La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011 trasparenza unità partecipazione territorio risorse 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011 trasparenza unità partecipazione territorio risorse 1."— Transcript della presentazione:

1 Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011 trasparenza unità partecipazione territorio risorse 1

2 Linee guida programma di mandato 2011 Abbiamo vinto le elezioni grazie all'apporto della società civile, delle associazioni e dei cittadini che hanno creduto in un nuovo modo di impostare il rapporto tra Comune e popolazione. Non possiamo pertanto venir meno a tale impostazione, né ai principi che hanno caratterizzato, caratterizzano e caratterizzeranno il nostro modo di essere e di fare amministrazione. Vogliamo un Comune non solo con le porte aperte, e quindi trasparente in ogni suo momento organizzativo, amministrativo e politico, ma anche un Comune in cui i cittadini entrano ed escono continuamente per portare le loro idee, per gestire, in modo sperimentale e innovativo, insieme agli amministratori, le risorse disponibili. Le politiche governative e la riduzione delle risorse sono limiti oggettivi, così come i vincoli di bilancio imposti dalle attuali normative, ma sono anche una occasione per utilizzare quel poco che abbiamo nel miglior modo possibile. Sono necessarie nuove fonti di finanziamento ed il coinvolgimento di tutti i soggetti economici, pubblici e privati, perché il bene comune sia effettivamente di tutti e sia non solo gestito, ma anche arricchito con l'apporto di tutti coloro che operano nel nostro territorio e che possono contribuire al suo sviluppo. Dobbiamo sentire ed agire non sulla base di priorità localistiche (Orbetello separato dalle frazioni, le frazioni separate tra di loro), ma come popolazione che considera l'intero territorio in cui risiede un suo patrimonio e ne propone lo sviluppo e il mantenimento in ogni suo aspetto; non valutiamo il territorio in sub unità ma proponiamo linee politiche comuni a tutto il territorio. Trasparenza, partecipazione, cambiamento, unità: sono obiettivi raggiungibili in cui crediamo e nei quali ci auguriamo di coinvolgere tutti cittadini. Trasparenza: ogni atto del Comune sia conosciuto e noto a tutti, ogni momento dell'azione amministrativa abbia un suo referente e un suo responsabile: per referente intendiamo il momento politico-amministrativo di indirizzo, per responsabile intendiamo un dirigente dell'amministrazione comunale che in quel settore, e per quelle azioni, risponda degli atti compiuti nel rispetto degli indirizzi ricevuti e dei diritti del cittadino. Partecipazione: ampliare gli strumenti con i quali il cittadino può mettersi in contatto, essere ascoltato e contare nel rapporto con il Comune, ma anche sperimentare forme di gestione delegata delle risorse comunali da parte dei cittadini o delle loro associazioni. Cambiamento: cambiare il modo di essere all'interno del Comune e il modo di stare in mezzo alla gente. Non un Ente chiuso nel palazzo, ma un Ente che vive, ascolta, si immerge nei bisogni dei propri cittadini e cerca, nei limiti delle risorse assegnate, di creare un programma di priorità condiviso. Unità: unità di intenti tra capoluogo e frazioni in primo luogo, attraverso programmi condivisi che diano risposte ai bisogni di tutti con chiari criteri di priorità. Promozione di reti condivise di intervento tra vari soggetti e categorie sociali che, mettendo in comune le risorse, creino percorsi e forme organizzative innovative valide per tutto territorio comunale e fruibili da tutti i residenti. Un programma di mandato, che non è il libro delle promesse né un documento statico che sin da ora definisce il nostro futuro, ma Linee Guida, per un mandato che si costruisce giorno dopo giorno nel rapporto con tutte le componenti della nostra società e con tutti i soggetti che con noi parteciperanno alla costruzione di Orbetello futura. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

3 Programmazione Regolamentazione Allocazione risorse Controllo Gestione risorse e patrimonio Gestione territorio e ambiente Servizi al cittadino e alla comunità Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo Sindaco Segretario Dirigente di servizio e struttura Dirigente di progetto e gruppo interfunzionale Staff Dirigente di settore e struttura

4 Un palazzo aperto e una struttura efficiente Un palazzo aperto ai bisogni, agli apporti e alla partecipazione dei cittadini Rispetto del ruolo di indirizzo programmatico, di allocazione delle risorse e di controllo propri della Giunta e del Sindaco, delle commissioni e del Consiglio comunale nei rispettivi ambiti. Definizione dei percorsi, delle procedure e della tecnostruttura che individui le responsabilità proprie dei dirigenti e dell'apparato tecnico amministrativo del Comune. Con i cittadini singoli e associati delineeremo le priorità e i piani generali, la visione del territorio e del suo sviluppo, la scelta delle categorie economiche e sociali da privilegiare per garantire parità di diritti e di dignità a tutti coloro che abitano nel territorio comunale, compresi i nuovi cittadini provenienti da altri Paesi, con altre culture e con bisogni di integrazione nel tessuto sociale e nella vita quotidiana. Ai gestori dei servizi, siano essi l'apparato comunale o soggetti terzi delegati, chiederemo (e vigileremo perché ciò avvenga) di garantire che i piani concertati e approvati divengano realizzazioni, servizi resi, rapporti con i soggetti interessati e risposte adeguate ai bisogni espressi. Ai cittadini, singoli e associati, e agli organi di controllo dell'Ente Comune spetta infine l'onere di verificare che l'azione amministrativa abbia effettivamente rispettato gli indirizzi ricevuti, che non sia stata deviata ed abbia raggiunto i soggetti ai quali le risorse erano destinate. Lavoreremo per una revisione organizzativa profonda che superi lorganizzazione storica dell'Ente Comune, dando vita ad una struttura amministrativa e gestionale adeguata e rispondente alla nuova impostazione che questa amministrazione vuole dare ai rapporti con la comunità. Uso dei nuovi strumenti di gestione, controllo, informazione e comunicazione con il cittadino attraverso il potenziamento dellinformatizzazione dei servizi. Utilizzo di strumenti che consentono il decentramento di alcune attività a favore dei cittadini senza comportare l'alto costo richiesto dalla creazione di strutture ed uffici e periferici. Come lincremento del ricorso alla posta certificata, agli accessi informatici, al portale che consentano non solo conoscenza, ma anche accesso diretto e conseguenti risposte dal proprio domicilio, o da punti organizzati di accesso per coloro che non hanno dotazioni adeguate. Una struttura dell'Ente che rifletta il territorio e le sue priorità Superamento del frazionamento delle competenze Unitarietà e continuità dei processi organizzativi sulla base dei bisogni del cittadino e della semplificazione dell'accesso e dei percorsi che esso deve compiere per avere risposte Confronto con le associazioni, le categorie economiche e le rappresentanze sindacali, per definire la nuova struttura degli uffici e dei servizi comunali cercando di adeguarla ai bisogni delle categorie e dei cittadini. Recupero, promozione e valorizzazione delle risorse umane e delle professionalità presenti e future di cui il Comune è e sarà sicuramente ricco e che talvolta, a nostro giudizio, non hanno trovato sufficiente spazio. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

5 Comune informazione partecipazione soggetti economici progettazione condivisa cittadini singoli e associati Insieme per essere non ingranaggi del sistema, ma protagonisti del bene comune Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

6 Territorio e soggetti economici Il Comune di Orbetello non è un Comune qualsiasi, di questo siamo tutti coscienti. È un Comune caratterizzato da un territorio vasto e soprattutto ricco di risorse di varia natura: una costa variegata, che necessita di tutela, una laguna con il suo ambiente unico e irripetibile, una presenza di strutture archeologiche di varie epoche storiche, tutte culturalmente, nonché turisticamente di particolare pregio un entroterra a vocazione agricola, produttivo ed efficiente aree di concentrazione di attività artigianali economicamente interessanti, una struttura turistico ricettiva che è la sua vocazione principale. da tutto ciò consegue una ricchezza di risorse uniche e irripetibili che talvolta consente anche rendite di posizione la necessità di una instancabile opera di promozione e di valorizzazione delle risorse il superamento dell'incapacità o della limitata capacità di gestire in modo unitario e con obiettivi comuni i servizi necessari a far compiere un salto di qualità alle presenze turistiche. I vari soggetti interessati, dalle strutture alberghiere (sicuramente insufficienti anche a causa delle politiche incentivanti le seconde case finora portate avanti dalle amministrazioni comunali precedenti), i gestori dei villaggi turistici, dei campeggi, (talvolta poveri di servizi alla persona), degli agriturismi (spesso non coordinati tra loro), dei servizi di balneazione, operano nella maggior parte dei casi in modo puntiforme sulla base dei propri programmi stagionali, senza alcun rapporto con gli altri soggetti interessati. Promuovere un nuovo modo di gestire coordinato e unitario per offrire servizi alla persona che divengono di giorno in giorno sempre più necessari per dare un futuro all'economia turistica. Non è infatti più sufficiente garantire il posto letto, il market e il ristorante e lasciare al turista l'organizzazione della propria attività sul territorio. Un obiettivo possibile, con il concorso di tutti i soggetti coinvolti e nel confronto con essi, è quello di ripensare il rapporto con il turista e di offrire servizi che gli consentano non solo di dormire e mangiare, ma anche di poter raggiungere in modo organizzato e guidato i servizi balneari disponibili, i centri di ritrovo culturale, i siti archeologici di tutta la zona e di conoscere i prodotti di pregio della nostra economia. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

7 Servizi comuni organizzati Trasporto Accompagnamento Guida Percorsi Servizi balneari dedicati Anziani Diversamente abili Bambini Tutti insieme si può Ecologia Storia archeologia Enologia Gastronomia 7

8 Un'organizzazione unitaria che, nel momento in cui il turista mette piede sul nostro territorio scendendo in una stazione ferroviaria o in un parcheggio con una propria autovettura, lo prenda per mano e sulla base delle sue richieste fornisca le risposte. Organizzazione dedicata al turista esterno, a chi abita nelle seconde case e ai residenti, che hanno la necessità, o la voglia di usufruire di servizi balneari, di visitare siti archeologici, di raggiungere luoghi in cui vengono svolte attività ricreativo- culturali. Servizi rivolti anche a quegli anziani o a coloro che non hanno la possibilità di muoversi autonomamente, a coloro che non possiedono un proprio mezzo di locomozione, per i quali la disponibilità di mezzi di trasporto pubblici e di accompagnamento è limitata, carente o assente. Per questi soggetti è forse possibile valutare la possibilità di prorogare ed estendere il servizio anche in altri periodi dellanno. Un'organizzazione così complessa e articolata non è certo alla portata di un singolo soggetto economico e imprenditoriale, ma può costituire un obiettivo consortile a disposizione di tutti i soggetti interessati, che comporti la messa in comune di risorse già disponibili (autovetture, computer, personale...) e l'uso di strumenti innovativi (rete Internet, SMS, , cellulari etc.) che ne consentono una più facile realizzazione, impensabile fino a dieci anni fa. Unità, innovazione e partecipazione per organizzare servizi utili a costi accessibili che elevano la capacità di risposta e la qualità di vita proposta a turisti e residenti. Un progetto promosso dallEnte Comune rivolto a soggetti terzi, pubblici e privati, per creare: Strutture consortili Occupazione giovanile Stabilità contrattuale Utilizzo delle nuove professionalità Continuità dei rapporti e delle iniziative nel tempo Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

9 LA STRADA DEI PARCHI In bicicletta A piedi A cavallo Su mezzi elettrici Per scoprire: Oasi Dune Lagune Pinete Spiagge Parchi Fauna Flora Archeologia Storia Un autostrada fuori dal tracciato dellAurelia come occasione per costruire una viabilità complementare che valorizzi: Territorio Parchi naturali esistenti Oasi Percorsi e luoghi archeologici E che offra servizi per far conoscere: Le nostre spiagge I nostri prodotti Le nostre capacità organizzative La nostra accoglienza Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

10 La Strada dei Parchi A tutti i soggetti pubblici e privati, alle associazioni, ai cittadini singoli e associati proponiamo di unirsi perché nel momento in cui l'autostrada, di cui parleremo successivamente, troverà una propria collocazione su un tracciato diverso dall'Aurelia, sia matura lidea, il progetto e la realizzazione della Strada dei Parchi. Una strada che: congiunge ed esalta il percorso naturale che va dalla Tagliata al Parco dell'Uccellina crea una pista ciclabile e percorsi pedonali propone 25 km di panorami, di ambienti tra loro diversificati che meritano tutti una sosta e un momento di ammirazione per le loro caratteristiche morfologiche e per la ricchezza faunistica: dai siti archeologici alle dune naturali, dai parchi naturali ai paesaggi della laguna, dalle pinete della Feniglia ai boschi dell'Uccellina, dai fenicotteri della laguna ai daini della Feniglia, dai falchi delle riserve del WWF alle vacche maremmane e ai cavalli dell'Uccellina, Una strada che in bicicletta, a piedi, a cavallo, o con veicoli elettrici, porti il nostro territorio a divenire la fotografia e l'esaltazione di tutto ciò che la Maremma offre anche come risorse enogastronomiche: produzioni agricole e dell'acquacoltura che costituiscono, insieme agli altri prodotti trasformati, una ricchezza unica da offrire a chi percorre la Strada dei Parchi. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

11 Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo Intrattenimento o educazione e partecipazione? Un nuovo modo di gestire le risorse Le Associazioni operanti sul territorio sono pronte per…? Un progetto autogestito per promuovere in tutto il territorio comunale la musica e il teatro come: Educazione espressiva corporea e musicale Integrazione delle culture Promozione della pluralità Un piano di utilizzo unitario degli spazi e delle risorse: Presenti Sottoutilizzate Utilizzabili Espandibili con il contributo di soggetti pubblici e privati

12 Cultura, partecipazione, associazionismo Per l'Ente Comune fare cultura deve avere due significati: Proporre momenti di intrattenimento per stimolare le presenze turistiche. Proporre momenti di aggregazione sociale e percorsi di approfondimento culturale intorno ai linguaggi propri del settore. Nel nostro Comune sono presenti molteplici e interessanti iniziative di associazioni culturali senza scopo di lucro che propongono la musica e il teatro come educazione culturale e corporea rivolta ai giovani e alla comunità. Questo è uno dei settori in cui vogliamo cominciare a sperimentare un nuovo modo di raccordare l'Ente Comune con il proprio territorio. Proponiamo quindi alle associazioni che hanno storicamente organizzato corsi ed iniziative di educazione musicale o teatrale nel nostro comune di farsi carico tutte insieme, e per tutto il territorio comunale, di definire un progetto per l'utilizzo delle risorse dedicate al settore dall'amministrazione comunale: Un progetto che confermi e ampli le iniziative in essere, che crei continuità tra il momento educativo e il momento promozionale degli spettacoli e delle iniziative pubbliche. Un progetto finalizzato alla promozione di iniziative di svago, ma anche dei valori fondamentali delle nostre comunità: accoglienza, integrazione, convivenza, libertà di espressione. La musica e il teatro quindi come momenti per arricchire noi stessi, per affinare la nostra capacità di capire gli altri e migliorare le nostre capacità personali. Un progetto per ridefinire l'uso degli spazi che attualmente il Comune ha messo, o ha a disposizione per gli obiettivi sopra delineati. Un limite: il regolamento relativo a questa iniziativa prevederà che in assenza di un progetto unico per tutto il territorio comunale, condiviso dalle associazioni incaricate, l'Ente Comune organizzerà gli eventi culturali e il finanziamento degli altri percorsi in modo autonomo. Delega sperimentale non è stasi, ma innovazione ed opportunità. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

13 Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo Ai soggetti che operano nello sport e nella organizzazione del tempo libero ricordiamo Riservato ai soci Divieto di accesso Uso esclusivo Insieme si fa e si dà di più

14 Sport, tempo libero e riqualificazione dell'arredo urbano Tre momenti di vita dei nostri cittadini: sport, tempo libero e riqualificazione dell'arredo urbano. La riqualificazione dell'arredo urbano coincide con i bisogni di fruizione del tempo libero dei giovani, degli anziani e di tutta la popolazione e può essere favorita: Dalla presenza di aree nel nostro territorio dedicate allo sport in strutture ed aree pubbliche gestite da associazioni e talvolta da privati. Dal superamento delle barriere organizzative che ciascun soggetto gestore stabilisce, che costituiscono limiti e che impediscono una visione e soprattutto una partecipazione più ampia. Da beni pubblici resi fruibili. Il coordinamento unitario delle iniziative nei vari settori organizzati dalle associazioni sportive, o ricreative che usufruiscono di beni pubblici è una necessità per: Mettere insieme le risorse e generare un'offerta che consente livelli organizzativi ed economici più elevati, con conseguenti possibilità di investimento e di stabilizzazione dell'offerta in termini di istruttori, risorse e garanzia di una risposta più articolata e vasta ai cittadini interessati. Usufruire delle tecnologie attuali che consentono ai singoli soggetti di gestire in modo condiviso e in tempo reale le disponibilità e quindi di articolare l'offerta su tutto il territorio comunale. Pensiamo ad esempio alla gestione dei campi da tennis: ogni soggetto gestore utilizza i propri campi, con propri istruttori, con i limiti di tempo, spazio e capacità organizzativa. Questo comporta per chi deve usufruire di questi servizi la conseguente iscrizione a diverse associazioni e ancora più spesso l'impossibilità di trovare spazi e istruttori disponibili secondo il proprio bisogno. È sicuramente provocatorio, ma rende l'idea, pensare ad una tennis-card che attraverso una rete informatica consenta al singolo cittadino, al bambino che vuole praticare il tennis, di farlo secondo le sue necessità in uno dei campi disponibili nel territorio comunale negli orari per lui possibili. Quello del tennis è solo un esempio, che però potrebbe essere esteso agli altri settori Superare nelle singole frazioni o nel capoluogo le barriere create dai gestori (associazioni sportive e ricreative) che non dialogano tra loro e che non consentono percorsi unitari e soprattutto lorganizzazione di servizi importanti per la gestione del tempo libero della comunità. Recuperare il pieno utilizzo e la vocazione principale, che è quella di servizio pubblico, delle aree attualmente utilizzate parzialmente e/o al servizio di momenti di ritrovo (bar, sagre e simili). Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

15 Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011 Progetto unitario di utilizzo associazioniutenterisorsespazi 15 Il Patrimonio pubblico è di ognuno di noi. Ricordiamolo a chi lo danneggia.

16 Prendiamo per esempio la frazione di Albinia. In aree tra loro collegabili agiscono: il CUS, l'Unione Sportiva, l'Associazione Bocciofila, il Circolo Ricreativo con campi da tennis, parco giochi, area multiuso, separati da steccati non solo fisici, ma organizzativi. In questo contesto sono necessari: Un'azione coordinata di riqualificazione di tutta quest'area per creare un percorso per gli anziani, per i bambini e per i residenti in cui trovare momenti di gioco, di rilassamento, di attività culturali e di ristoro integrati e fruibili. Un confronto serrato con i soggetti interessati con il fine di creare progetti condivisi ai quali dedicare risorse e sui quali sui quali far convergere anche le risorse di soggetti terzi. Iniziative che incidano sul tessuto urbano interessato e che prevedano una riqualificazione delle strutture disponibili per renderle adeguate e fruibili ai bisogni dei cittadini, Iniziative delle varie associazioni sportive, o delle Pro Loco che organizzano sagre nell'ambito di quel territorio, per garantire anche raccolte di fondi finalizzate alla realizzazione dei progetti. Un modesto contributo finalizzato ad un progetto visibile, immediato, che interessa il territorio e costituisce anche un momento di interscambio tra la comunità e i soggetti fruitori. Unazione di promozione, in accordo con le scuole e con tutte le associazioni presenti sul territorio, dellimmagine delle strutture pubbliche come bene comune costruito e da mantenere, perché chi distrugge le strutture pubbliche o danneggia le strutture dei parchi cittadini non è il figlio di qualcun altro, ma spesso è il figlio di uno di noi. Iniziative tese a far comprendere che il patrimonio pubblico non è di nessuno perché è di tutti, ma al contrario, è patrimonio di ognuno di noi. Ciò come primo mattone per costruire una coscienza collettiva di valori condivisi. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

17 Giovani e Comune Un ruolo da riproporre per: Creare: dialogo, partecipazione, condivisione Dare: messaggi, esempi, opportunità Ricevere: idee, innovazione, creatività Messaggio: interventi economici a favore degli studenti delle scuola medie superiori meritevoli Esempi: concorso di idee per giovani laureati per la valorizzazione e lutilizzo dellarea ex Idroscalo in conformità con il piano urbanistico e con gli indirizzi del Comune Opportunità: Scuola alberghiera nei locali del listituto Baccarini con possibilità di gestione estiva come campo scuola giovanile gestito dai diplomati della scuola coadiuvati da docenti e imprenditori Recupero di patrimonio pubblico con fini di recupero e promozione di arti e mestieri tradizionali 17 Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011

18 Giovani e Comune Molto spesso parliamo di giovani e dei loro problemi. Indubbiamente avvertiamo l'urgenza di dare alle nuove generazioni almeno un futuro assimilabile a quello che le generazioni precedenti hanno dato a noi, cioè migliori condizioni di vita, migliori opportunità, maggiore capacità di autodeterminazione, ma riconosciamo anche i limiti che in una economia globale, sovranazionale, ha l'Ente Comune nel garantire risposte effettive. Comunque il nostro Comune vuole sottolineare con azioni concrete il proprio interesse alla formazione, alla professionalità e alloccupazione dei giovani: Ai giovani che frequentano le scuole medie superiori vogliamo dare un messaggio sull'importanza che l'impegno nello studio ha per il loro futuro. Premieremo i meritevoli con un intervento economico sulle spese di trasporto che devono sostenere, in accordo con le società di gestione del trasporto stesso. Ai giovani laureati (e se possibile laureandi) in architettura o ingegneria che abbiano un'età inferiore ai 35 anni, proponiamo di mettere alla prova le loro capacità professionali partecipando ad un concorso di idee per la redazione di un piano di valorizzazione urbanistica di utilizzo dell'area ex Idroscalo in conformità con i Piani approvati e con gli indirizzi che nel bando di concorso lAmministrazione Comunale darà. Riteniamo sia questo un modo per stimolare la loro creatività e insieme per creare un' occasione di esperienza professionale. Offrire opportunità è uno dei ruoli che l'Ente Comune deve svolgere nel quadro delle proprie iniziative per garantire ai giovani una reale possibilità di crescere e di farsi spazio in una società di norma difficilmente aperta ai loro bisogni. È un primo esperimento che ci auguriamo dia risultati, per poter poi riproporlo in altre situazioni. Come modo innovativo di rapportarsi con il mondo della scuola e di dare fiducia ai giovani e alle loro capacità, proporremo un progetto di riutilizzo dell'immobile Baccarini,in accordo con altri enti e con eventuali privati interessati all'iniziativa, che ne consenta l'uso invernale come scuola alberghiera con tutti i servizi necessari alla stessa, ed un uso sperimentale estivo di centro turistico educativo dedicato ai giovani. Tale uso estivo consentirà soggiorni di studio con iniziative legate alla scuola alberghiera, o agli studi archeologici, o allo studio della lingua italiana, o allo studio della storia del nostro territorio, o a percorsi di studio scientifico naturalistici legati al territorio stesso. Il centro sarà gestito dai neo diplomati della scuola alberghiera stessa in modo autonomo e con piena responsabilità dei ruoli e delle risorse economiche, in questo supportati con appositi strumenti contrattuali dai docenti disponibili o da soggetti esterni, con la collaborazione degli studenti che derivano in particolare dallistituto turistico e che possono così valorizzare le loro conoscenze. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

19 Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo Genitori e lavoro La ricerca di un equilibrio possibile attraverso: Strutture e servizi di sostegno anche innovativi e sperimentali del terzo settore o di privati Una diversa articolazione degli orari di lavoro Luso delle tecnologie (telelavoro) Rapporto uomo donna Unoccasione per proporre nelle scuole e nella società civile: Reciproco rispetto Pari dignità Pari opportunità

20 Ruoli sociali ed organizzazione comunale Non dimentichiamo di essere stati eletti dai movimenti, all'interno dei quali le donne giocano un ruolo fondamentale. Riteniamo di dover essere vicini ai loro bisogni precipui, non perché sono potenziali elettrici, ma perché svolgono ruoli che solo la presenza di strutture adeguate consente loro di svolgere in modo socialmente sostenibile. Essere madre significa poter contare su strutture che garantiscano il concepimento, la gravidanza e il parto in un contesto socio sanitario di affiancamento e di intervento adeguato in ogni fase. Essere madre lavoratrice significa avere, in assenza dei nonni, qualcuno a cui affidare i propri figli in età prescolare e scolare. Invitiamo allora i soggetti del terzo settore, del volontariato ed altri soggetti disponibili a farsi carico di una progettualità nuova che, laddove sussistano la necessità e le condizioni economiche, anche usufruendo delle strutture pubbliche, possa trovare nuovi strumenti, sia integrativi che sostitutivi di quelli tradizionali, per rispondere a tali bisogni. In questo contesto siamo disponibili a sperimentazioni pubblico-privato che diano comunque risposte anche al di là e al di fuori dei circuiti tradizionali, con momenti organizzativi differenziati, ponendo lattenzione anche alle necessità degli anziani, dei pazienti cronici e dei pazienti nelle fasi terminali della vita con lattuazione, ad esempio, dellospedale di comunità. Dal confronto con tali soggetti e con le commissioni comunali preposte, siamo certi di poter individuare percorsi innovativi e sperimentali perché madre (o padre) e lavoro non siano - o siano solo parzialmente- in contraddizione. Essere donna presenta anche la necessità di una maggiore attenzione ai problemi dell'integrità fisica e psicologica, sia all'interno della famiglia sia nel contesto sociale. Su questo crediamo che un ruolo fondamentale debba svolgere l'Ente Comune soprattutto con strumenti di promozione e di educazione ad un corretto rapporto uomo donna e di una maggiore attenzione a tali problematiche da parte delle autorità scolastiche e dell'intero tessuto sociale. Pari opportunità nel mondo del lavoro significa promozione di un modo di lavorare e di organizzare il lavoro che consenta alle donne di far fronte ai bisogni e ai ruoli multipli che devono svolgere. Crediamo che nella riorganizzazione della macchina amministrativa tali aspetti debbano trovare una loro adeguata attenzione consentendo un'organizzazione del lavoro compatibile con i bisogni sociali dei genitori presenti nell'apparato. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

21 Produttore locale Trasformatore locale Distributore piccolo medio grande con punti vendita sul territorio Utilizzatore finale Singolo o collettivo (mense,ristorazione sagre ) Consumo consapevole filiera corta prodotti biologici Soggetti economici insieme per Progettare promuovere Realizzare sperimentare Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

22 Agricoltura e territorio Condividiamo la scelta che sul territorio stanno facendo buona parte delle organizzazioni operanti su di esso. Ci riferiamo in particolare sia all'agricoltura biologica, sia alla filiera corta, entrambe sono iniziative di particolare valenza per il nostro territorio: Esaltano un territorio rimasto per alcuni aspetti incontaminato da insediamenti industriali Promuovono l'autosufficienza di approvvigionamento almeno in alcuni periodi dell'anno, garantendo alla comunità prodotti di qualità a Km zero. Per questo motivo, come Ente Comune cercheremo di intraprendere iniziative che mettono allo stesso tavolo i rappresentanti dei soggetti produttori, quelli dei soggetti trasformatori, quelli dei soggetti della distribuzione, e quelli che organizzano l'utilizzo finale collettivo, al fine di trovare modalità per promuovere i prodotti locali e la filiera corta. Pensiamo per esempio alla creazione di spazi chiaramente individuati all'interno della media distribuzione, e se possibile, anche dei piccoli esercizi disponibili, che mettono in condizioni il consumatore di scegliere tra il prodotto proveniente dalla grande distribuzione e il prodotto garantito di provenienza locale, anche se ovviamente a costi diversificati. Nei nostri obiettivi questi dovrebbero essere momenti sperimentali ed educativi del consumatore, che propongono un'organizzazione della società a basso consumo energetico e ad alta qualità. Proporremo l'utilizzo dei prodotti biologici e dalla filiera corta nelle mense collettive, ritenendo che ciò possa costituire un obiettivo comune per tutti i soggetti interessati al quale dedicare da parte dell'ente committente anche eventuali risorse aggiuntive. Riteniamo che sarebbe interessante, all'interno delle sagre e feste di vario tipo, proporre: Momenti di sponsorizzazione e di caratterizzazione dei prodotti locali e della filiera corta. Momenti di promozione della ristorazione locale: per esempio una serata a tema dedicata ad uno o più prodotti locali cucinati e proposti da un ristorante locale, all'interno delle sagre. Oppure una giornata dedicata alla promozione di prodotti locali da parte dei ristoranti ed alberghi della zona. Si verrebbe così a creare da una parte un asse tra l'agricoltura, i suoi prodotti e i suoi consumatori, ma anche tra l'acquacoltura, i suoi prodotti e i suoi consumatori, così come tra allevatori, i loro prodotti e i loro consumatori, e dall'altra un rapporto tra ristorazione tradizionale e sagre utile ai primi come promozione della loro immagine, ai secondi come aumento della capacità di utilizzo delle proprie strutture e dei prodotti disponibili con un ritorno sia per gli uni che per gli altri. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

23 Uno sviluppo che: Rispetta lecosistema Esalta le ricchezze del territorio Adegua le infrastrutture senza stravolgere lambiente Rispetta i bisogni dei residenti Crea occasioni di lavoro e di crescita Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

24 Assetto del territorio e ambiente Il progetto dellautostrada ha fatto prendere coscienza alla nostra comunità che non esiste un assetto del territorio diverso da quello che coniuga ambiente e risorse naturali, rispetta luoghi archeologici e siti ambientali, non solo per salvaguardarli, ma per proporli alla comunità e al mondo come ricchezza da non disperdere quindi: Le infrastrutture devono essere al servizio del territorio, dellambiente, del cittadino e delle comunità per le quali sono progettate e realizzate. Pertanto riteniamo che lopportunita dellautostrada deve essere una integrazione alla viabilita esistente nel rispetto della tutela del diritto alla mobilita di tutti i cittadini e delle aziende e non una penalizzazione al territorio,deve essere un integrazione al trasporto su rotaia e ai porti,. La riqualificazione del territorio deve avvenire con particolare attenzione alla riqualificazione del patrimonio esistente, cogliendo loccasione per riequilibrare i rapporti complessivi tra: centri storici e periferie, capoluogo e frazioni, costa ed entroterra, porto e servizi a terra, bisogni dei residenti ed edilizia abitativa, con particolare riferimento ai giovani e alle giovani coppie, La salvaguardia della salute di ciascuno di noi deve trovare la sua origine in un ambiente a basso rischio di inquinamento, sia esso luogo di vita o di lavoro e il suo sviluppo nel diritto di accesso ai servizi sanitari presenti sul proprio territorio, e quando necessario a quelli limitrofi, con una mobilità che non ha né ostacoli burocratici, né ostacoli fisici, né barriere autostradali. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo

25 La riprogettazione degli accessi al mare, delle attività di pesca e delle attività diportistiche, (come per esempio quella di Talamone) deve coniugare lo sviluppo, loccupazione, e gli interessi dei settori coinvolti con il rispetto dei centri storici, con la leggerezza delle strutture di supporto a terra e in mare, con un impatto che non stravolga gli equilibri presenti nellecosistema e come tale proponiamo una riqualificazione del porto di Talamone,e una adeguata programmazione degli approdi esistenti sul nostro territorio comunale. Gli accessi ai parchi sono un elemento di fruibilità degli stessi, che deve essere adeguatamente garantito (es. Parco dellUccellina Fonteblanda), ma anche collegato a percorsi turistico paesaggistici, archeologici e ambientali. Le aree della costa e della laguna per la loro peculiarità devono essere salvaguardate dallerosione e dallinquinamento, ma anche rese fruibili con percorsi ciclabili e pedonali che ne esaltino il ruolo e le caratteristiche ambientali come ad esempio merita attenzione la riqualificazione della fascia costiera tra Talamone e Fonteblanda per le sue caratteristiche ambientali Coerentemente con quanto espresso, proponiamo una gestione dei rifiuti caratterizzata da: Differenziazione Raccolta porta a porta Riciclaggio, riduzione e riuso dei rifiuti Strutture di servizio e impianti inseriti correttamente e compatibili con il contesto ambientale. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011

26 Conclusioni Con queste linee guida abbiamo voluto puntualizzare alcuni aspetti che caratterizzeranno la nostra azione amministrativa, che conferma comunque gli impegni assunti in sede di programma elettorale presentato ai cittadini, che di seguito riproponiamo e al quale mese dopo mese, anno dopo anno, daremo contenuto concreto, e punto per punto ne daremo comunicazione preventiva e successiva ai cittadini. Ci sembra inutile in questa fase stilare un elenco ulteriore di impegni e di opere da realizzare, sapendo benissimo che le stesse poi dovrebbero fare i conti con i vincoli di bilancio, con gli imprevisti, con le emergenze che spesso costringono l'Ente Comune a rinunciare, almeno parzialmente, ai propri programmi per dare risposte adeguate a situazioni impreviste e imprevedibili. Non vogliamo creare vincoli di mandato, ma proporre linee di governo, e ci impegniamo ad utilizzare tutte le risorse disponibili, tutte le nostre azioni, tutte le nostre capacità in atti amministrativi coerenti con il nostro programma che annualmente definiremo in dettaglio in sede di relazione al bilancio, e di cui annualmente verificheremo lo stato di attuazione in sede di consuntivo. Tali atti, così come abbiamo già fatto, saranno messi a disposizione dei cittadini in modo che questi possano verificarne la coerenza con il nostro programma e con i loro bisogni, e possano, in un confronto aperto e leale, darci ulteriori indirizzi o rilevare le nostre incongruenze ed i nostri errori, perché da essi possano nascere azioni modificative e integrative. Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo


Scaricare ppt "Comune di Orbetello linee guida mandato amministrativo 2011 trasparenza unità partecipazione territorio risorse 1."

Presentazioni simili


Annunci Google