La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alunno:Antonino Preite Classe: 1°A Anno scolastico:2009/10 Scuola:Istituto Tecnico Nautico Prof.ssa:Lilla Mangano Dirigente Scolastico:Lucia Cimmino Materia:Biologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alunno:Antonino Preite Classe: 1°A Anno scolastico:2009/10 Scuola:Istituto Tecnico Nautico Prof.ssa:Lilla Mangano Dirigente Scolastico:Lucia Cimmino Materia:Biologia."— Transcript della presentazione:

1 Alunno:Antonino Preite Classe: 1°A Anno scolastico:2009/10 Scuola:Istituto Tecnico Nautico Prof.ssa:Lilla Mangano Dirigente Scolastico:Lucia Cimmino Materia:Biologia Marina

2 IL MARE Il mare è una vasta distesa di acqua salata a ridosso dei continenti e connessa con un oceano. Lo stesso termine è alle volte usato per indicare laghi, normalmente salati, che non hanno sbocchi sull'oceano: esempi sono il Mar Caspio, il Mar Morto ed il Mar di Galilea. Il termine mare è usato anche come sinonimo di oceano quando esprime un concetto generico, per esempio quando si parla dei mari tropicali o dell'acqua marina riferendosi a quella oceanica in generale.acqua salatacontinentioceanolaghiMar CaspioMar MortoMar di Galileamari tropicaliacqua

3 LA SALINITA: La salinità è un parametro che esprime il contenuto in sali di un corpo idrico. Mentre in passato la salinità era determinata sulla base della clorinità, grandezza che esprime il contenuto totale di cloruri, bromuri e ioduri, attualmente l'unità di misura ufficialmente adottata si basa sulla conduttività elettrica e quindi rende maggiormente conto di tutto l'insieme dei sali presenti in soluzione.saliclorinitàcloruribromuriioduriconduttività elettricasoluzione

4 LE PROPRIETA FISICHE DEL MARE: Il confine tra acqua e terra è denominato costa o litorale. Il mare, non essendo solido, presenta vari movimenti delle acque che lo compongono e i principali movimenti sono:costalitorale le onde (generate dal vento, dai terremoti e maremoti )ondeventoterremotimaremoti le maree (dovute all'attrazione di alcuni corpi celesti, principalmente la Luna ed il Sole)mareeLunaSole le correnti marine (superficiali e sottomarine, causate dalle diverse temperature dell'acqua).correnti marinetemperature Altri fenomeni marini che determinano dei movimenti delle acque sono gli uragani e le trombe marine.uraganitrombe marine La condizione del mare è determinata dalla scala Douglas.scala Douglas

5

6 COME E FATTA UNA MEDUSA? La medusa è trasparente e leggera, si muove nellacqua del mare ondeggiando lentamente, senza una meta precisa.Il disco a forma di ombrello,si sposta trascinato dal moto ondoso.Sotto il disco si trova la parte più pericolosa e viva dellanimale: i tentacoli, filamenti mobilissimi che portano numerose cellule urticanti dette cnidocisti. Quando un corpo qualsiasi tocca questi ciuffi delicati, le cellule emettono un liquido velenoso che paralizza e uccide la preda. Questi delicati abitanti del mare hanno la consistenza della gelatina: infatti sono formati per il 95% di acqua.

7


Scaricare ppt "Alunno:Antonino Preite Classe: 1°A Anno scolastico:2009/10 Scuola:Istituto Tecnico Nautico Prof.ssa:Lilla Mangano Dirigente Scolastico:Lucia Cimmino Materia:Biologia."

Presentazioni simili


Annunci Google