La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO ECDL (European Computer Driving Licence) Modulo 1 – Teoria Informatica Modulo 2 – Uso del computer e gestione dei file Modulo 3 – Elaborazione testi.

Copie: 1
Ogni PC, per iniziare a lavorare, ha bisogno di un sistema operativo. Infatti questo è il primo programma che viene eseguito e che permette all'utente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO ECDL (European Computer Driving Licence) Modulo 1 – Teoria Informatica Modulo 2 – Uso del computer e gestione dei file Modulo 3 – Elaborazione testi."— Transcript della presentazione:

1 CORSO ECDL (European Computer Driving Licence) Modulo 1 – Teoria Informatica Modulo 2 – Uso del computer e gestione dei file Modulo 3 – Elaborazione testi (WORD) Modulo 4 – Foglio elettronico (EXCEL) Modulo 5 – Database (Access) Modulo 6 – Presentazioni multimediali (Powerpoint) Modulo 7 – Internet e la posta elettronica ARGOMENTI DA TRATTARE

2 Ogni PC, per iniziare a lavorare, ha bisogno di un sistema operativo. Infatti questo è il primo programma che viene eseguito e che permette all'utente e ai programmi di gestire i dispositivi e le periferiche del PC.

3 Il Sistema Operativo è quel software di base che viene avviato automaticamente allaccensione della macchina e che consente di acquisire le funzionalità indispensabili allutilizzo dei componenti hardware e al caricamento dei programmi. Windows GUI (Graphic User Interface) interfaccia grafica SISTEMA OPERATIVO

4 SOFTWARE APPLICATIVO E un software dedicato, che agevola lutente nelleseguire specifici compiti: Elaborare testi Eseguire calcoli Archiviare dati Gestione della grafica Procedure di presentazione Video giochi Gestioni contabili o aziendali

5

6

7 La forma con cui il sistema operativo si presenta all'utente e gli permette l'esecuzione dei comandi, è detta interfaccia. In questo caso il SO rappresenta il ponte di comunicazione tra l'utente e il computer. Due sono gli elementi fondamentali che saltano allocchio allavvio : 1.il desktop con le icone sullo sfondo; 2.la barra delle applicazioni con il pulsante di Start. LINTERFACCIA

8 La barra delle applicazioni visualizza le applicazioni correntemente aperte e contiene il pulsante di Start dal quale è possibile scegliere una serie di menu e comandi. Generalmente è situata orizzontalmente in basso, sul desktop. E divisa in parti. Allestrema destra compare lorologio digitale, portando il puntatore del mouse sullorologio compare la data, mentre facendovi doppio clic sarà possibile modificare data, ora e fuso orario. TASKBAR

9

10 IL MOUSE Il pulsante sinistro (il più usato) serve per: Fare una scelta (click); Selezionare o trascinare (pulsante premuto); Attivare un programma (doppio click) Il pulsante destro serve per far apparire i menu con comandi di scelta rapida associati agli oggetti puntati; La rotellina serve per lo scrolling (scorrimento) delle schermate

11

12

13 Esistono vari tipi di finestra: le finestre di cartella, le finestre di applicazione e quelle di documento. Ogni finestra visualizzata sul desktop contiene nel margine superiore una barra del titolo indicante il nome dellapplicazione o della cartella. Sul desktop è possibile tenere aperte più finestre contemporaneamente, ma solo una finestra è attiva, ossia quella visualizzata sopra le altre. LE FINESTRE

14 Riduce a icona Ingrandisce al massimo Chiude la finestra

15 Barra del titolo, barra del menu, menu a tendina, help, barre di scorrimento, barre degli strumenti con i pulsanti. Questi saranno gli elementi standard di ogni applicazione OFFICE o di una qualsiasi applicazione Windows.

16 Le barre degli strumenti vengono visualizzate sia nelle finestre di applicazione sia in quelle di cartella. Generalmente queste barre sono costituite da gruppi di pulsanti che consentono laccesso immediato a comandi che sono disponibili anche nella barra dei menu. Pertanto è sufficiente fare clic su un pulsante per attivare il comando a esso associato. BARRE DEGLI STRUMENTI

17 Quando le informazioni memorizzate in una cartella o un documento sono troppo vaste per entrare nella finestra, vengono visualizzati degli accessori chiamati barre di scorrimento. Queste barre consentono lo spostamento verso lalto e verso il basso quando le informazioni occupano uno spazio molto lungo oppure verso sinistra e verso destra quando lo spazio è troppo largo. BARRE DI SCORRIMENTO

18 RISORSE DEL COMPUTER

19 Le principali risorse a cui si può accedere da questa applicazione: Unità disco Unità di rete Stampanti Il pannello di controllo RISORSE DEL COMPUTER

20

21 Le unità disco e le relative cartelle sono come un archivio da ufficio con vari cassetti. È inoltre possibile definire nuove cartelle allinterno di altre (sottocartelle). La loro disposizione è simile a quella delle cartelline appese allintero del cassetto di un archivio. CARTELLE

22 Le cartelle contengono documenti e questi ultimi contengono a loro volta dati. Un documento può essere un file contenente un testo, un foglio di calcolo contenente informazioni numeriche o un file di programma contenente istruzioni utilizzate dal computer per lesecuzione di una determinata applicazione. Generalmente, in Windows termini documento e file sono sinonimi. FILE

23 Esplora Risorse si trova all'interno del menù di Start sotto la voce Programmi. Consente di navigare all'interno del sistema ed eseguire velocemente molte operazioni. ESPLORA RISORSE

24 Esplora risorse è suddiviso in due parti. A sinistra si troverà lelenco delle risorse e delle unità di memorizzazione presenti sul computer, visualizzate attraverso una struttura ad albero. ESPLORA RISORSE

25 Facendo clic con il mouse sul simbolo si espande la struttura, ottenendo le cartelle presenti allinterno dellunità selezionata. Il simbolo a fianco di una cartella sta a significare la presenza di sottocartelle. CARTELLE E SOTTOCARTELLE

26 Aprendo una cartella con un doppio clic sullicona, nella parte di destra verrà visualizzato il contenuto sotto forma di elenco, personalizzabile. CARTELLE E SOTTOCARTELLE

27 CREARE UNA CARTELLA Aprire Esplora risorse. Aprire lunità disco o la cartella nella quale si desidera creare una nuova cartella. Fare clic con il pulsante destro sul riquadro destro della finestra di Esplora risorse. Dal menu di scelta rapida scegliere Nuovo, quindi Cartella.

28 LAVORARE CON FILE E CARTELLE Selezionato loggetto, tramite il menu di scelta rapida, è possibile copiare, spostare, rinominare, salvare su floppy, cancellare un singolo file o cartella, o gruppi di file o cartelle selezionati. Tali operazioni sono possibili con lazione congiunta di tastiera e mouse (tasti ctrl e shift).

29 Nomi di files e cartelle Lunghezza:Lunghezza: max 260 caratteri incluso il percorso del file o della cartella. Esempio: C:\windows\nomedelfile.ext max 260 caratteri Caratteri NON ammessi nel nome di file e cartelle:Caratteri NON ammessi nel nome di file e cartelle: \ / ? : * " > < | Percorso di un file: è lindirizzo dellesatta ubicazione di un file allinterno di un disco: per esempio: c:\documenti\lettere\raccomandata.docPercorso di un file: è lindirizzo dellesatta ubicazione di un file allinterno di un disco: per esempio: c:\documenti\lettere\raccomandata.doc In rosso il percorso in bianco il nome del file In rosso il percorso in bianco il nome del file

30 Nomi di files: lestensione Con il termine estensione di file si indica un insieme di caratteri che consente a Windows di stabilire il tipo di informazioni presente in un file e il programma da utilizzare per aprirlo. E definita estensione poiché viene aggiunta alla fine del nome del file, preceduta da un punto. ESEMPIO: lettera.doc lettera.docx calcoli.xls calcoli.xlsx archivio.zip esempio di associazione delle estensioni ai programmi:.doc oppure.docx associate al programma WORD.xls oppure.xlsx associate al programma EXCEL.zip programma zipgenius ecc…

31 Visualizzare lestensione dei files Per impostazione predefinita, Windows nasconde le estensioni dei file per facilitare la lettura dei nomi, ma è possibile scegliere di visualizzarle

32 FORMATTAZIONE MEMORIE DI MASSA Una unità di memorizzazione prima del suo utilizzo deve essere formattata. Formattare significa predisporre lunità alla memorizzazione di files e cartelle. La formattazione provoca la cancellazione di qualsiasi dato già presente sul supporto. Per esempio, le unità che è possibile formattare sono le seguenti: floppy disk, pen drive, hard disk ecc…

33 IL CESTINO Le cartelle e i file eliminati vengono spostati nel Cestino. Essi rimangono nel Cestino fino a quando non vengono ripristinati o il Cestino non viene svuotato. Il Cestino è presente sotto forma di icona sul desktop. Licona cambia da cestino vuoto a cestino pieno di documenti se esso contiene eventuali elementi eliminati.

34 CERCARE FILE

35 Ricerca file in windows 7 1.E possibile cercare file digitando nel campo ricerca un testo relativo al file cercato; 2.Usando la ricerca avanzata che prevede luso di filtri. 3.Attraverso luso del linguaggio naturale (ve lo spiego dopo )

36 ACCESSORI La calcolatrice Visualizzatore degli appunti Blocco note Wordpad Paint

37 LA GUIDA IN LINEA DI WINDOWS Fare clic sul pulsante Start, quindi su Guida e supporto tecnico. Viene visualizzata una finestra di dialogo.

38 Selezionare files e cartelle su esplora risorse SELEZIONARE FILES NON CONTIGUI Selezionare i files tenendo premuto il tasto CTRL SELEZIONARE FILES CONTIGUI 1.Selezionare il primo file 2.tenere premuto il tasto MAIUSCOLE 3.Fare click sullultimo file

39 Utenti e gruppi di windows Quando installiamo Windows il sistema genera automaticamente una serie di utenti e di gruppi di default. Dobbiamo imparare a conoscerli per capire successivamente come applicare nel modo corretto i permessi. Ecco un elenco con una breve descrizione dei gruppi più importanti:

40 I gruppi di utenti predefiniti Administrators: gli utenti di questo gruppo hanno accesso completo al computer e a tutte le sue risorse. Backup Operators: quando utilizzano lutility di backup gli utenti di questo gruppo hanno accesso a tutti i file e a tutte la cartelle del computer anche se normalmente non ne hanno lautorizzazione. Di default questo gruppo non ha membri. Power Users: i membri questo gruppo possono eseguire alcune operazioni di gestione come per esempio creare utenti e gruppi ed amministrarli ma non possono per esempio modificare oggetti ( utenti, gruppi, ecc.. ) creati da utenti del gruppo Administrators. Inoltre i membri di questo account non hanno accesso a file e cartelle se non vengono dati loro i permessi. Anche questo gruppo non ha membri di default. Users: gli utenti di questo gruppo hanno privilegi molto limitati e non possono eseguire operazioni di carattere amministrativo. Di default tutti gli utenti creati nel computer sono membri di questo gruppo Guests: gli utenti nel gruppo Guests hanno le stesse restrizioni di quelli del gruppo Users eccezion fatta per laccount Guest che ha ulteriori limitazioni. Inoltre gli utenti di questo gruppo condividono tutti lo stesso profilo utente.

41 La concessione dei privilegi agli utenti e/o gruppi


Scaricare ppt "CORSO ECDL (European Computer Driving Licence) Modulo 1 – Teoria Informatica Modulo 2 – Uso del computer e gestione dei file Modulo 3 – Elaborazione testi."

Presentazioni simili


Annunci Google