La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola Professioni legali 1212 La difficoltà di scrivere pareri e largomentazione giuridica Fabrizio Fracchia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola Professioni legali 1212 La difficoltà di scrivere pareri e largomentazione giuridica Fabrizio Fracchia."— Transcript della presentazione:

1 Scuola Professioni legali 1212 La difficoltà di scrivere pareri e largomentazione giuridica Fabrizio Fracchia

2 Scuola Professioni legali2 I pareri: organizzare il tempo Scegliere la traccia tra quelle proposte; Analizzare brevemente le questioni principali; Stendere i primi appunti: norme rilevanti, decisioni, ipotizzare la risposta al caso pratico; Individuare lo schema; Scrivere il parere.

3 Scuola Professioni legali3 Struttura del parere Illustrazione del FATTO - descritto in forma personale; - Trovare una chiave di interpretazione personale Inquadramento Presentazione di tutte le norme rilevanti Come riportarle? Evitare la citazione letterale Procedere alla loro illustrazione e descrizione. Evitare, in questa fase, i riferimenti alla giurisprudenza

4 Scuola Professioni legali4 … individuazione del principio giuridico Approfondimento (oggettivo), prescindendo dal caso concreto Affrontare il quesito specifico posto dalla traccia. Un aiuto proviene alla giurisprudenza (che spesso consente di individuare il principio giuridico applicabile) Come riportare la GIURISPRUDENZA? Riferirsi alla massima della sentenza più puntuale e recente che, per la soluzione di un caso simile, applica il principio di diritto evidenziato e illustrato.

5 Scuola Professioni legali5 Come trattare i contrasti giurisprudenziali Quale ordine nellesposizione degli orientamenti: - TESI 1 (sfavorevole per il cliente): principio giuridico, giurisprudenza e …; - TESI 2 (favorevole per il cliente): approfondimento, principio giuridico giurisprudenza e ….

6 Scuola Professioni legali6 … la soluzione In entrambi i casi, si ritorna al caso concreto, esponendo il ragionamento che motiverà la soluzione Riprendere la forma personale e applicare il principio di diritto alla particolare fattispecie esposta nel quesito. Usare un tono espositivo; il tono persuasivo è invece impiegato nella redazione degli atti

7 Scuola Professioni legali7 Come scrivere (o confutare o individuare la fallacia di) di una argomentazione argomentazione Fornisce ragioni per ritenere vero ciò che si asserisce Largomentazione presuppone che possa mancare laccordo; la verità della proposizione non è data per scontata Largomentazione è un insieme di proposizioni; la proposizione può essere vera o falsa si ha una proposizione principale (che indica ciò che si vuol dimostrare) e le altre subordinate forniscono le ragioni per ritenerla vera V. A. Iacona, Largomentazione, Torino 2005

8 Scuola Professioni legali8 Come scrivere (o confutare) unargomentazione Largomentazione può essere composta da uno o più argomenti Gli argomenti sono un insieme formato da una conclusione inferita da una premessa Solitamente le motivazioni sono argomentazioni composte da più argomenti Linferenza è il processo attraverso cui da una proposizione si giunge a ritenere vera unaltra proposizione Largomentazione ha una sua struttura e, quindi, una insieme di regole di inferenza (se a allora b; a e quindi b; oppure: se a allora b; non b, allora non a) Struttura argomentativa è quindi linsieme delle relazioni di subordinazione

9 Scuola Professioni legali9 1° passaggio: individuare il ragionamento Chiarire largomentazione Esplicitare le proposizioni/asserzioni Togliere ciò che non è formulato in modo non chiaro Togliere ciò che è ovvio o superfluo Individuare asserzioni implicite (fallacia dellevidenza soppressa) Però: sono tutti sintomi di irragionevolezza

10 Scuola Professioni legali10 riscrivere la motivazione Parafrasi: Eliminare espressioni anaforiche: dividere in enunciati e, quindi, espressioni comprensibili autonomamente (vero falso) Solo indispensabili No ridondanti No fuorvianti Sostituire espressioni metaforiche con formulazioni non metaforiche

11 Scuola Professioni legali11 Ora individuiamo la struttura argomentativa Indicatori di premessa (dato che.., visto che…) anche nel preambolo Indicatori di conclusione: perciò

12 Scuola Professioni legali12 Riprendiamo il tema delle argomentazioni complesse Può essere utile cerchiare gli indicatori inferenziali e rappresentare le argomentazioni graficamente con diagrammi Spesso ogni premessa richiede concorso delle altre; tutti sostengono la stessa conclusione e non possono sussistere senza le altre Vi sono però argomentazioni convergenti (indipendenti/autonomi e divisibili): spesso nei ragionamenti giuridici due mezze ragioni non autonome

13 Scuola Professioni legali13 Come si valuta la bontà dellargomentazione/motivazione? A) verità premesse (fallacie di premessa: es. semantiche; premessa sembra vera ma non lo è in virtù di qualche caratteristica del significato usato; equivocazione, ambiguità) B) validità dellargomento deduttivo e forza di quello induttivo La verità della conclusione deve seguire dalla premessa, cioè non implicare contraddizione (altrimenti fallacia di inferenza) La verità della conclusione, date certe premesse, deve essere più probabile della sua falsità Attenzione: nelle argomentazioni convergenti (autonome), la probabilità induttiva è di solito alta quanto la probabilità del ramo più forte; nessun ramo è cruciale In quelle non convergenti la probabilità induttiva è bassa se uno dei passi ha una probabilità bassa. Peraltro la menzione di argomenti non rilevanti è sintomo di eccesso di potere Spesso nei ragionamenti giuridici mischiate ragioni non coerenti (tutela ambiente e tutela circolazione) C)Pertinenza delle premesse: sono utili per dimostrare la verità? Fallacia di pertinenza D)Vulnerabilità: fallacia evidenza soppressa

14 Scuola Professioni legali14 Alla ricerca degli errori nellargomentazione (Fallacie: oltre a quelle già indicate…) Errori di inferenza: non sequitur Fallacie di rilevanza Argomento ad ignorantiam: dal fatto che non ci sono prove della verità di una proposizione si inferisce che proposizione è falsa Argomento ad verecundiam: proposizione vera perché è creduta vera da persona autorevole Argomento ad hominem: falsa sulla base del fatto che chi la afferma non è credibile Argomento ad populum: vera perché creduta da tutti Argomenti genetici: riferendosi al processo storico che ha portato a crederla vera Attenzione: questi profili possono però avvalorare la forza di un argomento induttivo

15 Scuola Professioni legali15 Segue: fallacie Analogia impropria: si valorizza una proprietà comune che non è tale Generalizzazione impropria: alcuni elementi hanno alcune caratteristiche e si inferisce che tutti hanno quelle caratteristiche; si è preso campione troppo limitato (pecora nera = tutte nere) Causalità: si inferiscono relazioni causali: a) mangio e ho problemi: mangio perché ho problemi; b) post hoc propter hoc) Di appropriatezza (di solito in modo implicito) la conclusione non è la proposizione della cui validità si sta discutendo; Ignorantia elenchi Petitio principii: affermi ciò che vuoi dimostrare Basta aggiungere premessa o conclusione implicita È una strategia molto utile, posto che spesso le amministrazioni introducono un profilo come premessa e poi nella conclusione (dispositivo) non lo valorizzano o lo trasformano confusamente in un altro contenuto

16 Scuola Professioni legali16 Oltre lerrore: la confutazione e, cioè, largomentazione che mira a dimostrare che largomento non è vero Dimostrare che la condizione di verità della proposizione non è soddisfatta Per confutare una proposizione particolare (es. una cosa ha alcune caratteristiche) dimostrare che tutte le cose non hanno quella caratteristica Per confutare una proposizione generale (tutte le cosa hanno una caratteristica) cercare un controesempio Se è in contraddizione con unaltra, dimostrare che laltra è vera Se è equivalente ad unaltra, dimostrare che laltra è falsa Riduzione allassurdo: si premette la proposizione da confutare e si dimostra che implica una contraddizione; oppure si assume la negazione e si dimostra contraddizione (allora la proposizione è vera) Nel diritto, spesso, si dimostra che la conclusione è contraria alla legge Se è una congiunzione si dimostra che uno dei congiunti è falso; se è una disgiunzione si dimostra che entrambi sono falsi


Scaricare ppt "Scuola Professioni legali 1212 La difficoltà di scrivere pareri e largomentazione giuridica Fabrizio Fracchia."

Presentazioni simili


Annunci Google