funzione dirigenziale Il Dirigente dovrà poter: a)Disporre di un proprio budget per la retribuzione del docente vicario e dei collaboratori necessari, in base alla complessità della scuola che dirige, senza predeterminazione del loro numero. b)Valutare il personale anche ai fini della corresponsione del salario accessorio. c)Gestire il procedimento disciplinare e il relativo potere sanzionatorio nei confronti del personale docente ed Ata. d)Esercitare il potere disciplinare nei confronti degli studenti. e)Disporre la sostituzione del personale assente in piena autonomia organizzativa con riferimento al budget disponibile.

6 Le relazioni sindacali Entrata in vigore del contratto entro non più di quaranta giorni dalla stipula dellipotesi di accordo.

7 Parte Economica 1 – Equiparazione della retribuzione di posizione (parte fissa e variabile) e di risultato a quella della restante dirigenza. Oltre alle risorse economiche, stabilite dalle leggi finanziarie, dovranno essere utilizzate le risorse derivanti dai risparmi di sistema in applicazione dellart.43, Legge 449/1997 e le risorse reperibili utilizzando lextragettito accertato nel 2007.

8 2.1 – Corresponsione dellassegno ad personam ai futuri vincitori di concorso provenienti dallincarico di presidenza Non riassorbibilità dellassegno ad personam, dei compensi spettanti a seguito dei contratti e degli altri successivi. 2.3 – Riconoscimento, per i vincitori dei concorsi ordinari provenienti dalla funzione docente, della retribuzione di anzianità maturata nel ruolo docente.

9 3.1 – Ai dirigenti in servizio allestero va corrisposta lintera retribuzione (tabellare, posizione fissa e variabile, risultato e RIA) riconosciuta a quelli in servizio nel territorio italiano 3.2 – Disapplicazione di tutte le norme in contrasto con il CCNL. 3.3 – Lassegno di sede dovrà essere quello che compete ai dirigenti e non quello del personale direttivo attualmente percepito.

10 4 – Ricerca di ulteriori risorse per garantire la rivalutazione dei compensi relativi ad alcuni incarichi aggiuntivi obbligatori per legge ( quelli previsti dallart.19 comma 1 del CCNL/2006 tra cui i compensi per gli esami di Stato e di licenza media) e dei trattamenti di trasferta e trasferimento, con oneri a carico delle amministrazioni che li predispongono. 4 – Ricerca di ulteriori risorse per garantire la rivalutazione dei compensi relativi ad alcuni incarichi aggiuntivi obbligatori per legge ( quelli previsti dallart.19 comma 1 del CCNL/2006 tra cui i compensi per gli esami di Stato e di licenza media) e dei trattamenti di trasferta e trasferimento, con oneri a carico delle amministrazioni che li predispongono.

11 Parte Normativa

12 1.1 – Completo superamento della mobilità professionale. 1.2 – Durata almeno triennale degli incarichi dirigenziali. 1.3 – Nuova disciplina della procedura di attribuzione di incarichi presso altre amministrazioni e della modalità di rientro alla dirigenza di unistituzione scolastica.

13 2.1 – Istituzione di un sistema oggettivo di valutazione dirigenziale mediante procedure da svolgere anche in forma scritta. 2.2 – Attivazione in tutte le Regioni dei Comitati Regionali di Garanzia a prescindere dalladozione di un sistema di valutazione. 2.3 –Funzioni dei Comitati Regionali di Garanzia: esprimono pareri preventivi, obbligatori e vincolanti per lAmministrazione; Intervengono in tutti i casi in cui lAmministrazione voglia procedere alla revoca, al mutamento, al declassamento dellincarico, anche mediante lattribuzione di un ufficio dirigenziale non gradito.

14 3.1– Individuazione delle risorse economiche per il funzionamento dellEnte bilaterale per la formazione. 3.2 – Scorporo dalle risorse destinate al personale della scuola 3.3- Finanziamento dellEnte anche con le risorse provenienti da programmi comunitari, da accordi di concertazione e da intese con altri Enti pubblici o privati

15 Assicurazione Abolizione dellistituto della copertura del danno erariale e destinazione delle risorse ad esso destinate ai fondi regionali Assicurazione Abolizione dellistituto della copertura del danno erariale e destinazione delle risorse ad esso destinate ai fondi regionali

16 Dirigenti allestero Revisione dei meccanismi che presiedono al conferimento, al rinnovo, alla durata e al mutamento di incarico ( estero su estero)


Scaricare ppt "Proposta ANP Contratto 2006\2009 Area V. Obiettivo primario: valorizzazione della dirigenza e dellautonomia delle istituzioni scolastiche."

Presentazioni simili


Annunci Google