La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Livello Fisico. Mezzi trasmissivi Elettrici Elettrici +Doppino non schermato, Cavo coassiale Ottici Ottici + Fibra ottica, Raggi Laser Radio Radio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Livello Fisico. Mezzi trasmissivi Elettrici Elettrici +Doppino non schermato, Cavo coassiale Ottici Ottici + Fibra ottica, Raggi Laser Radio Radio."— Transcript della presentazione:

1 Il Livello Fisico

2 Mezzi trasmissivi Elettrici Elettrici +Doppino non schermato, Cavo coassiale Ottici Ottici + Fibra ottica, Raggi Laser Radio Radio + Ponti radio, Satelliti, Reti Cellulari

3 Doppino Detto anche coppia (pair), è il mezzo trasmissivo classico della telefonia Due fili di rame ritorti (binati, twisted) per ridurre le interferenze elettromagnetiche Costi ridotti e installazione semplice

4 Cavo coassiale Un connettore centrale e una o più calze di schermo. Maggiore schermatura dai disturbi esterni, minori interferenze Costi leggermente più elevati, maggiore difficoltà di installazione

5 CORE CLADDING RIVESTIMENTO PRIMARIO GUAINA PROTETTIVA Fibre ottiche Minuscolo e flessibile filo di vetro costituito da due parti con indici di rifrazione diversi.

6 Attenuazione delle fibre Si identificano tre finestre centrate approssimativamente attorno a 0.8 m, 1.3 m e 1.55 m

7 Standard di Interfaccia Specificano le interconnessioni tra DTE e DCE I principali sono: + RS-232 (o equivalenti CCITT V.24 e V.28) + V.35 + G.703 e G.704

8 RS-232 Standard per la trasmissione seriale a bassa velocità (sino a b/s) Utilizza un connettore a 9 o 25 pin (vaschetta) Prevede 8 segnali + 1 schermatura

9 DTE DCE Protective Ground (1) Transmit (2) Receive (3) Request to Send (4) Clear to Send (5) Data Set Ready (6) Signal Ground (7) Carrier Detect (8) Data Terminal Ready (20) RS-232 (9 fili)

10 DTE Protective Ground (1) Transmit (2) Receive (3) Signal Ground (7) DCE RS-232 (4 fili)

11 DTE Protective Ground (1) Transmit (2) Receive (3) Signal Ground (7) DTE RS-232 (NULL MODEM - 4 fili)

12 RS-232 Connettore 25 pin (vaschetta)

13 V.35 Standard simile a RS-232, ma per velocità superiori a b/s

14 MODEM: MOdulatore e DEModulatore Si utilizzano per effettuare trasmissioni seriali su rete pubblica Trasformano il segnale da digitale ad analogico e viceversa Rendono il segnale idoneo alla trasmissione su rete pubblica

15 Esempio di utilizzo di MODEM MODEM Rete di Telecomunicazioni Pubblica DTE DCE RS232

16 Standard per Modem V b/s V b/s(Bell 212A) V.22 bis2400, 1200 b/s V.2375/1200 b/s usato per Videotel V , 4800 b/s V.32 bis14400, 12000, 9600, 7200, 4800 b/s V , 31200, 28800, 26400, 24000, 21600, 19200, 16800, 14400, …. b/s

17 Narrowband ISDN

18 ISDN Acronimo di Integrated Services Digital Network (Rete Numerica Integrata nei Servizi). Sono previste due diverse modalità: narrowband (N-ISDN) broadband (B-ISDN)

19 ISDN Acronimo di Integrated Services Digital Network La rete è integrata: fornisce agli utenti diversi tipi di servizio utilizzando le stesse risorse di rete.

20 ISDN Acronimo di Integrated Services Digital Network La rete è numerica: le informazioni sono trasferite in forma numerica, indipendentemente dalla loro origine, fino al terminale dutente.

21 Caratteristiche principali di ISDN orientata alla connessione pubblica e/o privata numerica end-to-end sincrona offre servizi a circuito e pacchetto consente la coesistenza di diversi operatori sulla stessa rete in regime di concorrenza

22 Origine di ISDN ISDN nasce dallesigenza di estendere i servizi di TLC oltre la telefonia predisporre una rete uniforme e standardizzata fornire uninterfaccia utente semplice ed unificata per tutti i servizi

23 Evoluzione di ISDN ISDN si evolve dal 1980 al 1988 in ambito CCITT (ITU-T) standardizzata fra fine anni '70 ed inizio anni '90 offerta agli utenti a partire dalla fine anni '80

24 Servizi di ISDN allutente telefono fax terminale PBX telecontrollo interconnessione LAN

25 Struttura di trasmissione allinterfaccia utente-rete È organizzata in due tipi di flussi: Canale B - Bearer - 64 kb/s voce, dati, fax, video bassa risoluzione Canale D - Data - 16 kb/s (o 64 kb/s) segnalazione, dati, telecontrollo

26 Struttura di trasmissione allinterfaccia utente-rete In linea di principio un accesso ISDN è del tipo nB + mD con n ed m arbitrari. In pratica sono ammesse solo alcune combinazioni di m ed n.

27 N-ISDN Definisce alcune interfacce utente: BRI - Basic Rate Interface - 2B + D PRI - Primary Rate Interface - 30B + D (EU) 23B + D (USA)

28 Basic Rate Interface Utilizzata per utenza domestica o piccoli uffici. Mantiene la compatibilità con pre-esistenti impianti analogici per mezzo di adattatori. Distribuzione del segnale numerico per mezzo del cosiddetto S-bus.

29 Primary Rate Interface Utilizzata per utenza affari. Permette di raggruppare diversi canali B in un unico canale H: H0 - 6B kb/s H B kb/s - equivalente a DS1 H B kb/s - equivalente a E1

30 Raggruppamenti funzionali Insiemi di dispositivi che eseguono una o più precise funzioni. Assimilabili alle entità del modello OSI. Identificati come: NT1, NT2 TE1, TE2, TA

31 Punti di Riferimento Individuano le separazioni fra raggruppamenti funzionali. Assimilabili alle interfacce, gli (N)-servizi, del modello OSI. Identificati come: R, S, T, U

32 Raggruppamenti Funzionali e Punti di Riferimento TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS S-bus

33 NT1 - Network Termination 1 TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS S-bus

34 NT1 - Network Termination 1 Confine fra utente e rete Controllato dal fornitore di servizio Espleta le funzioni del livello 1 OSI Esegue monitoraggio linea trasmissiva e segnala malfunzionamenti Multipla i canali dutente sul mezzo trasmissivo Risolve laccesso al canale in presenza di più canali logici multiplati a pacchetto

35 TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS NT2 - Network Termination 2 S-bus

36 NT2 - Network Termination 2 Dispositivo intelligente per gestione servizio o per estensione del servizio su rete privata Esempi: PBX, Bridge, Gateway, … Espleta le funzioni del livello 2 OSI Espleta fino alle funzioni del livello 3 OSI Può includere capacità di commutazione per gestione di reti private virtuali su ISDN

37 TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS TE1 - Terminal Equipment - type 1 S-bus

38 TE1 - Terminal Equipment - type 1 Terminale utente fornito di interfaccia ISDN Esempi: Telefono, Fax, Segreteria telefonica, … Più TE1 possono essere collegati allo stesso NT2 (in Italia fino ad 8 TE1) Il collegamento verso lo NT2 è fatto tramite un cavo a quattro fili (S-bus)

39 TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS TE2 - Terminal Equipment - type 2 S-bus

40 TE2 - Terminal Equipment - type 2 Terminale utente NON fornito di interfaccia ISDN Esempi: Telefono analogico, Fax analogico, terminali con RS-232, … Il collegamento verso lo S-bus è fatto tramite un adattatore (TA) In Italia si possono collegare fino a 2 telefoni analogici ad un S-bus

41 TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS TA - Terminal Adapter S-bus

42 TA - Terminal Adapter Adatta i terminali non ISDN ai servizi ISDN Fornisce le funzioni di livello OSI

43 TE2TE1 TA NT2NT1 R UT SS Punti di Riferimento S-bus

44 Punti di Riferimento R - Rate +compatibile con raccomandazione X O V S - System +compatibile con standard ISDN T - Terminal +separa rete da estensione utente U - User +NO standard ISDN - CONCORRENZA


Scaricare ppt "Il Livello Fisico. Mezzi trasmissivi Elettrici Elettrici +Doppino non schermato, Cavo coassiale Ottici Ottici + Fibra ottica, Raggi Laser Radio Radio."

Presentazioni simili


Annunci Google