La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Circolo Didattico Giuseppe Fava Mascalucia P.O.F.P.O.F. Piano dellOfferta Formativa a.s. 2010/2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Circolo Didattico Giuseppe Fava Mascalucia P.O.F.P.O.F. Piano dellOfferta Formativa a.s. 2010/2011."— Transcript della presentazione:

1 Circolo Didattico Giuseppe Fava Mascalucia P.O.F.P.O.F. Piano dellOfferta Formativa a.s. 2010/2011

2 Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore Albert Einstein Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia

3 La nostra Istituzione scolastica è stata intitolata allo scrittore e giornalista Giuseppe Fava che dedicò la sua vita alla lotta contro la mafia. « A che serve vivere, se non c'è il coraggio di lottare? » Pippo Fava

4 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia Cari genitori, vi diamo il benvenuto nel nostro circolo. Questanno abbiamo deciso di parlarvi un po di noi attraverso questo documento, dove in linea generale vi verrà illustrata la nostra idea di scuola dove il bambino è posto come protagonista delle nostre azioni.

5 TIPOLOGIA DEL TEMPO SCUOLA Nel Circolo esistono: tre plessi di Scuola Primaria: tre plessi di Scuola Primaria: via Timparello (3 classi a Tempo Pieno)via Timparello (3 classi a Tempo Pieno) via Reinavia Reina via Roma;via Roma; tre plessi di Scuola dellInfanzia: tre plessi di Scuola dellInfanzia: via Timparello (3 sezioni a Tempo Normale: 8.00/16.00via Timparello (3 sezioni a Tempo Normale: 8.00/16.00 e 6 sezioni a Tempo Ridotto: 8.00/13.00) e 6 sezioni a Tempo Ridotto: 8.00/13.00) via Roma (8 sezioni a Tempo Ridotto: 8.00/13.00)via Roma (8 sezioni a Tempo Ridotto: 8.00/13.00) via Santa Lucia (3 sezioni a Tempo Ridotto: 8.00/13.00)via Santa Lucia (3 sezioni a Tempo Ridotto: 8.00/13.00) Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia

6 LA NOSTRA IDEA di scuola e bambino Per definire le finalità e gli obiettivi educativi del processo di insegnamento/apprendimento i docenti hanno fatto riferimento ai documenti nazionali del Ministero della Pubblica Istruzione. Hanno nel contempo tenuto conto dei bisogni formativi degli alunni, in vista del loro inserimento nella società contemporanea come futuri studenti, lavoratori e cittadini. Gli insegnanti di Scuola dell Infanzia e Primaria del Circolo hanno in tal senso elaborato una precisa idea di bambino evidenziando alcuni elementi fondamentali finalizzati allo sviluppo delle competenze finali: 1. Sviluppare la capacità di pensare criticamente sulla base di un buon equilibrio affettivo ed emotivo. di un buon equilibrio affettivo ed emotivo. 2. Conquistare autonomia di giudizio, essere capaci di scegliere, assumere impegni e realizzarli. scegliere, assumere impegni e realizzarli. 3. Inserirsi positivamente nel mondo delle relazioni sul piano interpersonale rispettando le diversità. interpersonale rispettando le diversità. 4. Inserirsi positivamente nell ambiente (naturale e modificato dall uomo), rispettando il bene comune. modificato dall uomo), rispettando il bene comune.

7 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia Dalle finalità generali discendono una serie di obiettivi più specifici, sul piano educativo e delle discipline di studio, che saranno realizzati nel corso del processo di insegnamento- apprendimento mediante una adeguata progettazione ed una specifica realizzazione di attività didattiche.

8 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia OBIETTIVI EDUCATIVI (riferiti agli aspetti genericamente formativi ) Scuola primaria Scuola primaria Conquistare autonomia di giudizio, di scelta e di assunzione di Conquistare autonomia di giudizio, di scelta e di assunzione di impegni. impegni. Essere consapevoli dell esistenza di varie forme di diversità e di Essere consapevoli dell esistenza di varie forme di diversità e di emarginazione per prevenire e contrastare la formazione di emarginazione per prevenire e contrastare la formazione di stereotipi e pregiudizi nei confronti di persone e culture. stereotipi e pregiudizi nei confronti di persone e culture. Inserirsi attivamente nel mondo delle relazioni interpersonali Inserirsi attivamente nel mondo delle relazioni interpersonali accettando e rispettando laltro, instaurando il dialogo e accettando e rispettando laltro, instaurando il dialogo e partecipando al bene comune. partecipando al bene comune. Prendere coscienza del valore della coerenza tra l ideale Prendere coscienza del valore della coerenza tra l ideale assunto e la sua realizzazione in un impegno anche personale. assunto e la sua realizzazione in un impegno anche personale. Prendere coscienza della differenza tra solidarietà attiva col Prendere coscienza della differenza tra solidarietà attiva col gruppo e cedimento passivo alla pressione del gruppo, tra gruppo e cedimento passivo alla pressione del gruppo, tra chiedere giustizia e farsi giustizia da solo. chiedere giustizia e farsi giustizia da solo.

9 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia Essere sensibile ai problemi della salute e delligiene personale, Essere sensibile ai problemi della salute e delligiene personale, del rispetto dell ambiente naturale e antropico. del rispetto dell ambiente naturale e antropico. Conoscere e rispettare le regole relative al comportamento stradale. Conoscere e rispettare le regole relative al comportamento stradale. Essere consapevoli dell esistenza di una realtà culturale e sociale Essere consapevoli dell esistenza di una realtà culturale e sociale internazionale. internazionale. Comprendere e rispettare le diversità di credo religioso. Comprendere e rispettare le diversità di credo religioso. Essere consapevoli delle proprie conoscenze e competenze Essere consapevoli delle proprie conoscenze e competenze e saperne valutare l uso sul piano personale e sociale. e saperne valutare l uso sul piano personale e sociale. Acquisire la capacità di pensiero riflesso e critico sviluppando Acquisire la capacità di pensiero riflesso e critico sviluppando creatività e divergenza. creatività e divergenza. Acquisire una positiva immagine di sé ed un adeguato equilibrio Acquisire una positiva immagine di sé ed un adeguato equilibrio affettivo e sociale. affettivo e sociale.

10 Scuola dell infanzia Sviluppare l identità personale del bambino sotto il profilo corporeo, intellettuale, psicodinamico: autonomia personale, sicurezza, stima di sé, fiducia nelle proprie capacità, motivazione alla curiosità, espressione e controllo dei propri sentimenti ed emozioni e sensibilità e rispetto verso quelli altrui.Sviluppare l identità personale del bambino sotto il profilo corporeo, intellettuale, psicodinamico: autonomia personale, sicurezza, stima di sé, fiducia nelle proprie capacità, motivazione alla curiosità, espressione e controllo dei propri sentimenti ed emozioni e sensibilità e rispetto verso quelli altrui. Sviluppare la capacità di orientarsi e di compiere scelte autonome.Sviluppare la capacità di orientarsi e di compiere scelte autonome. Sviluppare le abilità sensoriali, percettive, motorie, linguistiche e cognitive.Sviluppare le abilità sensoriali, percettive, motorie, linguistiche e cognitive. Acquisire conoscenza delle regole fondamentali del vivere comune.Acquisire conoscenza delle regole fondamentali del vivere comune. Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia

11 LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA I PERCORSI DIDATTICI L offerta formativa che la nostra scuola propone per lanno scolastico 2010/2011 fa riferimento ad una serie di percorsi educativi già sperimentati positivamente da diversi anni nel nostro Circolo. Si tratta di esperienze condivise da genitori e docenti e mirate ad ampliare, potenziare, arricchire le attività curricolari, consentendo così la realizzazione di quella idea di scuola e di bambino che ci siamo posti come obiettivo generale per il nostro Circolo. Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia

12 Presentiamo ora, nelle loro linee essenziali, i percorsi Presentiamo ora, nelle loro linee essenziali, i percorsi educativi che fanno parte della nostra offerta formativa. educativi che fanno parte della nostra offerta formativa. Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia INFORMATICA LABORATORIO DI SCIENZE CONTINUITACONTINUITA BIBLIOTECABIBLIOTECA INTEGRAZIONEINTEGRAZIONE USCITE DIDATTICHE LINGUA INGLESE

13 In tutti i plessi di scuola primaria funzionano dei laboratori di informatica attrezzati con PC, impianto di rete, risorse multimediali. Sono presenti inoltre stampanti a colori, in bianco e nero e scanner. Vengono utilizzati software per lo sviluppo delle abilità di lettura e scrittura, per il recupero di alunni in difficoltà di apprendimento, per l approfondimento della lingua straniera e per la preparazione di ipertesti. Considerate le notevoli potenzialità del laboratorio, è pertanto possibile intraprendere percorsi didattici specifici per tutti gli alunni della scuola, mirati alla conoscenza e all uso di tali tecnologie per un più facile e proficuo inserimento dei ragazzi nel mondo di domani. Nel nostro istituto sono presenti 5 postazioni mobili di L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali) che le nostre insegnanti debitamente formate, utilizzano per strutturare percorsi didattici che incentivano lalunno nellinterazione con i più avanzati software. Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia INFORMATICAINFORMATICA

14 CONTINUITACONTINUITA Il passaggio dalla scuola dell infanzia alla scuola Primaria e da questa alla Scuola Media è considerato dai docenti come un momento significativo nella vita dei bambini. Pertanto vengono ogni anno programmate e predisposte attività comuni e scambi di visite per consentire che tale passaggio sia vissuto in modo graduale, sereno e motivante. In modo specifico vengono predisposti i seguenti percorsi: - visite dei bambini alla scuola successiva e partecipazione ad attività didattiche comuni; didattiche comuni; - colloqui tra gli insegnanti delle diverse scuole per il passaggio e lo scambio di informazioni in diversi momenti dell anno scolastico; lo scambio di informazioni in diversi momenti dell anno scolastico; - attuazione della continuità con attività didattiche-ponte tra i vari ordini di scuola (per le prime classi); scuola (per le prime classi); - partecipazione ad iniziative particolari (es. lezioni-concerto con gli alunni della scuola media); alunni della scuola media);

15 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia BIBLIOTECABIBLIOTECA Nelle scuole dell infanzia esistono angoli-lettura allinterno delle sezioni, a volte strutturati come vere biblioteche, che attuano attività di prestito librario. Le scuole primarie del Circolo sono invece dotate di biblioteche che vengono puntualmente aggiornate e ampliate. In particolare, la biblioteca collocata nel plesso Timparello contiene molti volumi. La gestione, del prestito agli alunni è affidata ad un insegnante responsabile. Il bilancio di tutte le attività connesse alla biblioteca è molto positivo. Si ritiene infatti fondamentale il momento della lettura non solo per il dovere di leggere testi scolastici, ma anche come occasione per suscitare il gusto e il piacere di leggere, in modo tale che diventi pratica autonoma e abitudine valida per tutta la vita.

16 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia INTEGRAZIONEINTEGRAZIONE Si tratta di iniziative e progetti che offrono qualcosa in più rispetto alle normali attività destinate allinserimento dei bambini diversamente abili o in condizioni di disagio o con problematiche particolari perché immigrati da altri paesi. Sono previsti percorsi mirati con luso di sussidi e materiali specifici che hanno la caratteristica di coinvolgere tutta la classe in cui è inserito l alunno svantaggiato o che arriva da lontano, nella convinzione che la diversità sia una risorsa e una ricchezza per tutti. Per quanto riguarda il tema della interculturalità, il nostro Circolo si è sempre dimostrato particolarmente attento e sensibile alle problematiche dei ragazzi stranieri ai quali viene garantita un accoglienza stimolante e serena grazie anche alla formazione continua che i docenti svolgono in questo settore educativo.

17 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia USCITE DIDATTICHE Da sempre il nostro circolo, per quanto riguarda le attività didattiche svolte al di fuori della classe, è caratterizzato da una grande vivacità poiché tutte le sezioni e tutte le classi effettuano un alto numero di uscite finalizzate. Le destinazioni sono le più varie, ma comunque sempre progettate all interno del piano di lavoro della classe, in modo tale che il programma didattico ne risulti ampliato, arricchito, potenziato, reso più concreto e stimolante per i ragazzi. E importante precisare che la progettazione di un uscita è il frutto di scelte ben calibrate e ponderate da parte dei docenti che, in una ottica interdisciplinare, definiscono con chiarezza gli obiettivi che tale visita deve raggiungere senza lasciare niente al caso. Le uscite finalizzate e le visite vengono effettuate per la maggior parte dei casi con lo scuolabus comunale. Per le gite di un intera giornata si utilizzano pullman privati.

18 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia LINGUA INGLESE Rientrano in questa tematica molti percorsi che spaziano dalla preparazione agli esami Trinity per gli alunni delle quinte di scuola primaria a progetti extracurriculari quali l E-Twinning destinato alla scuola primaria; essi mirano a consolidare e potenziare la conoscenza della lingua inglese; infatti, come già affermato in precedenza uno degli obiettivi che si prefigge il nostro circolo è quello di formare i cittadini di domani in una dimensione di Europa unita dove la lingua inglese si colloca come strumento primario di comunicazione.

19 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia LABORATORIO DI SCIENZE La nostra scuola rivolge una grande attenzione a quelle attività volte a sviluppare concetti e abilità di tipo scientifico già a partire dai primi anni di scuola del bambino. E risaputo che anche i bambini molto piccoli manifestano e sviluppano comportamenti finalizzati allesplorazione della realtà che li circonda. Una loro caratteristica è proprio la curiosità volta alla conoscenza, la capacità e la voglia di sperimentare il mondo, di giocare e mettersi in gioco utilizzando lambiente. Lintervento educativo può quindi sfruttare questa esigenza spontanea per arricchire le potenzialità presenti, per introdurre elementi di maggiore consapevolezza insieme a nuovi strumenti metodologici e conoscitivi: facendo leva su una motivazione forte e non indotta ma naturalmente presente, si possono introdurre elementi di riflessione per scoprire le componenti scientifiche della realtà, le sue costanti, le sue variabili.

20 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia Gli esperimenti scientifici relativi a tematiche di vario tipo vengono svolti nell apposito laboratorio di scienze che comprende una biblioteca con testi e sussidi didattici specifici e un laboratorio attrezzato con apparecchiature tecnologiche moderne in cui è possibile svolgere osservazioni ed esperimenti scientifici particolari; tale spazio è stato concepito per ospitare gli alunni delle scuole dell infanzia e primarie del nostro Circolo.

21 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia LA FORMAZIONE DEI DOCENTI Le iniziative di formazione dei docenti del nostro Circolo sono molteplici. Gli insegnanti infatti sono molto attenti alla propria crescita professionale e desiderano aggiornarsi sulle diverse tematiche educative al fine di svolgere al meglio la propria attività. Più volte nel corso di un anno scolastico vengono organizzati aggiornamenti specifici in relazione ai bisogni dei docenti; essi spaziano dalle esperienze informatiche di vario livello alle attività espressive in genere, dallo sviluppo delle capacità gestionali e relazionali all interno della classe, alle tematiche relative all approfondimento delle varie discipline di studio.

22 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia LE RISORSE PER L ATTUAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA Le risorse interne Plesso Timparello Plesso Timparello Salone delle conferenze - Sala/video Salone delle conferenze - Sala/video Sala docenti Sala docenti Biblioteca Biblioteca Aula dinformatica Aula dinformatica Aula multifunzionale per alunni d. a. (progetto E-INCLUSION) Aula multifunzionale per alunni d. a. (progetto E-INCLUSION) Aula att. motoria Aula att. motoria Ludoteca Ludoteca Laboratorio scientifico Laboratorio scientifico

23 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia Plesso Reina Sala docenti Sala docenti Aula dinformatica Aula dinformatica Aula att. Motoria Aula att. Motoria Plesso Roma Sala docenti Sala docenti Aula dinformatica Aula dinformatica Aula att. motoria Aula att. motoria

24 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia LE RISORSE DEL TERRITORIO DI MASCALUCIA la U.S.L. N.3; la U.S.L. N.3; due parrocchie; due parrocchie; la Pro-loco; la Pro-loco; un mercatino settimanale; un mercatino settimanale; un campo sportivo con annesso Palazzetto dello Sport; un campo sportivo con annesso Palazzetto dello Sport; un campo sportivo allaperto polifunzionale; un campo sportivo allaperto polifunzionale; una biblioteca; una biblioteca; una bilio - videoteca (per non vedenti); una bilio - videoteca (per non vedenti); due Ville Comunali con annessi giochi per bambini; due Ville Comunali con annessi giochi per bambini; associazioni culturali, sociali e sportive; associazioni culturali, sociali e sportive; gruppi parrocchiali impegnati nel sociale (Caritas, Fratres, gruppi parrocchiali impegnati nel sociale (Caritas, Fratres, Francescani, ecc). Francescani, ecc).

25 Circolo Didattico " Giuseppe Fava" Mascalucia Orario di ricevimento degli uffici SEGRETERIA lunedì 9.00 – martedì – mercoledì 9.00 – venerdì 9.00 – DIREZIONE Il Capo d Istituto prof.ssa Sabrina Pettinato riceve il pubblico su appuntamento telefonico. Per fissare l appuntamento telefonare in segreteria nei giorni e nelle ore sopraindicati. …..per saperne di pi ù sulla scuola visita il sito UFFICI DI SEGRETERIA E DIREZIONE Sede: Via Timparello, 47 - Mascalucia – Tel Sede: Via Timparello, 47 - Mascalucia – Tel


Scaricare ppt "Circolo Didattico Giuseppe Fava Mascalucia P.O.F.P.O.F. Piano dellOfferta Formativa a.s. 2010/2011."

Presentazioni simili


Annunci Google