La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EGEE-II INFSO-RI-031688 Enabling Grids for E-sciencE www.eu-egee.org EGEE and gLite are registered trademarks Sicurezza in EGEE Vincenzo Ciaschini Roma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EGEE-II INFSO-RI-031688 Enabling Grids for E-sciencE www.eu-egee.org EGEE and gLite are registered trademarks Sicurezza in EGEE Vincenzo Ciaschini Roma."— Transcript della presentazione:

1 EGEE-II INFSO-RI Enabling Grids for E-sciencE EGEE and gLite are registered trademarks Sicurezza in EGEE Vincenzo Ciaschini Roma 26/3/2009

2 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Obiettivi Single Sign On: –Un utente che manda job su piu farm non deve battere la password piu volte. E neppure in altri casi! Nessuna Registrazione Locale –Non si richiede allutente di registrarsi preventivamente sulle farm a cui manda i job

3 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Certificati La sicurezza in grid si basa su certificati X.509 –Ogni utente DEVE avere un certificato. –Ogni servizio con cui lutente interagisce DEVE avere un certificato. SSO => Lautenticazione con piu servizi deve essere trasparente. –Un job deve andare in esecuzione, scaricare dati, registrarne di nuovi, etc… Ogni operazione e autenticata Da questo nasce il concetto di proxy.

4 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Proxy 1/2 Un certificato proxy e un nuovo certificato creato a partire da un certificato utente o da un altro proxy –Possiede una nuova chiave privata. –Puo dunque essere usato per autenticarsi. –In genere dura molto meno del certificato originale. –Serve un proxy base creato ad inizio sessione lavorativa voms-proxy-init –voms –Un utente manda un job Il servizio chiede e ottiene un proxy del certificato. Il job riceve tale proxy, e puo usarlo per autenticarsi con lo storage. rrr]$ grid-proxy-info subject : /C=IT/O=INFN/OU=Personal Certificate/L=CNAF/CN=Vincenzo Ciaschini/CN=proxy issuer : /C=IT/O=INFN/OU=Personal Certificate/L=CNAF/CN=Vincenzo Ciaschini identity : /C=IT/O=INFN/OU=Personal Certificate/L=CNAF/CN=Vincenzo Ciaschini

5 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Proxy 2/2 Esempio di una catena di proxy I job durano in genere piu a lungo dei proxy. –Ma il job puo aver bisogno di autenticarsi ancora –Serve quindi un servizio che permetta di rinnovare I proxy Questo servizio si chiama proxy renewal

6 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Proxy Renewal Lutente in origine sottomette un proxy di lunga durata (un mese/una settimana) al proxy renewal Il meccanismo del workload si occupa di rinnovare periodicamente il proxy usato dal job con uno nuovo ottenuto dal proxy renewal Tutto questo perche i proxy hanno la chiave privata sprotetta –Se un proxy viene rubato puo essere usato per autenticarsi da chiunque –Quindi I proxy durano poco

7 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI VO VO = gruppo di utenti che lavorano insieme –Il set di utenti cambia spesso. –Non tutti gli utenti sono uguali. Gruppi di lavoro diversi, ruoli diversi dentro la VO Non tutti hanno lo stesso livello di accesso alle risorse. Non ha senso listare esplicitamente tutti gli utenti su tutte le risorse –Occorre un mezzo per raggrupparli insieme => VOMS

8 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI VOMS VOMS e una Attribute Authority X.509 –E anche una Attribute Authority SAML Tutti gli utenti di una VO sono registrati –Divisi in grouppi –Con ruoli –Altri Attributi Integrazione con Shibboleth –Attributi da shibboleth sono disponibili alla grid via un gateway VOMS. Esempi: /vo1 gruppo /vo1/group1 sottogruppo /vo1/group1/Role=TestRole ruoli in un sottogruppo login = marotta guarantor = Vincenzo C. (/vo1/group1/Role=TestRole) location = Bologna (/vo1/group1)

9 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI VOMS L'utente ottiene credenziali da VOMS, in formato X509 AC o SAML, e puo' presentarle durante l'autorizzazione. –Si richiede mutua autenticazione col server per ottenerle Tali credenziali contengono gli attributi di cui prima, e sono firmati dal server. Ci sono diversi modi per trasportarle ai servizi: il piu' usato e' un'estensione del certificato proxy. –Trasparente per chi non le cerca.

10 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Job submission security 1.Un CE riceve un job, accompagnato da un proxy 2.Il proxy e validato 3.Gli attributi sono estratti dal proxy 4.(non al momento) Un servizio di policy viene contattato per verificare se la richiesta e accettabile 5.A seconda degli attributi (o della loro assenza) lutente di grid e mappato su un account locale 6.Il job viene spedito al batch system 7.Protocolli tra CE ed esterno (GSI)

11 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Sicurezza dei dati 1.I dati sono registrati come appartenenti non ad un utente unix, ma ad un certificato o ad un set di attributi 2.Le richieste arrivano tutte accompagnate da un proxy 3.Il proxy viene validato 4.Gli attributi sono estratti dal proxy 5.A seconda del proprietario del proxy e degli attributi viene o non viene dato accesso ai file 6.A parte questo, protocolli standard (SRM)

12 Enabling Grids for E-sciencE EGEE-II INFSO-RI Servizio di autorizzazione Composto da un Policy Decision Point (PDP) dove si prendono le decisione dipendentemente dalle policy inserite. Policy Administration Point (PAP) permette di inserire policy. –Permette anche di ricevere policy da PAP remoti Un servizio che voglia usarlo puo' demandare la decisione al servizio inviandogli una richiesta Policy in XACML


Scaricare ppt "EGEE-II INFSO-RI-031688 Enabling Grids for E-sciencE www.eu-egee.org EGEE and gLite are registered trademarks Sicurezza in EGEE Vincenzo Ciaschini Roma."

Presentazioni simili


Annunci Google