La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SPERIMENTAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE NON PIU IO MA NOI Alunni coinvolti: seconde e terze classi scuola media corsi A/B, V elementare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SPERIMENTAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE NON PIU IO MA NOI Alunni coinvolti: seconde e terze classi scuola media corsi A/B, V elementare."— Transcript della presentazione:

1 SPERIMENTAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE NON PIU IO MA NOI Alunni coinvolti: seconde e terze classi scuola media corsi A/B, V elementare

2 M ODULO 1: P RESENTAZIONE DELLA C OSTITUZIONE ITALIANA ANALISI DELLA STRUTTURA – NOVEMBRE 2009 Introduzione e sensibilizzazione progetto Presentazione di lavori prodotti dagli alunni nei precedenti anni scolastici: Abbecedario delle parole inerenti alla legalità Schede su alcuni articoli della nostra Costituzione e su come essi vengono disattesi, Presentazione in power point Arci Movie e i film sui diritti 11/1109 Riferimenti ai principi fondamentali delle altre Costituzioni Europee Verifica di fine modulo (questionario)

3 M ODULO 2: PRESENTAZIONE E ANALISI DELL ART. 2 DELLA COSTITUZIONE - I DIRITTI DICEMBRE/GENNAIO La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Riflessioni guidate sui diritti del singolo: analisi di tutti i diritti e libertà fondamentali tutelati dalla Costituzione e di come la stessa diventi apertura verso altre libertà e valori personali non espressamente tutelati dalla Carta fondamentale ma che, fatti propri dalla coscienza sociale, vengono poi riconosciuti. Incontro con esperto esterno per una riflessione etica e giuridica sul tema. A) incontro con rappresentante dellAssociazione LIBERA: nomi e numeri contro la mafia nella persona di Don Tonino Palmese tema: Letica e i valori, oggi B) incontro con Padre Francesco Esposito, cappellano del carcere di Poggioreale - tema: Il carcere come scuola di recupero e non di crimine, secondo il dettato costituzionale. Verifica di fine modulo: Riflessione libera (iconica e/o grafica) sul diritto che non cè…

4 MODULO 3: PRESENTAZIONE E ANALISI DELL ART. 3 DELLA COSTITUZIONE : L UGUAGLIANZA - F EBBRAIO Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Approfondimenti sulle forme di discriminazione che gli extra- comunitari, i rom, vivono nella realtà circostante le scuole della rete. Incontro con responsabile della Comunità di SantEgidio Verifica di fine modulo: per lintera durata del modulo 3 gli studenti sono invitati a tenere un diario nel quale registrare le loro esperienze quotidiane di inclusione o esclusione dellaltro. Eventuale produzione di una storia per cortometraggio o fotoromanzo da inserire nel lavoro finale del progetto. Dibattito in classe. Formazione di gruppi di volontariato per aiuto allo studi Partner: Comunità di S. Egidio

5 M ODULO 4: P RESENTAZIONE E ANALISI DELL ART. 4 DELLA C OSTITUZIONE. I L LAVORO M ARZO Art. 1La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Un articolo che sancisce un importante principio relativo a una materia molto sentita nel nostro tempo: il lavoro. Proiezione del film TV IL CORAGGIO DI ANGELA liberamente tratto dalla storia di una donna simbolo della lotta alla criminalità: Silvana Fucito Il lavoro (o meglio, la mancanza del lavoro), dramma sociale che oggi angoscia milioni di persone. Diversi i fattori concomitanti: economici, sfruttamento di manodopera a basso costo, lavoro nero, malavita organizzata. Docenti e alunni, coadiuvati da agenzie del territorio, scopriranno i lavori caratterizzanti il territorio e le storie, sia esse positive che negative. Visite alle aziende alla scoperta della tecnica del lavoro manifatturiero e del sacrificio; Art.35 La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni- Cura la formazione e l'elevazione professionale dei lavoratori.. Promuove e favorisce gli accordi e le organizzazioni internazionali intesi ad affermare e regolare i diritti del lavoro Incontro con i pasticcieri dellAPN - in sede - tema: lartigianato, norme sanitarie e la sicurezza sul lavoro. Dibattito con gli alunni. Invitata al dibattito, la Sig.ra Fucito darà una testimonianza delle vicende che lhanno vista vittima e della sua lotta al racket. Associazione pasticcieri napoletani. Verifica di fine modulo: Scrittura creativa: Dalle storie ad una storia: rielaborazione fantastica degli alunni delle scuole della rete

6 P RESENTAZIONE E ANALISI DELL ART. 9 DELLA C OSTITUZIONE : L AMBIENTE - A PRILE La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. Proiezione spot contro la diossina e diffusione del giornalino Regoliamoci(comportamenti eco-sostenibili, eco mafie, diossina …), già realizzati dagli alunni dellI.C. Marino Analisi delle condizioni dellambiente del territorio italiano e nello specifico del territorio su cui insistono le scuole della rete. Costruire unidea condivisa, circa la situazione ambientale. Cogliere il nesso esistente tra stili di vita e situazione ambientale. Imparare a relazionarsi con lambiente secondo i valori di una nuova etica fatta di consapevolezza e rispetto in base a comportamenti eco-sostenibili Conoscere, comprendere e proporre rimedi su alcuni aspetti del fenomeno emergenza rifiuti che ha interessato fortemente la città di Napoli e la provincia. Cogliere gli aspetti critici e le connessioni criminali. Elaborare riflessioni e possibili fattori di attenzione da praticare nel quotidiano. Approfondire la questione delle forme di produzione dellenergia. Invitare gli studenti a riflettere sulle strategie maggiormente rispettose dellambiente e adottabili dalle amministrazioni locali Verifica di fine modulo: Visite guidate per conoscere il territorio e il Parco Nazionale del Vesuvio: reportage fotografici

7 6) P RESENTAZIONE ED ANALISI DEI SEGUENTI ARTICOLI DELLA C OSTITUZIONE. L A FAMIGLIA E LA SCUOLA - M AGGIO Art. 29. La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato sull'eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell'unità familiare. Art. 30. È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio. Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti. La legge assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima. La legge detta le norme e i limiti per la ricerca della paternità. Art. 31.La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose. Art. 34.La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso. Rileggere la famiglia quale luogo della socializzazione primaria, la scuola quale fondamentale agenzia di socializzazione.

8 Vivere la classe quale luogo per la costruzione di un patto regolativo di convivenza. Aiutare a vedere il conflitto non come rottura, ma come esperienza di confronto positivo tra punti di vista e vissuti differenti. Osservare le situazioni esistenti allinterno delle proprie ed altrui famiglie. (Verrà proposta la visione di un film sul tema.) Riflettere sulle situazioni di disagio, presenti negli Istituti in rete, che affievoliscono, fino ad annullare, la motivazione allo studio ed alla crescita sociale e civile. Proporre soluzioni di studio assistito che gli alunni più grandi realizzeranno nei confronti dei più piccoli. Affacciarsi alle problematiche del territorio ed al valore del volontariato attraverso piccole azioni di solidarietà e impegno verso le persone e gli animali (adotta un cane del canile di Ponticelli) Incontro con il parroco della parrocchia dei SS. Francesco e Chiara – tema: la famiglia, la comunità parrocchiale Incontro con i responsabili del canile di Ponticelli – tema: piccole responsabilità, labbandono dei cani, le condizioni di un canile Verifica: Visita al canile di Ponticelli: adotta un cane, reportage fotografico


Scaricare ppt "SPERIMENTAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE NON PIU IO MA NOI Alunni coinvolti: seconde e terze classi scuola media corsi A/B, V elementare."

Presentazioni simili


Annunci Google