La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Napoli 12-03-2010 MonteSantangelo A. O. MONALDI NAPOLI U. O. C. CHIRURGIA GENERALE (CENTRO DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA E TELEROBOTICA) Direttore : Prof.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Napoli 12-03-2010 MonteSantangelo A. O. MONALDI NAPOLI U. O. C. CHIRURGIA GENERALE (CENTRO DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA E TELEROBOTICA) Direttore : Prof."— Transcript della presentazione:

1

2 Napoli MonteSantangelo A. O. MONALDI NAPOLI U. O. C. CHIRURGIA GENERALE (CENTRO DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA E TELEROBOTICA) Direttore : Prof. F. CORCIONE SALVATORE ERRICO

3 Cenni di storia 1887 Colecistectomia open La colecisti rappresenta lorgano principe intorno al quale numerosi pionieri hanno intrapreso, un percorso evolutivo giungendo in tal modo alle più svariate innovazione sulle vie daccesso in chirurgia mini-invasiva.

4 1987 PRIMA COLECISTECTOMIA LAPAROSCOPICA Ph. MOURET (LIONE) DOUBOIS (PARIGI) PERISSAT (BOURDEAUX) NASCE NASCE LA CHIRURGIA MINIINVASIVA

5 ELEZIONEURGENZEDIAGNOSTICAAppendicectomiaErniaVaricoceleLaparoceleColecistectomiaV.B.P. Ernia iatale Acalasia Cisti ovariche SplenectomiaSurreneNefrectomia Gastectomia tot. - parziale Emicolectomia sx – dx Resezione ant. del retto Miles Colectomia totale Ricanalizzazione Pancreasectomia distale Duodenocefalopancrease Resezione epatica Esofagectomia Appendicite acuta Occlusione intestinale ( briglie aderenziali ) ( briglie aderenziali )Peritonite Perforazione (duodenale) EsplorativaEcolaparoscopiaLinfoadenectomia Biopsia epatica-splenica

6 PRIMI APPARECCHI X LAPAROSCOPIA AI ASSEMBLATI SISTEMA INTEGRATO ENDOPHA UNITA OPERATIVA SALA OPERATORIA INTEGRATA

7 Strumenti laparoscopici Poliuso Monouso

8 MANICO ERGONOMICO 360° GUAINA TERMOISOLANTE MORSO ELETTRIFICAZIONE FORMA DIMENSIONI ARTICOLABILI IN PUNTA

9 Ultrasuoni Suturatrici Laparoscopiche Ultracison Armonic Ace Echelon 60 Tagli e cuci Ergo-Armonic Ace

10 Infermiere NELLORGANIZZAZIONE E DISPOSIZIONE DELLE ATTREZZATURE DI SALA OPERATORIA NELLA CONOSCENZE DELLE TECNICHE LAPAROSCOPICHE GESTIONE DEL PAZIENTE lat – antitrend. – trend 25/35°) COSTI DI GESTIONE STRUMENTI ATTREZZATURE E PRESIDI LAPAROSCOPICI E PRESIDI LAPAROSCOPICI

11 GESTIONE DELLE RISORSE DISPONIBILI. SELEZIONARE I PRESIDI. AFFIDABILI SISTEMI DI APPROVVIGIONAMENTI E SCORTE. PREPARAZIONE DI PROTOCOLLI E LINEE LINEE GUIDA GESTIONE DELLE RISORSE DISPONIBILI. SELEZIONARE I PRESIDI. AFFIDABILI SISTEMI DI APPROVVIGIONAMENTI E SCORTE. PREPARAZIONE DI PROTOCOLLI E LINEE LINEE GUIDA DEVE TENER CONTO DEVE TENER CONTO:

12 PUBBLICATO NEL 2002 DA PUBBLICARE

13 VANTAGGI: UNIFORMARE IL COMPORTAMENTO DI TUTTI GLI APPARTENENTI AL GRUPPO. INSERIMENTO RAPIDO DEL PERSONALE NUOVO IN SALA OPERATORIA. MIGLIORE GESTIONE DEI PRESIDI E STRUMENTI LAPAROSCOPICI. BUONA VALUTAZIONE SUGLI APPROVVIGINAMENTI SUI COSTI DEGLI INTERVENTI. VANTAGGI: UNIFORMARE IL COMPORTAMENTO DI TUTTI GLI APPARTENENTI AL GRUPPO. INSERIMENTO RAPIDO DEL PERSONALE NUOVO IN SALA OPERATORIA. MIGLIORE GESTIONE DEI PRESIDI E STRUMENTI LAPAROSCOPICI. BUONA VALUTAZIONE SUGLI APPROVVIGINAMENTI SUI COSTI DEGLI INTERVENTI. PROTOCOLLI

14

15 Da Vinci Si HD Da Vinci

16 CARDIOCHIRURGIA CARDIOCHIRURGIA INTERVENTI A CUORE BATTENTE) ( INTERVENTI A CUORE BATTENTE) CHIRURGIA TORACICA CHIRURGIA TORACICA CHIRURGIA GENERALE CHIRURGIA GENERALE UROLOGIA UROLOGIA GINECOLOGIA GINECOLOGIA

17 SISTEMA DA VINCI CARRELLO CHIRURGICO OPERATORE - CONSOLLE CARRELLO VISORE

18 COMPONENTI DEL SISTEMA Comandi manuali Comandi manuali manuali Interrutori a pedaliera Messa a fuoco

19

20 PREPARAZIONE DELLA SALA OPERATORIA E DISPOSIZIONE DEL SISTEMA ROBOTICO LA GESTIONE DEL PAZIENTE. PROCEDURA DI AVVIO E VERIFICA DEL SISTEMA. PREPARAZIONE STERILE DEL CARRELLO CHIRURGICO. POSIZIONAMENTO DEL C. CHIRURGICO SUL PAZIENTE E SOSTITUZIONE DEGLI STRUMENTI SUI BRACCI CHIRURGICI. CONOSCENZA DELLO STRUMENTARIO ROBOTICO COMPRESA LA LORO MANUTENZIONE. STRUMENTISTA

21 NASCE Esperto: Chirurgia Open Chirurgia Laparoscopica

22 CORSI DI FORMAZIONE DEL CORSI DI FORMAZIONE DEL PERSONALE MEDICO E PERSONALE MEDICO E INFERMIERISTICO. INFERMIERISTICO. - MAGGIORE RESPONSABILITA DEL PERSONALE INFERMIERISTICO. -MASSIMA ATTENZIONE SULLA MANUTENZIONE E MANUTENZIONE E CONSERVAZIONE DELLE ATTREZZATURE.

23 MARC BESLER Il 20 Marzo del 2007 unequipe della Columbia University di NEW YORK ha eseguito un primo intervento colecistectomia attraverso gli orifici naturali utilizzando una tecnica mista : Trans-vaginale e trans-addominale utilizzando tre trocars sulladdome. Jacques Marescaux il 2 aprile 2007, la sua equipe, i primi al mondo hanno asportato una colecisti dalla vagina Tec. N.O.T.E.S. ( Natural Orefice Transluminal Surgery). Lintervento definito progetto ANUBIS, è il primo intervento chirurgico senza cicatrici che utilizza un orefizio naturala (VAGINA) come via daccesso. Francesco Corcione A.O. Monaldi Napoli U.O. Chirurgia Generale (Centro di ch. Mini-Invasiva e robotica ) Il 10 giugno 2007 è stato il primo chirurgo in Italia e il secondo al mondo ad effettuare una colecistectomia per via vaginale in una donna di 58 anni. Dimessa dopo tre giorni. Il 10 giugno 2007 è stato il primo chirurgo in Italia e il secondo al mondo ad effettuare una colecistectomia per via vaginale in una donna di 58 anni. Dimessa dopo tre giorni. P. Swain Giugno del 2oo8 apre una nuova frontiera con la colecistectomia transgastrica Raffaele Pugliese ed il suo team con la collaborazione della Dott.ssa Silvana Perretta proveniente dal centro IRCAD di Strasburgo (Francia) Il 28 Gennaio 2009 hanno eseguito la prima colecistectomia con approccio trans-gastrico in una paziente di 46 anni affetta da litiasi della colecisti sintomatica. la prima colecistectomia con approccio trans-gastrico in una paziente di 46 anni affetta da litiasi della colecisti sintomatica.

24 Casi selezionati: Calcolosi della colecisti semplici Tec. N.O.T.E.S. ( Natural Orefice Transluminal Surgery). Indicazioni

25 EQUIPE OPERATORIA Multidisciplinare GINECOLOGO - CHIRURGO - ENDOSCOPISTA AIUTO CHIRURGO – STRUMENTISTA Trans -Vaginale CHIRURGO - ENDOSCOPISTA CHIRURGO - ENDOSCOPISTA AIUTO CHIRURGO – STRUMENTISTA Trans -Gastrica

26 Preparazione pre-operatoria Preparazione pre-operatoria: Controllo tricotomia: Sovra - ombelico sovra- pubica. Profilassi antibiotica: Cefalosporina. Sondino nasogastrico ( trans – vaginale) Catetere vescicale. Protocollo Colecistestectomia tec. N.O.T.E.S

27 Decubito Decubito ginecologico Trendelemburg – lateralità sx Fase addominale) ( Fase addominale) Fase ginecologica) Antitrendeleburg –lateralità sx ( Fase ginecologica) Trans -vaginale Trans –trans-gstrica Decubito gambe divaricate Antitrendeleburg –lateralità sx

28 Incisione sul fornice posteriore vagina Siti daccesso Incisione sulla parete gastrica

29 Strumenti chirurgici endoscopici miniaturalizzati ( Flessibili ) Clips Impugnatura Uncino di dissezione Forbice Endoscopio

30 Chirurgo Endoscopista Sinegismo

31 Estrazione della colecisti attraverso la vagina Estrazione della colecisti attraverso il cavo orale Trans-vaginale Trans-gastrica

32 Single Port Access Prof F Corcione nel 2009 è stato il secondo in Italia ad utilizzare due procedure di colecistectomia con single port access. Tale metodica innovativa ha consentito la realizzazione della colecistectomia praticando ununica incisione ombelicale inferiore ai 2 centimetri di diametro in cui è stato posizionato un unico trocar di nuova concezione o tre trocars da 5 mm anchessi creati per tale metodica. Rappresenta lultima frontiera della metodica mini-invasiva Rappresenta lultima frontiera della metodica mini-invasiva

33 Triport Quadriport Strumenti Ottica Insufflatore 10 mm 5 mm Diametro 2 cm Diametro 2,5cm

34 Tecnica dintroduzione del dispositivo

35 Punta articolabile Strumenti indispensabili Strumenti con angolatura fissa 5mm Ottica flessibile

36 Tale tecnica laparoscopica è in via di evoluzioni sia sull atto chirurgico e sia sullo strumentario. Le difficoltà sono legate: Spazio chirurgico ristretto. Il chirurgo lavora con gli strumenti Il chirurgo lavora con gli strumenti su piani paralleli coassiali. su piani paralleli coassiali.

37 TRA PASSATO E PRESENTE NON ESISTE UN CONFINE NETTO; LA CONOSCENZA DI CIO CHE FU CI PERMETTE DI CAPIRE LA CONOSCENZA DI CIO CHE FU CI PERMETTE DI CAPIRE MEGLIO CIO CHE E, DIVENENDO COMPRENSIVI VERSO IL PASSATO, CRITICI NEL PRESENTE, UMILI RISPETTO AL FUTURO. PASSATO, CRITICI NEL PRESENTE, UMILI RISPETTO AL FUTURO. Madame De Laynes Madame De Laynes


Scaricare ppt "Napoli 12-03-2010 MonteSantangelo A. O. MONALDI NAPOLI U. O. C. CHIRURGIA GENERALE (CENTRO DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA E TELEROBOTICA) Direttore : Prof."

Presentazioni simili


Annunci Google