La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il piano di innovazione tecnologica della Guardia di Finanza Lecce, 18 settembre 2008 Col. t.ST Bruno Bartoloni - Capo Ufficio Pianificazione, Programmazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il piano di innovazione tecnologica della Guardia di Finanza Lecce, 18 settembre 2008 Col. t.ST Bruno Bartoloni - Capo Ufficio Pianificazione, Programmazione."— Transcript della presentazione:

1 Il piano di innovazione tecnologica della Guardia di Finanza Lecce, 18 settembre 2008 Col. t.ST Bruno Bartoloni - Capo Ufficio Pianificazione, Programmazione e Controllo di Gestione -

2 La missione istituzionale Funzioni di polizia economico-finanziaria EntrateUscite Mercato dei capitali Mercato dei beni e dei servizi Finanza Pubblica Economia Missione della Guardia di Finanza Sicurezza Servizi a Richiesta Difesa Altre funzioni

3 Chi siamo dipendenti; 998 reparti sul territorio nazionale; automezzi; 314 mezzi navali; 99 mezzi aerei.

4 Principali risultati 2007 Entrate Controlli fiscali Redditi non dichiarati 29,9 miliardi I.V.A. evasa 5,3 miliardi Evasori totali8.662 Lavoratori in nero Persone denunciate per reati tributari8.182

5 Principali risultati 2007 Uscite Interventi eseguiti4.427 Frodi accertate milioni Persone denunciate3.957

6 Principali risultati 2007 Mercato dei capitali Segnalazioni di operazioni sospette8.497 Ispezioni antiriciclaggio320 Beni sequestrati 371 milioni Persone denunciate912

7 Principali risultati 2007 Mercato dei beni e servizi Interventi eseguiti Beni sequestrati milioni Persone denunciate17.942

8 Soggetti verbalizzate Sostanze sequestrate Kg Mezzi sequestrati Principali risultati 2007 Sicurezza

9 Macro areaAreaSegmenti Processi / Progetti Prodotti Oggetti del modello di controllo Esecuzione Missioni di polizia economico- finanziaria Altre Missioni Reclutamento Formazione Difesa Uscite Mercato dei capitali Mercato dei beni e servizi Sicurezza Servizi a richiesta Funzionamento Entrate Coerenza fra missione e modello gestionale Lorganizzazione p pp per processi

10 Esigenze Informative gestite oggi SIRIS SIRENDCARDINIS STAT SIQUALSIBICO SICOECOPASA… Fase 1Fase 2Fase n Esecuzione Fase 1Fase 2Fase n Funzionamento … Fase 1Fase 2Fase n Esecuzione Fase 1Fase 2Fase n Funzionamento SAP … … OggiDomani Esigenze Informative gestite domani Nuove informazioni Processi Sistemi Il PIT: Piano di Innovazione Tecnologica dismissioneattuali, sviluppatisi nel corso del tempo e con tecnologie eterogenee Introduzione di un sistema ERP su base SAP collegato a tre applicativi specifici con contestuale totale dismissione degli attuali, sviluppatisi nel corso del tempo e con tecnologie eterogenee

11 PROTOCOLLO INFORMATICO ESTERNALIZZAZIONE DELLA LOGISTICA DOCUMENTO UNICO MATRICOLARE PIGRECO NSI CHANGE MANAGEMENT Il PIT: Piano di Innovazione Tecnologica

12 Il programma di innovazione tecnologica

13 PiGreco Il PIT: Piano di Innovazione Tecnologica Obiettivi: informatizzare e standardizzare i flussi di comunicazione riguardanti i processi di lavoro info- operativi, eliminando taluni flussi cartacei; costituire una banca dati centralizzata costantemente aggiornata da tutti gli utilizzatori del sistema, per la gestione unitaria del patrimonio informativo.

14 Realizzazione di un network info-logistico; Automatizzazione delle attività organizzative/gestionali relative ai flussi dei materiali; Integrazione del sistema SAP per la gestione materiali con il nuovo sistema informativo. Il PIT: Piano di Innovazione Tecnologica Esternalizzazione della Logistica (Ester)

15 Protocollo Informatico introdurre il protocollo informatico e larchiviazione ottica di tutta la documentazione; eliminare il cartaceo. Obiettivi progetto

16 Il PIT: Piano di Innovazione Tecnologica Creare, attraverso linformatizzazione della documentazione personale dei militari del Corpo, una banca dati elettronica che consenta di: Documento Unico Matricolare (DUM). –razionalizzare tempi e risorse destinate alla gestione e allaggiornamento della documentazione matricolare del personale appartenente ai ruoli I.S.A.F. e degli stati di servizio degli Ufficiali; –sostituire il foglio matricolare e caratteristico nonch è lo stato di servizio; –ridurre/eliminare il cartaceo.

17 Change Management I cantieri di lavoro

18 La gestione dei progetti Software dedicati

19 La gestione dei progetti Metodologie di project management

20 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Il piano di innovazione tecnologica della Guardia di Finanza Lecce, 18 settembre 2008 Col. t.ST Bruno Bartoloni - Capo Ufficio Pianificazione, Programmazione."

Presentazioni simili


Annunci Google