La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il progetto scuola amica Giacomo Stella Università di Modena e Reggio Emilia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il progetto scuola amica Giacomo Stella Università di Modena e Reggio Emilia."— Transcript della presentazione:

1

2 Il progetto scuola amica Giacomo Stella Università di Modena e Reggio Emilia

3 Scuola Amica If they cant learn the way you teach Can you teach the way they learn? Harry Chasty, 1984

4 Scuola Amica Se non riesco ad imparare nel modo in cui insegni, potresti insegnare nel modo in cui io imparo?

5

6 Tuttoscuola Ottimizzare le risorse (scuole sempre aperte e più servizi) Abbattere la dispersione (eliminare le bocciature) Valorizzare gli insegnanti (formazione e carriera) Una vera autonomia Eliminare gli sprechi (eliminare le microscuole) Scuola 2.0 (informatica)

7 Tuttoscuola Ottimizzare le risorse (scuole sempre aperte e più servizi) Abbattere la dispersione (eliminare le bocciature) Valorizzare gli insegnanti (formazione e carriera) Una vera autonomia Eliminare gli sprechi (eliminare le microscuole) Scuola 2.0 (informatica)

8 Gli insegnanti Sono per almeno 10 anni le persone più importanti per le famiglie – Per i bambini/ragazzi – Per i genitori

9 Gli insegnanti ? Insegnante unico Team di docenti? Quali e quanti compiti affidiamo agli insegnanti? – Disciplinaristi – Educatori – Informatici – Psicologi – …….

10 La formazione dei docenti Apprendimento Insegnamento Educazione Cambiamento

11 Apprendimento e neuroscienze Più forme di apprendimento Apprendimento richiede esperienza e ripetizione Esaltano le differenze (Il concetto di neurovarietà) Il concetto della riorganizzazione e del riciclo neuronale

12 APPRENDIMENTO ad esempio apprendimenti scolastici ESPLICITO (o Dichiarativo) IMPLICITO (o Procedurale) ad esempio la locomozione e il linguaggio

13 Apprendimento e neuroscienze

14 Forme di apprendimento non associativo Abituazione: il ripresentarsi di un fenomeno suscita uneccitazione nervosa sempre meno intensa (spegne la risposta) Sensibilizzazione: il ripresentarsi del fenomeno suscita una risposta più energica Simulazione: imitazione (neuroni specchio) Osservazione (Frans De Waal)

15 Apprendimento e ripetizione Lapprendimento è un processo esperienza -dipendente Più esperienza = più apprendimento ripetizione successo

16

17 Apprendimento e scuola amica La chiave di volta è il successo Ogni azione deve avere un margine di successo Ogni proposta didattica deve tener conto della necessità di avere successo Se la scuola VIOLA questo principio, tradisce la sua funzione didattica

18 Apprendimento e scuola amica Gli strumenti compensativi consentono di raggiungere il successo nelle azioni Inducono a ripetere Generano esperienza Producono competenza

19 Apprendimento e neuroscienze Più forme di apprendimento Apprendimento richiede esperienza e ripetizione Esaltano le differenze (Il concetto di neurovarietà) Il concetto della riorganizzazione e del riciclo neuronale

20 La neurovarietà Tutti i cervelli sono diversi (natl. Acad.of sciences USA, 2005)

21 Siamo tutti diversi Istituto Superiore di Sanità, 2010

22 Differenze maschio vs femmina

23 Siamo tutti diversi La scuola UMILIA le differenze – tabelline La didattica richiede adesione ad un modello unico – Si scrive in corsivo Si confonde la prestazione con la competenza La convenzionalità con la standardizzazione

24 Riciclaggio neuronale Utilizzare circuiti neurali per altri scopi

25 Riciclaggio neuronale

26 Insegnamento (Treccani) Imprimere segni (nella mente) Far sì con le parole, con spiegazioni, o anche solo con lesempio, che qualcuno acquisti una o più cognizioni, unesperienza, unabitudine….

27 insegnamento È ancora così? Il mondo è cambiato, solo il modello di apprendimento/insegnamento è rimasto uguale – Trasmissione frontale – Niente multimedia – poca variabilità

28 Scuola Amica Se non riesco ad imparare nel modo in cui insegni, potresti insegnare nel modo in cui io imparo? Harry Chasty, 1984 Esiste un modello per la scuola Amica?

29 Scuola amica Tutti gli strumenti compensativi sono a disposizione di tutti Non esistono DSA, BES, etc. Laccessibilità degli strumenti è a portata di tutti La scuola è aperta tutto il giorno Ci sono tante figure che ruotano intorno alla figura centrale: LINSEGNANTE

30 Scuola amica Asiago Brindisi Prato Tortona Reggio Emilia Tante esperienze che debbono entrare

31 Scuola amica Costruire un ambiente scuola amica significa rimpiazzare la cultura del dover rimediare ad un deficit con quella del rispettare il diverso modo di apprendere.

32


Scaricare ppt "Il progetto scuola amica Giacomo Stella Università di Modena e Reggio Emilia."

Presentazioni simili


Annunci Google