La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CANTIERI PER LINCLUSIONE SOCIALE Restituzione risultati 13 novembre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CANTIERI PER LINCLUSIONE SOCIALE Restituzione risultati 13 novembre 2007."— Transcript della presentazione:

1 CANTIERI PER LINCLUSIONE SOCIALE Restituzione risultati 13 novembre 2007

2 Partecipazione Inviti inviati: n. 762 Destinatari selezionati: –n. 147 Enti locali –n. 98 Altri enti pubblici –n. 346 Terzo settore –n. 149 Gruppi di interesse –n. 22 Altro

3 Partecipazione -CANOSA (Canosa, Minervino, Spinazzola, Margherita, San Ferdinando, Trinitapoli) : 49% -ANDRIA (Andria, Corato): 30% -BARLETTA (Barletta, Trani, Bisceglie): 21%

4 Natura dei partecipanti: CANOSA

5 Natura dei partecipanti: ANDRIA

6 Natura dei partecipanti: BARLETTA

7 TOTALE PARTECIPANTI

8 SCHEDA 1 Individuazione dei TEMI PRIORITARI dellarea NB/O Economia locale Welfare locale Mercato del lavoro Sistema formativo Istruzione Territorio e disagio abitativo Partecipazione

9 TEMI scelti dai partecipanti 1-Canosa2-Andria 3-Barletta Valori percentuali

10 TEMI scelti dai partecipanti Valori percentuali

11 OBIETTIVI scelti dai partecipanti di CANOSA 1)Mercato del lavoro 2)Economia locale 3)Welfare locale B1. Scarsa dotazione di infrastrutture sociali B2. Carenza di servizi alle famiglie e alle fasce più deboli B3. Debole presenza attiva del terzo settore, delleconomia sociale e del volontariato C2. Disoccupazione giovanile C1. Disoccupazione femminile C3. Disoccupazione e/o esclusione dal mercato del lavoro in età lavorativa avanzata A3. Consistenza del lavoro sommerso A1. Scarsa capacità delle imprese ad innovare A2. Dimensione piccola delle imprese b Promuovere interventi per migliorare le condizioni di legalità e sicurezza a favore dei cittadini, delle imprese e del territorio a Aumentare lefficienza, lefficacia e la qualità degli enti competenti in materia di lavoro b Implementare limprenditoria giovanile attraverso percorsi di accompagnamento alla creazione di PMI e la promozione di azioni sperimentali che favoriscano linnovazione di processo e quella organizzativa a Creare reti tra università, centri tecnologici di ricerca mondo produttivo e istituzionale b Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociosanitarie a Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociali 20,31% 19,08% 17,30% Tema Problema Obiettivo

12 OBIETTIVI scelti dai partecipanti di ANDRIA 1)Mercato del lavoro 2)Welfare locale 3)Economia locale B1. Scarsa dotazione di infrastrutture sociali B2. Carenza di servizi alle famiglie e alle fasce più deboli B3. Debole presenza attiva del terzo settore, delleconomia sociale e del volontariato C1. Disoccupazione femminile C2. Disoccupazione giovanile C3. Disoccupazione e/o esclusione dal mercato del lavoro in età lavorativa avanzata A1. Scarsa capacità delle imprese ad innovare A2. Dimensione piccola delle imprese A3. Consistenza del lavoro sommerso b Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociosanitarie + a Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociali b Favorire e potenziare i processi di sviluppo dellimprenditoria femminile e del lavoro autonomo a Migliorare laccesso delle donne al mercato del lavoro b Favorire la diffusione delle attività di ricerca e di elevata conoscenza a Sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove specializzazioni manifatturiere e terziarie con più elevati livelli di tecnologia 16,25% 15,89% 11,25% Tema Problema Obiettivo

13 OBIETTIVI scelti dai partecipanti di BARLETTA 1)Welfare locale 2)Mercato del lavoro 3)Economia locale B2. Carenza di servizi alle famiglie e alle fasce più deboli B1. Scarsa dotazione di infrastrutture sociali B3. Debole presenza attiva del terzo settore, delleconomia sociale e del volontariato C2. Disoccupazione giovanile C3. Disoccupazione e/o esclusione dal mercato del lavoro in età lavorativa avanzata C1. Disoccupazione femminile A1. Scarsa capacità delle imprese ad innovare A2. Dimensione piccola delle imprese A3. Consistenza del lavoro sommerso a Programmare interventi per favorire laccessibilità ai servizi e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro b Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il re-inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati. b Implementare limprenditoria giovanile attraverso percorsi di accompagnamento alla creazione di PMI e la promozione di azioni sperimentali che favoriscano linnovazione di processo e quella organizzativa a Creare reti tra università, centri tecnologici di ricerca mondo produttivo e istituzionale a Sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove specializzazioni manifatturiere e terziarie con più elevati livelli di tecnologia b Favorire la diffusione delle attività di ricerca e di elevata conoscenza 19,52% 18,81% 14,52% Tema Problema Obiettivo

14 OBIETTIVI scelti dai partecipanti (TOTALE) 1)Mercato del lavoro 2)Welfare locale 3)Economia locale B1. Scarsa dotazione di infrastrutture sociali B2. Carenza di servizi alle famiglie e alle fasce più deboli B3. Debole presenza attiva del terzo settore, delleconomia sociale e del volontariato C2. Disoccupazione giovanile C1. Disoccupazione femminile C3. Disoccupazione e/o esclusione dal mercato del lavoro in età lavorativa avanzata A1. Scarsa capacità delle imprese ad innovare A2. Dimensione piccola delle imprese A3. Consistenza del lavoro sommerso b Implementare limprenditoria giovanile attraverso percorsi di accompagnamento alla creazione di PMI e la promozione di azioni sperimentali che favoriscano linnovazione di processo e quella organizzativa a Creare reti tra università, centri tecnologici di ricerca mondo produttivo e istituzionale b Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociosanitarie + a Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociali a Sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove specializzazioni manifatturiere e terziarie con più elevati livelli di tecnologia b Favorire la diffusione delle attività di ricerca e di elevata conoscenza 18,76% 17,38% 15,72% Tema Problema Obiettivo

15 AZIONI scelte dai partecipanti (TOTALE) 1)Mercato del lavoro 2)Welfare locale 3)Economia locale B1. Scarsa dotazione di infrastrutture sociali C2. Disoccupazione giovanile A1. Scarsa capacità delle imprese ad innovare Implementare limprenditoria giovanile attraverso percorsi di accompagnamento alla creazione di PMI e la promozione di azioni sperimentali che favoriscano linnovazione di processo e quella organizzativa Programmare e aumentare interventi per creare infrastrutture sociosanitarie Sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove specializzazioni manifatturiere e terziarie con più elevati livelli di tecnologia Tema / Problema / Obiettivo Azioni 1.progetto e realizzazione di un incubatore delle imprese per le fasce giovanili: accompagnamento all'idea progettuale, alla progettazione e alla creazione d'impresa ; sviluppo dell'utilizzo di tecnologie informatiche nel territorio; creazione di una rete con i centri di ricerca già esistenti; scambio buone prassi. 2.scambi di formazione all'estero/promozione tirocini formativi 1.progetti di implementazioni di strutture carenti sul territorio: asili nido, centri di accoglienza per immigrati, centri antiviolenza, centri diurni per minori; 2.creazione di centri famiglia intercomunali per soggetti disagiati; 3.potenziamento dell'assistenza domiciliare per anziani e disabili; 4.implementare e razionalizzare le strutture polifunzionali esistenti sul territorio 1.Promuovere la formazione di consorzi di filiera e la creazione di marchi di qualità; 2.Creazione di incubatori: attività di informazione e accompagnamento ai finanziamenti, scambio buone prassi; creazione rete con i centri di ricerca già esistenti.


Scaricare ppt "CANTIERI PER LINCLUSIONE SOCIALE Restituzione risultati 13 novembre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google