La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STEFANO ZAPPONINI VicePresidente dellUnione degli Industriali e delle Imprese di Roma con delega alla Semplificazione ottobre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STEFANO ZAPPONINI VicePresidente dellUnione degli Industriali e delle Imprese di Roma con delega alla Semplificazione ottobre 2010."— Transcript della presentazione:

1 STEFANO ZAPPONINI VicePresidente dellUnione degli Industriali e delle Imprese di Roma con delega alla Semplificazione ottobre 2010

2 1 EXECUTIVE SUMMARY 2 SCENARIO 3 SCENARIO: I RISULTATI DI UNA RICERCA DELLA P.I. 4 IL PROGETTO SEMPLIFICAZIONE UIR 5 IL COMITATO SEMPLIFICAZIONE UIR 6 INTERLOCUTORI E TEMATICHE 7 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE 8 RIASSUMENDO 9 GANT DI PROGETTO 10 RIFERIMENTI Slide 4-6 INDICE Slide 7-12 Slide Slide Slide 32 Slide 33 Slide 3 Slide 23 Slide Slide 31

3 DESCRIZIONE PROGRAMMA il COMITATO SEMPLIFICAZIONE è costituito da ENTI LOCALI, agenzie pubbliche, stazioni appaltanti e Centrali acquisti, aziende associate dal quale stanno scaturendo proposte condivise ed azioni congiunte. Viene fornito un piano operativo con lindividuazione dei referenti. E prevedibile il coinvolgimento e/o lutilizzo di contributi di tutti gli attori istituzionali utili al raggiungimento dellobiettivo. STRUMENTI RISORSE INFORMAZIONE Vengono individuati gli strumenti e le risorse da utilizzare per conseguire risultati operativi sulla semplificazione coincidenti con gli obiettivi strategici indicati dal programma del Presidente dellUnione dott.Aurelio Regina. I documenti citati saranno tutti resi disponibili nella sezione del sito dellUnione che verrà specificatamente dedicata a questa attività. 1 EXECUTIVE SUMMARY Questo documento illustra lo stato dell'arte del programma di attività del Comitato Semplificazione UIR, istituito nellattuazione della delega alla semplificazione conferita al VP Stefano Zapponini. Il lavoro si compone di alcune considerazioni di scenario e prosegue attraverso lindividuazione, nellambito dei singoli filoni tematici, dei fattori di semplificazione e risparmio per le imprese, dei possibili obiettivi delle azioni conseguenti, delle iniziative istituzionali e delle proposte presentate e da presentare.

4 MERCATO IM P R ES A PdF: punti di forza PdD:punti di debolezza O: opportunità M: minacce PdF PdD OM Innovazione Rafforzamento dimensionale imprese Attrattività territorio Internazionalizzazione Sistema bancario associato Alto tasso di crescita locale Calo consumi e valori immobili Infrastrutture Crisi del credito Capitale umano qualificato e specializzato Elevata domanda P.A. Economia locale terziarizzata BUROCRAZIA Recessione Deficit sanitario Diminuzione potere dacquisto SCENARIO 1 Ritardi dei pagamenti

5 SCENARIO 2 Limpostazione culturale del Programma del Presidente Aurelio Regina Operare su temi che facilitino direttamente la vita delle imprese

6 Obiettivo di Lisbona riduzione degli oneri derivanti dalla legislazione Comunitaria del 25% entro il 2012 In Italia i costi amministrativi sono il 4.6% del PIL* Una riduzione del 25% = 75 miliardi di Euro *Stima U.E. SCENARIO 3

7 SCENARIO: UNA RICERCA DELLA P.I. 1 QUAL E LASPETTO DELLA PA SU CUI BISOGNA INTERVENIRE CON LA MASSIMA URGENZA AL FINE DI AGEVOLARE LE IMPRESE? QUAL E LASPETTO DELLA PA SU CUI BISOGNA INTERVENIRE CON LA MASSIMA URGENZA AL FINE DI AGEVOLARE LE IMPRESE?

8 Pag.5 SCENARIO: UNA RICERCA DELLA P.I. 2 CON CHE GRADO DI URGENZA LO STATO DEVE INTERVENIRE PER SEMPLIFICARE I SEGUENTI ASPETTI? CON CHE GRADO DI URGENZA LO STATO DEVE INTERVENIRE PER SEMPLIFICARE I SEGUENTI ASPETTI?

9 Pag.5 Settori che non hanno riscontrato variazioni o hanno riscontrato peggioramenti HA RISCONTRATO SEGNI DI SEMPLIFICAZIONE NEI RAPPORTI CON LA PA? Chimica Elettronica Information Technology Information Technology Progettazione e Costruzione Progettazione e Costruzione Distribuzione Consulenza Settori che hanno riscontrato miglioramenti Formazione e Risorse Umane Formazione e Risorse Umane Industria del Turismo Industria del Turismo Sanità SCENARIO: UN RICERCA DELLA P.I. 3

10 SCENARIO: UNA RICERCA DELLA P.I. 4 COME SONO VARIATI I COSTI AMMINISTRATIVI LEGATI AGLI ADEMPIMENTI BUROCRATICI A CARICO DELLIMPRESA? COME SONO VARIATI I COSTI AMMINISTRATIVI LEGATI AGLI ADEMPIMENTI BUROCRATICI A CARICO DELLIMPRESA? Settori per i quali i costi amministrativi sono aumentati Chimica Distribuzione

11 Pag.5 SCENARIO: UN RICERCA DELLA P.I. 5

12 12 SCENARIO: CONCLUSIONI Limpresa sostiene costi rilevanti per lapplicazione di condotte corrette su: Sicurezza sul lavoro, Privacy, Responsabilità sociale, Ambiente, Urbanistica, Fisco, Previdenza, Licenze ed Autorizzazioni, Qualità... Impegni economici rilevanti a carico delle imprese che operano con un partner importante: la Pubblica Amministrazione. A fronte di tali costi, come imprenditori, alla PA le imprese chiedono efficienza e produttività in misura analoga a quella che impiegano per competere sui mercati. Condividiamo e collaboriamo pertanto con tutte le azioni che sollecitano la PA ad ammodernarsi, ad incentivare le professionalità interne premiando il merito, ad innovarsi nella digitalizzazione per avvicinarsi sempre più a cittadini ed imprese, a misurare quindi i suoi miglioramenti.

13 PERIMETRO METODO RISULTATI DELEGA ALLA SEMPLIFICAZIONE 1. IL PROGETTO concentrarsi sulle azioni che semplificano la vita delle imprese e conseguono un RISPARMIO misurabile di risorse concentrarsi sulle azioni che semplificano la vita delle imprese e conseguono un RISPARMIO misurabile di risorse consenso diffuso su obiettivi e mezzi setup delle relazioni con gli organismi da coinvolgere Individuazione delle aree tematiche fondamentali Costituzione di un Comitato Semplificazione UIR Attività organizzata per Gruppi di Lavoro per il raggiungimento di obiettivi progressivi consenso diffuso su obiettivi e mezzi setup delle relazioni con gli organismi da coinvolgere Individuazione delle aree tematiche fondamentali Costituzione di un Comitato Semplificazione UIR Attività organizzata per Gruppi di Lavoro per il raggiungimento di obiettivi progressivi miglioramento dei rapporti del sistema UIR con soggetti coinvolti pubblici e privati impegno di enti locali e P.A. su modifiche strutturali e funzionali, digitalizzazione e semplificazione normativa che migliorino linterfaccia con le aziende supporto alla PA nella ricerca di risorse del pubblico e del know-how del settore privato per progetti congiunti e consolidamento best practices focus sul risparmio di risorse per le imprese e incremento competitività del territorio miglioramento dei rapporti del sistema UIR con soggetti coinvolti pubblici e privati impegno di enti locali e P.A. su modifiche strutturali e funzionali, digitalizzazione e semplificazione normativa che migliorino linterfaccia con le aziende supporto alla PA nella ricerca di risorse del pubblico e del know-how del settore privato per progetti congiunti e consolidamento best practices focus sul risparmio di risorse per le imprese e incremento competitività del territorio

14 DELEGA ALLA SEMPLIFICAZIONE 2. TEMATICHE 1. Contratto di rete 2. Sportelli Unici e adempimenti integrati 3. Piattaforma informatica 4. Carta didentità elettronica/ nuovo Codice fiscale 5. Fatturazione elettronica 6. Registro Imprese e unificazione database 7. Liti giudiziarie 8. Reti amiche 9. Business community, 10. P.O.R., Bandi, S.B.A. 11. semplificazione normativa e delegificazione 1. Contratto di rete 2. Sportelli Unici e adempimenti integrati 3. Piattaforma informatica 4. Carta didentità elettronica/ nuovo Codice fiscale 5. Fatturazione elettronica 6. Registro Imprese e unificazione database 7. Liti giudiziarie 8. Reti amiche 9. Business community, 10. P.O.R., Bandi, S.B.A. 11. semplificazione normativa e delegificazione

15 ATTIVITÀ DI RAPPRESENTANZA -> FOCUS Intensificazione dei rapporti con le amministrazioni al fine di assistere modernizzazione e outsourcing del Settore Pubblico veicolare le istanze degli associati raccolte attraverso i Comitati Tecnici e Strategici e l'attività di VicePresidenti, La Piccola Industria e i Giovani Imprenditori, le Sezioni Intensificazione dei rapporti con le amministrazioni al fine di assistere modernizzazione e outsourcing del Settore Pubblico veicolare le istanze degli associati raccolte attraverso i Comitati Tecnici e Strategici e l'attività di VicePresidenti, La Piccola Industria e i Giovani Imprenditori, le Sezioni DELEGA ALLA SEMPLIFICAZIONE 3. LO STRUMENTO DELLA RAPPRESENTANZA. Tavoli tecnici del Comune di Roma Comuni del Territorio Tavoli e Comitati Provincia di Roma Tavoli e Comitati Regione Lazio Aziende controllate Enti centrali Sistema Confindustria Tavoli tecnici del Comune di Roma Comuni del Territorio Tavoli e Comitati Provincia di Roma Tavoli e Comitati Regione Lazio Aziende controllate Enti centrali Sistema Confindustria

16 AZIONI OBIETTIVO Modernizzazione del sistema relazionale imprese/PA attraverso la semplificazione e informatizzazione di strutture, funzioni e procedure che produca un risparmio di ore/uomo per entrambi Modernizzazione del sistema relazionale imprese/PA attraverso la semplificazione e informatizzazione di strutture, funzioni e procedure che produca un risparmio di ore/uomo per entrambi 1. Individuazione aree e procedure critiche 2. Misurazione Costi/Risparmi possibili 3.Costituzione del Comitato Semplificazione e dei Gruppi di Lavoro 4.Individuazione modalità e progetti di semplificazione, buone pratiche e programmi già avviati, risorse disponibili, 5. Accordi e sportelli unici con Comune, Provincia e Regione 6. Accordi con grandi e medie aziende e detentori del know-how. Estensione Reti Amiche alle PMI 7. Osservatorio di attuazione e monitoraggio dei progetti avviati 1. Individuazione aree e procedure critiche 2. Misurazione Costi/Risparmi possibili 3.Costituzione del Comitato Semplificazione e dei Gruppi di Lavoro 4.Individuazione modalità e progetti di semplificazione, buone pratiche e programmi già avviati, risorse disponibili, 5. Accordi e sportelli unici con Comune, Provincia e Regione 6. Accordi con grandi e medie aziende e detentori del know-how. Estensione Reti Amiche alle PMI 7. Osservatorio di attuazione e monitoraggio dei progetti avviati DELEGA ALLA SEMPLIFICAZIONE 4. IL PERCORSO ATTORI Altri interlocutori del settore pubblico e privato Partecipanti al Comitato Semplificazione UIR

17 SECONDA FASE TERZA FASE PRIMA FASE condivisione e raccolta del consenso delle associate e degli organi UIR in merito a: Obiettivi Metodo Tematiche condivisione e raccolta del consenso delle associate e degli organi UIR in merito a: Obiettivi Metodo Tematiche 1.Sensibilizzazione e setup di rapporti e canali specifici con enti locali e altri soggetti della P.A. sul tema della semplificazione 2. Insediamento del Comitato aperto con la partecipazione di esponenti dei soggetti individuati 3. Costituzione dei Gruppi di Lavoro e assegnazione di obiettivi di breve e medio periodo 4. Presentazione di semilavorati 1.Sensibilizzazione e setup di rapporti e canali specifici con enti locali e altri soggetti della P.A. sul tema della semplificazione 2. Insediamento del Comitato aperto con la partecipazione di esponenti dei soggetti individuati 3. Costituzione dei Gruppi di Lavoro e assegnazione di obiettivi di breve e medio periodo 4. Presentazione di semilavorati Ricerca delle risorse convenzioni e sportelli con Comune, Provincia, Regione, Ministeri, Agenzie, Consolidamento best practices e programmi già avviati Estensione Reti Amiche con aziende associate Ricerca delle risorse convenzioni e sportelli con Comune, Provincia, Regione, Ministeri, Agenzie, Consolidamento best practices e programmi già avviati Estensione Reti Amiche con aziende associate DELEGA ALLA SEMPLIFICAZIONE 5. AZIONI

18 Comitato Semplificazione UIR Composizione Regione Lazio Regione Lazio Provincia di Roma Provincia di Roma Comune di Roma Comune di Roma Comune di Fiumicino Comune di Fiumicino Ordine dei Dottori Commercialisti e Contabili Ordine dei Dottori Commercialisti e Contabili Ordine dei Notai Ordine dei Notai Agenzie (Dogane, Entrate) Agenzie (Dogane, Entrate) Equitalia Equitalia INPS INPS INAIL INAIL CONSIP CONSIP Sistema Confindustria: VVPP UIR VVPP UIR Sezione I.T. UIR Sezione I.T. UIR Confindustria S.I.T. Confindustria S.I.T. tra le aziende associate: Poste Poste Ferrovie Ferrovie Sogei Sogei Ericsson Ericsson Membri del Comitato

19 Comitato Semplificazione UIR Gruppo di Lavoro 1 Componenti: Regione Lazio Provincia di Roma Comune di Roma Comune di Fiumicino Attività: Studio delle modalità di unificazione dellinterfaccia con lutente con task force unificate tra più livelli di enti locali e costituzione di un canale specifico UIR-Enti locali, nellambito degli SUAP, in attuazione di un Protocollo d'Intesa unitario con Regione/Provincia/Comune. Gruppo di Lavoro 1 Nuovo Sportello Unificato Attività Produttive UIR Confindustria – Regione Provincia Comune Coordinatore : Comune di Roma

20 Comitato Semplificazione UIR Gruppo di Lavoro 2 Componenti: Comune di Roma Provincia di Roma Regione Lazio Ordine dei Notai Ordine dei Dottori Commercialisti e Revisori Contabili INPS INAIL CONSIP F.S. Piccola Industria UIR Tecnologie e Comunicazioni Attività: Studio delle possibilità di accentramento e semplificazione dei rapporti tra le imprese assistite e rappresentate da UIR e la P.A, tramite la razionalizzazione degli sportelli di consulenza, aperti da UIR-in base a specifici accordi istituzionali, superando la frammentazione tecnica, operativa, amministrativa, dei diversi interlocutori del settore pubblico e la conseguente logica one to one. Gruppo di Lavoro 2 Razionalizzazione Sportelli UIR Coordinatore : CONSIP

21 Comitato Semplificazione UIR Gruppo di Lavoro 3 Componenti: Comune di Fiumicino INPS INAIL Agenzia delle Dogane CONSIP SOGEI Confindustria SIT P.I. UIR Sezione IT UIR Poste Ericsson CM Trading Tecnologie e Comunicazioni Gruppo di Lavoro 3 Disegno della Piattaforma Digitale Attività: in un primo momento, attività di supporto GdL 1 e 2 (segmento informatico dellobiettivo) sotto-tasks: documento digitale, collaborazione con Sezione IT, progetti procurement, supporto agli enti locali ecc. Coordinatore : SOGEI

22 Comitato Semplificazione UIR Gruppo di Lavoro 4 Componenti: Comune di Roma Provincia di Roma Regione Lazio Comune di Fiumicino CONSIP ODCEC P.I. UIR C. S. Attrazione Investimenti Esteri UIR Sezione IT UIR Ericsson CM Trading Poste Gruppo di Lavoro 4 Individuazione Risorse Attività: in un primo momento, supporto a GdL 1 e 2 (segmento finanziario dellobiettivo) sotto-tasks: ricerca di finanziamenti, nazionali e comunitari, sponsorizzazioni, valorizzazione progetti enti locali Coordinatore : Regione Lazio

23 Interlocutori EntiLocali Nazionali Sistema confederale Confindustria S.I. Comitato Città metropolitane Informatizzazione Carte integrate Reti amiche Reti Amiche tutte Associate Tematiche digitalizzazione Altri soggetti COMMISSIONE EUROPEA CONSIP Carte integrate Sportelli Unici Sportelli unici Ministero Semplificazione Normativa Ministero Semplificazione Normativa Ministero Funzione Pubblica Ministero Funzione Pubblica Agenzie Tributarie Agenzie Tributarie (Dogane, Entrate, Equitalia) INPS INPS INAIL INAIL FERROVIE SOGEI ORDINI PROFESSIONALI Reti Amiche Carte integrate Fatturazione elettronica POSTE Comuni della Provincia Comune di Roma Provincia di Roma Regione Lazio Sezione IT

24 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: DALLE AREE DI ECCELLENZA PUNTIFORMI ALLA RETE 1 PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IMPIANTO PREESISTENTE REGIONI COMUNI MINI STERI PROVIN CE ALTRE AMMINI STRAZIONI

25 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: DALLE AREE DI ECCELLENZA PUNTIFORMI ALLA RETE 2 PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: NUOVO IMPIANTO REGIONI COMUNI MINI STERI PROVIN CE ALTRE AMMINI STRAZIONI REGIA

26 SOCIETA CIVILE IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: DALLE AREE DI ECCELLENZA PUNTIFORMI ALLA RETE 3 REGIONI COMUNI PROVIN CE ALTRE AMMINI STRAZIONI REGIA SOCIETA CIVILE MINI STERI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: NUOVO IMPIANTO E CONCERTAZIONE CONCERTAZIONE SISTEMI DI RAPPRESENTANZA

27 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: LA P.A. DA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CITTADINI ANAGRAFE SCUOLA SICUREZZA TRIBUTI AMBIENTE EDILIZIA... IMPRESE

28 ...A 28 ANAGRAFE SCUOLA TRIBUTI AMBIENTE EDILIZIA... IMPRESE FRONT END PORTALESPORTELLOCHIOSCO/TOTEM ALTRE AMMINISTRAZIONI CENTRALI E LOCALI CENTRI DI SERVIZIO...INTRANET BACK END TASK FORCE CITTADINI SICUREZZA...

29 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: LA P.A. DA...A ANAGRAFE SCUOLA SICUREZZA TRIBUTI AMBIENTE EDILIZIA... IMPRESE FRONT END PORTALE SPORTELLO CHIOSCO/ TOTEM... ALTRE AMMINISTRAZIONI CENTRALI E LOCALI CENTRI DI SERVIZIO...INTRANET BACK END SISTEMI DI RAPPRESEN TANZA TRIBUTI CONCERTAZIONE CITTADINI FORNITORI

30 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: LA CATENA DEL VALORE DI UN PROGETTO DI SEMPLIFICAZIONE ICT 30 ANALISI NECESSITA' E STUDIO FATTIBILITA' DEFINIZIONE ACCORDO DI SERVIZIO GARA E STIPULA CONTRATTO CON FORNITORI REALIZZA ZIONE E RILASCIO SOLUZIONE ESERCIZIO SVILUPPO GESTIONE COLLAUDO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (CONSIP, SOGEI) MERCATO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (CONSIP, SOGEI) IMPRESE SISTEMI DI RAPPRESENTANZA QUALIFICATI

31 IL MODELLO SEMPLIFICAZIONE: L'IMPRESA NEI SISTEMI DI RAPPRESENTANZA NON PIU' FORNITORE MA CONSULENTE DELLA P.A. 31 BUSINESS ADVISORS Ricerca del miglioramento continuo Ricerca comune di vantaggi di costo/qualità basso alto Aumento competitività Opportunità generate dal fornitore Sviluppo capacità dei fornitori di far emergere opportunità di valore per il cliente Vantaggio per il cliente Rischio per il fornitore Intensificazione confronto tra le parti Condivisione dei rischi Ricerca di opportunità sulla base di rischi/remunerazione comune BUSINESS PARTNERS COST & QUALITY BEST IN CLASS

32 Comitati COMITATO SEMPLIFICAZIONE UIR COMITATO SEMPLIFICAZIONE UIR Sezioni Piccola Industria Regione Provincia Comuni Regione Provincia Comuni Ordini professionali Ordini professionali GRUPPI DI LAVORO GRUPPI DI LAVORO INPS INAIL Sistema Confindustria Entrate Dogane Equitalia Entrate Dogane Equitalia CONSIP SOGEI RIASSUMENDO...

33 GANT DI PROGETTO CONSENSO ATTIVITA IIIIIIIV COMITATO GRUPPI DI LAVORO FASE ATTUATIVA TRIBUTI E TARIFFE x x x x x x x x x DA RIDEFINIRE IN FASE DI ATTUAZIONE IN PROGRAMMA ESEGUITO x x x x x

34 SQUADRA DEL PRESIDENTE, PROGETTI, DELEGA ALLA SEMPLIFICAZIONE * RIFERIMENTI


Scaricare ppt "STEFANO ZAPPONINI VicePresidente dellUnione degli Industriali e delle Imprese di Roma con delega alla Semplificazione ottobre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google