La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fondamenti di Project management e Stime di Progetto G. Berio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fondamenti di Project management e Stime di Progetto G. Berio."— Transcript della presentazione:

1 Fondamenti di Project management e Stime di Progetto G. Berio

2 Gestione dellIngegneria del Software Project management integrato da Stime specializzate di Tempi, costi e risorse (umane) necessarie allo sviluppo del prodotto software

3 Project management Gestione del progetto di sviluppo del software Basato su un modello di processo che indica, in termini di attività da svolgere, come il software dovrebbe essere sviluppato Il progetto è precisato da una serie di Task (compiti) dettagliati che realizzano le attività Può includere o meno la fase di definizione dei requisiti

4 Project management and SE Requirement Engineering (RE) Design Engineering (DE) Project management For RE Project management For DE Project Management Feasibility Architecture(s) and Requirement Specifications can be used as the main Input Information

5 Project management: Objectives To define a detailed net of interrelated tasks (with duration), according to the software product to be delivered (i.e. using a process model, verification and validation, taking into account the risks etc.) --- planning To assign estimated times, resources, and costs, global and specific to each task --- scheduling To monitor and control (undertake corrective actions) the resources consumptions, actual times and actual costs, during the project execution

6 Project planning objective: to identify the project tasks and to assign duration to them. Probably the most time-consuming project management activity. Continuous activity from initial concept through to software delivery. Plans must be regularly revised as new information becomes available. A project plan can be composed of several specialised plans Project planning Project plan is not static!

7 Specialised Project Planning Requirement Engineering (RE) Design Engineering (DE) Project management For RE Project management For DE Project Management Feasibility Architecture(s) and Requirement Specifications can be used as the main Input Information Qualty Assurance Plan Add tasks for specific aspects, for instance…

8 Project scheduling and monitoring Project scheduling objectives: given a project plan, to find out and least one consistent assignment of h- resources to tasks and to evaluate costs of the project Project monitoring objectives: given a project scheduling, to monitor duration of tasks and project, to monitor h-resource consumption and costs, and in case of deviation, to activate a ri-planning and ri- scheduling, maybe adding corrective tasks

9 Task networks and Bar charts Graphical notations used to illustrate the project plan, and then schedule and milestones (and so on) in term of the project breakdown into tasks. Task charts show task dependencies and should be acyclic Bar charts show schedule against calendar time.

10 Task durations and dependencies with milestones

11 Task network: plan and (partial) schedule

12 Tasks con durata nulla Possono rappresentare milestones (in cui si sincronizzano eventualmente risultati provenienti da molti tasks) Esempio di milestone: il DFD Esteso parte del modello analitico riguardante i casi duso fermare e partire è disponibile; Possono rappresentare Task con durata di ordini di grandezza inferiori alla maggior parte dei Task del progetto

13 Task timeline (bar chart) Calendar

14 Adding H-resources R i is the type of h- resource and is the task T j within t min and t max R111 R222 2 R3 33

15 Global staff (H-resource) allocation Named h-resources! 4/711/718/725/71/88/815/822/829/85/912/919/9 P1 T4 P2 T1P1 T11 2 P1 T3 P2 T2 P1 T2 P1 T6P1 T1 P1 T7 P2 T3 Fred Jane Anne Mary Jim Usually, not accepted

16 Typical steps in project planning and scheduling To identify the tasks and their durations To evaluate consistency of the task net To evaluate the critical path on the tasks net Using the critical path, to revise the tasks net To evaluate/assign (h-)resources required by tasks To move tasks, try to find out at least one consistent assignment of h-resources to tasks To assign costs to tasks and (verify the feasibility) planning scehduling

17 previsti 10 task, denotati i task task ora

18 task

19 Sistema Europeo! In USA usano il sistema duale cioè Tasks on Arrow. task

20 Consistency of the task net Verify the task net is acyclic For instance, use the Marimont algorithm on the net associated matrix BD Marimont: eliminare di volta in volta righe e colonne che non contengono 1 (fino ad eliminarle tutte)

21

22 Critical path: step 1 To assign the earliest start time to tasks (leading to the earliest time to complete the project)

23

24 Critical path: step 2 Starting from the earliest project ending time, to evaluate the latest start time of each task

25

26 Critical path The critical path comprises tasks where earliest start time is the same as latest start time

27 task critici task Earliest start time Latest start time Earliest end time Latest end time

28 task Task critico task tutti i task critici

29 Proprietà del Cammino Critico Non è possibile ritardare linizio di nessun task del cammino critico senza ritardare lintero progetto Quindi I ed F nellesempio ne possono essere iniziate in ritardo ne possono essere terminate in ritardo; in una parola, sono critiche!

30 To revise the critical path Unattività critica di lunga durata e con molti archi entranti potrebbe essere suddivisa in attività più semplici e di minor durata Unattività critica di lunga durata e con molti archi uscenti potrebbe essere suddivisa in attività più semplici e di minor durata F F1 F

31 Verifying the consistency of the h-resource assignment R1 10 (5) R25 H dura 21 e inizia a 0 e finisce dopo 16 gg B può iniziare tra 7 e 29 e quindi terminare dopo 8: si è deciso di iniziare a 21 per evitare che H e B richiedano troppo risorse di quelle disponibili Soluzione 1 Soluzione 2 4/711/718/725/71/88/815/822/829/85/912/919/9 B H Start Finish B

32 CPM e PERT La tecnica vista è nota come CPM anche se talvolta è indicata come PERT PERT prevede che la durata dei compiti sia distribuita come una v.a. triangolare o beta Differisce di poco dal CPM poiché i calcoli fatti usano il valor medio delle durate Tuttavia è possibile calcolare anche una deviazione standard e con quale probabilità il progetto viene eseguito con una durata diversa da quella media.

33 PERT Distribuzione triangolare dei tempi dei compiti o una sua generalizzazione, distribuzione Beta Non probabile (A) Non probabile (C) + probabile (B) Media= (A+B+C)/3 2/(C-A)

34 PERT è una N(0,1) per dove E è la media (o speranza matematica) Le condizioni aggiuntive sono verificate per le distribuzioni beta

35 PERT Con le precedenti formule è possibile stimare qual è la probabilità di un completamento oltre la data media ovvero prima della data media oltre la data media:

36 Generalizzazione PERT permette una durata in probabilità Nelle tecniche di project-management più sofisticate è possibile avere probabilità di scelta dei cammini nel grafo dei compiti (GAN, GERT etc.)


Scaricare ppt "Fondamenti di Project management e Stime di Progetto G. Berio."

Presentazioni simili


Annunci Google