La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

(a cura di Antonino Petrolino). Fino alla prima metà del novecento i sistemi scolastici sono progettati per rafforzare lappartenenza nazionale per formare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "(a cura di Antonino Petrolino). Fino alla prima metà del novecento i sistemi scolastici sono progettati per rafforzare lappartenenza nazionale per formare."— Transcript della presentazione:

1 (a cura di Antonino Petrolino)

2 Fino alla prima metà del novecento i sistemi scolastici sono progettati per rafforzare lappartenenza nazionale per formare la classe dirigente sono una delle icone-simbolo della Nazione Seconda metà del novecento la scuola resta a lungo fuori dai Trattati europei si preferisce lavorare a livello europeo meno sui percorsi formativi più sulle competenze lavorative 1

3 Esiste uno spazio europeo dellistruzione? se si guarda alla scuola dal punto di vista degli ordinamenti, la risposta è no se si guarda alla scuola dal punto di vista delle pratiche pedagogiche quotidiane, la convergenza è evidente La scuola è il percorso che congiunge il patrimonio di conoscenze e atteggiamenti comune a tutti i bambini limmagine di sé che ogni Paese proietta sui propri figli le esigenze del mondo del lavoro e della produzione 2

4 Le richieste dellEuropa LINGUAGGI padronanza di due lingue comunitarie pensiero matematico, figurativo, informatico NUOVE TECNOLOGIE informazione, di informazione e comunicazione formazione a distanza LIFELONG LEARNING interesse dei giovani a continuare a imparare 3 (nei programmi di formazione e nelle azioni comunitarie)

5 Le richieste dellEuropa FORMAZIONE INTERCULTURALE Carattere interculturale della formazione di base Assenza di pregiudizi, stereotipi, forme di estremismo e settarismo MOBILITA DI STUDENTI E LAVORATORI Introduzione di protocolli europei per la definizione dei crediti formativi CERTIFICAZIONE DEI CREDITI E DELLE COMPETENZE Standard qualitativi di scuole e percorsi di istruzione 4 (nei programmi di formazione e nelle azioni comunitarie)

6 Nuove sfide per le scuole Il sistema di istruzione propone sempre nuovi obiettivi (europei e nazionali) Lutenza pone problemi sconosciuti fino a poco tempo fa: 5 gli studenti svantaggiati il successo formativo come un diritto di ciascuno la nuova literacy e lanalfabetismo relativo il disagio giovanile e la caduta di senso la devianza sociale il problema dellorientamento e del ri-orientamento

7 Insegnanti: una professione a rischio Insegnare non basta più 6 la sfida è quella di far apprendere incremento della professionalità diversificazione dei compiti padronanza di nuove tecniche di insegnamento e delle NT necessità di altre figure professionali Due fenomeni opposti La penuria di insegnanti qualificati Linsegnamento come ripiego

8 Il ruolo chiave dei capi di istituto Sfide complesse 7 Difficoltà di gestione del personale situazione di burnout dei docenti possesso di tecniche di relazione e di leadership Difficoltà economiche individuazione di risorse aggiuntive ottimizzazione, accountability e controllo di gestione Committenza plurale e implicita relazione con le richieste del contesto lettura dei bisogni inespressi Capacità di istituire un sistema di autovalutazione

9 che cosa manca in questo quadro? in quale ordine di priorità lo mettereste? quali esigenze devono trovare risposta a livello di sistema? quali a livello della singola scuola? 8


Scaricare ppt "(a cura di Antonino Petrolino). Fino alla prima metà del novecento i sistemi scolastici sono progettati per rafforzare lappartenenza nazionale per formare."

Presentazioni simili


Annunci Google