La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Catching Up, Forging Ahead, and Falling Behind Moses Abramovittz Presentazione di: C aroprese Rossella A.A. 2005/2006 Corso di Laurea Specialistica in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Catching Up, Forging Ahead, and Falling Behind Moses Abramovittz Presentazione di: C aroprese Rossella A.A. 2005/2006 Corso di Laurea Specialistica in."— Transcript della presentazione:

1 Catching Up, Forging Ahead, and Falling Behind Moses Abramovittz Presentazione di: C aroprese Rossella A.A. 2005/2006 Corso di Laurea Specialistica in Economia Applicata Economia Della Crescita

2 Oggetto di studio Oggetto di studio : limpetuosa crescita della produttività registrata nel periodo immediatamente successivo alla Seconda Guerra Mondiale, riguardante i paesi Occidentali. Dati di riferimento: t abelle di dati Time Series di Angus Maddison del prodotto per lavoratore per nove anni chiave Periodo di Studio: dal 1870 al 1979 Soggetto: l ivelli di crescita della produttività di 16 paesi industrializzati (Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Giappone, Olanda, Norvegia, Svezia, Svizzera, Regno Unito, USA).

3 Fra le diverse spiegazioni della crescita produttiva post-bellica, vi è lipotesi della possibilità per lindustrializzato Ovest di apportare, nella produzione, una larga porzione di tecnologia non ancora sfruttata. Gran parte di questa tecnologia inesplorata era intrinseca nei metodi di produzione e di organizzazione dellindustria e del commercio degli USA, non ancora assunti negli altri paesi dellOvest. In questo senso gli USA sono visti come Paese Leader, mentre gli altri come Follower, i quali avevano lopportunità di fare Catch Up (mettersi alla pari) La possibilità di catch up suggerisce una più generale ipotesi: i livelli di produttività dei paesi tendono a convergere ed esiste la possibilità dellemergere di nuovi paesi leader.

4 Lipotesi di catch Up Asserisce che lessere indietro nel livello di produttività apporta un potenziale per un rapido avanzamento. Nei confronti tra paesi, i tassi di crescita della produttività tendono ad essere inversamente relazionati con i livelli iniziali di produttività. Idea centrale: essa ha a che fare con il livello di tecnologia intrinseco allo stock di capitale di un paese: nel paese conducente si può supporre che la tecnologia intrinseca al suo stock di capitale sia, al momento dellinvestimento, sulla frontiera della tecnologia. Letà tecnologica dello stock è identica alla sua età cronologica. Quando il paese leader sostituisce il vecchio stock di capitale, laccrescimento nella produttività è limitato dallavanzamento di sapere tra il tempo di quando il vecchio capitale è stato installato e quello in cui è stato sostituito.

5 I paesi che si trovano in posizioni più arretrate rispetto alla frontiera, hanno potenzialità maggiori per fare un salto più consistente. Più ampio è il gap tecnologico tra leader e follower, più veloce sarà per il secondo il processo di catch up ci si attende un tasso di crescita maggiore nel paese follower. Carattere Auto-limitante: a seguito del processo di catch up, la possibilità di fare un ulteriore ampio salto in avanti, sostituendo la tecnologia obsoleta, si riduce: il potenziale di crescita di un follower si indebolisce al convergere del suo livello di produttività a quello del paese leader.

6 Estensioni Qualificazioni (1)lopportunità tecnologica incoraggia una rapida crescita dello stock di capitale per 2 vie: a) il progresso tecnologico riduce il prezzo dei beni capitale relativo al prezzo del lavoro; b) il tasso di aumento del rapporto capitale-lavoro tende ad essere più alto; (2)la crescita della produttività fa anche crescere in aggregato loutput; (3)larretratezza apporta opportunità per la modernizzazione tecnologia; (4)se i paesi a livelli relativamente bassi di industrializzazione contengono un largo numero di lavoratori ridondanti, emerge unopportunità di crescita produttiva attraverso una migliore allocazione del lavoro. capacità sociale: (Ohkawa, Rosovsky) caratteristiche sociali radicate in un paese. Dipendono dal contenuto delleducazione, intrinseco nella popolazione e degli apparati istituzionali, dalle modalità organizzative delle imprese, dagli aspetti generali del sistema economico: apertura alla competizione, operare di nuove imprese, innovazioni di prodotto e di processo. Le potenzialità dei paesi di implementare processi di catch up per una rapida crescita, è forte non quando esso è arretrato senza qualificazione, piuttosto quando esso è tecnologicamente arretrato ma socialmente avanzato. Il ritmo al quale il potenziale di catch up è realizzato dipende ancora da un altro set di cause indipendenti da quelli governanti lo stesso potenziale: facilità di diffusione della tecnologia: canali di comunicazione tecnologica internazionale, società multinazionali, stato del commercio internazionale e di investimento del capitale; Condizioni che facilitano (o impediscono) il cambiamento strutturale: nella distribuzione occupazionale e industriale della forza lavoro, nella locazione geografica dellindustria e della popolazione, nei fattori che controllano la migrazione interna e internazionali; Condizioni macroeconomiche e monetarie che incoraggiano linvestimento di capitale e la crescita delleffettiva domanda. Qualificazioni

7 Il Processo di catch up I paesi che sono tecnologicamente più arretrati, hanno maggiori potenzialità di generare una crescita più rapida rispetto a quelli più avanzati, purché le loro capacità sociali siano sufficientemente sviluppate in modo da poter sfruttare con successo le tecnologie già assunte dai paesi leader. Il ritmo al quale il potenziale di catch up è realizzato in un particolare periodo di tempo, dipende da fattori che limitano la diffusione tecnologica, il tasso di cambiameneto strutturale, laccumulazione di capitale, lestensione della domanda. Il processo di catch up tende ad essere auto-limitante come i followers convergono verso i leaders.

8 Evidenze empiriche nel processo di catch up Lo studio è limitato a 16 paesi e prende in considerazione le stime del prodotto per lavoro orario, per nove anni chiave dal 1870 al Le stime del periodo post bellico sono aggiustate in base a quelle relative a Kravis. Lautore ha compresso il messaggio di questi dati in tre misure:

9

10 Tabella 3 Dalla tabella 3, infatti si evince che in alcuni anni chiave la produttività degli USA è stata superata da quella di Australia, Belgio, Olanda e Ragno Unito. Lautore ha però ritenuto fuorviante considerare i primi tre paesi come leaders tecnologici in quanto il loro relativo vantaggio di quel periodo è dovuto principalmente a una notevole situazione favorevole nelle risorse naturali. (1) Medie dei livelli di produttività dei diversi paesi in rapporto a quella degli USA, il quale è stato il paese conducente per la maggior parte del periodo considerato. Cè da precisare che come produttività leader è stata trattata quella degli USA, ma in alcuni casi anche quella della Gran Bretagna (per la quale i valori sono riportati tra parentesi negli anni 1870 e 1890).

11 Lautore ha calcolato queste medie per ognuno dei nove anni chiave al fine di verificare se i livelli di produttività dei followers, come un unico gruppo, tendano a convergere verso quelle del leader. (2) Misure di varianza intorno ai livelli medi della produttività. Questa fornisce una verifica alla questione se i paesi che partono da livelli relativamente più bassi di produttività tendano ad avanzare più velocemente rispetto a quelli che partono da livelli iniziali più alti; (3) Rango delle correlazioni tra i livelli iniziali di produttività e i tassi di crescita. Se il potenziale apparentemente inerente allarretratezza tecnologica è stato realizzato, ci dovrebbe essere una qualche correlazione inversa, con valori dei coefficienti crescenti allaumentare della sua forza rispetto ad altri fattori. …….ma… ………Problemi nelle misure!

12 Le misure non mostrano la variazione nella ricchezza delle risorse naturali in relazione alla popolazione:i livelli di produttività del lavoro non sono dei riflessi puri dei livelli di tecnologia essi rifletteranno, quindi, anche i livelli di capitale riproducibile, umano e fisico, i quali possono anche essere indipendenti dai livelli tecnologici. Le misure dei tassi di crescita della produttività del lavoro saranno influenzati dal ritmo di accumulazione del capitale: le differenze nei tassi di accumulazione possono riflettere le opportunità dei paesi di fare avanzamenti tecnologici, ma il tasso di formazione del capitale può anche dipendere dalle potenzialità di avanzamento tecnologico del paese. Le misure niente assegnano alle varie abilità dei paesi di assumere attuali best- prectice della tecnologia per ragioni diverse di quelle legate alle capacità sociali: accesso alle economie di scala se la tecnologia avanzata in ogni momento è fortemente dipendente dalla scala e se esistono ostacoli al commercio (frontiere nazionali, politiche, ecc), i grandi paesi avranno un più forte potenziale di crescita rispetto ai più piccoli Ci sono molte ragioni per supporre che le misure presentate non mostrino chiaramente le aspettative implicate dalle ipotesi di catch up. Avremo qualche utilità se sarà possibile cogliere qualche aspetto che identifichi le ragioni per cui le connessioni tra livelli produttivi e tassi di interesse sembrino essere forti in qualche periodo e deboli in altri.

13 Cosa emerge Dalla tabella 1 (col 1) si evince che il gruppo dei follower non ha guadagnato terreno sugli USA in un periodo più lungo di un secolo; Lindicazione di una quasi nulla convergenza è molto più forte di quando la tabella non mostri: le misure della produttività riflettono (non solo leffetto del gap tecnologico ma) anche le differenze nelle risorse naturali disponibili (+ favorevoli in America) () Dalla tabella 1 (col 2) emerge linfluenza del potenziale di catch up: la varianza fra i livelli di produttività dei 15 Followers declina drasticamente tra gli stati in modo continuo da un anno chiave allaltro, con la sola eccezione del periodo della Seconda Guerra Mondiale. La correlazione inversa tra i livelli iniziali di produttività nel 1870 e i tassi di crescita nel lungo periodo diventa più forte, fino ad arrivare a un coeff. di corr./ne del nellarco di 109 anni. Anche in questo caso si rileva una inversione nel periodo della seconda guerra mondiale: si registra, infatti un coefficiente positivo, +0.48, presumibilmente per caso. Il fermo declino delle misure di varianza e la forte correlazione dei coefficienti sembra suggerire che il gap di produttività costituisce davvero una potenzialità per una veloce crescita che ha i suoi effetti nel lungo periodo.

14 Se consideriamo periodi più brevi, la convergenza fra il gruppo dei followers varia marcatamente da periodo a periodo: prima della Seconda Guerra Mondiale essa operava con moderata forza, per poi incidere con molta più forza un quarto di secolo dopo. Perché? Prima della Prima Guerra mondiale il settore agricolo era predominante e le capacità sociali non erano ancora abbastanza sviluppate. Seguirono poi gli effetti della Prima Guerra Mondiale e della Grande Depressione. La Seconda Guerra Mondiale aumentò il gap della produttività media tra gli USA e i paesi più poveri. Nel periodo post-bellico emergono i tre elementi necessari per iniziare il catch- up: 1) avanzamento tecnologico, 2) competenze sociali più evolute, 3) condizioni che favorirono la realizzazione del potenziale. Cè comunque da sottolineare che il campione considerato è distorto dal fatto che esso è costituito esclusivamente da paesi che sono entrati con successo nel processo di crescita economica moderna, e sono riusciti ad acquistare le caratteristiche educazionali e istituzionali necessarie. E improbabile che un campione più comprensivo di paesi ci mostrerebbe la stessa tendenza nei livelli di produttività.

15 Andare in testa e tornare indietro Lipotesi di catch up, nella sua formulazione più semplice, non prevede cambiamenti di leadership o nelle classificazioni degli stati. Essa contempla solo una riduzione nei differenziali produttivi tra paesi. Levidenza empirica mostra, però, molti cambiamenti sia nelle fila dei paesi ( tra il 1870 e il 1979 lAustralia perde 8 posizioni, lItalia 2,5, Svizzera 8 e Regno Unito 10) e anche un cambio di leadership dallUSA alla Gran Bretagna verso la fine dello scorso secolo. Oggi cè unestesa ferma opinione dellavanzamento di Giappone e altri paesi in via di industrializzazione che puntano a candidarsi per le posizioni di leadership, a discapito di America e Europa.

16 Interazione tra Followers e Leaders Interazione tramite il commercio: lipotesi di catch up (nella sua versione semplice) presuppone che tale processo può essere perseguito attraverso un unico aspetto delleconomia: la tecnologia che i followers prendono a prestito dai leaders, per intraprendere i processi di catch up, con possibili effetti negativi sul commercio dei secondi. (Vedi Giappone contro Europa e USA) Una evidenza empirica per riflettere! Laumento dellindustria tessile britannica (paese leader) durante la prima rivoluzione industriale, attirò molti lavoratori irlandesi, decurtando il paese di manodopera: esempio di effetti negativi dellincombenza del paese leader sul follower. Interazione attraverso i movimenti di popolazione: nel dopoguerra si registrarono movimenti migratori dai paesi poveri del sud Europa e nord Africa verso i paesi del Nord Europa indotti dalle differenze nei redditi. Queste migrazioni favorirono la produttività dei paesi destinatari, grazie allo sfruttamento delle economie di scala e allapprovviggionamento di capitale umano necessario a sostenere la rapida crescita.

17 Interazione via flussi di capitale: una familiare generalizzazione vede la tendenza del fluire dei capitali dai paesi con alti redditi ma bassa crescita verso quelli con caratteristiche opposte, ossia dai leaders ai followers. Considerando però i nuovi investimenti, i flussi possono essere rovesciati dalla maturazione dei vecchi investimenti. Interazione attraverso i flussi di tecnologia applicata: il passaggio del flusso di tecnologia dal leader ai followers è la vera essenza del processo di catch up. Ma come il gap tecnologico si restringe e in alcuni campi il follower supera il leader, si può verificare una inversione di tendenza: il secondo può riguadagnare terreno prendendo a prestito la nuova tecnologia dai primi.() Sviluppo come costrizione al cambiamento: il capitale tangibile Lo stock di capitale di un paese è costituito da un complesso di elementi tra di loro collegati e costruiti per lavorare insieme, per cui la sostituzione di una sua componente con una nuova, genera dei costi di sostituzione. Questa operazione è efficiente quando tutti i costi e i benefici sono interni allimpresa che li effettua. Nelle economie avanzate, però, accade che larghe accumulazioni di capitale sono divise tra diverse imprese e tra autorità pubbliche e private, per cui il processo di sostituzione di capitale vecchio con nuova tecnologia può essere difficile o ritardato.

18 Sviluppo come costrizione al cambiamento: Capitale intangibile e Istituzioni Politiche Gli USA sono stati per molto tempo il paese leader dal punto di vista della produttività nei periodi pre e post bellici. Ma con levoluzione della tecnologia e in particolar modo con lavvento dellinformatica e delle tecnologie dellinformazione, le burocratiche organizzazioni delle imprese dovevano adeguarsi ai rapidi cambiamenti. In particolar modo la grande crescita nei redditi portò lemergere di nuovi tipi di bisogni, come la salvaguardia dellambiente, che generarono nuovi gruppi di interesse. La conseguenza di queste circostanze è la cosiddetta Mixed Economy dellovest, un complesso sistema di tasse, regolazione e attività pubblica che si estese rapidamente durante il boom economico degli anni 50, fino ai suoi massimi livelli negli anni 70. Lattività governativa supportò leducazione, la ricerca e linformazione anche se si possono rilevare dei costi a livello individuale: i cambiamenti nelle prospettive di gruppi stabiliti, le trasformazioni negli assetti familiari, ecc.

19 Concludendo L e differenze tra paesi nei livelli produttivi creano forti potenzialità per una successiva convergenza, purché i paesi siano dotati di adeguate capacità sociali per assorbire la nuova tecnologia. Si ricordi però che esse si sviluppano solo lentamente, limitando di fatto il potenziale tecnologico. Il ritmo di realizzazione di tale potenziale dipende anche da altre condizioni che governano la diffusione della tecnologia, la mobilità delle risorse,e il tasso di investimento. Le misure non mostrano il carattere auto-limitante che lipotesi di catch up, nella sua forma più semplice, suggerisce. Fattori sociali e politici possono influire sulle capacità sociali necessarie allavanzamento tecnologico. Grossi cambiamenti nelle classifiche dei livelli di produttività dei paesi si verificano a causa sia di fattori esogeni al processo di convergenza, sia a seguito dei processi di catch up. La convergenza di lungo periodo a cui si perviene in questo articolo, è solo una tendenza che emerge in media nellesperienza di un limitato gruppo di paesi.

20 Grazie per lattenzione !


Scaricare ppt "Catching Up, Forging Ahead, and Falling Behind Moses Abramovittz Presentazione di: C aroprese Rossella A.A. 2005/2006 Corso di Laurea Specialistica in."

Presentazioni simili


Annunci Google