La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Metodologia della ricerca in ambito clinico Trial clinici controllati e randomizzati Professor Vincenzo Lo Cascio Ordinario di Medicina Interna nellUniversità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Metodologia della ricerca in ambito clinico Trial clinici controllati e randomizzati Professor Vincenzo Lo Cascio Ordinario di Medicina Interna nellUniversità"— Transcript della presentazione:

1 Metodologia della ricerca in ambito clinico Trial clinici controllati e randomizzati Professor Vincenzo Lo Cascio Ordinario di Medicina Interna nellUniversità di Verona

2 Metodo sperimentale Ipotesi a priori Sistema oggettivo di indagine Disegno sperimentale Dimensioni delle unità sperimentali Gruppi confrontabili

3 La sperimentazione con luomo Studi preclinici: qualità farmacodinamica specifica safety farmacologica mutagenesi farmacocinetica

4 Disegno e conduzione di uno studio clinico RCT = Randomised Controlled Trials Dimensioni della popolazione coinvolta Stima del beneficio Popolazione avvantaggiata

5 Fattori condizionanti Fattori di confondimento Randomizzazione Condizioni di cecità Dimensioni delleffetto

6 Mortalità di pazienti con infarto miocardico trattati e non trattati con un farmaco Farmaco Si No Totale Decesso Si No Totale Mortalità: tra chi è stato trattato con il farmaco44/80 = 55% tra chi non è stato trattato con il farmaco47/83 = 57%

7 Mortalità di donne con infarto miocardico trattate e non trattate con un farmaco Farmaco Si No Totale Decesso Si No Totale Mortalità: tra chi è stato trattato con il farmaco24/36 = 67% tra chi non èstato trattato con il farmaco35/55 = 64%

8 Mortalità di uomini con infarto miocardico trattati e non trattati con un farmaco Farmaco Si No Totale Decesso Si No Totale Mortalità: tra chi è stato trattato con il farmaco20/44 = 45% tra chi non è stato trattato con il farmaco12/28 = 43%

9 Fasi della sperimentazione farmacologica Fase I: volontario sano farmacocinetica e metabolismo tollerabilità, dose finding biodisponibilità attività farmacodinamica Fase II: sperimentazione clinica controllata studi terapeutici pilota pochi pazienti dose finding Fase III: sperimentazione clinica controllata molti pazienti conferma efficacia rapporto successo/efficacia valore terapeutico reazioni avverse, interazioni rapporto ottimale dose/effetto Fase IV: studi post-marketing reazioni avverse rare efficacia nel tempo

10 Struttura di uno studio clinico Modelli sperimentali: non controllati controllati non randomizzati controlli paralleli controlli storici controlli da banche dati Trials clinici controllati e randomizzati (RCT) Meta analisi

11 Sperimentazioni controllate e randomizzate Ipotesi di lavoro Campionamento Controllo Comparabilità Randomizzazione Cecità Disegno sperimentale Meta analisi

12 Rapporto tra lefficacia dei trattamenti medico e chirurgico nella stenosi bilaterale della carotide a) mortalità nei pazienti disponibili per il follow-up trattamento medico trattamento chirurgico 53/72 43/79 74% 54% riduzione relativa (74% - 54%) / 74% = 27% (p = 0.02) b) mortalità di tutti i pazienti randomizzati trattamento medico trattamento chirurgico 54/73 58/94 74% 62% riduzione relativa (74% - 62%) / 74% = 16% (p = 0.09)

13 Modello statistico Test di significatività Inferenza statistica multipla Stima della dimensione delleffetto livello di evidenza limiti fiduciari Disegno dello studio più gruppi disegno fattoriale Definizione popolazione eleggibile stima delleffetto medio effetto complessivo mancata randomizzazione

14

15

16

17 Potenza di uno studio Statistica Farmacologica Del disegno Della conduzione dello studio

18 Potenza statistica (probabilità che la differenza attesa possa essere scoperta ad un livello predefinito di significatività statistica ovvero capacità di produrre evidenza a supporto dellipotesi di interesse primario) w = 1- ß se ß è lerrore di II° tipo o falso negativo: accettare lipotesi nulla quando è falsa; convenzionalmente <0,2 [ α errore di I° tipo o falso positivo: rifiutare lipotesi nulla quando è vera ipotesi nulla: ipotesi statistica che indica che la differenza tra popolazioni è zero rispetto alla quale si può calcolare la probabilità della differenza osservata (valore di P, convenzionalmente <0,05) ] Potenza > di 0,80 influenza dimensioni del campione

19

20

21 Conseguenze della potenza dello studio Sugli studi contro placebo potenza adeguata Sugli studi contro trattamenti attivi basso livello di eventi nei controlli (>10 %) miglioramenti modesti (<10-15 %) Sugli studi di equivalenza tra trattamenti attivi aspetti secondari differenze clinicamente non rilevanti obiettivo primario di equivalenza e secondario di superiorità ampiezza intervallo di equivalenza dimensioni dello studio

22

23

24 Limiti degli studi clinici Criteri di inclusione ed esclusione Dimensioni del campione Mega -trials Cross-over Significatività dei risultati Studi clinici precedenti Durata del beneficio Errore di tipo I (Correzione di Bonferroni) Studi di equivalenza Obiettivi clinici (endpoint) Obiettivi secondari Valutazione dei sintomi Meta analisi Analisi Bayesiana Applicazioni alla pratica clinica Bias di pubblicazione

25 Conclusioni I Domande da porsi - numero di pazienti randomizzati è rappresentativo delluniverso dei pazienti - randomizzazione appropriata - studio in doppio cieco - gruppi di pazienti confrontabili - eventuali effetti associati alle terapie concomitanti confrontabili nei gruppi - modifiche in itinere del protocollo - analisi statistica appropriata - follow-up completo

26 Conclusioni II Applicabilità - obiettivi scelti importanti per il paziente - ampiezza delleffetto del trattamento in termini assoluti - rapporto costo/beneficio discutibile - beneficio ottenuto persiste nel tempo - frequenza effetti collaterali ed eventi avversi - endpoint principali e secondari ragionevoli e clinicamente rilevanti - risultati generalizzabili e in quali condizioni


Scaricare ppt "Metodologia della ricerca in ambito clinico Trial clinici controllati e randomizzati Professor Vincenzo Lo Cascio Ordinario di Medicina Interna nellUniversità"

Presentazioni simili


Annunci Google