La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

HONGKONG AND SHANGHAI BANK Di Norman Foster. 0 Architetto: Norman Foster 0 Località: Hong Kong, Cina 0 Data di costruzione: 1979-1986 0 Tipo di edificio:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "HONGKONG AND SHANGHAI BANK Di Norman Foster. 0 Architetto: Norman Foster 0 Località: Hong Kong, Cina 0 Data di costruzione: 1979-1986 0 Tipo di edificio:"— Transcript della presentazione:

1 HONGKONG AND SHANGHAI BANK Di Norman Foster

2 0 Architetto: Norman Foster 0 Località: Hong Kong, Cina 0 Data di costruzione: Tipo di edificio: torre per uffici commerciali 0 Sistema costruttivo: acciaio e vetro 0 Clima: tropicale 0 Contesto: urbano 0 Stile: High-Tech

3 Caratteri generali Larea a disposizione per la costruzione della nuova sede della banca era quella delledificio originale, ma ledificio richiesto era molto più grande del precedente. Doveva essere costruito velocemente e in uno spazio molto limitato, poiché ad Hong Kong il terreno è particolarmente scarso. 1. Analisi del contesto del sito delledificio esistente 2. Demolizione degli annessi della Banca 1 2

4 Al momento dellincarico Foster propose di mantenere la hall della banca originale nelle prime fasi costruttive, in modo da non creare problemi ai clienti. 3. Vengono costruite due file di torri in calcestruzzo per contenere gli ascensori e le scale e una piattaforma sopra la hall della banca. 4. Le torri strutturali, inframezzate da tre grandi paia di travi in acciaio, si elevano per tutta laltezza delledificio, sopra il livello della nuova hall. 3 4

5 Il nuovo edificio è costituito da 44 piani fuori terra, 4 sottoterra, più la piazza al piano terreno. L edificio è articolato in un profilo a gradini di torri individuali, rispettivamente di 29,36 e 44 piani di altezza, che creano solai di vario spessore e profondità e terrazze giardino sul tetto di ciascuna torre. Sezione Nord-Sud

6 Flessibilità La disposizione interna necessitava di essere il più possibile flessibile per assecondare la nuova tecnologia e le mutevoli esigenze di un organizzazione in rapida espansione. Per rispondere a queste esigenze, il nuovo edificio è provvisto di unampia area di m 2 libera dalle colonne, che permette di costruire allinterno della struttura principale per laggiunta di oltre il 25% di area disponibile. Pianta della piazza pubblica al piano terra.

7 Utilizzando le tecniche ingegneristiche dei ponti e disponendo tutti i servizi in moduli prefabbricati appesi nei lati est ed ovest delledificio, Foster ha eliminato la necessità di un nucleo centrale, creando ampi spazi non ostruiti, che sono la chiave per la flessibilità e lefficienza delledificio. Tutte le pareti interne sono costituite da partizioni mobili, in modo che la disposizione degli uffici possa essere cambiata a seconda della richieste, senza la necessità di alcuna alterazione strutturale. Pianta piano tipo.

8 Lattenzione alla flessibilità è evidente in tutto ledificio. Tutti i pavimenti sono costituiti da pannelli mobili leggeri (dello stesso materiale utilizzato per i pavimenti degli aerei). I pannelli possono essere sollevati per ispezionare la rete elettrica, gli impianti di telecomunicazione e quelli dellaria condizionata.

9 Impiantistica Tutti gli uffici sono serviti e controllati da un avanzato e discreto sistema computerizzato di sicurezza e protezione antincendio, mentre i rumori sono controllati per mezzo di attenti sistemi di igegneria acustica. Inoltre unalta zona sotto il pavimento è utilizzata per il passaggio degli impianti dellaria condizionata, delle tubature dellacqua e dei cavi per i computer, i monitor, i telefoni e lelettricità. Per il raffrescamento nel sistema dellaria condizionata viene utilizzara lacqua del mare, estratta e trasportata mediante un tunnel dal vicino porto.

10 Atrio Al piano terra è stato creato uno spazio pubblico aperto, caratterizzato da uno spettacolare atrio alto 52 metri che attraversa 11 piani delledificio. Questo spazio comune nei week-end diventa un luogo per pic-nic. Le aree pubbliche della banca sono disposte attorno allatrio e sono raggiunte mediante scale mobili.

11 Pianta della hall in corrispondenza del terzo piano

12 Sezione e prospettiva attraverso latrio

13 Edificio come una macchina Nella cultura contemporanea una banca è assimilata alla suprema macchina di manipolazione e questo aspetto della macchina è molto evidente nel grande spazio centrale della Hongkong and Shanghai Bank. Nonostante i visitatori e i clienti abbiano accesso solo ad aree relativamente ristrette allinterno delledificio, non possono non essere catturati da un generale senso della sua efficiente ed elegante meccanica.

14 Sistema costruttivo Caratteristiche fondamentali delledificio sono gli otto gruppi di quattro colonne dacciaio rivestite in alluminio disposte in due file parallele, che attraversano completamente ledificio dalle fondazioni alla sommità, e i cinque livelli di travature reticolari sospese tra questi montanti. A queste travature reticolari sono appesi cinque gruppi di solai, visibili chiaramente dallesterno. Le sezioni a W rovesciate delle travature, gettano una sorta di ponte attraverso la struttura e abbracciano piani a doppia altezza.

15 Per tutta la struttura principale delledificio è utilizzato acciaio ad alta resistenza dello spessore di 10 cm. La collaborazione tra i consulenti strutturali (Arup and partners) e limpresa fornitrice dellacciaio lavorato, ha permesso lo sviluppo di dettagli che combinano vantaggi di montaggio e fabbricazione, con il miglioramento della resa sia in termini di design che di costruibilità delledificio. Le travature principali in acciaio hanno una campata di 16,8 m, mentre quelle secondarie di 11,1 m e interagiscono con una soletta in calcestruzzo di 10 cm gettata su una struttura permanente in profilati metallici.

16 I vari piani sono serviti da 139 moduli di servizio completamente prefabbricati, prodotti in Giappone e successivamente montati sulla struttura metallica. Un modulo tipico misura 12m x 3.6m x 3.9m di altezza e ha un peso che varia tra 30 e 50 tonnellate. Per far fronte al forte vento di Hong Kong sono state effettuate delle indagini su come la struttura interagisce col vento, utilizzando tecniche informatiche. La struttura con controventi a croce assicura resistenza e comfort.

17 Il sistema dei rivestimenti esterni delledificio è molto vario e complesso. La facciata è rivestita da profilati dalluminio grigio argento e da pannelli sigillati a doppia vetrata e a doppia altezza. Sezione parzialeComponenti della facciata

18 Il prospetto est mostra la complessità del sistema di rivestimenti delledificio. Le torri per le scale, i montanti, i controventi a croce, la facciata continua e gli schermi solari.

19 I materiali utilizzati Per la costruzione delledificio sono state utilizzate: tonnellate di acciaio; tonnellate di alluminio; m 3 di calcestruzzo e m 2 di vetro. MATERIALE CONSUMO DI ENERGIA Mj/kg kwh/kg Alluminio 215,00 59,72 Acciaio 35,00 9,72 Calcestruzzo 7,00 1,94 Vetro 19,00 5,28

20 Prefabbricazione Foster disegna un edificio la cui costruzione può contare su un eccezionalmente alto grado di prefabbricazione non in sito Montaggio del modulo di servizio 1 2

21 I componenti prefabbricati provengono da ogni parte del mondo: lacciaio strutturale dalla Gran Bretagna, il vetro, i rivestimenti in alluminio e i pavimenti dagli Stati Uniti, i moduli dei servizi dal Giappone…Questi si integrano poi perfettamente una volta assemblati in sito, dimostrando uno straordinario grado di precisione ingegneristica. 3. Assonometria del modulo di servizio 3

22 Mobilità Ledificio è suddiviso in cinque zone sparate a doppia altezza. Questo tipo di separazione è parte integrante del concetto di movimento allinterno delledificio. Rapidi ascensori (23 per passeggeri e 5 montacarichi) portano direttamente dalla piazza a piano terra ai piani a doppia altezza, mentre lo spostamento tra i piani intermedi avviene per mezzo di 62 scale mobili.

23 Captatore solare Sulla sommità dellatrio è collocata una fila di giganteschi specchi, parte di un innovativo sistema computerizzato che riflette la luce del sole nellatrio e fino a giù nella piazza. Questo sistema di illuminazione ad alta efficienza, è composto esternamente, in corrispondenza del 12° piano, da 480 specchi controllati da un computer, del peso di 32 tonnellate, ed internamente da altri 225 specchi in alluminio.

24 Lefficienza luminosa delle due installazioni fisse di illuminazione a fluorescenza è del 74%. Grazie a questo sistema, è possibile fare ricorso alla luce artificiale solo di notte o per incrementare lilluminazione naturale. Gli uffici a pianta libera che circondano latrio infatti permettono al personale di lavorare sotto una luce naturale, mentre i rumori sono controllati da accurati sistemi di ingegneria acustica. Dei sofisticati sistemi computerizzati tengono automaticamente la luce e la temperatura a livelli costanti Specchi esterni per lintroduzione della luce solare. 2. Computer che controlla la luce. 3. Specchio riflettente in alluminio.

25 Conclusioni TABELLA DI VALUTAZIONE LEEDS Requisiti Punti 1. Sostenibilità del sito: - scelta del sito 1 - sviluppo urbano 1 - miglioramento della qualità del suolo 1 - trasporto alternativo 1 - riduzione dei rumori del sito 1 - gestione dellacqua piovana 1 - progettazione degli spazi aperti con lo scopo di ridurre le isole di calore 1 - riduzione dellinquinamento 1 2. Efficienza delluso dellacqua: - gestione efficiente dellacqua negli spazi aperti 1 - tecnologie innovative per il recupero dellacqua 2 - riduzione delluso dellacqua 1 3. Energia e atmosfera : - ottimizzare le performance energetiche 6 - uso di energia rinnovabile 3

26 - monitoraggio delledificio 1 - ridurre lemissione di gas serra per soddisfare il protocollo di Montreal 1 - misurazione e monitoraggio dei risultati 1 - promuovere luso di energia pulita 1 4. Materiali e risorse : - riuso nelledificio 1 - gestione dei rifiuti provenienti dalla costruzione 1 - riuso delle risorse 1 - riciclo 1 - uso di materiali locali o regionali 1 - uso di materiali rapidamente rinnovabili 1 5. Qualità dellaria interna: - favorire la ventilazione interna degli edifici 1 - piano di gestione della costruzione per assicurare la qualità dellaria indoor 1 - uso di materiali a basse emissioni 1 - controllo delle fonti di inquinamento chimico indoor 1 - sistemi di controllo 2 - comfort termico 2 - illuminazione naturale e vista 2 TOTALE 41 VOTAZIONE buono

27 Bibliografia: ©Williams S., Hongkong bank: the building of Norman Foster masterpiece _ London, J.Cape, 1989 ©Schulitz H., Sobek W., Habermann K., Atlante dellacciaio _ Torino, Utet, 1999 ©Foster associates, Foster: catalogue 2001_ Munich; London; New York, Prestel, 2001 ©Pawley m., Norman Foster: Architettura globale_ Rizzoli, 1999 ©Foster associates, Norman Foster: selected and current works of Foster and Partners_ Mulgrave: Images, 1997

28 Link: ©http://www.greatbuildings.com ©http://www.fosterandpartners.com ©http://www.structurae.net ©http://www.arup.com ©http://www.at.co.kr/hongkong.htm ©http://www.arch.uiuc.edu.htm ©http://www.hsbc.com.hk


Scaricare ppt "HONGKONG AND SHANGHAI BANK Di Norman Foster. 0 Architetto: Norman Foster 0 Località: Hong Kong, Cina 0 Data di costruzione: 1979-1986 0 Tipo di edificio:"

Presentazioni simili


Annunci Google