La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROPOSTA PER UNA SOLUZIONE COERENTE AL FENOMENO DELLA EMARGINAZIONE DEGLI IMMIGRATI, ATTRAVERSO UNA INTEGRAZIONE SERENA E POSITIVA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROPOSTA PER UNA SOLUZIONE COERENTE AL FENOMENO DELLA EMARGINAZIONE DEGLI IMMIGRATI, ATTRAVERSO UNA INTEGRAZIONE SERENA E POSITIVA."— Transcript della presentazione:

1 PROPOSTA PER UNA SOLUZIONE COERENTE AL FENOMENO DELLA EMARGINAZIONE DEGLI IMMIGRATI, ATTRAVERSO UNA INTEGRAZIONE SERENA E POSITIVA

2 INTRODUZIONE Iniziativa Cruciale:
- Sfida e risposta che va aldilá della “destra”, della “sinistra”e dei “centristi”. Un problema nazionale e umano. -Mancanza di una umana strategia d’integrazione versus ghettismo Urgente necessitá di consenso sulla confusione e sproporzione di cifre sugli immigrati regolari e irregolari. - Aggiornamento riguardo il disorientamento di strategie per le soluzioni ai diversi problemi collegati. - La Criminalitá non é patrimonio dei clandestini. Dobbiamo invece rimandare il razzismo in clandestinitá - La solidarietá va coniugata con la legalità ma non divorziata dei diritti umani.

3 RESOCONTO STORICO SULLE MIGRAZIONI
1) la più antica migrazione risale al 7000 a.C. in Mesopotamia = Rivoluzione Neolitica; 2) La 2ª coincide con l’Età Moderna ( Nuove scoperte geografiche e Rivoluzione Industriale) + importante esodo rurale nelle città. 3) La gran mobilitazione extracontinentale del XIX e XX secolo= LA ERA DELLE MIGRAZIONI 4) OGGI: LA NUOVA ERA DELLE MIGRAZIONI NEL PROCESSO DI GLOBALIZZAZIONE Nuovo ambiente umano: mobilità per contatto con altri valori e sincretismo prima inesistente; L’immigrato tenta di costruire le basi per una nuova Cult.Globale; (50% comandata dalle donne); Nel 2005 dei 6.5 miliardi della popolazione mondiale, 191 milioni sono immigrati (3%) dei quali più della meta sono donne e si sono trasferiti ai PPII.

4 CAUSE: - Basso tasso di natalità nei PPII
CAUSE: - Basso tasso di natalità nei PPII - Grandi differenze economiche tra PPII e VdS - Forza lavoratrice = fattore di produzione, che per la liberalizzazione della economia ha causato una forte domanda su scala globale UNICA ALTERNATIVA: 1. MASSIMIZZARE I BENEFICI 2. RIDURRE AL MINIMO POSSIBILE TUTTE LE CONSEGUENZE NEGATIVE 3. AFFRONTARE NEI PPII UNA TECNICA D’INTEGRAZIONE SU: a) SVILUPPO E SICUREZZA INTERNA + b) PROTEZIONE DEI DDUU

5 PROGRESSI CAPITOLO X: PROGRAMMA AZIONE CONF. INT. SU POPOLI E SVILUPPO IL CAIRO 1994 NNUU: OIM, ECOSOC. COMMISSIONI REGIONALE, FONDAZIONE DELLA POPOLAZIONE, “GMG”(GRUPPO DI MIGRAZIONE GLOBALE 2006); IL 1º SUMMIT NELLA STORIA DEDICATO AL TEMA MIGRAZIONE INTERNAZIONALE A NEW YORK 2006 CON IMPORTANTI DIALOGHI SU MIGRAZIONE E SVILUPPO. A BRUXELLES MARZO 2007: FORUM GLOBALE SU MIGRAZIONE E SVILUPPO: PRESENZA DI 800 DELEGATI DI 140 PAESI. VI È UNA NUOVA VISIONE GLOBALE AD AMPIO MARGINE SULLA BASE DEL DOPPIO PRESUPPOSTO DELLA RECIPROCITÁ STORICA E LA RESPONSBILITÀ CONDIVISA / PPII e PPVdS. “V Cumbre ALC-UE” Maggio08: consulta??? NELLA PROSSIMA RIUNIONE GLOBALE SULLA MIGRAZIONE E SVILUPPO, CHE SI TERRA NELLE FILIPPINE NEL OTT.2008, L´ ITALIA HA L’OPPORTUNITÀ DI PRESENTARSI COME LEADER AL LIVELLO EUROPEO.

6 VISIONE AD OGGI 1 2 3 INTERNAZIONALE = MULTILATERALITA’ = INTEGRAZIONE REGIONALE “UE”. RAPPORTI IN BLOCCHI: “UE”-ALC NAZIONALE = BUROCRAZIA = OGNI GOVERNO IL SUO REGOLAMENTO: (PRIORITA’ BUROCRATICA NON SEMPRE IN SINTONIA CON I DIRITTI UMANI DEI POPOLI)‏ 3) LOCALE = REGIONE/ PROVINCIA / MUNICIPIO- QUARTIERE (NUCLEI FAMIGLIARI: PRIORITA SULLA SICUREZZA VERSO UNA QUALITA’ VITA PER TUTTI: INTEGRAZIONE CONIUGATA CON LA LEGALITA’) TETTO ISTRUZIONE /LAVORO CAPACITAZIONE DAL SUD VERSO IL NORD SALUTE STABILITA’

7 BILATERALISMO DIFENSIVO (ESPULSIONE)‏
MIGRAZIONI 1 2 3 TRA GOVERNI E MULTILATERALI POLITICA = RIFUGIATI (ONU – CROCE ROSSA INT.)‏ ECONOMICA: PAESI OSPITI = GLOBALIZZAZIONE DOPPIO DISCORSO. BILATERALISMO DIFENSIVO (ESPULSIONE)‏ IN CONSONANZA “APERTURA” EUROPEA: NON PIU SANATORIE TLC SI MA NO TL CIRCULAZIONI DELLE PERSONE

8 IMMIGRATI PROTAGONISTI 16,3% CIRCA 2 MILIARDI PAGATI PER LE TASSE
IMMIGRATI IN ITALIA 1 GLI IMMIGRATI CONTRIBUISCONO CON IL 6,1 % DEL PIL ITALIANO. 2015 = SARANNO 252MILA IMMIGRATI PENSIONATI. IMMIGRATI PROTAGONISTI 16,3% COMPRAVENDITA DI CASE. CIRCA 2 MILIARDI PAGATI PER LE TASSE 2 3 CRESCITA DEMOGRAFICA NULLA/BASSA ITALIANI NON DISPONIBILI PER “ALTRI” LAVORI EXTRA-COMUNITARI DISPONIBLI PER GLI “ALTRI” LAVORI

9 DA VENERDI di “LA REPUBBLICA” del 15/2/08 e 7/3/08
SE NON CI FOSSERO, come sarebbe l’Italia senza gli IMMIGRATI? FORZA LAVORO.- Ecco dove, senza gli immigrati, l’Italia chiuderebbe: dai cantieri navali alle stalle lombarde. Dalla pulizia industriale alle colf e badanti famiglie. Viaggio nei luoghi in cui la manodopera straniera ha superato quella nazionale E LORO SONO DIVENTATI, PIÙ CHE UTILI, INDISPENSABILI 3.690,053 IMMIGRATI REGOLARI + 20% IRREGOLARI = 4.500,000 TOTALE 6,2 % della popolazione MINIMO QUASI 8% SU ,000 OCCUPATI ITALIANI + LAVORATORI = 2.000,000 sono 1.475,000 immigrati in IN NERO ,5% regola occupati 55,2 % IN SERVIZI, 41% INDUSTRIA/COSTRUZIONI, 3,8% AGRICOLTURA LE COPPIE MISTE IN ITALIA SONO 200 MILA 4 VOLTE QUELLE DI 20 anni fa + L’UNIONE DI FATTO SI ARRIVA INTORNO ALLE 600 MILA

10 Roma Capitale degli Stranieri
DA “CITY” del 14/03/2008 Roma Capitale degli Stranieri 300 MILA SOGGIORNATI REGOLARI A ROMA CHE È AL 1º POSTO IN ITALIA 7,5 % CON UN +18,1% RISPETTO AL 2006 26 MILA STRANIERI ISCRITTI NELLE SCUOLE ROMANE. Legalita+diritti umani+educazione+sanita+ordine+sicurezza C’È TANTO ANCORA DA FARE E LE STATISTICHE SPESSO NON LO DICONO GRANDE RISCHIO D’AGIRE SENZA UNA VERA E APPROFONDITA DIAGNOSI CHE FACCIA VEDERE COME SAREBBE L’ITALIA SENZA GLI IMMIGRATI.

11 FIDUCIA: VALORE AGGIUNTO DEGLI IMMIGRATI L.A. IN ITALIA
1 GLI IMMIGRATI LATINOAMERICANI I PIU’ VICINI AGLI ITALIANI SONO 10% DELLA POPOLAZIONE IMMIGRATA E IL 13% A ROMA 70% SERVIZI, 22%INDUSTRIA 64% DONNE 2 3 COMUNITARI SPECIALI ASIA – AFRICA ED ALTRI LATINOAMERICA = CENTROAMERICA E AMERICA MERIDIONALE CRISTIANI/CATTOLICI PIÙ VICINI TRADIZIONE/LINGUA = SIMILI FAMIGLIA = NUCLEO BASICO, SIMILI VALORI

12 SFIDA DEGLI IMMIGRATI 1 2 3 LEGALITA’ PREVENZIONE SICUREZZA SOCIALE

13 STELLA DELL’INTEGRAZIONE TRA GLI INTERLOCUTORI E LA SFIDA DEGLI IMMIGRATI
1 2a 3a 2 3 1a 1. GOVERNO (Parlamento, Interno, Farnesina, Questura, Prefettura, Provincia, Regione, Pubblica Istruzione, Sanità, Carabinieri, Polizia, etc.)‏ 2. SOCIETA’ CIVILE (Ass. Naz. di stranieri, Chiesa, Onlus, Telefono Rosa, etc.)‏ 3. RAPPRESENTANZE INTERN. (Ambasciate, Consolati, OOII)‏ 1a. LEGALITA’ STABILITA’: CITTADINI RISPETTOSI DELLA LEGGE 2a. PREVENZIONE DIGNITA’: I DIRITTI UMANI VENGONO RISPETTATI 3a. SICUREZZA SOCIALE SERENA E POSITIVA (istruzione, lavoro, salute, tetto)‏ QUALITA’ DI VITA

14 CONCLUSIONE META = L.A. BRAVI E FIDUCIOSI PER L’ITALIA
LEGALITA’ GOVERNO L.A. DI ORIGINE = RISPETTOSI DELLA LEGGE PREVENZIONE SICUREZZA SOCIALE SOCIETA CIVILE PROATTIVA. RAPP.INTERN.PROATTIVA L.A. DI ORIGINE INTEGRATI SERENAMENTE E POSITIVAMENTE L.A. DI ORIGINE RISPETTATI NEI LORO DIRITTI UMANI META = L.A. BRAVI E FIDUCIOSI PER L’ITALIA OBIETTIVO = L.A. REGOLARIZZATI FINALITA’ = ARMONIA E PRODUTTIVITA’ TRA ITALIANI E L.A. DI ORIGINE: VERA INTEGRAZIONE

15 E’ NECESSARIO PERTANTO:
UN GRUPPO “HIGH VOICE THINK TANK” CAPACE DI AGIRE COME “BRAIN STORM” E GRANDE RICERCATORE DELLA INDISPENSABILE SERENA E TRANQUILA MIGRAZIONE/INTEGRAZIONE (CONSIDERANDO CHE NEL 2050 ROMA SARA’ LA QUARTA META MONDIALE DI IMMIGRANTI SULLA CRESCITA “0” DEGLI ITALIANI)‏ IDEA: IN OGNI PAESE “UE”, VIS A VIS DELLE NUOVE REGOLE PER GLI IMMIGRATI, CI SIANO DEI “COMMIDATTI ASSESORE” PER LAVORARE PRIMA DELLA IMPLEMENTAZIONE DELLE NUOVE REGOLE: ASSIEME AGLI AFFARI ESTERI E PARLAMENTARI, DELLE AMBASCIATE; ASSIEME AI MINISTERI DEGLI INTERNI, I CONSOLATI; E, ASSIEME A TUTTI COLORO, GLI ORGANISMI INTERNAZIONALI E DELLA SOCIETA CIVILE AD HOC.

16 - Ottenere consensi orientati a una governabilità adeguata tra legalitá e diritti umani.
- Politiche pubbliche di pari passo agli accordi multilaterali. - Senza dimenticare l’importante dimensione umana dell’ immigrato e la sicurezza dei cittadini. - Il tema della migrazione deve avere verso l’stero un obbligo di “reciprocitá storica” e di onestá globale economica internazionale (Apertura dei mercati bisogna anche e inanzitutto rispetare libera circolazione umana) e, verso l’interno il carattere trasversale, interistituzionale, politico, sociale, economico e religioso. - Integrazione positiva: sociale + economica. Processo di culturizzazione con l’ integrazione totale/multidimensionale. - Col aiuto dal diritto internazionale fare diventare questa Sfida verso l’unica Realtá come Risposta: La vera, tranquila e serena integrazione dei popoli immigrati AMBASCIATORE AMADOR VELASQUEZ CONSOLE GENERALE DEL PERU, ROMA


Scaricare ppt "PROPOSTA PER UNA SOLUZIONE COERENTE AL FENOMENO DELLA EMARGINAZIONE DEGLI IMMIGRATI, ATTRAVERSO UNA INTEGRAZIONE SERENA E POSITIVA."

Presentazioni simili


Annunci Google