La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riconoscimento elettronico, management informatizzato e tracciabilità in zootecnia (ReMiTrack) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riconoscimento elettronico, management informatizzato e tracciabilità in zootecnia (ReMiTrack) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie."— Transcript della presentazione:

1 Riconoscimento elettronico, management informatizzato e tracciabilità in zootecnia (ReMiTrack) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare Università degli Studi di Milano ANNO ACCADEMICO CORSO LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE

2 LEZIONE SU IDENTIFICAZIONE ELETTRONICA ANIMALI DA REDDITO Parte IV ANNO ACCADEMICO CORSO LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE

3 Tags Antenne PC appl. Server appl. Dominio di riconoscimento (MONITORAGGIO) Dominio decisionale aziende private Dominio decisionale anagrafi pubbliche SISTEMA RICONOSCIMENTO ELETTRONICO ANAGRAFE SISTEMA RICONOSCIMENTO ELETTRONICO ANAGRAFE Readers SONO LA BASE SULLA QUALE COSTRUIRE LINTERO SISTEMA

4 TAGS PER RICONOSCIMENTO ELETTRONICO ANAGRAFE TAGS PER RICONOSCIMENTO ELETTRONICO ANAGRAFE xCOLLARI TAGS INIETTABILI MARCHE AURICOLARI BOLI RUMINALI AMOVIBILI

5 GRANDI Glass TAG 4 x 34mm PICCOLI Glass TAG 2 x 12mm MEDI Glass TAG 4 x 22mm TAG INIETTABILI LA CAPSULA E IN VETRO O PLASTICA ESEMPI NON ESAUSITIVI

6 TAGS INIETTABILI TAGS INIETTABILI

7 INSERIMENTO MARCHE AURICOLARI E BOLI

8 BOLI MATERIALE BIOCOMPATIBILE: CERAMICA O ACCIAIO O PLASTICA, comunque inattaccabile agli acidi e con superficie liscia per evitare che la flora batterica ruminale si installi sul dispositivo PESO: DA 20 A 80 g, devono avere elevata massa specifica COSTRUZIONE: presentano una cavità interna in cui è inserito il dispositivo elettronico vero e proprio (TAG cilindrico del tipo iniettabile da 38 mm)

9 SEQUENZA INBOLAMENTO BOVINI DA CARNE LETTURA MEDIANTE PALMARE DEL NUMERO ANAGRAFE ANIMALE DA CODICE A BARRE SU PASSAPORTO

10 SEQUENZA INBOLAMENTO BOVINI DA CARNE IMMOBILIZZAZIONE DELLANIMALE TRAMITE APPOSITA STRUMENTAZIONE

11 SEQUENZA INBOLAMENTO BOVINI DA CARNE SCRITTURA CODICE ANIMALE SU BOLO

12 INSERIMENTO BOLO NEL RETICOLO DEL RUMINE MEDIANTE APPOSITO STRUMENTO IMBOLATORE SEQUENZA INBOLAMENTO BOVINI DA CARNE

13 CONTROLLO AVVENUTO POSIZIONAMENTO DEL BOLO TRAMITE ANTENNA LETTORE BRANDEGGIABILE

14 MARCHE AURICOLARI A supporto piano: tag di tipo cilindrico (da 32 mm) inserito nella marca di palstica A bottone: tag con antenna a disco

15 ANAGRAFE TUTTI I TAG PER ESSERE UTILIZZATI AI FINI DELLANAGRAFE DEVONO OTTENERE IL MANUFACTURER CODE DA INSERIRE NEL CODICE SECONO LA ISO

16 REQUISITI PER LIMPLANTAZIONE 1.lo stress a cui lanimale è sottoposto sia durante lapplicazione sia nel tempo di vita deve essere il più contenuto possibile; 2.deve esistere una ridotta possibilità che il transponder vada perso o distrutto; 3.la posizione in cui il dispositivo è stato allocato non deve mutare nel tempo (il transponder non deve migrare da un punto allaltro dellanimale); 4.il punto di applicazione deve essere rapidamente accessibile, in modo da poter identificare rapidamente gli animali utilizzando dispositivi mobili; 5.il punto di applicazione deve deve risultare in una parte dellanimale che sia facilmente accessibile per processi di controllo e rimozione; 6.non deve danneggiare porzioni di carne che possono avere valore commerciale; 7.è preferibile che larea di applicazione sia costante su tutti gli animali trattati in modo da permettere una ottimale implementazione delle antenne fisse di riconoscimento e per una efficace rimozione dei transponder durante la macellazione.

17 PROGETTO IDEA CHIARAMENTE DIMOSTRATA LA FATTIBILITA DEL RICNOSCIMENTO TRAMITE RFID SU GRANDE SCALA E QUINDI LUNIONE EUROPEA ANDRA AVANTI A INTRODURLA

18 ANIMALI PER CUI SI E GIA DECISO EQUIDI: OBBLIGATORIO IL TAG INIETTABILE (restano solo dubbi se debba essere iniettato da un veterinario o meno) OVICAPRINI: DAL 1 GENNAIO 2008 OBBLIGATORIO IL BOLO RUMINALE (restano solo dubbi se utilizzare boli da 20 g su animali giovani). Risultati prove di seguito

19 ANIMALI PER CUI NON SI E GIA DECISO BOVINI: SCEGLIERE TRA BOLO E MARCA AURICOLARE (iniettabili da scartare per difficoltà di recupero). PER LE VACCHE SAREBBE MEGLIO IL BOLO. PER GLI ANIMALI DA CARNE, LA MARCA AURICOLARE. CE GIA UN MERCATO PER I COLLARI SUINI: E DIFFICILE DECIDERE. PER LEGGE NON DEBBONO ESSERE RICONOSCIUTI INDIVIDUALMENTE. LE ESPERIENZE CON LE MARCHE AURICOLARI NON SONO POSITIVE SPECIE SULLINGRASSO. I TAG INIETTABILI SONO DIFFICILMENTE RECUPERABILI IN MACELLO. CUNICOLI: ANAGRAFE SOLO PER RIPRODUTTORI E QUINDI FAVORITA LA SOLUZIONIE A TAG INIETTABILE AVICOLI: SOLO ESPERIENZE RIDOTTE

20 BOVINI

21 SUINI STUDI BELGI (Saatkamp et Al, 1997) concludono che non è economicamente giustificabile passare a sistemi di anagrafe individuale basati sullRFID se questi non offrono benefici giustificabili al di fuori di quelli ottenibili per il miglioramento del controllo sanitario (maggiore management informatizzato che porti benefici concreti in termini di abbattimento dei costi di produzione) MARCHE: secondo Caja et Al. (2005), limpiego di marche auricolari su suini allingrasso non garantisce una rintracciabilità superiore al 76%, molto dipendendo dal tipo di marca impiegato (max per marche non elettroniche con l87% di recuperi al macello). Esperienze in corso su suini in plean air sono più confortanti. TAG INIETTABILI: limpiego di TAG iniettabili nella regione retroauricolare non permette di ottenere tracciabilità accettabili (57% di tracciabilità al macello). TAG iniettati nella regione intraperitoneale sono più efficaci consentendo una tracciabilità del 100%. Per questi, tuttavia, si deve procedere alla loro individuazione fuori dalle linee normali di macellazione con conseguente aggravio dei costi e mancanza di una sicurezza totale di un loro recupero. Preferibili sarebbero per questo e per la maggiore distanza di lettura i TAG di maggiori dimensioni (34 mm).

22 Transponder per suini ??? Glass TAG iniettabile 2 x 12mmSUINI tracciabilità SUINI per marketing No anagrafe individuale

23 tracciabilità SUINI per marketing prosciuttificiostagionatura TAGGATURA del 33% dei suini entranti reparti magronaggio e definizione lotto come sub-popolazione Abbinamento TAG lotto con tag prosciutto Tracciabilità con sicurezza del 99% No anagrafe individuale


Scaricare ppt "Riconoscimento elettronico, management informatizzato e tracciabilità in zootecnia (ReMiTrack) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie."

Presentazioni simili


Annunci Google