La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Di Francesca Rigotti Raccontato da Nanni Di Cesare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Di Francesca Rigotti Raccontato da Nanni Di Cesare."— Transcript della presentazione:

1 di Francesca Rigotti Raccontato da Nanni Di Cesare

2 Il pendolo Il pendolo attaccato al gancio, pende In stato di moto, oscilla. Va e torna, ogni volta uguale, ogni volta diverso, rispettando il suo vincolo

3 Le sue possibilità sa oscillare senza trovare quiete e sa stare sospeso

4 Oscillando Conosce tante realtà Intreccia i mondi che attraversa Tiene insieme i bordi del mondo Il cuore è un pendolo sapiente che oscilla dalla vita alla morte tessendo i loro confini Maria Zambrano

5 Sospeso Dopo loscillazione, si ricompone e riflette Osserva e valuta

6 Vincolato E legato da una parte ai luoghi alti del potere e della forza dallaltra ai luoghi bassi delle vicende umane

7 Etimologia Da pendeo latino Essere appeso, sospeso, incline (pro-), indeciso (di-) La radice pen è legata al campo tessile A parole che esprimono legame, attaccamento

8 Etimologia Sempre da pen deriva un verbo transitivo sos-pen-dere da cui poi pe-sare e in senso astratto pen-sare, pon-derare Pen-sare è piegarsi al pen-sum al peso del compito

9 Etimologia In greco le meteore sono tutti i fenomeni sospesi in alto – da cui la meteorologia Sempre in greco epochè designa un tempo sospeso, una pausa In francese pendent significa durante e in astratto simmetrico – fare pendent

10 Tesi Il pendolo come Modello di esperienza E Modo di conoscenza

11 La sospensione scettica Il saggio, sapendo di non poter comprendere pienamente, sospende il giudizio, astenendosi da asserzioni dogmatiche Epochè introdotto da Pirrone indica la sospensione lattitudine dubitativa

12 La sospensione scettica Non potendosi sostenere né la verità né la falsità di A come di non-A Il principio del terzo escluso è sospeso Montaigne elogiava il valore del dubbio

13 La sospensione esistenziale Le anime del Limbo, vedi Virgilio in Dante, sospesi tra beati e dannati, in un esilio involontario Gli esiliati, gettati via dal tempo, in un abisso di sospensione e non-appartenenza, costretti a vivere un epochè radicale

14 La sospensione in altri ambiti In ambito giuridico si dice che la causa pende, è pendente in quanto il giudizio è ancora sospeso In ambito letterario la sospensione diviene tensione, suspence, fino ai ………………….

15 Nei miti Proserpina e Adone pendolari tra Ade e mondo umano da privilegiati Tantalo, Sisifo e le Danaidi condannati alleterna ripetizione in un tempo sospeso

16 Il nomadismo post-moderno Per Gilles Deleuze Il nomadismo è la cifra del post-moderno Essere sempre in viaggio, sradicati per scelta Senza vincoli, legami, piani teleologici Essere capaci dinnovare, dimprovvisare Lideale è Dioniso Il dio vagabondo che porta il disordine e la vita

17 Ma, ma, ma…… Non sono post-moderni i migranti, i profughi, i rifugiati, gli esuli Non sono post-moderni i nomadi comunque legati a un territorio, a riti, valori, tradizioni Stanziali, al di là della retorica(conservatori, noiosi, cattivi), sono sempre state le donne (Penelope), mentre le figure erranti sempre uomini(cavalieri, santi, attori).

18 Ma, ma, ma… I pendolari creano mondi a parte Ogni giorno uguali e diversi Con rituali e novità Tra pendolari si parla, si legge, si lavora, ci si conosce, ci si ri-conosce, ci si fida….si dorme

19 Il pendolo oscilla…come il mare Il movimento del mare libera lo spirito Il filosofo si allontana dalle coste note esplorando La filosofia nata in Grecia, non è mai stata navigazione solitaria, ma un andare e tornare tra le mille isole greche, un andirivieni, un oscillare, un DIALOGO, un CONVERSARE

20 Il dialogo E sapienza ritmica, oscillante, sorretta dal vincolo E un continuo legarsi e scogliersi Andare e venire Come il pendolo Come il telaio

21 Navigare, tessere, vivere Il filo, la corda Lega e scioglie la nave Naviga come trama nellordito del telaio È il logos che donato da Arianna conduce Teseo fuori del labirinto È il filo delle narrazioni, il Mitos È il filo della vita, lo sperma generativo

22 Concepire i concetti Cè sempre stata una doppia presenza per generare la vita il pensiero sono vincolo e movimento Le idee si cogitano, si co-agitano, si agitano insieme

23 Oscillando... Fare esperienza è uscire da e tornare al noto Ogni oscillazione è arricchente, non ripetitiva (spirale) Ci si ricorda di non trascurare, ignorare, dimenticare il polo opposto contro cui si va, da cui ci si allontana, ed a cui si è vincolati

24 Elogio del legame Ogni legame è doppio È vincolo, obbligo, costrizione, disciplina cui sottomettersi e Opportunità, protezione, libertà da godere, da esplorare

25 Elogio del legame Nellessere legata, lanima si colma di realtà Lamore capovolge la necessità in riconoscimento di dipendenza E quindi in una forma di libertà Maria Zambrano

26 Elogio del legame Ogni mancanza di legame, ogni libertà senza legame, ogni potere senza limite è una forma, una fonte di terrore Jon Elster

27 Oscillando tra... Libertà e necessità Controllo e caso Ingiustizia e destino Come si è modificato il rapporto tra Ananke, destino, giogo cui piegarsi, da accettare E Ingiustizia, da combattere, cercando cause e responsabili

28 Oscillando tra... Tra soglie, che contengono le nostre passioni Soglie che a loro volta oscillano, evolvono Il filo è elastico? Si allunga, si accorcia? Diviene più fine, più spesso?

29 Il pensiero pendolare Mobile, oscillante, ritmico, cadenzato Con strutture sempre in trasformazione Con momenti di movimento e di sosta Che esegue mentre segue – coerente tra mezzi e fini Che valorizza il vincolo esterno alla propria soggettività attraverso la propria soggettiva esperienza

30 Oscillando tra.. Pensiero, sapere stanziale, universale, fondazionista e Pensiero, sapere nomade, non centrato, locale, non gerarchico

31 Metodo:il pensiero delle cose MAI FUOR DI METAFORA! Il pensiero metaforico dà luogo a connessioni e conoscenze innovative, profonde ed imprevedibili

32 Metodo Il pensiero DELLE cose nel DOPPIO significato SULLE cose e DELLE cose Le cose pensano Le cose parlano di sé Vanno ascoltate Con sguardo estraniato-estraniante

33 Metodo Loggetto pensante è la fusione, non confusione tra soggetto e oggetto

34 Metodo PENSARE CON LE COSE PENSARE INSIEME ALLE COSE DIALOGARE CON LE COSE ASCOLTARE, ESPRIMERE I PENSIERI DELLE COSE, DEL NOSTRO ESSERE COSA

35 Metodo Tradizionalmente la filosofia procede Dalla Ding alla Sache Dal singolare al generale Dal concreto allastratto Dal personale allimpersonale La singola cosa/esperienza è strumento per arrivare a ciò che è realmente importante, lessenza.

36 Metodo Nella METAFORE, nella POESIA invece la singola cosa/esperienza pùò, ma non deve, diventare paradigma Lo sguardo, lascolto, il pensiero va Al personale E allimpersonale Al singolare E al generale Al concreto E allastratto Ricucendo lo strappo…


Scaricare ppt "Di Francesca Rigotti Raccontato da Nanni Di Cesare."

Presentazioni simili


Annunci Google