La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Associazione Centro Studi Psicologia Sistemica Infanzia Adolescenza Adulti Co.Me.Te Dott.ssa Ginetta Matracchi Dott.ssa Giuliana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Associazione Centro Studi Psicologia Sistemica Infanzia Adolescenza Adulti Co.Me.Te Dott.ssa Ginetta Matracchi Dott.ssa Giuliana."— Transcript della presentazione:

1 Associazione Centro Studi Psicologia Sistemica Infanzia Adolescenza Adulti Co.Me.Te Dott.ssa Ginetta Matracchi Dott.ssa Giuliana Lacrimini Dott. Erika Frasconi Consulente scientifico Dott. Giancarlo Francini

2 Corso di Formazione per insegnanti ALUNNI CON D. S. A.: DALLA TEORIA ALLA PRATICA

3 DOCENTI: Dott.sse Giuliana Lacrimini Ginetta Matracchi Nila Brandi Lavoro multidisciplinare su DISTUBI SPECIFICI DELLAPPRENDIMENTO sia nel privato che convenzionato USL (Viciomaggio)

4 D.S.Ap Difficoltà in alcune aree specifiche dellapprendimento scolastico nellambito di un funzionamento intellettivo adeguato alletà cronologica. Sono coinvolte in tali disturbi le abilità di Lettura dislessia Scritturadisgrafia/disortografia Calcolodiscalculia

5 Q.I.T. Nella norma va da 85 a 140 si prende in considerazione anche larea limite

6 Legge 170 del 8 ottobre 2010 Linee Guida Regionali del 18 dicembre 2012

7 1. Osservazione dei prerequisiti 2. Potenziamento delle aree di carenza 3. Relazione scritta alla famiglia 4. Richiesta del Pediatra 5. Osservazione diagnostica multidisciplinare 6. Certificazione di D.S.Ap

8 I prerequisiti per la lettura LETTURA METAFONOLOGIA COMPRENSIONE DA ASCOLTO ABILITA NARRATIVE

9 I prerequisiti per la scrittura SCRITTURA COMPETENZE GRAFO-MOTORIE PERCEZIONE SPAZIALE RICONOSCERE MATERIALE ALFABETICO E NON

10 PREREQUISITI COMUNI DIREZIONALIOTA COMPETENZE MNESTICHE ESPLORAZIONE VISUO- PERCETTIVA

11 I prerequisiti per il calcolo Number sense P. Ordine stabile P. Corrispondenza biunivoca P. Della cardinalità P. Irrilevanza Dellordine P. Di astrazione

12 RECUPERO GRAFIA Inizialmente: - uso di un solo carattere - uso della riga unica invece del quadretto - esercizi sullo schema motorie adeguato alla realizzazione delle lettere In seguito: - es. grafici strutturati a grande progressione - es. sulla realizzazione di lettere divise in famiglie i,u,t,r,--e,l,f,(b)– m,n,h,p,-- c,a,d,g,q,(o) –s,z,(v) - es. sulla legatura delle lettere. - es. su lettere con collegamento anomalo

13 RECUPERO LETTURA Acquisire competenza fonologica: segmentazione, analisi e ricomposizione dei suoni. Discriminazione uditiva (uguale/diverso): - coppie di fonemi - coppie minime – parole con e senza raddop. - p. anagrammate – p. plurisil, che differiscono di una sillaba. – inversione sillabe Analisi uditiva: - treni di parole – rime – tolgo e aggiungo lettere: cosa diventa? Segmentazione uditiva: scomposizione in sillabe Fusione uditiva: -di sillabe - di lettere Analisi visiva: -elenco di parole: quali iniziano con = fonema o sillaba -elenco di parole: trova la sillaba bersaglio in posizioni diverse. Lettura di sillabe anche inverse, lettura di frasi e raccontini con poche sillabe.

14 RECUPERO IN MATEMATICA Esercizi sui prerequisiti Rispettare un principio fondamentale che è: DARE SIMBOLO A RAPPRESENTAZIONI GIA ESISTENTI e non DARE RAPPRESENTAZIONE AL SIMBOLO (in questo caso il numero) Concentrarsi sul sistema del numero ; enumerazione e quindi semantica e lessico -ultimo problema deve essere il codice sintattico- Dare un sistema ordinato delle quantità Lettura delle quantità entro il 10 Lettura delle posizioni entro il 10 Proseguire fino al 20……40…..50…… Esercitazioni sul calcolo mentale

15 Numerosi studi sottolineano come bambini con difficoltà aritmetiche non mostrano tra la prima e seconda elementare un cambiamento nella strategia del conteggio (dal conto tutto al conto da e dal conteggio con le dita al conteggio verbale) mostrando tipiche modalità di conteggio infantile

16 Abbiamo bisogno dellaltro per pensare a noi stessi, per accedere alla nostra intimità

17 Un paradosso Il bambino diventa capace di sentirsi solo in presenza di unaltra persona ( Winnicott )

18 Si è molto insistito sulla capacità del caregiver di contattare il nucleo originario del Sé, utilizzando termini come: empatia, rispecchiamento, contenimento, contenitore/contenuto sintonizzazione, rêverie (fantasticheria, Bion)

19 contenere comporta un dar forma, un ricevere/capire/restituire in modo strutturato, un dare spazio e confini a ciò che non ha confini e struttura.

20 il contenimento favorisce una sensazione empatica, pervasiva tale da divenire il sentimento fondamentale di essere compreso emozionalmente, tenuto insieme"

21 Ciò è quanto occorre al bambino. E come se gli si fornisse uno spazio nel quale muoversi e far fronte alla sua angoscia, sentirsi protetto e riconosciuto, imparare a essere solo avendo dentro di sé una presenza consolante.

22 Il contenimento, e in specifico il modello di contenitore-contenuto, attraverso la relazione, favorisce il processo di conoscenza. ( R. Bion)


Scaricare ppt "Associazione Centro Studi Psicologia Sistemica Infanzia Adolescenza Adulti Co.Me.Te Dott.ssa Ginetta Matracchi Dott.ssa Giuliana."

Presentazioni simili


Annunci Google