La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luigi Scarola IL LAVORO LIMPRESA IL TERRITORI O Imola, 17 gennaio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luigi Scarola IL LAVORO LIMPRESA IL TERRITORI O Imola, 17 gennaio 2008."— Transcript della presentazione:

1 Luigi Scarola IL LAVORO LIMPRESA IL TERRITORI O Imola, 17 gennaio 2008

2 LE FIRME DEI 29 SOTTOSCRITTORI 15 Istituzioni pubbliche, Enti e Aziende di servizio pubblico 11 Associazioni di impresa 3 Organizzazioni sindacali 3 Organizzazioni sindacali

3 ELEMENTI COSTITUTIVI del PATTO SCHEDE DI MONITORAGGIO con lo stato dattuazione dei 18 progetti del Patto LINEE PROGRAMMATICHE DI MANDATO approvate il dallAssemblea del Circondario RAPPORTO PERIODICO DI SINTESI con i dati dellOsservatorio Economico aggiornati al ALLEGATI FORMANTI PARTE INTEGRANTE E SOSTANZIALE DEL PATTO Allegato A Allegato B Allegato C TESTO del TERZO PATTO con le linee strategiche, le politiche-azioni e i progetti per lo sviluppo, la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva del Circondario imolese APPENDICE PROGETTUALE con le schede descrittive dei 23 progetti previsti dal Terzo Patto

4 Perché questo TERZO PATTO del Circondario Imolese del Circondario Imolese è stato sottoscritto in anticipo rispetto alla scadenza (2013) del Patto precedente ? Perché questo TERZO PATTO del Circondario Imolese del Circondario Imolese è stato sottoscritto in anticipo rispetto alla scadenza (2013) del Patto precedente ? I progetti del Patto , in particolare quelli nati per far fronte allemergenza sono già attuati o in corso di attuazione I progetti del Patto , in particolare quelli nati per far fronte allemergenza, sono già attuati o in corso di attuazione La crisi economica ha caratteristiche strutturali e va affrontata con idee e progetti nuovi La crisi economica è persistente, ha caratteristiche strutturali e va affrontata con idee e progetti nuovi

5 I NUMERI DELLA CRISI nel Circondario imolese nel Circondario imolese (quadriennio ) I NUMERI DELLA CRISI nel Circondario imolese nel Circondario imolese (quadriennio ) disoccupati (iscritti al CIP di Imola) lavoratori in mobilità (in uscita dal mondo del lavoro) in cerca di occupazione (non entrati nel mondo del lavoro) di cui pensionati (INPS di Imola) – lavoratori e 150 imprese in meno residenti di cui stranieri Durante la crisi il sistema economico locale: 1.ha perso lavoratori (mobilità) 2.ha accumulato ulteriori disoccupati 3.è però riuscito a garantire il turn over dei pensionati ma con contratti prevalentemente a termine (nell80% dei casi e oltre) 4.la popolazione è aumentata di residenti (di cui circa stranieri) ma nellultimo biennio (2010/2011) i flussi immigratori sono dimezzati e la popolazione italiana è stabile Durante la crisi il sistema economico locale: 1.ha perso lavoratori (mobilità) 2.ha accumulato ulteriori disoccupati 3.è però riuscito a garantire il turn over dei pensionati ma con contratti prevalentemente a termine (nell80% dei casi e oltre) 4.la popolazione è aumentata di residenti (di cui circa stranieri) ma nellultimo biennio (2010/2011) i flussi immigratori sono dimezzati e la popolazione italiana è stabile

6 LE NUOVE AZIONI STRATEGICHE per il SOSTEGNO al LAVORO e allIMPRESA Stabilizzazione dei lavoratori precari (il lavoro precario deve costare di più rispetto a quello stabile) Sostegno allinternazionalizzazione delle imprese (attraverso – in particolare – il sostegno alla creazione di nuove reti di imprese) Nuovi avviamenti al lavoro stabile con contratti dapprendistato (percorsi formativi e incentivi allassunzione finanziati da Regione e enti locali) Smobilizzo dei crediti delle imprese verso la PA (anche attraverso il supporto degli Istituti di Credito locali, se necessario) Rilancio dellAccordo anticrisi con nuove azioni mirate e condivise di sostegno al credito per imprese e lavoratori Lotta allevasione fiscale e al lavoro irregolare (con le gestioni associate dei servizi comunali e in sinergia di tutti gli attori coinvolti) Sostegno allimprenditoria giovanile e innovativa (anche e in particolare nei settori meno tradizionali del nostro sistema produttivo)

7 IMPORTANTI INNOVAZIONI di METODOdi MERITO introduce IL TERZO PATTO TERRITORIALE IL TERZO PATTO TERRITORIALE del CIRCONDARIO IMOLESE 23 PROGETTI 9 Ambiti di intervento conta 23 PROGETTI in 9 Ambiti di intervento IL TERZO PATTO TERRITORIALE IL TERZO PATTO TERRITORIALE del CIRCONDARIO IMOLESE 23 PROGETTI 9 Ambiti di intervento conta 23 PROGETTI in 9 Ambiti di intervento 1° Patto NUOVO PATTO conta 18 progetti e 7 ambiti dintervento il TERZO PATTO si pone in continuità con il Patto precedente e lo integra individuando 2 ambiti di intervento aggiuntivi 5 nuovi progetti 2 ambiti di intervento aggiuntivi e 5 nuovi progetti

8 INNOVAZIONI di METODO IL TERZO PATTO TERRITORIALE è: ARTICOLATO costituito da cinque parti intimamente connesse: - TESTO (9 ambiti di intervento; 60 pag.) - APPENDICE Progettuale (23 progetti; 31 pag.) - ALLEGATI A, B e C (44 pag. complessive) PERMANENTE non ha data di scadenza. I progetti possono essere permanenti, concludersi, trasformarsi in modo anche profondo o, infine, essere sostituiti APERTO chiunque può proporre modifiche ai progetti APERTO chiunque può proporre modifiche ai progetti FLESSIBILE i progetti e gli elementi costitutivi del Patto possono essere modificati in ogni momento FLESSIBILE i progetti e gli elementi costitutivi del Patto possono essere modificati in ogni momento MONITORATO mensilmente dai 29 sottoscrittori nellambito della Consulta economica del circondario MONITORATO mensilmente dai 29 sottoscrittori nellambito della Consulta economica del circondario

9 IL TERZO PATTO TERRITORIALE: è FORTEMENTE INTEGRATO con lomologo PATTO REGIONALE è FORTEMENTE INTEGRATO con lomologo PATTO REGIONALE (che contiene gran parte delle risorse pubbliche necessarie per attuarne i progetti) individua 2 AMBITI DINTERVENTO AGGIUNTIVI riconferma i 7 Ambiti del 2° Patto e individua 2 AMBITI DINTERVENTO AGGIUNTIVI: - MISURE PER IL LAVORO (Ambito n. 8) - CONTRASTO ALLEVASIONE FISCALE (Ambito n. 9) individua 5 NUOVI PROGETTI AGGIUNTIVI riconferma i 18 Progetti del 2° Patto e individua 5 NUOVI PROGETTI AGGIUNTIVI: - Sostegno alloccupazione stabile e al lavoro giovanile (Progetto n. 19) - Sostegno alle reti di imprese (Progetto n. 1 bis) - Smobilizzo crediti delle imprese (Progetto n. 4 bis) - Gestioni associate dei servizi comunali (Progetto n. 16 bis) - Lotta allevasione fiscale (Progetto n. 20) INNOVAZIONI di MERITO

10 RILANCIO PROGETTI STRATEGICI del 2° Patto in corso di attuazione Nel campo Istruzione, Orientamento e Alternanza scuola-lavoro si prevede di aumentare il livello di integrazione e creare sinergie crescenti fra gli Istituti scolastici superiori, il CISS/T, il Tavolo unico delle imprese e le Organizzazioni sindacali al fine di promuovere percorsi di transizione scuola-lavoro sempre più efficaci. Sono previsti interventi finalizzati alla individuazione dei profili professionali più richiesti dal sistema produttivo locale e alla conseguente ricalibratura dei programmi di studio curricolari, dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, delle borse-lavoro estive, del rapporto con ITS e Università. Progetti del Nuovo Patto riconfermati dal TERZO PATTO e interessati da questa attività di rilancio: Formazione superiore nel Circondario imolese (Progetto n. 3) Formazione continua (Progetto n. 2) Scuola e azienda per uneducazione allo sviluppo sostenibile (Progetto n. 5) Orgoglio metalmeccanico nel Circondario imolese (Progetto n. 1)

11 RILANCIO PROGETTI STRATEGICI del 2° Patto attuati o in attuazione Nel campo Innovazione nella pubblica Amministrazione I seguenti tre progetti – previsti dal Nuovo Patto (2° Patto) finalizzati a dare continuità al processo di riforma della Pubblica amministrazione locale e unefficace complessivo supporto allattuazione del Patto stesso – sono stati integralmente realizzati con esito positivo: Riordino istituzionale (Progetto n. 16, completamente attuato) Osservatorio Economico-statistico (Progetto n. 17) Monitoraggio attuazione progetti Nuovo Patto (Progetto n.18) Il TERZO PATTO ha riconfermato e integrato i Progetti n. 17 e n. 18 e sostituito il Progetto n. 16 con il già citato progetto Gestioni associate dei servizi comunali (Progetto n. 16 bis)

12 Ulteriori PROGETTI STRATEGICI del 2° Patto in corso di attuazione Si segnalano, infine, i seguenti ulteriori progetti del Nuovo Patto in corso di attuazione, riconfermati e/o rilanciati dal Terzo Patto Sostegno al credito (Progetto n. 4) Osservatorio sicurezza del lavoro (Progetto n. 6) La Conferenza socio-sanitaria per un nuovo Welfare locale (Progetto n. 7) Rilancio di una nuova politica dellabitare (Progetto n. 8) Azioni e strumenti di marketing per la promozione del territorio (Progetto n. 9) Potenzialità culturali del territorio imolese (Progetto n. 10) Azioni per la difesa ambientale e del suolo del territorio imolese (Progetto n. 11) Risorsa acqua (Progetto n. 12) Valorizzazione delle produzioni, sviluppo e razionalizzazione delle strutture agro- industriali (Progetto n. 13) Processi di formazione e innovazione in campo agricolo (Progetto n. 14) Completamento della rete infrastrutturale materiale e immateriale del Circondario imolese (Progetto n. 15)

13 CONSULTAZIONE DOCUMENTI TERZO PATTO e Patti precedenti I documenti del TERZO PATTO e dei patti precedenti sono consultabili e scaricabili dal sito internet istituzionale del Nuovo Circondario Imolese ai seguenti indirizzi: TERZO PATTO intelligente-sostenibile-e-inclusiva htm SECONDO PATTO htm PRIMO PATTO sviluppo htm

14 RINGRAZIAMENTIRINGRAZIAMENTI Si ringraziano tutti gli Enti, Associazioni e Organizzazioni che hanno partecipato assieme al Nuovo Circondario Imolese alla costruzione del TERZO PATTO PER LA QUALITÀ DELLO SVILUPPO, LA CRESCITA INTELLIGENTE, SOSTENIBILE E INCLUSIVA DEL CIRCONDARIO Imolese: Comune di BORGO TOSSIGNANOUNINDUSTRIA Comune di CASALFIUMANESELEGACOOP IMOLA Comune di CASTEL DEL RIOCONFCOOPERATIVE Comune di CASTEL GUELFOCNA Comune di CASTEL S. PIETRO TERMECONFARTIGIANATO Comune di DOZZACONFCOMMERCIO - ASCOM Imola Comune di FONTANELICECONFESERCENTI Comune di IMOLACOLDIRETTI Comune di MEDICINACIA Comune di MORDANOCONFAGRICOLTURA PROVINCIA di BOLOGNAUGC CAMERA di COMMERCIO di BOLOGNACGIL Con.AMICISL HERA IMOLA-FAENZAUIL

15 RINGRAZIAMENTIRINGRAZIAMENTI


Scaricare ppt "Luigi Scarola IL LAVORO LIMPRESA IL TERRITORI O Imola, 17 gennaio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google