La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi DOCUMENTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE INAIL PRESENTAZIONE A CURA DELLORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi DOCUMENTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE INAIL PRESENTAZIONE A CURA DELLORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE."— Transcript della presentazione:

1 1 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi DOCUMENTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE INAIL PRESENTAZIONE A CURA DELLORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE SARDEGNA L avviata riforma legislativa sociosanitaria regionale ha per centralità il sistema integrato dei servizi alla persona per assicurare una risposta organica ai bisogni che le persone incontrano nel corso della vita. L avviata riforma legislativa sociosanitaria regionale ha per centralità il sistema integrato dei servizi alla persona per assicurare una risposta organica ai bisogni che le persone incontrano nel corso della vita. Le forme di responsabilità e competenze istituzionali previste escludono servizi pubblici già impegnati a collaborare con altre amministrazioni nellesercizio delle attività di programmazione, realizzazione e valutazione delle politiche e degli interventi con lobiettivo di migliorare la qualità delle prestazioni. Le forme di responsabilità e competenze istituzionali previste escludono servizi pubblici già impegnati a collaborare con altre amministrazioni nellesercizio delle attività di programmazione, realizzazione e valutazione delle politiche e degli interventi con lobiettivo di migliorare la qualità delle prestazioni. Tuttavia sussistono i rischi di isolamento dal sistema integrato nel caso in cui il servizio pubblico venga percepito autoreferenziale, distante dalla comunità di appartenenza del cittadino utente, esaustivo nellattuazione dei progetti di intervento alla persona. Tuttavia sussistono i rischi di isolamento dal sistema integrato nel caso in cui il servizio pubblico venga percepito autoreferenziale, distante dalla comunità di appartenenza del cittadino utente, esaustivo nellattuazione dei progetti di intervento alla persona. Nasce da questa analisi liniziativa concordata tra Ordine e Servizio Sociale professionale INAIL. Nasce da questa analisi liniziativa concordata tra Ordine e Servizio Sociale professionale INAIL. Accogliendo la richiesta pervenuta dalle Assistenti Sociali che operano nelle sedi INAIL della Regione Sardegna di sostegno delle funzioni professionali negli specifici compiti istituzionali e nella relazione con i servizi territoriali, con la divulgazione del documento di seguito trasmesso intendiamo promuovere le informazioni sugli interventi offerti in favore degli invalidi del lavoro, ed in particolare dal Servizio Sociale Professionale, sempre più aperto a un nuovo modo di concepire la rete dei servizi per la persona, per la famiglia e per la comunità con la capacità di riflettere e agire come parte in relazione di uno stesso sistema per la creazione del benessere. Accogliendo la richiesta pervenuta dalle Assistenti Sociali che operano nelle sedi INAIL della Regione Sardegna di sostegno delle funzioni professionali negli specifici compiti istituzionali e nella relazione con i servizi territoriali, con la divulgazione del documento di seguito trasmesso intendiamo promuovere le informazioni sugli interventi offerti in favore degli invalidi del lavoro, ed in particolare dal Servizio Sociale Professionale, sempre più aperto a un nuovo modo di concepire la rete dei servizi per la persona, per la famiglia e per la comunità con la capacità di riflettere e agire come parte in relazione di uno stesso sistema per la creazione del benessere. Il Presidente Il Presidente Marisa Erriu Marisa Erriu

2 2 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi LA MISSION DELLISTITUTO TUTELA GLOBALE INTEGRATA DELLINFORTUNATO DALLEVENTO LESIVO AL SUO REINSERIMENTO NELLA VITA FAMILIARE, SOCIALE E LAVORATIVA

3 3 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi Direzione Regionale Cagliari Sede di Sassari Sede di Nuoro Sede di Cagliari Sede di Oristano

4 4 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA via Nuoro, 50 – Cagliari Funzionario Socio Educativo – Ass. Soc. Adamina Barbone – tel. uff. 070/ SEDE DI NUORO Via P. Mastino, 72 – Nuoro Funzionario Socio Educativo Ass. Soc. Donatella Zizzi Tel. uff. 0784/ SEDE DI ORISTANO Via E. Lussu, 2 – Oristano Funzionario Socio Educativo Ass. Soc. Noemi Garau Tel. uff. 0783/ SEDE DI SASSARI P.Zza G. Marconi, 8 – Sassari Funzionario Socio Educativo Ass. Soc. Luisella Pili Tel. uff. 079/ SEDE DI CAGLIARI Via Tempio, 32 – Cagliari Funzionari Socio Educativi Ass. Soc. Emanuela Deidda Tel. uff. 070/ Ass Soc. Rossana Podda Tel uff. 070/

5 5 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi Compito di collegamento, delicato ed indispensabile, tra lassicurato e lIstituto Analisi della condizione personale, familiare, sociale ed economica dellassistito (infortunato, invalido e suoi familiari o superstiti) Ricerca degli interventi ritenuti più idonei Ricerca degli interventi ritenuti più idonei per superare le difficoltà rilevate

6 6 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi PRESA IN CARICO, con tutti gli strumenti e le modalità dintervento proprie del Servizio Sociale. PRESA IN CARICO, con tutti gli strumenti e le modalità dintervento proprie del Servizio Sociale. EQUIPÈ MULTIDISCIPLINARE, presente in ogni Sede Provinciale e composta dal Dirigente medico, il Funzionario Socio educativo e il Responsabile dellArea Lavoratori, per la valutazione di ogni singolo caso e lelaborazione di progetti individualizzati di riabilitazione e/o reinserimento sociale e lavorativo. EQUIPÈ MULTIDISCIPLINARE, presente in ogni Sede Provinciale e composta dal Dirigente medico, il Funzionario Socio educativo e il Responsabile dellArea Lavoratori, per la valutazione di ogni singolo caso e lelaborazione di progetti individualizzati di riabilitazione e/o reinserimento sociale e lavorativo. BANCA DATI REINSERIMENTO, quale sistema integrato di informazioni relative alla persona disabile ai fini dellelaborazione di Progetti personalizzati di riqualificazione professionale e reinserimento lavorativo. Le informazioni vengono inserite direttamente dai componenti dellequipè. BANCA DATI REINSERIMENTO, quale sistema integrato di informazioni relative alla persona disabile ai fini dellelaborazione di Progetti personalizzati di riqualificazione professionale e reinserimento lavorativo. Le informazioni vengono inserite direttamente dai componenti dellequipè.

7 7 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi Colloqui di orientamento, di informazione e di sostegno. Colloqui di orientamento, di informazione e di sostegno. Presa in carico dellinfortunato dal punto di vista familiare, sociale e lavorativo. Presa in carico dellinfortunato dal punto di vista familiare, sociale e lavorativo. Attivazione dellequipè multidisciplinare per prestazioni quali: Attivazione dellequipè multidisciplinare per prestazioni quali: a. Fornitura ausili informatici; b. Fornitura ausili su misura per la pratica sportiva; c. Erogazione contributi per abbattimento e/o superamento barriere architettoniche; d. Erogazione contributi per adattamento auto; e. Progetti individualizzati di riqualificazione professionale e reinserimento lavorativo. Promozione e diffusione della rete di servizi con le Istituzioni presenti sul territorio di competenza. Promozione e diffusione della rete di servizi con le Istituzioni presenti sul territorio di competenza. Protocolli dintesa con le Amministrazioni Provinciali per la realizzazione dei Progetti di inserimento lavorativo dei disabili Protocolli dintesa con le Amministrazioni Provinciali per la realizzazione dei Progetti di inserimento lavorativo dei disabili

8 8 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi Normativa INAIL D.P.R. n°1124 del Testo Unico delle disposizioni per lassicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali D.P.R. n°1124 del Testo Unico delle disposizioni per lassicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali Circolare n°35 del Attività di assistenza e di servizio sociale Circolare n°35 del Attività di assistenza e di servizio sociale Circolare n. 25 del Attività di servizio sociale nei confronti di infortunati, tecnopatici e superstiti. Modalità per la segnalazione e lassunzione dei casi. Circolare n. 25 del Attività di servizio sociale nei confronti di infortunati, tecnopatici e superstiti. Modalità per la segnalazione e lassunzione dei casi. D.Lgs n°38 del Disposizioni in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma dellart. 55, comma1, della legge , n. 144 D.Lgs n°38 del Disposizioni in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma dellart. 55, comma1, della legge , n. 144 Circolare n°54 del Regolamento per lerogazione di prestazioni di assistenza protesica agli invalidi del lavoro Circolare n°54 del Regolamento per lerogazione di prestazioni di assistenza protesica agli invalidi del lavoro Regolamento di attuazione del D.Lgs. n°38/2000 art. 24 Regolamento di attuazione del D.Lgs. n°38/2000 art. 24

9 9 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi Un saluto a tutti i colleghi! Adamina Emanuela Rossana Noemi Luisella Donatella


Scaricare ppt "1 INAIL Sardegna 2006 Funzionari Socio Educativi DOCUMENTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE INAIL PRESENTAZIONE A CURA DELLORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google