La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CALABRIA GIOVANNI GROSSI. Totale popolazione regionale 2.000.415.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CALABRIA GIOVANNI GROSSI. Totale popolazione regionale 2.000.415."— Transcript della presentazione:

1 LA CALABRIA GIOVANNI GROSSI

2 Totale popolazione regionale

3

4 Il Diabete in Calabria Il 34% dei pazienti ha una complicanza RETINOPATIA DIABETICA: 24% CARDIOPATIA ISCHEMICA: 13% VASCULOPATIE CEREBRALI : 7% COMPLICANZE RENALI : 5% IL 26% HA ALMENO UN RICOVERO ANNUALE AMPUTAZIONI : 3% = Studio QUADRI 2003

5 La maggior parte dellattività diabetologica si esplica attraverso Ambulatori dislocati nel Territorio in modo più o meno omogeneo ( circa 80 centri). Pochi sono gli Ambulatori ubicati in Distretti Sanitari Territoriali dove è assicurata la presenza contemporanea di altre figure specialistiche per una gestione integrata e per la formulazione di PDTA. La maggior parte degli Ambulatori diabetologici territoriali manca di mezzi informatici e, pertanto, si rende impossibile avere dati statistici di prevalenza ed incidenza. TERRITORIO

6 I Servizi di Diabetologia Ospedaliera sono presenti in quasi tutti gli Ospedali della Regione. La maggior parte di questi Servizi, non effettua attività di diagnosi e cura sul piede diabetico. Soltanto pochi servizi ospedalieri hanno un Ambulatorio attivo e dedicato, per il Piede Diabetico. Il Policlinico Universitario della facoltà di Medicina Magna Graecia di Catanzaro, ha un corso di Laurea per Podologi, ma non ha un Ambulatorio dedicato alla prevenzione, diagnosi e cura del Piede diabetico. OSPEDALI

7 CENTRI OSPEDALIERI ATTIVI PER LA CURA DEL PIEDE DIABETICO CALABRIA CATANZARO : Ospedale Pugliese : dott. L. Puccio possibilità Rivascolarizzazione endoluminale Rivascolarizzazione chirurgica REGGIO CALABRIA : Ospedali Riuniti : dott.ssa E. Dal Moro possibilità Rivascolarizzazione endoluminale Rivascolarizzazione chirurgica COSENZA : Ospedale dellAnnunziata : dott. E. Damico possibilità Rivascolarizzazione endoluminale Rivascolarizzazione chirurgica PAOLA : Ospedale S, Francesco: dott. G. Grossi dato certo Ambulatorio dedicato con Team Multidisciplinare

8 Spesso il paziente diabetico, con lesione attiva, viene gestito direttamente ed esclusivamente dal chirurgo o dallortopedico con decisioni terapeutiche indipendenti e senza alcun coordinamento da parte del diabetologo. Manca una rete di collegamento tra questi Centri Non esiste un registro regionale del Diabete Si rende difficile fare una stima reale della prevalenza delle amputazioni non traumatiche nella popolazione diabetica calabrese

9 PERTANTO Gli unici dati disponibili sono quelli dal nostro Ambulatorio del Piede che raccoglie una popolazione diabetica proveniente da tutta la Regione ed, in piccola parte, dalle regioni limitrofe ( soprattutto Basilicata e Puglia)

10 Pazienti diabetici entrati in sala operatoria per problemi al piede Anni

11

12

13

14

15

16

17

18 Radiologia tradiz. ed avanzata : dott. A. Lopez – dott. F. De Rosi – dott. F. Crispino dott. L. Mercurio - dott.ssa A. Luca Chirurgia Ortopedica : dott. M. Candela- dott. G. Mazzarella- dott. F. Anastasio dott. F. Grande - dott. G. Gentile Radiologia Interventistica ( in altro Ospedale conv.) : dott. F. Rosselli Chirurgia Generale + Plastica: dott. G. Guzzo – dott. W. Anselmucci – dott. D. Arcuri Dott. A. Valente - J. Riitano Cihrurgia Vascolare ( in altro Ospedale conv.): dott. C. Baraldi Lab. Patologia Clinica : dott. D. Prastaro- dott.ssa M. Zacchi – dott.ssa F. Re- dott. P. De Donato- doit. E. Marino – dott. R. Fiorito Settore Microbiologico : dott.ssa M. M. Grossi IL TEAM Anestesia e Rianimazione : dott. F. Gusmano – dott.ssa T. Meranda - C. Morelli- J. Salatino - M. Galli- S. Alvaro

19 SETTORE MICROBIOLOGICO : dott.ssa M. M. Grossi Colture + Antibiogramma/ Micogramma : 48 ore CHIRURGIA VASCOLARE : dott. C. BARALDI Consulenza : immediata e/o 24 ore Intervento delezione : 1 settimana Intervento in urgenza : immediato /24 ore CHIRURGIA GENERALE : dott. G. Guzzo Intervento delezione : 3- 4 giorni Consulenza – Intervento in urgenza : immediato CHIRURGIA ORTOPEDICA : dott. M. CANDELA Intervento delezione : 4-6 giorni Consulenza + intervento in urgenza : immediato/24 ore RADIOLOGIA INTERVENTISTICA : dott. F. ROSSELLI Diagnostica + Interventistica delezione : 5-6 giorni Intervento in urgenza : immediato RADIOLOGIA TRADIZIONALE + AVANZATA : dott. A LOPEZ Richiesta in urgenza : immediata - Richiesta normale : 4 giorni Angio TC : 6 – 10 giorni

20 CARICO DI LAVORO SERVIZIO DI DIABETOLOGIA PAOLA ANNO 2009 Visite ambulatoriali su prenotazione n° 3609 Ambulatorio del Piede n° 1341 ( prima visita + screening) n° 152 Consulenze in U.O. e Servizi n° 300 TOTALE 5402

21 Attivita Ambulatorio Piede Diabetico PAOLA - ANNO 2009 TOTALE 1658 Screening 864 Interventi chirurgici e medicazioni 620 Amb. Riabilitativo174

22 ARTERIOGRAFIE ESEGUITE :

23 PIEDE DIABETICO – PAOLA- ANNO 2009 Esami eseguiti : Gennaio 2009 a Gennaio 2010 Ecocolor doppler : 2392 TcPo2 eseguite : 480 Angiografie eseguite : 157 diagnostiche : 58 interventistiche : 99

24 PIEDE DIABETICO – PAOLA- ANNO 2009 LESIONI TOTALI 620 PRIME ULCERE % RECIDIVE DI NUOVE ULCERE ,9 % ULCERE NEUROPATICHE ,5 % ULCERE ISCHEMICHE ,4 % ULCERE NEUR.+ ISCH. INFETTE %

25 LESIONI ULC. TOTALI 620 AMPUT. DIGITALI 12 AMPUT. TRANSMETATARSALI + CHOPART 4 AMPUTAZ. 3 MED.GAMBA 2 AMPUT. DI COSCIA 1 AMPUTAZIONI ANNO 2009 ULCERE- NECROSI- GANGRENE) SU 620 LESIONI ( ULCERE- NECROSI- GANGRENE) 3 %

26 1° SEMINARIO SUL PIEDE DIABETICO ( anno ) 10 DIABETOLOGI DELLA REGIONE CALABRIA ( 3 Ospedalieri- 7 Ambulatoriali) 10 INFERMIERI PROFESSIONALI DI STRUTTURE DIABETOLOGICHE CALABRESI

27 Castrovillari Rossano Catanzaro Locri Reggio Calabria Paola Cosenza Vibo Valentia G. Grossi Ospedale E. DAmico Ospedale M. Luciano Territorio E. Dal Moro Ospedale S. Gialdino Ospedale G. Armentano Centro Priv. Convenz. L. Puccio Ospedale M. Albanese Territorio

28 Richiesta di interventi da parte di altri centri diabetologici della Regione Dicembre Dicembre 2005 Piedi esenti da lesioni : n° 25 Ulcere neuropatiche : n° 83 Ulcere ischemiche : n° 50 Ulcere neuro-ischemiche : n° 40 Richieste di Interventi : n° 189

29 AREE DI CRITICITA Il nostro Centro riceve, ad oggi, numerose richieste, soprattutto in urgenza. Il personale Medico è estremamente povero ( 3 unità a part-time con lU.O. di Medicina) Non vi è personale infermieristico esclusivamente dedicato allAmbulatorio del piede. Il Podologo è fattivamente presente ma sotto forma di volontariato. Carico di lavoro eccessivo per il Centro di riferimento

30 Un grande problema che necessita di interventi mirati

31 COME SI STA MUOVENDO LA DIABETOLOGIA CALABRESE ?

32 COME RIDURRE LE AMPUTAZIONI NON TRAUMATICHE DEI DIABETICI IN CALABRIA? G G. Grossi – E. Alessi - C. Capula A.Longobucco - I. Pinto – R. Piro A. Pucci – L. Puccio

33 Livelli assistenziali Livello basale: identificare e sorvegliare i pazienti a rischio, avviare i pazienti con lesioni al livello superiore dopo il primo trattamento, collaborare alla sorveglianza delle recidive Livello intermedio: prevenzione attiva delle lesioni con leducazione impartita sia ai pazienti che agli operatori; diagnosi e terapia delle lesioni attive, riabilitazione nella fase post-ulcerativa con ortesizzazione e fisioterapia riabilitativa Livello di riferimento: gestire i casi più gravi e complessi inviati dagli altri centri, funzione di indirizzo, formazione, aggiornamento, coordinamento, sviluppo di tecnologie e terapie

34

35 Il Registro Regionale del diabete è gestito in via esclusiva dallOsservatorio Epidemiologico Regionale. Il responsabile scientifico del Registro è individuato nel responsabile del Servizio LEA della Regione Calabria, con compiti di supporto, supervisione e validazione scientifica dei dati e degli indicatori calcolati come da protocollo. RETE DIABETOLOGICA DELLADULTO ISTITUZIONE DEL REGISTRO REGIONALE DEL DIABETE

36 RETE DIABETOLOGICA DELLADULTO

37 Definizione ed aggiornamento delle informazioni da raccogliere Promozione della raccolta dei dati e verifica della completezza e della qualitá degli stessi Definizione ed aggiornamento degli indicatori e dei rapporti periodici analisi statistico-epidemiologica predisposizione e pubblicazione dei rapporti periodici. Il fine primario di tali funzioni è riportare le informazioni nella maniera più veloce ed efficiente verso coloro che ne hanno modo da poterle applicare nella pratica ordinaria della sanità pubblica. Funzioni del Registro Diabete

38 Non puoi gestire quello che non puoi misurare NON PUOI GESTIRE QUELLO CHE NON PUOI MISURARE


Scaricare ppt "LA CALABRIA GIOVANNI GROSSI. Totale popolazione regionale 2.000.415."

Presentazioni simili


Annunci Google