La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La tassazione ambientale locale in Spagna Federalismo fiscale e tassazione ambientale. Facoltà di Economia Giorgio Fuà. Università Politecnica delle Marche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La tassazione ambientale locale in Spagna Federalismo fiscale e tassazione ambientale. Facoltà di Economia Giorgio Fuà. Università Politecnica delle Marche."— Transcript della presentazione:

1 La tassazione ambientale locale in Spagna Federalismo fiscale e tassazione ambientale. Facoltà di Economia Giorgio Fuà. Università Politecnica delle Marche. Ancona, 11/12/2009 José A. Rozas Valdés Universitat Abat Oliba CEU, Barcellona

2 PIANO ESPOSITIVO EVOLUZIONE DEL SISTEMA TRIBUTARIO SPAGNOLO INIZIATIVE A LIVELLO DELLE AUTONOMIAS INIZIATIVE A LIVELLO LOCALE COSTITUZIONE E TASSAZIONE AMBIENTALE

3 EVOLUZIONE DEL SISTEMA TRIBUTARIO SPAGNOLO 1975: STATO UNITARIO, NON DEMOCRATICO, NON UE 2005: FEDERAUNIONE CONFEDERATA –22% STATO –29% ASSICURAZIONE SOCIALE (STATALE) –36% FINANZE DELLE AUTONOMÍAS –13% FINANZE LOCALI : RIFORME DEGLI STATUTI DELLE AUTONOMÍAS E DELLE FINANZE LOCALI

4 INIZIATIVE AL LIVELLO AUTONOMICO (1) PER CHE COSÍ TANTE IMPOSTE AMBIENTALI DELLE AUTONOMIAS? ART. 6 LOFCA: NON TASSARE PRESUPPOSTI DI FATTI STATALI O LOCALI DOPPIA COMPETENZA OPPORTUNITÁ POLÍTICA GETTITO SCARSO

5 IMPOSTE AUTONOMICHE SULLE EMISSIONI PRESSUPOSTO DI FATTO: EMISSIONI INQUINANTI DA ISTALLAZIONE FISSA –NON LA TITOLARITÀ DEGLI IMMOBILI –NON LESERCIZIO DELLATTIVITÀ SOGGETTO PASSIVO: TITOLARE DELLATTIVITÀ BASE IMPONIBILE: FATTORE OGGETTIVO O POTENZIALE DINQUINAMENTO QUOTA: PROGRESSIVITÀ E DEDUZIONI REDDITO: AFFETTAZIONE A SCOPI AMBIENTALI

6 IMPOSTE AUTONOMICHE SULE EMISSIONI (2) GALIZIA (1995) –NO X S0 2 ; 90% 2010; 25% DEL TOTALE –FONDO (5%) CASTIGLIA-LA MANCHA (2000/2005): NO X S0 2 ANDALUSIA (2003): CO 2 ; COMPATIBILITÀ MERCATO DELLE EMISSIONI MURCIA (1995, 2005): DIRETTIVA 2001/81/CE, SENZA CO 2 ARAGONA (2005): CO 2

7 IMPOSTE SUI RIFIUTI CASTIGLIA-LA MANCHA (2000/2005): RIFIUTI RADIATTIVI ANDALUSIA (2003): RIFIUTI PERICOLOSI E RADIATTIVI MADRID (2003): DEPOSITO DI RIFIUTI NELLA DISCARICA CATALOGNA (2003/2008): DEPOSITO DI RIFIUTI NELLA DISCARICA MURCIA (1995/2005): DISCARICA

8 IMPOSTE AUTONOMICHE SULLACQUE SCARICHI NELLE ACQUE LITORALI –ANDALUSIA (1994/2004) –MURCIA (1995/2005) CANONE (IMPOSTE) DI BONIFICA DELLACQUA –ARAGONA (2001) –ASTURIAS (1994/2004) –ISOLE BALEARI (2004) –ISOLE CANARIE (2004) –CATALOGNA (2004) –MADRID (1984) –MURCIA (2002) –NAVARRA (1988) –LA RIOJA (2000) –VALENZA (1992)

9 IMPOSTE SULLE ISTALLAZIONI CONTAMINANTI –ESTREMADURA (1997/2005): ISTALLAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA E TELECOMUNICAZIONI CHE DETURPANO IL PAESAGGIO –CASTIGLIA-LA MANCHA (2000/2005): PRODUZIONE TERMONUCLEARE DENERGIA ELETTRICA –ISOLE BALEARI (1991): INCOSTITUZIONALE –ARAGONA (2005): ISTALLAZIONE DI TRASPORTO VIA CAVO (SCHI): /4.560 ; >12 /M.; > 40 KM, 1,5

10 ALTRE INIZIATIVE AL LIVELLO DELLE AUTONOMÍAS IMPOSTE SULLE GRANDI SUPERFICI COMMERCIALI: –CATALOGNA (2000); ASTURIE (2003); NAVARRA (2001); ARAGONA (2005) –ESENZIONI; AREA DE VENDITA E PARCHEGGIO; /M 2 IMPOSTA CATALANA SUL RISCHIO PER LA POPOLAZIONE (PROTEZIONE CIVILE)

11 INIZIATIVE AL LIVELLO LOCALE (2002) IMPOSTA SUI BENI IMMOBILI: AGEVOLAZIONE DEL 50% ENERGIA SOLARE (ART. 74 TRHL) IMPOSTA DI CIRCOLAZIONE: AGEVOLAZIONE FINO AL 75% IN FUNZIONE DEL TIPO DI COMBUSTIBILE E DEL CONSUMO DEL MOTORE TARIFFE DELL ACQUA IN FUNZIONE DEL CONSUMO (DIRETTIVA 2000/60/CE; LEGGE 62/2003) TASSE DI TOLLERANZA E POLIZIA: AUTORIZZAZIONE VS RISCOSSIONE ZERO

12 IMPOSTA SULLA IMMATRICOLAZIONE PROPOSTA DI DIRETTIVA: –DOPPIA IMPOSIZIONE –ALIQUOTE NON ARMONIZZATE –AMBIENTALIZZARE CIRCOLAZIONE; ABOLIRE IMMATRICOLAZIONE (2015) PORTOGALLO: 70%/30% PAESI BASSI: KILOMETERHEFFING SPAGNA: 200 GR. 14,75%

13 IMPOSTA SULLA CIRCOLAZIONE MADRID: –75% NON INQUINANTI; PERMANENTE –15%/75% PER COMPRA VERDE; 6 ANNI BARCELLONA: –75% (ELETTRICI; BIO; GAS; IBRIDI); PERMANENTE SIVIGLIA E MÁLAGA: –PROGRAMMI TRASPORTO COLLETTIVO –50% IAE: 1º ANNO; SENZA LIMITI

14 TASSE DI TOLERANZA NON TASSARE QUELLO VIETATO TASSE SULLA RACCOLTA DEI RIFIUTTI (MADRID): –PROGRESSIVITÀ, VALORE CATASTALE –DEDUZIONI CAPACITÀ (<8.000 ) TASSE PER DISTURBI, RUMORI, EMISSIONI, ODORI: –AEROPORTI –CERCEDA (LIGNITO) –IL CONTRIBUTO NEGATIVO (HOST FEE)

15 COSTITUZIONE E TASSAZIONE AMBIENTALE (1) CAPACITÀ ECONOMICA ASSOLUTA E RELATIVA: CERCARE LA RICHEZZA –ATTUALE O POTENZIALE- LADDOVE SI TROVA PRINCIPIO DI SOLIDARIETÀ: CHI CONTAMINA PAGA COME ESPRESSIONE DI EQUIVALENZA O GENERAZIONE DI COSTI UGUAGLIANZA VS PROPORZIONALITÀ (STC 62/1991): 66; 73; 90; 92; 176 LIBERA CIRCOLAZIONE (STC 64/1990)

16 COSTITUZIONE E TASSAZIONE AMBIENTALE (2) PRESUPPOSTO DI FATTO DELL IMPOSTA (STC 37/1987): IMPOSTA SUL PATRIMONIO VS IMPOSTA SULLA TERRA IMPRODUTTIVA MATERIA IMPONIBILE (STC 289/2000): IMPOSTA DELLE ISOLE BALEARI SULLE ISTALLAZIONI, CHE INCIDE SULLA TITOLARITÀ DEL BENE OGGETTO IMPONIBILE (SSTC 168/2004 E 179/2006): IMPOSTE CHE CERCANO DI TASSARE LE ATTIVITÀ CONTAMINANTI: –IL NESSO DEL GETTITO ALLE SPESE AMBIENTALI –RISPARMIO PER CAMBIAMENTO DI COMPORTAMENTI


Scaricare ppt "La tassazione ambientale locale in Spagna Federalismo fiscale e tassazione ambientale. Facoltà di Economia Giorgio Fuà. Università Politecnica delle Marche."

Presentazioni simili


Annunci Google