La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Innova - MENTI - in rete Liceo Zucchi Nano, micro, ……….. mega, giga νάνος, μιkρός, ……..,μέγας, γίγας PREfissiamo obiettivi comuni ASSE DEI LINGUAGGI Classe.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Innova - MENTI - in rete Liceo Zucchi Nano, micro, ……….. mega, giga νάνος, μιkρός, ……..,μέγας, γίγας PREfissiamo obiettivi comuni ASSE DEI LINGUAGGI Classe."— Transcript della presentazione:

1 Innova - MENTI - in rete Liceo Zucchi Nano, micro, ……….. mega, giga νάνος, μιkρός, ……..,μέγας, γίγας PREfissiamo obiettivi comuni ASSE DEI LINGUAGGI Classe V E

2

3 Il sistema scolastico non deve abbandonare lo studente al mondo della concorrenza ma essere un laboratorio di cittadinanza J.Dewey Coltiviamo la cittadinanza

4

5 …che abbiamo lo stomaco pieno e mangiamo bistecche avvolte nel cellophane senza chiederci da dove vengono o da quali mucche, allevate in modo dis-animale arrivano…

6 o chi in un territorio martoriato dalla fame fa a pezzi un elefante per nutrirsi? Coltiviamo la cittadinanza

7 Un occidentale controcorrente: Serge Latouche Coltiviamo la cittadinanza Quarantanni fa sono andato a lavorare in Africa come esperto di sviluppo. Volevo redimere il continente dalla sua arretratezza. Ma ero anche affascinato dai popoli africani. Studiavo appassionatamente quelle stesse culture che con leconomia contribuivo a distruggere. È stato lì che la contraddizione mi è apparsa chiara

8 Chi crede che sia possibile una crescita infinita in un mondo infinito o è un pazzo o è un economista Kenneth Boulding Coltiviamo la cittadinanza

9 de- ri- dis- sovra- re- iper- pro- sub- a- con- in-

10 Indica una cosa che si trova sopra unaltra o la riveste ( es. soprascarpa) Aggiunta, supplemento ( es. soprannome) Superiorità di grado o di funzione ( es. sovraintendente) Trascendenza ( es. soprannaturale) Conferisce allaggettivo valore di superlativo ( es. sopraffino) Esprime il superamento di un limite ( es. sopravvalutare) Indica una cosa che si trova sopra unaltra o la riveste ( es. soprascarpa) Aggiunta, supplemento ( es. soprannome) Superiorità di grado o di funzione ( es. sovraintendente) Trascendenza ( es. soprannaturale) Conferisce allaggettivo valore di superlativo ( es. sopraffino) Esprime il superamento di un limite ( es. sopravvalutare) Coltiviamo la cittadinanza

11 Sovr-attività, sovra-sviluppo, sovr-abbondanza, sovra-estrazione, sovra-pesca, sovra-pscolo, sovra-consumo, sovra-imballaggio, sovra-rendite, sovra-comunicazione, sovra-cirolazione, sovra-medicalizzazione, sovra-indebitamento, sovr-attrezzatura J.P.Besset in S.Latouche, Breve trattato sulla decrescita serena, Bollati Boringhieri, 2008, p. 56 Sovr-attività, sovra-sviluppo, sovr-abbondanza, sovra-estrazione, sovra-pesca, sovra-pscolo, sovra-consumo, sovra-imballaggio, sovra-rendite, sovra-comunicazione, sovra-cirolazione, sovra-medicalizzazione, sovra-indebitamento, sovr-attrezzatura J.P.Besset in S.Latouche, Breve trattato sulla decrescita serena, Bollati Boringhieri, 2008, p. 56 Coltiviamo la cittadinanza

12 Circolo suicida Inferno Camicia di forza Parola tossica Carosello diabolico

13 camicia di forza circolo vizioso circolo suicida circolo infernale inferno che ci minaccia carosello diabolico parola tossica stupro dellimmaginario camicia di forza circolo vizioso circolo suicida circolo infernale inferno che ci minaccia carosello diabolico parola tossica stupro dellimmaginario Coltiviamo la cittadinanza

14 Dove andiamo? Dritti contro un muro. Siamo a bordo di un bolide senza pilota, senza marcia indietro e senza freni, che sta andando a fracassarsi contro i limiti del pianeta (S. Latouche, Id., p. 11) Dove andiamo? Dritti contro un muro. Siamo a bordo di un bolide senza pilota, senza marcia indietro e senza freni, che sta andando a fracassarsi contro i limiti del pianeta (S. Latouche, Id., p. 11) Coltiviamo la cittadinanza

15 Impero della velocità Cancro Cowboy Alga verde Predatore

16 Coltiviamo la cittadinanza

17 Un bel giorno incoraggiata delluso massiccio di concimi chimici da parte degli agricoltori circostanti una piccola alga verde comincia a prosperare in un grandissimo stagno. Anche se la sua diffusione annua è rapida di una progressione geometrica con fattore 2 nessuno se ne preoccupa. In effetti, anche raddoppiando ogni anno, lalga coprirà lintera superficie dello stagno in trentanni: e al termine del ventiquattresimo anno sarà colonizzato soltanto il 3 per cento dello specchio dacqua! Forse ci si comincerà a preoccupare quando lalga avrà colonizzato la metà della superficie, facendo sorgere una minaccia di eutrofizzazione, cioè di asfissia della vita acquatica. Anche se per arrivare a quel punto ci sono voluti decenni, basterà un solo anno per provocare la morte irrimediabile dellecosistema lacustre. Noi siamo arrivati esattamente al momento in cui lalga verde ha colonizzato la metà dello stagno. Se non agiamo con la massima rapidità e la massima efficacia, quello che ci attende per il nostro futuro è la morte per asfissia (S. Latouche, id., p. 32) Coltiviamo la cittadinanza

18 Lintera umanità professa un unico credo…un unico Dio, il progresso, un unico dogma, leconomia politica, un unico paradiso, lopulenza, un unico rito, il consumo, ununica preghiera, Crescita nostra che sei nei cieli… Ovunque la religione delleccesso venera gli stessi santi –sviluppo, tecnologia, merci, velocità, frenesia-, dà la caccia agli stessi eretici – chi sta fuori dalla logica del rendimento e del produttivismo-, propone ununica morale –avere, mai abbastanza, senza ritegno, poi ricominciare, ancora e sempre. S.Latouche, leconomia come religione, pp.21 ss. Lintera umanità professa un unico credo…un unico Dio, il progresso, un unico dogma, leconomia politica, un unico paradiso, lopulenza, un unico rito, il consumo, ununica preghiera, Crescita nostra che sei nei cieli… Ovunque la religione delleccesso venera gli stessi santi –sviluppo, tecnologia, merci, velocità, frenesia-, dà la caccia agli stessi eretici – chi sta fuori dalla logica del rendimento e del produttivismo-, propone ununica morale –avere, mai abbastanza, senza ritegno, poi ricominciare, ancora e sempre. S.Latouche, leconomia come religione, pp.21 ss. Coltiviamo la cittadinanza

19 […] Si dovrebbe parlare di a-crescita, come si parla di a-teismo, più che di de-crescita. In effetti si tratta proprio di abbandonare una fede o una religione, quella delleconomia, del progresso e dello sviluppo, di rigettare il culto irrazionale e quasi idolatra della crescita fine a se stessa (S. Latouche, id., p. 18) Coltiviamo la cittadinanza

20 a- sovra- in- de- iper- pro- dis- sub- re- con-

21 Latino DE- Allontanamento ( de-portato) Abbassamento / Movimento dallalto verso il basso( de-clinato) Privazione / sottrazione ( de-caffeinato) Latino DE- Allontanamento ( de-portato) Abbassamento / Movimento dallalto verso il basso( de-clinato) Privazione / sottrazione ( de-caffeinato) Latino DIS- Direzione contraria ( es. di-vertire ) La negazione ( es. dis-ordinato ) In italiano ha dato origine a verbi recenti, spesso formati per analogia con voci francesi ( es. de-naturare, de-moralizzare ) Latino DIS- Direzione contraria ( es. di-vertire ) La negazione ( es. dis-ordinato ) In italiano ha dato origine a verbi recenti, spesso formati per analogia con voci francesi ( es. de-naturare, de-moralizzare ) Bisognerebbe fare in modo che il de di de-crescita evocasse lidea dellarretrare per meglio saltare, secondo il significato del latino dis, da cui deriva il prefisso (M. Singleton, in S. Latouche, Id., p. 56) Coltiviamo la cittadinanza

22 Come può il consumatore diventare consumatore felice ? Come può allontanare il desiderio di denaro? Qui, in realtà si pone la questione della de-colonizzazione dellimmaginario. (S. Latouche,La scommessa della decrescita, pag. 114, Feltrinelli 2006) Lavorare diversamente e meno può voler dire ritrovare il gusto del tempo libero (S. Latouche, id., p. 100) Coltiviamo la cittadinanza

23 Parola bomba Il cambiamento di rotta La marcia indietro è una prova di saggezza La ricetta della decrescita consiste nel far di più e meglio Ritorno a unimpronta ecologica corretta

24 Utopia concreta Ufo nel microcosmo politico Parola-bomba Circolo / spirale virtuosa Utopia concreta Ufo nel microcosmo politico Parola-bomba Circolo / spirale virtuosa Marcia indietro Cambiamento di rotta Marcia indietro Cambiamento di rotta Coltiviamo la cittadinanza

25 Ufo nel microcosmo politico Bandiera dello sviluppo Utopia feconda della decrescita Indumenti intimi del sistema

26 Coltiviamo la cittadinanza

27 In questa situazione sarebbe urgente riscoprire la saggezza della lumaca. Infatti La lumaca non solo ci insegna la necessaria lentezza, ma ci impartisce una lezione Ancora più indispensabile. La lumaca –ci spiega Ivan Illich- costruisce la delicata Architettura del suo guscio aggiungendo una dopo laltra delle spire sempre più Larghe, poi smette bruscamente e comincia a creare delle circonvoluzioni stavolta Decrescenti. Una sola spira più larga darebbe al guscio una dimensione sedici volte più grande. Invece di contribuire al benessere dellanimale, lo graverebbe di un peso eccessivo. A quel punto qualsiasi aumento della sua produttività servirebbe unicamente a rimediare alle difficoltà create da una dimensione del guscio superiore ai limiti fissati dalla sua finalità. Superato il punto limite dellingrandimento delle spire, i problemi della crescita eccessiva si moltiplicano in progressione geometrica, mentre la capacità biologica della lumaca può seguire soltanto, nel migliore dei casi, una progressione aritmetica (S. Latouche, Id., p. 33) Coltiviamo la cittadinanza

28 Alleconomia del cow-boy, fondata sulla rapina e sul saccheggio delle risorse naturali, bisogna sostituire leconomia del cosmonauta, per la quale la Terra è diventata una nave spaziale unica, sprovvista di riserve illimitate, sia per attingervi risorse che per versarvi i suoi rifiuti Inquinanti (S. Latouche, Id., p. 26) Per spiegare come leconomia devessere modificata per salvaguardare luomo e il pianeta, Latouche impiega unanalogia tra leconomia della crescita, rapace e priva di scrupoli come il cow-boy, e quella della de-crescita, cauta e rispettosa di ambienti e individui come il cosmonauta, che esplora una nuova realtà senza operare saccheggi e violenze di sorta. Così dovrebbe essere anche leconomia, e non concepire il nostro pianeta come illimitato fornitore di risorse e recettore di rifiuti. Coltiviamo la cittadinanza

29 RidistribuireRidurre Restituire Ristrutturare Rilocalizzare Nord Ritrovare Reintrodurre Recuperare Rivalutare Riconcettualizzare Sud Rinnovare Coltiviamo la cittadinanza

30 - Ripetizione (rivedere) - Ingrandimento (rimbombare) - Reciprocità (ricambiare) - Movimento contrario, inverso (riorientare) - Valore intensivo (ricolmare) - Ripetizione (rivedere) - Ingrandimento (rimbombare) - Reciprocità (ricambiare) - Movimento contrario, inverso (riorientare) - Valore intensivo (ricolmare) Coltiviamo la cittadinanza

31 In Latouche il prefisso RI- si carica di una valenza ideologica molto forte, perché il progetto della de-crescita è strettamente connesso alla disponibilità a RI-modulare tutta una serie di aspetti del sistema attuale, che risultano dannosi per luomo e per il pianeta Al centro del circolo virtuoso della rivoluzione culturale delle otto > sta comunque una > che si ritrova in tutte le altre: resistere (S. Latouche, Id., p. 56) Al centro del circolo virtuoso della rivoluzione culturale delle otto > sta comunque una > che si ritrova in tutte le altre: resistere (S. Latouche, Id., p. 56) Coltiviamo la cittadinanza

32 «Anni fa ho incontrato un contadino laotiano. Stava seduto sul bordo di un campo e non faceva nulla. Gli ho chiesto: che fai? Ha risposto: ascolto il riso che cresce. J 'écoute le riz pousser. Ritroviamo il piacere della vita, prima dell'ansia di fare» S. Latouche, Intervista a Paolo Rumiz del 23 sett «Anni fa ho incontrato un contadino laotiano. Stava seduto sul bordo di un campo e non faceva nulla. Gli ho chiesto: che fai? Ha risposto: ascolto il riso che cresce. J 'écoute le riz pousser. Ritroviamo il piacere della vita, prima dell'ansia di fare» S. Latouche, Intervista a Paolo Rumiz del 23 sett Coltiviamo la cittadinanza

33 ANALOGIA: (dal lat. analogia e dal greco analogia, der. di analogizomai = calcolare proporzionalmente) 1. Rapporto di somiglianza tra alcuni elementi costitutivi di due fatti o oggetti, tale da far dedurre mentalmente un certo grado di somiglianza tra i fatti o gli oggetti stessi 2. In linguistica, il principio della costanza e regolarità di rapporti tra gli elementi linguistici 3. Nella scienza, funzione euristica (mi permette di condurre una ricerca) 4. In storia, funzione ermeneutica (mi permette di condurre un ragionamento METAFORA: (dal lat. Metaphora e dal greco metafora, meta + ferw) 1. Sostituzione di un termine proprio con uno figurato, in seguito a una trasposizione simbolica di immagini 2. In semantica, la metafora è più propriamente il processo per cui una parola si arricchisce di nuovi significati, per estensione

34 Coltiviamo la cittadinanza PREFISSO: (da praefixus, p. pass. sost. Di praefigere) 1. Morfema messo davanti alla radice o al tema per precisarne, modificarne o capovolgerne il significato CRESCITA: (da crescere) 1. In economia, fenomeno inerente soprattutto ai sistemi economici moderni, un contesto caratterizzato da un incremento nello sviluppo, che riguarda loccupazione, il capitale, i consumi, la ricerca scientifica, le nuove applicazioni tecnologiche, la produzione di merci e l'erogazione di servizio. DESCRESCITA: De + crescere (da de-crescere) 1. Sistema economico ecologista, anticapitalista, umanista ed anticonsumista. La Decrescita è basata su principi ecologici, più in generale biologici, in contrapposizione con quelli che regolano i sistemi vincolati alla crescita economica. Si possono rintracciare due correnti: i Decrescitisti Radicali, sostenitori di una decrescita pura, ed i Decrescitisti Moderati, sostenitori di una decrescita sostenibile

35 Coltiviamo la cittadinanza RICICLARE: Ri + ciclo (dal lat. cyclus e dal greco kuklos) 1. Nella tecnica, riportare in ciclo una parte della materia in circolazione 2. Riutilizzare un materiale di scarto o di rifiuto RIUTILIZZARE: Ri + utilizzare (da utiliser) 1. Utilizzare di nuovo un oggetto per usi uguali, diversi e, più spesso, secondari rispetto al precedente, per lo più con l idea di un ulteriore sfruttamento delle possibilità residue RICONDURRE: Ri + condurre (da re-ducere) 1. Limitare, diminuire in modo opportuno e conveniente RILOCALIZZARE: Ri + localizzare (da localiser) 1. Circoscrivere o attribuire di nuovo a una zona opportunamente limitata o individuata qualcosa RICONCETTUALIZZARE: Ri + concettualizare (da conceptus) 1. Rielaborare in forma e struttura di concetto.

36 Coltiviamo la cittadinanza RISTRUTTURARE: Ri + strutturare (da struere) 1. Dare una nuova struttura o modificare sostanzialmente quella esistente RIDISTRIBUIRE: Ri + distribuire (da re-dis-tribuo) 1. Distribuire nuovamente o modificare i criteri della precedente distribuzione RIVALUTARE: Ri + valutare (da valeo) 1. Restituire mediante opportuni provvedimenti, lì importanza e il valore economico

37 BIBLIOGRAFIA -S. Latouche, Breve trattato sulla decrescita serena, Bollati Boringhieri, Id., La scommessa della decrescita, Feltrinelli, Id., Laltra Africa tra dono e mercato, Bollati Boringhieri, Id., Leconomia come religione, Lettera internazionale, Economia Pianeta - Id., intervista a Paolo Rumiz del 23 settembre H. Putnam, Il pragmatismo: una questione aperta, Laterza, J. Dewey, Scuola e società, La Nuova Italia, G.Lakoff-M.Johnson, Metafora e vita quotidiana, Bompiani, Dizionario della lingua italiana, Zanichelli ed. - Dizionario etimologico della lingua italiana, Zanichelli ed. - Dizionario della lingua latina a cura di Castiglioni e Mariotti, Loescher ed. SITI INTERNET -www.chetempochefa.itwww.chetempochefa.it - -www.wikipedia.itwww.wikipedia.it -www.google.it Coltiviamo la cittadinanza


Scaricare ppt "Innova - MENTI - in rete Liceo Zucchi Nano, micro, ……….. mega, giga νάνος, μιkρός, ……..,μέγας, γίγας PREfissiamo obiettivi comuni ASSE DEI LINGUAGGI Classe."

Presentazioni simili


Annunci Google