La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SCUOLA DI PACE DI NAPOLI. IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SCUOLA DI PACE DI NAPOLI. IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO."— Transcript della presentazione:

1 SCUOLA DI PACE DI NAPOLI

2 IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO

3 SCHEDA DEL FILM Titolo: IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO Genere: Commedia Ambientazione: USA Anno di produzione: 2002 Nazione: USA Durata: 96 min Regista:Joel Zwich Attori: Joev Fatone, Nia Vardalos, John Corbett, Michael Constantine, Christina Eleusiniotis Varietà linguistiche: Italiano

4 LA TRAMA Toula è bruttina, goffa, prigioniera della "grecità" della sua famiglia: il padre pensa che tutte le parole del mondo hanno radice greca e che "esistono solo due categorie di persone: i greci e tutti quelli che vorrebbero esserlo". Quando Toula, incredibilmente attira le attenzioni di Ian, bello, alto, intelligente, benestante, non crede ai suoi occhi. Invece "lo straniero" si innamora davvero. E qui cominciano i "riti".

5 PRE-TASK 1. ATTIVITÀ DI INTERPRETAZIONE. OSSERVA ATTENTAMENTE L'IMMAGINE E PROVA A DESCRIVERE IL TIPO DI SITUAZIONE.

6 2. ATTIVITÀ DI DISCUSSIONE PRIMA DELLA VISIONE DELLA SEQUENZA Tema di discussione Tradizioni e immigrazione 1.Le tradizioni culturali di una famiglia immigrata debbono essere sempre mantenute? 2. Se sono in conflitto con leggi o con tradizioni del paese accogliente come sciogliere il dilemma? 3. Per essere cittadini del mondo quale atteggiamento culturale dobbiamo adottare? 4. Pensate che questi contrasti culturali si attenueranno con la seconda generazione di immigrati o sono destinati ad acuirsi?

7 3. ATTIVITÀ DI COMPRENSIONE DEL TESTO: SCELTA BINARIA. DOPO AVER LETTO ATTENTAMENTE L'ARTICOLO PROPOSTO DI SEGUITO, RISPONDERE ALLE DOMANDE VERO/FALSO. Ogni immigrato quando si sposta in un altro paese porta con se affetti, tradizioni, cultura,ricordi e stili di vita. Ladattamento nel paese ospitante non è automatico e passa attraverso momenti di accettazione e di conflitto con nuove culture e tradizioni. Alcune comunità si rinchiudono in se stesse e cercano di riprodurre, nel paese di arrivo, una mini comunità che,chiusa in se stessa, riproduce in miniatura il paese di origine creando un ambiente rassicurante di condivisione e accoglienza. Altri si aprono allambiente esterno alla ricerca di una integrazione di cultura e tradizioni. E evidente che chi va in un altro paese non è tenuto ad abbandonare le radici di origine ma certamente ciò provoca conflitti,a volte gravi, sia allinterno delle famiglie immigrate che con la società circostante. Sono i giovani, che nellansia di sentirsi come i loro coetanei del paese ospitante, entrano in conflitto con i loro genitori con contrasti alcune volte veramente drammatici come dimostrano alcuni fatti di cronaca. E un processo non facile che deve coinvolgere, in una forte volontà di accoglienza e convivenza delle diversità, sia i cittadini dei paesi ospitanti che gli immigrati

8 VF 1. Le diverse tradizioni culturali non possono mai integrarsi 2. E meglio chiudersi in se stessi per preservare le proprie tradizioni 3. Con spirito di apertura e di dialogo possono convivere diverse culture e tradizioni 4. Lisolamento culturale genera diffidenza e razzismo 5. Le nuove generazioni di immigrati sono più disponibili a integrarsi nel paese di arrivo DOPO AVER LETTO ATTENTAMENTE LARTICOLO PROPOSTO, RISPONDERE ALLE DOMANDE VERO O FALSO

9 4. Attività sulla ricerca lessicale Ricerca il significato dei seguenti termini aiutandoti con un dizionario di lingua italiana : Grecità___________ _________________ _________________ Tradizione_________ _________________ _________________ _______ Automatismo_______ _________________ _________________ ______________ Identità___________ _________________ _________________ _________________ Globale___________ _________________ _________________ ________ Integrazione_______ _________________ _ Condivisione_______ _________________ ___

10 metti degli aggettivi che secondo te meglio descrivono i protagonisti _________________________________________ __________________________________ _________________________________________ ________________________________________

11

12 ON-TASK 1. COMPRENSIONE GLOBALE: SCEGLI LA RISPOSTA CORRETTA 1. La prima scena si svolge : A. per strada B. a casa di Janh C. nel negozio 2 Il papà e la mamma di Jonh : A. manifestano la loro ignoranza in geografia B. non sanno il senso delle parole C. sono diffidenti 3. La seconda scena A. è una scena di festa a casa degli sposi B. si svolge in chiesa C. si svolge al ristorante 4. Il Papà di Tula nel suo discorso A. dimostra di non aver capito la situazione B. trova le parole per dimostrare che anche le diversità possono convivere C. è ubriaco 5. Questa scena mette in evidenza A. le difficoltà di incontro delle diversità B. le possibilità di convivenza C. la ricerca dei modi giusti per comunicare e rapportarsi

13 2. ASCOLTA DI NUOVO IL DIALOGO E PROVA A COMPLETARE IL TESTO CON LE PAROLE MANCANTI. DOPO RIASCOLTA IL DIALOGO PER CONTROLLARE QUELLO CHE HAI SCRITTO. Janh: Sta tranquilla ti adoreranno. Mamma di Janh: Tula è un nome che non si sente tutti i giorni, ha un significato nella vostra lingua ? Tula: beh, il mio nome futula, in lingua greca significa Luce di Dio. Mamma di Janh: Ah, gradisci un caffè ? Papà:e così sei greca ….e come fai di cognome ? Tula : Portocallos. Janh: in greco significa arancio. Tula: come il frutto che si mancia …quello con la buccia non il colore Mamma: oh. Tula: molto greco Mamma: Rodni una volta non avevi una centralinista greca? Papà: no….aspetta lei era… Mamma: ….no era armena…lArmenia è vicina alla Grecia? Tula: non esattamente.

14 Papà: di dove era santo cielo…la mia segretaria? Mamma: piace a tutti il ciskek? Papà: del Guatemala Mamma: Guatemala meraviglia di Tula SECONDA SCENA DANZE E CANTI Papà di Tula: scusate! Un benvenuto alla famiglia Portokallos e un benvenuto alla famiglia Miller. Stavo pensando ieri sera, la sera prima che mia figlia si sposa con la famiglia Miller… che la radice della parola Miller è una parola greca. Miller viene dalla parola greca Millo che significa mela. Ed ecco qua. Come molti di voi sanno il cognome Portokallos viene dalla parola greca portokali che significa arancia. Dunque qui stasera abbiamo mela e arancia …siamo tutti diversi…ma alla fine siamo tutti frutta.

15 POST-TASK 1. Come continuua il film dopo questa scena? Sintetizza in poche righe le tue impressioni

16 2.LEGGI QUI DI SEGUITO I DUE STRALCI DI RASSEGNA STAMPA E SPIEGA IN POCHE RIGHE QUAL È LOPINIONE DEI DUE GIORNALISTI DEL FILM Il film e' fatto con ingradienti semplici. Non una cattiva parola, non una volgarita', una godibile commedia che puo' essere vista da persone di tutte le eta'. Divertente e brillante pellicola fatta da attori non famosi, tanto vicini alla gente comune da confondersi con essa. Ma anche uno spaccato dell'emigrazione negli Stati Uniti dei greci e non, con tutte le difficolta' a trasformarsi in "americani" Secondo la sua grossa, grassa famiglia greca, Toula dovrebbe trovarsi un marito (greco) e fare una quantità di figli (greci) da alimentare con sostanziosissimi e abbondantissimi piatti (greci, naturalmente). Ma la ragazzona non ha l'ombra di un corteggiatore. Finché non incontra Ian Miller: insegnante belloccio e innamorato, ma con due difetti spaventosi: non è greco e predilige la cucina vegetariana.

17 1. A quali tematiche attuali accennano i due giornalisti? La vicenda raccontata quali sentimenti ti ha fatto provare ?

18 FINE


Scaricare ppt "SCUOLA DI PACE DI NAPOLI. IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO."

Presentazioni simili


Annunci Google