La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 IL LAVORO DI ORIENTAMENTO Definizione La relazione: ascolto e la comunicazione Le.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 IL LAVORO DI ORIENTAMENTO Definizione La relazione: ascolto e la comunicazione Le."— Transcript della presentazione:

1 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 IL LAVORO DI ORIENTAMENTO Definizione La relazione: ascolto e la comunicazione Le caratteristiche dellascoltatore Le caratteristiche della domanda Il processo di orientamento Accenno agli strumenti

2 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 ORIENTAMENTO – Definizione 1 L'attività di orientamento ha lo scopo di assicurare a tutte le persone la conoscenza delle alternative per loro disponibili nei settori dell'educazione, della formazione, delle professioni, e di aiutarle a costruire percorsi pienamente soddisfacenti in ambito formativo e professionale, durante tutto l'arco della vita, fornendo informazioni, consiglio, sostegno

3 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 ORIENTAMENTO – Definizione 2 Orientamento è un percorso di formazione e informazione attraverso il quale il soggetto rivisita le proprie risorse e ri- capitalizza le capacità maturate, è un processo di apprendimento che permette di allargare le rappresentazioni e le prefigurazioni dellutente, superare stereotipi e interrogarsi e confrontarsi in modo attivo e critico con il contesto di riferimento per arrivare a una maggiore consapevolezza di sé e del mondo esterno, per acquisire modalità e strumenti per progettarsi e riprogettarsi nel tempo. E quindi un approccio metodologico che supera il concetto tradizionale di orientamento come informazione e/o formazione, ma le ingloba nel concetto di orientamento come processo formativo.

4 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 ORIENTAMENTO – Definizione 3 Nella concezione teorica di orientamento per C.O.R.A. (Centri Orientamento Retravailler Associati), partiamo dal significato etimologico della parola orientare che significa collocazione nello spazio con riferimento al luogo dove sorge il sole, quindi la capacità umana di orientarsi, la consapevolezza della posizione in cui ci si trova nel contesto e/o della direzione in cui ci si muove rispetto ai punti cardinali, in particolare rispetto a quello dove sorge il sole. Per analogia, sta ad indicare linsieme delle informazioni che servono a dare alla persona un quadro generale sulle proprie capacità, risorse, inclinazioni, sul contesto di riferimento e a facilitare la sua scelta e la sua progettualità (individuazione progetto personale)

5 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LA RELAZIONE – esercitazione Non si può non comunicare La relazione è comunque biunivoca Laltro deve sentirsi potente (informazioni + contributo alla scelta/autopromozione) per potersi fidare Continuità (temporale – mutamenti della persona e spaziale – globalità persona/globalità milieu) Asimmetria – relazione di aiuto - advocacy

6 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LASCOLTO – esercitazione La disconferma: non esisti La manipolazione: esisiti ma non conti Il giudizio: esisti se ti adegui Lascolto attivo/empatico: esisti e ti sono vicino e tu puoi e vali

7 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LASCOLTO ATTIVO Dare consigli e giudizi 2.Interpretare ed analizzare 3.Rassicurare e sostenere 4.Fare domande di esplorazione e di elaborazione 5.Chiarificare e riassumere gli eventi (attivo) 6.Comprendere e riflettere i sentimenti (attivo)

8 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LASCOLTO ATTIVO MENO PIU FACILITANTE PIU CONFUSO CHIARO

9 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LASCOLTATORE – esercitazione 3. Che garanzie chiedete per rivelarlo 1. Pensate a un vostro segreto grosso 2. Lista di caratteristiche della persona a cui sareste disposti a rivelarlo

10 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LASCOLTATORE – esercitazione 3. Le garanzie… 1. Pensate a un vostro segreto grosso… 2. Le caratteristiche… …e tenetelo per voi !!!! …della persona con la quale saremmo disposti a dialogare con più facilità …ci dicono qualcosa sul feed-back che saremmo disposti a ricevere

11 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LE CARATTERISTICHE DELLA DOMANDA - 1 Provate ad elencare le domande che vi arrivano durante il colloquio…

12 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 LE CARATTERISTICHE DELLA DOMANDA - 2 Proviamo a dare un ordine… Base Funzioni Grandi compiti

13 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA DOMANDA IN PROGRESSIONE FIDUCIA IN SE STESSI AVERE UN SOGNO AVERE DELLE RISORSE IN-FORMARSI INNOVARE/CREARE AUTOPROMOZIONE INDIVIDUALE/GRUPPO Esperienze personali di insuccesso Problemi umani e sociali Mancanza di risorse personali Immagine personale dei percorsi formativi Educazione lineare, protettiva, no errori Patrocinio, assistenza, no capitale sociale

14 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA ORIENTAMENTO IN PROGRESSIONE – 1 FIDUCIA IN SE Valorizzazione personale Principio di realtà Dare un nome ai problemi Aumentare la motivazione Aumentare le chance professionali Sperimentare successi ASCOLTO ATTIVO RIDEFINIZIONE DEI PROBLEMI, osservandoli da diversi punti di vista IL SOSTEGNO: - lAccompagnamento - la Modellizzazione - il Counseling - informazione - la formazione - gruppi auto-aiuto Legittimare le immagini di se Se fossi…

15 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA ORIENTAMENTO IN PROGRESSIONE – 2 Posso avere un sogno Handicap Esclusione sociale ASCOLTO ATTIVO RIDEFINIZIONE DEI PROBLEMI, osservandoli da diversi punti di vista IL SOSTEGNO LORIENTAMENTO ALLA SCELTA LA BIOGRAFIA IL FEED-BACK ED IL COINVOLGIMENTO DEGLI ATTORI SOCIALI NELLOFFRIRE OPPORTUNITA

16 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA ORIENTAMENTO IN PROGRESSIONE – 3 Avere delle risorse Rassegnazione BILANCIO DI COMPETENZA (indentificazione proprie competenze, conoscenze, capacità, potenzialità, limiti, modi di affrontare la vita…) CONSULENZA - soggetto/esperienza formativa - soggetto esperienza professionale - immagine di se e potenzialità individuali ANALISI FATTIBILITA COMPRENSIONE DEL CONTESTO (mondo del lavoro, strategie e tecniche di ricerca del lavoro GENOGRAMMA

17 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA ORIENTAMENTO IN PROGRESSIONE – 4 In-formarsi Punizione Essere valutati Sottolineatura delle proprie insufficienze IMPARARE AD IMPARARE STRUMENTI PER APPLICARE IL SOGNO ALLA REALTA INFORMAZIONI PERCORSI FORMATIVI-STAGE-TIROCINI IL FOTOLINGUAGGIO GIOCHI DI RUOLO IPOTESI DI SVILUPPO PERSONALE E PROFESSIONALE

18 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA ORIENTAMENTO IN PROGRESSIONE – 5 Innovare – creare Pensiero lineare Paura dellerrore Scarsa progettualità CONSULENZA per un processo a cui il soggetto deve predisporsi - di riqualificazione continua - di approfondimento - di evoluzione formativa - di professionalizzazione Laboratori di simulazione Sviluppo di capacità di iniziativa progettuale, di adattamento e di innovazione Definizione di un PROGETTO PERSONALE E PROFESSIONALE

19 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 UNA ORIENTAMENTO IN PROGRESSIONE – 6 AUTOPROMOZIONE INDIVIDUALE/GRUPPO Esperienze di assistenza Cultura del capitale individuale Protezione familiare eccessiva … RESPONSABILIZZAZIONE INDIVIDUO-GRUPPO-ORGANIZZAZIONE- COOPERATIVA LAVORARE INSIEME RADICARSI NEL TERRITORIO O NELLAMBITO PROFESSIONALE STRUMENTI DI MONITORAGGIO E VALUTAZIONE

20 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 CURA DELLA ACCOGLIENZA - definizione E il momento del primo contatto tra operatore e cliente, del riconoscimento reciproco. Col termine accoglienza ci si riferisce ad una efficace e positiva interazione comunicativa e di contenuti tra lorientatore e il cliente, favorita da un insieme di risorse ambientali, strumentali e di processo strutturati a tal fine

21 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 CURA DELLA ACCOGLIENZA - elementi Contenuto Relazione Contesto

22 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 CURA DELLA ACCOGLIENZA - contenuto Fornire le coordinate circa la tipologia dei servizi offerti Chiarire il proprio ruolo e le proprie funzioni in quel determinato contesto Raccogliere informazioni mirate sul cliente…della raccolta di tutti quegli indicatori necessari ad individuarne il bisogno Chiarire al cliente le modalità ed i tempi di lavoro Favorire il cliente nellautoesplorazione ed esplicitazione del proprio bisogno Effettuare lanalisi e la valutazione dei bisogni dei clienti Impostare e negoziare una proposta orientativa, prefigurando un percorso idoneo a rispondere ai bisogni emergenti

23 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 CURA DELLA ACCOGLIENZA - relazione Accogliere in modo caldo - Usare il linguaggio dellinterlocutore - Esplicitare il significato dellintervento - Usare un linguaggio paraverbale adeguato al contesto – Esporre chiaramente e sinteticamente i contenuti antenere il contatto emozionale e visivo - Ascolto attivo - Esporre le argomentazioni in maniera coinvolgente, costruendo il messaggio in modo da creare clima - Esibire una postura e una gestualità aperte e congruenti - Far parlare prevalentemente il cliente - Esprimere simpatia/empatia - Verificare costantemente lefficacia della comunicazione - Ricorrere sovente allariformulazione - Assumersi la responsabilità delle incomprensioni - Riflettere prima di dare un feed-back - Saper negoziare - Chiudere tenendo vivo linteresse.

24 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 CURA DELLA ACCOGLIENZA - contesto · architettura: predisposizione dello spazio fisico in termini di organizzazione degli spazi, della scelta degli arredi, nonché della disposizione degli stessi. Da evitare: luoghi difficilmente accessibili; banchi daccettazione provvisti di separatori; … · rete informativa: architettura interna che codifica, suggerisce determinati comportamenti, rapporti. Da evitare: poltrone su livelli UP - DOWN; banchi daccettazione troppo alti che costringono il cliente in piedi nel corso dellintervista … · mappa: insieme di regole non scritte che il contesto invia al cliente circa le interazioni sociali attivabili allinterno del sistema. · distanza: lo studio della prossemica consente allOperatore dellorientamento, nellinterazione col cliente, di avvalersi della conoscenza dei fattori culturali, etnici e sociali che influenzano in misura differente gli spazi mentali dei vari clienti

25 CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Giardini Naxos – 26 aprile 2003

26 ESERCITAZIONI Esercitazione sul cieco e la guida minuti Esercitazione su sportello con osservatore con tre atteggiamenti –Interrompe e disturba con continue distrazioni –Guida e consiglia –Interpreta e capisce Esercitazione


Scaricare ppt "CORSO AGGIORNAMENTO PER ANIMATORI DI COMUNITA Policoro – 8 maggio 2004 IL LAVORO DI ORIENTAMENTO Definizione La relazione: ascolto e la comunicazione Le."

Presentazioni simili


Annunci Google