La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Regione Lombardia – Direzione Industria, PMI, Cooperazione e Turismo CEDCAMERA - Azienda speciale servizi informativi della CCIAA di Milano Prospettive.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Regione Lombardia – Direzione Industria, PMI, Cooperazione e Turismo CEDCAMERA - Azienda speciale servizi informativi della CCIAA di Milano Prospettive."— Transcript della presentazione:

1 Regione Lombardia – Direzione Industria, PMI, Cooperazione e Turismo CEDCAMERA - Azienda speciale servizi informativi della CCIAA di Milano Prospettive ed evoluzioni per il Marketing Territoriale Il PORTALE REGIONALE degli Sportelli Unici per le Imprese IL PRESENTE DOCUMENTO E DI SUPPORTO AD UNA PRESENTAZIONE ORALE. I CONTENUTI POTREBBERO NON ESSERE CORRETTAMENTE INTERPRETATI IN ASSENZA DEI COMMENTI ORALI.

2 Nello Sportello Unico confluiscono due funzioni : quella amministrativa u quella amministrativa, finalizzata a creare un unico riferimento per limpresa deputato anche a contattare gli Enti terzi di volta in volta competenti per il rilascio di atti autorizzativi; quella informativa u quella informativa, finalizzata a garantire ed agevolare il reperimento delle informazioni di natura amministrativa, economica, finanziaria e fiscale che possono interessare e migliorare lattività produttiva; Semplificazione operativa e garanzia del rispetto di tempi di risposta rapidi e certi Promozione del territorio attraverso la conoscenza della sua attrattività ai fini dellinsediamento di attività produttive

3 Lintervento regionale a sostegno degli Sportelli Unici ha finora coinvolto il 56% dei Comuni lombardi il 61% dei 9 milioni di cittadini lombardi Il nuovo piano di sviluppo persegue il completamento sullintero territorio e la continua innovazione del sistema regionale degli Sportelli Unici in rete.

4 Premio conferito dal Ministro per la Funzione Pubblica al Forum della Pubblica Amministrazione 2004 (con Scudo dargento da 5 Lire del 1873 di Vittorio Emanuele II)

5

6 un contenitore un contenitore una vetrina una vetrina un contenitore un contenitore una vetrina una vetrina

7 Obiettivi del Portale servizi reali alle imprese u Offrire servizi reali alle imprese diffondendo informazioni socioeconomiche ed operative utili per il loro insediamento e sviluppo, in unottica anche di promozione del territorio. supporto ai Comuni u Offrire un supporto ai Comuni nella realizzazione dello Sportello Unico attraverso la diffusione on-line delle informazioni relative ai processi autorizzativi di competenza di Enti differenti ( procedure, referenti, documentazione necessaria, modulistica, ecc. ).

8 Costituire una PIATTAFORMA DELLA COMUNICAZIONE IN RETE articolata e integrata con i portali/siti provinciali e locali e delle organizzazioni di categoria e professionali u come base interattiva della comunità di competenze tra le diverse amministrazioni e le organizzazioni di categoria e professionali in rappresentanza delle imprese; u per larmonizzazione dei procedimenti, degli adempimenti e degli atti autorizzativi sullintero territorio regionale e la loro integrazione con nuove funzioni (per es. per ledilizia); u per il marketing territoriale, basato sulla rappresentazione del sistema impresa locale e distrettuale.

9 Servizi per Imprese, Comuni, altri Enti Link utili Presentazione multimediale degli obiettivi del Portale Sito vocalizzato Comunità di Competenze ComUnico News di rilievo Help, Privacy, altri supporti di tipo operativo Registrazione Comuni ed Enti

10 Contenuti e servizi sistema di banche dati interconnesselink Dal Portale si accede ad un sistema di banche dati interconnesse, completate da opportuni link, relative a: u procedimenti autorizzativi, norme e documentazione relativa; u agevolazioni e opportunità di finanziamento; u opportunità territoriali e aree dedicate ad insediamenti produttivi; u banche dati specializzate con informazioni operative utili allimpresa; u situazione degli Sportelli Unici in Lombardia, ecc. con pubblicazione su Internet direttamente Sono anche previste funzioni per la raccolta, il trattamento e laggiornamento delle informazioni con pubblicazione su Internet direttamente da parte degli Enti coinvolti. Dare visibilità a quanto esiste nel territorio della Regione Lombardia e creare nuove informazioni senza replicare quelle già presenti su Internet

11 Opportunità sul territorio

12 FINANZIAMENTI u Utilizzo di fonti legislative strutturate per rendere più esauriente e tempestivo laggiornamento della banca dati a cura della Redazione del Portale. u Interfaccia per interrogare la banca dati nei due sensi: * partendo dalla legge per arrivare al provvedimento; * partendo dal provvedimento ( rintracciato con opportune funzioni di ricerca parametrica ) per arrivare alla legge; così da agevolare le richieste più tipiche formulate dagli utenti.

13

14

15 in autopubblicazione u Servizio in autopubblicazione per supportare lo specifico lavoro degli addetti allo Sportello Unico nei Comuni rivolto a pubblicizzare le disponibilità locali. AREE DISPONIBILI

16

17

18 nuove tipologie di utenti u Apertura a nuove tipologie di utenti: * multicanalità ( vocalizzazione di parti del portale, accessibili via telefono e quindi anche da utenti non dotati di PC e da disabili non vedenti ) * imprenditori stranieri ( versione in lingua inglese di parti del portale ). FUNZIONI IN ULTERIORE SVILUPPO nuove tipologie di servizi u Apertura a nuove tipologie di servizi: * link o collegamenti operativi con altri servizi/progetti istituzionali e utilizzo della Firma Digitale ( progetti di e-Government in atto, Sportello Unico Virtuale ).

19 Logica evolutiva in ottica Comunicazione e Marketing Processo integrato Logica evolutiva in ottica Comunicazione e Marketing

20 Il progetto viene sviluppato secondo criteri di partenariato e sussidiarietà u La Regione sostiene e valorizza le iniziative che emergono dal territorio, facendosi promotrice in prima persona degli strumenti di raccordo e integrazione ( il Portale, la formazione, ecc. ) oltre che delle indicazioni minimali per garantire la compatibilità e lefficacia del lavoro comune. u I partner coinvolti ( Enti, Associazioni, Comuni ) contribuiscono con dati e servizi o altre forme di collaborazione. E necessario creare cultura presso Comuni, istituzioni e imprese non solo sulle prassi amministrative ma anche sulla promozione del territorio

21 rendendo condivisibile a tuttii Comuni u Supplire alla carenza di risorse interne e/o conoscenze rendendo condivisibile a tutti i Comuni, di qualunque livello dimensionale, esperienze specifiche riunite in un sistema informativo coordinato (ComUnico). u Servizi interattivi per supportare il lavoro degli addetti allo Sportello Unico nei Comuni ( Forum di discussione, Newsletter, sistemi di condivisione di moduli e procedure standard, ecc. ) su temi qualificati: u Commercio; u Ecologia e Ambiente; u Edilizia e Urbanistica; u Sicurezza. COMUNITA DI COMPETENZE OPERATIVE COMUNITA DI COMPETENZE OPERATIVE

22 struttura di collaborazione Costituita dalla struttura di collaborazione tra amministrazione regionale, enti strumentali della Regione, aziende speciali delle istituzioni di riferimento, università e istituti statali: Lombardia Informatica, Irer, Ancitel, CedCamera, Politecnico di Milano-Como, Università Liuc di Castellanza/Va, Formez/Roma COMUNITA DI COMPETENZE TECNICHE COMUNITA DI COMPETENZE TECNICHE

23 rete di comunicazione Costituita dalla rete di comunicazione tra amministrazioni e imprese, Camere di Commercio, organizzazioni imprenditoriali e professionali locali e provinciali COMUNITA DI COMPETENZE AMMINISTRATIVE COMUNITA DI COMPETENZE AMMINISTRATIVE

24 PROGETTI PILOTA SUL TERRITORIO Provincia di Como rete telematica integrata tra pubblico e privato Comuni Sud-Milano e Provincia di Varese workflow management in piattaforma open source Comuni Est-Milano e Casalpusterlengo/Lodi procedimenti autorizzativi virtuali Comuni Oltrepò Mantovano certificazione della qualità del servizio

25 Il NUOVO portale coniuga informazioni e territorio

26 Maggiore spazio a comunicazione e supporti grafici

27 internazionale nazionale regionale provinciale locale specializzazionespecializzazionespecializzazionespecializzazione motore ricerca tracking richieste Conoscere … - stato pratiche - procedure, ecc. Il territorio e le imprese: dati socio-economici dati socio-economici georeferenziazione, ecc. georeferenziazione, ecc. Pagine e/o link di Comuni Finanziamenti ed altre opportunità Aree tematiche localizzate

28 COMUNI PROVINCE PROV.1 PORTALE Regionale Sito SUAP ut PROV.2 richiesta di informazioni b) sul sito del Comune... … e da qui anche al Portale a) direttamente sul Portale ut REA esteso CCIAA informazioni socioeconomiche territorializzate opportunità di insediamento, agevolazioni ai contributi, definizione e individuazione di aree industriali ed ecologicamente attrezzate aziende, filiere e infrastrutture presenti sul territorio Viste e dati complementari altri db Comunità locali di Imprese in prospettiva...

29 LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE non più rigido apparato burocratico madinamica comunità di competenze che valorizza il territorio

30 Regione Lombardia – Direzione Industria, PMI, Cooperazione e Turismo CEDCAMERA - Azienda speciale servizi informativi della CCIAA di Milano Grazie per lattenzione Il PORTALE REGIONALE degli Sportelli Unici per le Imprese IL PRESENTE DOCUMENTO E DI SUPPORTO AD UNA PRESENTAZIONE ORALE. I CONTENUTI POTREBBERO NON ESSERE CORRETTAMENTE INTERPRETATI IN ASSENZA DEI COMMENTI ORALI.


Scaricare ppt "Regione Lombardia – Direzione Industria, PMI, Cooperazione e Turismo CEDCAMERA - Azienda speciale servizi informativi della CCIAA di Milano Prospettive."

Presentazioni simili


Annunci Google